Presentazione sistemi operativi meli marco

942 views

Published on

Presentazione sui sistemi operativi

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
942
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione sistemi operativi meli marco

  1. 1. Presentazione Sistemi <ul><li>Meli Marco 4°B Informatica Abacus </li></ul>
  2. 2. Introduzione <ul><li>Per ogni azione che svolgiamo con il nostro computer c’è un applicativo che provvede a dialogare con il sistema. </li></ul><ul><li>Il dialogo tra utente e hardware è mediato dal sistema operativo. </li></ul><ul><li>Si considerino, le attività svolte da un programmatore che sta sviluppando un programma applicativo, per esempio un programma che visualizza sul video la frase “ Hello world ”. Si possono osservare un insieme di attivita’ che coinvolgono diversi software. Il codice del programma sviluppato, per esempio in linguaggio C, è inserito nel computer utilizzando un editor di sistema. In seguito il file contenente il programma sorgente è trasformato dal compilatore del linguaggio C nel corrispondente programma oggetto, memorizzato in un altro file. </li></ul><ul><li>Per trasformare il programma oggetto in un programma eseguibile si utilizzano I servizi di un linkage editor, che collega I diversi moduli dell’applicazione. Alla fine, grazie ai servizi del sistema operativo può essere eseguito. </li></ul>
  3. 3. Aspetti e compiti del Sistema Operativo <ul><li>Un sistema per gestire il dialogo utente-computer: </li></ul><ul><li>I moderni PC possono funzionare con diversi S.O. nei quali facendo un click su un’icona di un’applicazione viene avviata l’esecuzione senza che l’utente sappia cosa stia succedendo realmente. </li></ul><ul><li>Per l’utente conoscere un S.O. significa conoscere i comandi da mandare per ottenere gli effetti desiderati. </li></ul>
  4. 4. Aspetti e compiti del Sistema Operativo <ul><li>Un’ interfaccia tra le applicazioni e le risorse del computer: ha fondamentalmente lo stesso scopo descritto nella diapositiva precedente: nascondere la complessità dell’hardware all’utente e alle applicazioni software. </li></ul>
  5. 5. Aspetti e compiti del Sistema Operativo <ul><li>Un sistema per gestire la condivisione delle risorse: tutte le risorse del sistema, in particolar modo la CPU devono eseguire molti programmi come se ogni utente avesse un computer dedicato. La memoria centrale deve essere condivisa da tutti gli utenti ma impedendo che un programma occupi lo spazio già assegnato a qualcun altro. Il sistema operativo, inoltre, deve proteggere i file di ogni utente da malfunzionamenti, guasti accidentali dei dispositivi e riservatezza delle informazioni memorizzate nei file. </li></ul>
  6. 6. Aspetti e compiti del Sistema Operativo <ul><li>Un sistema per ottimizzare l’uso delle risorse: la condivisione delle risorse, oltre che possibile, deve essere efficiente. Si osservi che la necessità della condivisione delle risorse del sistema non è più limitata ai grandi computer che supportano la multiutenza, ma è anche un’esigenza per i Sistemi Operativi dei personal computer. I termini “Multitasking” e “Multiprogrammazione” per indicare rispettivamente l’esecuzione contemporanea di più programmi nello stesso utente e nel caso della multiutenza. </li></ul>
  7. 7. Risorse Hardware e Software <ul><li>Il S.O. interagisce direttamente con l’Hardware che fornisce risorse elaborative; </li></ul><ul><li>Il S.O. fornisce a sua volta servizi al software applicativo; </li></ul><ul><li>L’applicativo riceve servizi dal S.O. e rende disponibili le applicazioni informatiche come servizi per gli utenti del computer </li></ul>
  8. 8. Le applicazioni <ul><li>Le applicazioni si dividono in due categorie: </li></ul><ul><li>Il software applicativo: fogli elettronici, programmi per la grafica, giochi, ecc. </li></ul><ul><li>Il software di sistema: compilatori, debugger, editor di sistemi e tutti gli altri strumenti per lo sviluppo di applicazioni. </li></ul>
  9. 9. I programmatori <ul><li>I programmatori di sistema e i programmatori di applicazioni interagiscono direttamente con il S.O. tramite chiamate a sistema. Esse sono richiamabili dal linguaggio Assembler da linguaggi di alto livello come il C. Sono anche denominate API e con esse è possibile interagire in modo diretto con il S.O. Per richiederne diversi servizi, aprire un file, spostarlo, cancellarlo, ecc. </li></ul>
  10. 10. L’utente finale <ul><li>Per l’utente finale il computer è un esecutore di applicazioni, per lui la visibilità del S.O. è limitata all’uso dei comandi di sistema. </li></ul><ul><li>I comandi sono inviati tramite la shell dei comandi, cioè un programma che interagisce con l’utente per ricevere comandi e trasmetterli al S.O. per l’esecuzione. </li></ul>
  11. 11. Caratteristiche dei primi S.O. <ul><li>Nei primissimi calcolatori non era presente un sistema operativo. I programmi venivano sviluppati direttamente in linguaggio macchina, scrivendo le istruzioni in codice binario. </li></ul><ul><li>Il computer era assegnato agli utenti con la tecnica dell’open shop (gli utenti accedevano a turno al calcolatore dove caricavano ed eseguivano i loro programmi). </li></ul><ul><li>In seguito furono inseriti i linguaggi assembler per incrementare la produttività di ogni programmatore. </li></ul>

×