Una MAPPA per la città. Metodologie Applicate alla Predittività del Potenziale Archeologico

4,701 views

Published on

Un mese prima della partenza ufficiale del progetto, obiettivi e finalità di Mappa vengono presentate in anteprima alla Giornata di studi “Sotto la superficie - archeologia urbana a Pisa” tenutasi il 3 giugno 2011 al centro espositivo San Michele degli Scalzi (Pisa), organizzata dalla Virtual Heritage Network Italia in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,701
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3,639
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Una MAPPA per la città. Metodologie Applicate alla Predittività del Potenziale Archeologico

  1. 1. mercoledì 31 agosto 2011
  2. 2. Progetto PAR-FAS 2007-2013 REGIONE TOSCANA Linea d’azione 1.1.a.3 Dip. di Scienze Archeologiche UNIVERSITÀ DI PISA Dip. di Scienze della Terra Dip. di Matematica Soprintendenza PER I BENI ARCHEOLOGICI DELLA TOSCANA Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della toscana Comune di Pisamercoledì 31 agosto 2011
  3. 3. Dal problema . . .Nel panorama italiano: Carenza di ricerca metodologica improntata alle applicazioni e alle nuove sfide poste dall’archeologia preventiva e all’analisi predittiva Necessità di pianificare e standardizzare le procedure di valutazione in ambito urbano (centri storici) Mancanza di un sistema competitivo, esportabile e ripetibile Necessità di accesso al dato archeografico Necessità di creare figure professionali con una formazione interdisciplinare capaci di competere collaborare a livello europeomercoledì 31 agosto 2011
  4. 4. … alla ricerca delle risposte I NOSTRI OBBIETTIVI 1) Creare uno strumento Pianificazione territoriale consapevole che risponda alle Salvaguardia del patrimonio esigenze di: archeologico Conoscenza storica 2) Rendere i dati archeografici accessibili, fruibili e riutilizzabili 3) Individuare una serie di good practice per la standardizzazione delle procedure operative e per la produzione del dato archeografico 4) Formare nuove figure professionali addette alla Ricerca & Sviluppo con competenze interdisciplinarimercoledì 31 agosto 2011
  5. 5. Operativamente … Equipe di ricerca multidisciplinare Archeologi Geologi / Geomorfologi Matematici Storici Funzionari amministrativi Informati Geometri ci Storici dell’architetturamercoledì 31 agosto 2011
  6. 6. Operativamente … Formazione Interdisciplinarietà Tecnologia LabMAPPA Finestra aperta e luogo di confronto didattico/ scientifico Aggiornamento Web-gis Disseminazionemercoledì 31 agosto 2011
  7. 7. Il nostro case study: PISAmercoledì 31 agosto 2011
  8. 8. FASI DI LAVORO E PRODOTTI DELLA RICERCA: IL NOSTRO PROGETTO IN 10 PUNTI 1 Raccolta, Catalogazione e Catastazione sistematica di tutti i dati GEOLOGICI e ARCHEOLOGI 2 3 - Realizzazione di una carta CARTA ARCHEOLOGICA geomorfologica di grande dettaglio come quadro conoscitivo della città dalla preistoria - Elaborazione di un modello digitale all’età contemporanea dell’architettura stratigrafico- deposizionale del sottosuolomercoledì 31 agosto 2011
  9. 9. 4 Analisi di dettaglio dello sviluppo del tessuto urbano compreso il patrimonio architettonico e il CENSIMENTO DEI VUOTI STRATIGRAFICI 5 Redazione di modelli altimetrici digitali per i diversi piani storici 1+2+3+4+ 5 = 6 Elaborazione del PROTOTIPO DELLA CARTA DEL POTENZIALE ARCHEOLOGICO attraverso l’applicazione di modelli matematicimercoledì 31 agosto 2011
  10. 10. 7 Verifica sperimentale e strumentale del modello predittivo proposto 8 Sviluppo di un algoritmo che consenta la ripetibilità e l’esportabilità del modello in forma predittiva per altri centri urbani 9 Disseminazione integrale dei dati (open data) attraverso la creazione di un web-gis e di archivio digitale aperto on- line secondo un modello esportabile, condivisibile e ripetibilemercoledì 31 agosto 2011
  11. 11. 10 Redazione di linee guida atte a normare e garantire: - Standard procedurali per la raccolta del dato archeologico - La gestione degli archivi - Le licenze di disseminazione dei dati (copyright/copyleft)mercoledì 31 agosto 2011
  12. 12. DALLA RICERCA PUBBLICA ALLA SOCIETA’ CIVILE: UNA RICADUTA DIRETTA Realizzazione di un prodotto funzionale che riversi le competenze sviluppate in ambito universitario in IMMEDIATE APPLICAZIONI NELLA REALTÀ QUOTIDIANA Attivazione di un sistema di comunicazione che garantisca la condivisione del patrimonio archeologico, per una SOCIETÀ DELLA CONOSCENZA VERAMENTE LIBERA E DEMOCRATICA Realizzazione di un NETWORK di sistemi e procedure standardizzate per un approccio INNOVATIVO nei confronti della “GESTIONE” del patrimonio archeologico sepoltomercoledì 31 agosto 2011

×