Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Determinanti socio ambientali dell'attività fisica

73 views

Published on

Determinanti socio ambientali dell'attività fisica

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Determinanti socio ambientali dell'attività fisica

  1. 1. Fattori socio-ambientali e attività fisica Prof. Luca Pietrantoni Università di Bologna luca.pietrantoni@unibo.it
  2. 2. Determinanti socio-ambientali • Sostegno sociale • Influenze familiari • Clima di gruppo • Presenza di aree verdi e strutture sportive • Stato socio-economico
  3. 3. Sostegno sociale • Avere amici e familiari che sostengono nell’AF aumenta la probabilità di mantenimento e riduce il dropout
  4. 4. Esempio di sostegno sociale all’AF Nell’ultimo mese: 1. Quante volte un tuo familiare o un tuo amico ha fatto attività fisica con te? 2. Quante volte ti ha parlato degli aspetti piacevoli dell’attività fisica? 3. Quante volte ha apprezzato la tua dedizione all’attività fisica? 4. Quante volte invece si è lamentato del tempo che dedichi all’attività fisica? (Item da riversare)
  5. 5. Tipi di sostegno sociale 1. Sostegno emotivo 2. Sostegno informativo 3. Sostegno materiale 4. Sostegno affiliativo
  6. 6. Influenze familiari • sostegno sociale tangibile: – strumentale: accompagnare i figli, fornire loro attrezzature, pagare quote e dispositivi – “condizionato”: prendere parte, osservare o supervisionare l’attività fisica del figlio • sostegno sociale intangibile – motivazionale: incoraggiare a fare attività fisica – Informativo: parlare dei benefici dell’attività fisica
  7. 7. Influenze familiari • L’influenza dei genitori meno potente quando i messaggi sono discordanti • Cultura di riferimento: – Culture sud-europee: apprensione e preoccupazione per la sicurezza dei figli – Culture nord-europee: maggiore enfasi su autonomia e sfida nelle attività svolte dai figli
  8. 8. Due tipi di influenza sociale Influenza sociale informativa normativa
  9. 9. Influenza sociale normativa • Il gruppo sociale come regolatore di norme, regole • Quanto è accettabile o desiderabile nel tuo gruppo sociale l’attività motoria e sportiva? • in un gruppo in cui è normativo camminare, fare sport o essere in forma, le persone si sentiranno più invogliate ad adeguare abitudini e comportamenti
  10. 10. Influenza sociale informazionale • Il gruppo sociale come fonte informativa • Quanto nel tuo gruppo sociale le persone condividono le proprie convinzioni sui benefici dell’attività fisica?
  11. 11. Clima di gruppo • Il clima di gruppo influenza la probabilità di mantenimento o dropout • Clima è legato alla leadership
  12. 12. Clima “di apprendimento” • Ethos : “miglioramento di se stessi” • errori come parte dell’apprendimento • apprezzamenti per lo sforzo compiuto indipendentemente dalla riuscita finale Clima “di prestazione” •Ethos: “confronto tra membri del gruppo” •errori come fonte di ansia e preoccupazione •apprezzamenti dati solo per prestazioni superiori alla norma
  13. 13. Team Building in Elderly Exercisers • Team Building Vs. Placebo Vs. Control* – Older sedentary adults (> 65 years) – Collective team goals (symbolic walk) – Participant led discussions – Attendance check by greeter – Placebo – Assistant attended class – Control – Basic fitness class *Estabrooks & Carron (1999)
  14. 14. Team Building in Elderly Exercisers • Outcomes* – Attendance: • Team Building = 90% • Placebo = 70% • Control = 65% – Returners • Team Building = 90% • Placebo = 70% • Control = 40% – TB: All members cited team members as the best thing about the class *Estabrooks & Carron (1999)
  15. 15. Esempi di strategie Category Strategy Used Examples of Intervention Group Environment Distinctiveness Have a group name Make a group T-shirt Make up posters/slogans Group Structure Group norms Encourage members to become friends Group Processes Interaction/Communication Ask regulars to help with new members
  16. 16. Numerosità del gruppo Nei grandi gruppi (superiore a 30-40 persone) rischio dell’assenza di feedback individualizzato da parte dell’istruttore rischio di inerzia sociale piacere della collettività minore imbarazzo per la presentazione di sé anonimato
  17. 17. Esempi • In un team sportivo, un giocatore non si sforza di raggiungere l’obiettivo e ha una prestazione peggiore di quella che avrebbe se giocasse da solo. → Teoria dell’inerzia sociale
  18. 18. Caratteristiche ambientali • Studio di Takano e colleghi (2002) su relazione tra presenza di aree verdi vicino alla casa di residenza e sopravvivenza di 3.144 anziani di Tokio. • la probabilità di sopravvivenza a cinque anni era direttamente proporzionale: – allo spazio disponibile per camminare – al numero di parchi e di strade alberate vicino al domicilio – alle ore di esposizione al sole della casa
  19. 19. Presenza di aree verdi e strutture sportive • Più ci sono aree verdi, più le persone sono attive • Benchmarking: accesso a un’area verde a una distanza inferiore ai quindici minuti a piedi • Nel 50% dei grandi centri italiani le aree verdi non superano il 5% • La maggioranza delle persone che praticano attività fisica utilizza impianti che sono a una distanza di 1-2 km da casa. • La correlazione tra densità dei servizi e attività fisica è forte, specie per le attività a pagamento
  20. 20. Neighborhood Environment Walkability Scale • Rispondi alle seguenti domande pensano alla zona in cui vivi • Le piste ciclabili o sentieri sono convenienti per camminare? • I parchi sono convenienti per andare a piedi? • Ci sono laghi o spiagge a una distanza facile da raggiungere camminando? • E’ troppo lontano raggiungere a piedi le fermate per il trasporto pubblico? • E’ troppo difficile arrivare a piedi ai negozi per fare la spesa? • In generale, c’è convenienza ad andare a piedi? • C’è un paesaggio piacevole nelle zone in cui potresti camminare? • C’è una zona/quartiere interessante in cui potresti camminare? • Ci sono persone amichevoli o conosciute nelle zone in cui potresti camminare? • Ci sono persone con cui potresti camminare insieme?
  21. 21. Neighborhood Environment Walkability Scale • C’è molta spazzatura e sporcizia nelle zone in cui potresti camminare? • In generale, ci sono zone in cui è piacevole camminare? • Ci sono alberi e zone verdi? • C’è solo una strada per andare nei posti dove desidero andare? • C’è da attraversare strade o incroci pericolosi? • Ci sono strade in pendenza che rendono difficili andare a piedi? • E’ una zona trafficata e inquinata? • E’ una zona insicura? • Ci sono cani o altri animali che potrebbero dare fastidio? • I percorsi sono ben segnalati e tenuti bene? • C’è sempre tempo piovoso che mi scoraggia ad andare a piedi? • C’è sempre una temperatura fredda che mi scoraggia ad andare a piedi? • C’è sempre una temperatura calda che mi scoraggia ad andare a piedi? • C’è sempre vento forte che mi scoraggia ad andare a piedi?
  22. 22. Modello delle caratteristiche ambientali di Pikora et al. • caratteristiche ambientali che influenzano l’attività fisica, in particolare l’andare a piedi e l’uso della bicicletta. 1. la funzionalità 2. la sicurezza 3. l’estetica 4. la destinazione
  23. 23. Domanda d’esame: Indica a quali caratteristiche ci si riferisce: 1. l’esistenza di parchi punti ristoro quando arrivi a destinazione 2. l’esistenza di piste ciclabili separate dal flusso veicolare 3. l’illuminazione e la sorveglianza delle strade di sera 4. la presenza di punti panoramici lungo il percorso
  24. 24. Relazione tra agenti atmosferici e AF • La relazione tra singoli agenti atmosferici e predisposizione all’attività fisica non è sempre lineare • l’effetto della pioggia sul numero di passi al giorno : funzione esponenziale • l’effetto della temperatura sul numero di passi: funzione quadratica
  25. 25. Domanda 1. il numero di passi al giorno si riduce fino a 17-20 °C e poi aumenta di nuovo [Chan e Ryan 2009] 2. il numero di passi al giorno si riduce all’aumentare della temperatura [Chan e Ryan 2009] 3. il numero di passi al giorno aumenta fino a 17-20 °C e poi si riduce di nuovo [Chan e Ryan 2009] 4. il numero di passi al giorno aumenta all’aumentare della temperatura [Chan e Ryan 2009]
  26. 26. Condizione socio-economica • le persone appartenenti a fasce socio- economiche più disagiate si dedicano meno all’attività fisica • Mediatori: quali?
  27. 27. Mediatori • mancanza di risorse economiche o di mezzi di trasporto • maggiore prevalenza di condizioni di malattia o disabilità • minore partecipazione alla vita sociale • minore vivibilità del quartiere o dell’area in cui si risiede, con scarsa fruizione di parchi, piscine o centri
  28. 28. Quale paradosso?
  29. 29. Fattori socio-ambientali e attività fisica Prof. Luca Pietrantoni Università di Bologna luca.pietrantoni@unibo.it

×