Tele fundraising per organizzazioni no profit softlab

763 views

Published on

Softlab Terzo Settore presenta il suo servizio di donor care: una consulenza a 360°, dalla progettazione della campagna al reporting finale.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
763
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
23
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tele fundraising per organizzazioni no profit softlab

  1. 1. Tele FundraisingRaccolta di fondi telefonica e ricerca dimarketing per organizzazioni non profit Novembre 2012
  2. 2. Cosa facciamo …Effettuiamo un vero e proprio servizio di “donor care” a360°, dalla consulenza su come impostare la campagna, alla raccolta di fondi telefonica vera e propria, coneventuale attività di back office e reporting sintetico e di dettaglio.
  3. 3. La nostra mission … Non siamo e non ci sentiamo un “call center” perché il nostro lavoro – e ciò che ci piace fare – è di raccoglierefondi o promuovere “buone cause” attraverso il telefono,e per questo riusciamo a trasmettere il nostro entusiasmo anche al donatore o al prospect. In pratica…Offriamo al costo di un servizio di telemarketing, o megliodi tele-fundraising, un vero e proprio servizio di gestione sostenitori.
  4. 4. Si possono convincere gli altri con leproprie ragioni, ma li si persuade solo con le loro! Joseph Joubert
  5. 5. Cosa facciamo… Gestire numeri Promuovere verdi (presidio std. Integrare altri canali di sostegno/adozione 9-21 lu-ve 10-13 raccolta, p.es. internet a distanza sa, estendibile) o mass media Realizzare Gestire e campagne one-to-onenormalizzare le liste di sensibilizzazione e dei donatori informazione Migliorare la regolarità Acquisire nuovi dell’afflusso delle donatori (chiamate su donazioni/quote liste “fredde”) associative Riattivare donatori (conversione alla lapsed o very-lapsed domiciliazione bancaria) Ricercare numeri telefonici mancanti Realizzare campagne Gestire campagne anche manualmente specifiche per le outbound non imprese standard (interviste, Aumentare le quote campagne informative) associative (upgrade) o e special appeals le donazioni
  6. 6. Inoltre possiamo… Gestire il back office legato alle campagne: gestire gli incassi, spedire materiale personalizzato, effettuare data entry (anche attraverso collegamento remoto con le banche dati delle organizzazioni o viceversa), scambiare dati con altri fornitori (p.es. allestimento, stampe postalizzazione) Curare la comunicazione redigendo gli script e l’eventuale materiale da inviare (pledge, fulfillment ecc.) Fornire reporting personalizzato anche di grande dettaglio sia sull’andamento delle attività che su analisi segmentate per target, iniziativa e servizi Dare supporto all’organizzazione a 360 gradi per il telefundraising Fornire consulenza sulla pianificazione delle campagne/azioni, dalla profilazione del target fino all’analisi del ROI Gestire segreterie organizzative per banchetti remoti Realizzare campagne di sensibilizzazione del volontariato o di recruitment di volontari
  7. 7. E ancora…• Indagini di customer satisfaction – Partendo dalle nostre esperienze di Gestione dei Sistemi di Qualità (Iso 9000:2001) forniamo un modello per la raccolta delle qualità attesa e di quella percepita per verificare lo stato dei nostri servizi• Indagini di marketing – Con un’applicazione di survey disponibile su web possiamo monitorare, in tempi strettissimi e avere report in tempo reale, le campagne di programma o di raccolta fondi (opinioni, atteggiamenti e comportamenti), la valutazioni dei nostri strumenti di comunicazione, la rilevazione dell’efficacia (ricordo spontaneo o stimolato)• Customer profiling – Attraverso analisi campionaria (con quantità molto ridotte) possiamo costruire un profiling completo dei target e preparare l’arricchimento dell’analisi con i dati informativi posseduti dall’organizzazione• Indagini on-line – In questo caso l’attività di telemarketing è di supporto al questionario messo on-line per attività di sollecitazione o aiuto nella compilazione• Segreteria organizzativa per eventiTutto ciò viene sviluppato nel pieno rispetto della vigente normativa sulla privacy
  8. 8. Come lo facciamo…• Effettuando un vero e proprio “donor care”, in completa sinergia con il cliente anche nelle modalità di comunicazione e nella gestione amministrativa• Curando in modo particolare la selezione e la formazione dei caller, che sono qualificati, motivati ed esperti• Avvalendoci di personale specializzato, qualificato, motivato ed esperto. Il personale è specificamente formato per terzo settore, avendo maturato negli anni una notevole esperienza.• Utilizzando metodologie diversificate per i diversi contesti operativi
  9. 9. Come lo facciamo…• Personalizzando le chiamate in modo che il donatore, sostenitore o socio si senta “unico” e non uno tra tanti a cui si chiedono ancora soldi• Curando le chiamate in modo che accanto alla richiesta economica ci siano sempre delle informazioni interessanti per il donatore, così ogni chiamata si chiude con reciproca soddisfazione, indipendentemente dalla donazione. Ci basta che ci vengano fornite le informazioni (qualche volta anche in forma anonima) saremo noi a metterle nei formati adatti alla comunicazione• Effettuando la supervisione e l’aggiornamento costante delle chiamate e dei contenuti
  10. 10. Come siamo organizzati…Il gruppo è composto da: – 3 Operation Manager esperti di Fund Raising, in grado di fare anche attività di consulenza – 4 Team Leader che possono coordinare vari gruppi di caller – 4 formatori in grado di impostare al meglio e rapidamente ogni tipologia di campagna – 20 caller specializzati nella raccolta di fondi telefonica – 20 caller junior – Sistema di CRM per lo scambio dei dati – 1 Consulente di primo piano per la privacy – Supporto per la parte tecnologica da parte di una delle maggiori società private di informatica – 1 Consulente di marketing sociale
  11. 11. I nostri principi ispiratori Crediamo che il telemarketing sia, inIl valore del sostenitore non si determina solo in termini di tutto ciò, uno strumento fondamentale: il contribuzione, ma in relazione anche alla forza del suo sostenitore sente “finalmente” la nostra consenso. Cerchiamo sempre di creare un senso di voce e non deve vederci solo attraversoappartenenza e indispensabilità, perché da questa nasce la web e carta! La vostra più grande migliore forma di solidarietà e di promozione e sorpresa sarà nello scoprire quanta proselitismo. attenzione e piacere ritroverete nei Riteniamo che l’attività di vostri sostenitori informandoli per interazione tra impresa sociale non telefono. profit e cittadini (e donatori) non La conoscenza reciproca è uno passa soltanto attraverso un strumento fondamentale per contributo economico, ma motivare e creare un processo di soprattutto attraverso uno scambio identificazione: “l’informazione di informazioni. Ad ogni contributo ottenuta attraverso la va il nostro ringraziamento. E, comunicazione personale è più viceversa, il nostro ringraziamento è efficace nell’influenzare le persone un ritorno di informazione per il di quanto lo siano le informazioni nostro sostenitore ottenute dai mass media” . Crediamo che nelle organizzazioni sociali la comunicazione personale ha una motivazione meta - economica: il sostegno è un atto di “fiducia” e di “delega”. L’organizzazione ha pertanto un vero e proprio “debito di informazione”.
  12. 12. Benchmark 2011 Importo medio ATTIVITA SI/CU su base NOTE annuale Upgrade 50-60% € 20- 30 delta si propone mensilizzazione Conversioni attivi 20% € 50 tra effettivi e promesse - si propone upg Conversioni lapsed 15% € 50 tra effettivi e promesse - si propone upg Cilck&Call 15% € 50 tra effettivi e promessese Riattivazioni Rid 40% n.d si propone upg e mensilizzazione Riattivazioni Carte 80% n.d si propone upg e mensilizzazione Recupero -Rinnovi 90% n.d si propone conversione e upgWelcome e Thank you calls 90-100% n.d verifica di tutti i dati anagrafici e bancari Loyality Calls 90-100% n.d Fidelizzazione dei donatori regolari Qualification Calls 90-100% n.d Verifica di tutti i dati anagrafici e bancari.
  13. 13. Contatti Softlab S.p.A. è una Romatech-company specializzata nella Via Valentino Mazzola, 66 progettazione, produzione e Tel: 06.510391sviluppo evolutivo di tecnologie, E-Mail: softlab@soft.it sistemi, soluzioni e outsourcing in ambiente Information Mario Belli Milano Technology. Via Clemente Prudenzio, 16 m.belli@soft.it Tel: 02.50981SOFTLAB TERZO SETTORE ha da Roma E-Mail: milano@soft.it tempo deciso di adottare Padova un’ottica di Qualità Totale. Via Savonarola, 217 Tutti i nostri servizi sono Tel: 0498.235820 certificati: E-Mail: padova@soft.it“Progettazione, realizzazione egestione dei servizi di relazione Napoli con il pubblico, contact Via dei Campi Flegrei, 34center, fundraising managemen E-Mail: napoli@soft.it t, data entry, telemarketing e call center sono certificati Palermo ISO9001:2008”. Via Ercole Bernabei, 51 Il contenuto di questa presentazione è strettamente confidenziale e ne è vietata la duplicazione, la E-Mail: palermo@soft.it distribuzione, l’alterazione, la stampa e la commercializzazione con qualsiasi mezzo senza la previa autorizzazione scritta da parte di Softlab S.p.A.
  14. 14. Le Referenze

×