Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Modelli e strumenti inclusione didattica e sociale

1,568 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Modelli e strumenti inclusione didattica e sociale

  1. 1. Luca Ferrariluca.ferrari15@unibo.itModelli e strumenti per lainclusione didattica e sociale
  2. 2. 5 riflessioni sul rapporto tra scuola e nuove tecnologiehttps://www.youtube.com/watch?v=nW9fBof2cz8&feature=youtube_gdata_player
  3. 3. Interrogativi• Introduzione ICT vs Impatto ICT• Progetti vs Cultura istituzionaledelle ICT• Obsolescenza delle ICT vsSostenibilità dei modellididattici
  4. 4. Occorre costruire unambiente educativo capacedi attivarecontemporaneamente ledimensioni dell’uguaglianza(riuscendo a garantire atutti il massimo diapprendimenti comuni) equella della diversità(valorizzando le risorse e lemotivazione di ciascuno).Luigi Guerra
  5. 5. ______ __________ _________Logiche intervento inclusiveDidattica: lavorare parallelamente sui diversi aspetti dellainclusione;Tecnologia: adozione di una prospettiva “ecologica”;Competenza: conoscenza e valutazione “problematica” riferitaal come e quando utilizzare le strumentazioni info-telematiche;Collaborazione: tra scuola, famiglia, agenzie extrascolastiche delterritorio nel supportare/facilitare i processi di inclusionedidattica e sociale.
  6. 6. Gli ausili tecnologiciDefinizione = soluzionihardware e software chepermettono l’accesso aglistrumenti dell’informatica edella telematica anche allepersone con disabilità.
  7. 7. Tipologie di ausili tecnologici
  8. 8. Ausili per la disabilità motoria
  9. 9. Ausili per la disabilità visiva
  10. 10. Ausili per la disabilità uditiva
  11. 11. Ausili creativi
  12. 12. Riabilitazione CompensazioneInterviene sullafunzione deficitariaSfrutta le funzioni integre,ignora quelle deficitarieFonte: http://disabilita.istruzioneveneto.it/wp/wp-content/uploads/2010/06/Mestre_CTS_maggio_2010_FF.pdf
  13. 13. Riabilitazione CompensazioneBenefici futuri Benefici possibilmenteimmediatiFonte: http://disabilita.istruzioneveneto.it/wp/wp-content/uploads/2010/06/Mestre_CTS_maggio_2010_FF.pdf
  14. 14. CompensareDispensareMisure dispensative Strumenti compensativiLe misure dispensativerappresentano una presadatto della situazione ehanno lo scopo di evitare,con unadeguata azionedi tutela, che il disturbopossa comportare ungenerale insuccessoscolastico con ricadutepersonali, anche gravi.La compensazione,nei sui vari aspetti,rappresenta unazioneche mira a ridurre glieffetti negativi deldisturbo perraggiungere comunqueprestazionifunzionalmenteadeguate.Fonte: http://disabilita.istruzioneveneto.it/wp/wp-content/uploads/2010/06/Mestre_CTS_maggio_2010_FF.pdf
  15. 15. 1. la sintesi vocale, che trasforma un compitodi lettura in un compito di ascolto;2. il registratore, che consente all’alunno o allostudente di non scrivere gli appunti dellalezione;3. i programmi di video scrittura concorrettore ortografico, che permettono laproduzione di testi sufficientemente correttisenza l’affaticamento della rilettura e dellacontestuale correzione degli errori;4. la calcolatrice, che facilita le operazioni dicalcolo;5. altri strumenti tecnologicamente menoevoluti quali tabelle, formulari, mappeconcettuali ecc.Possibili strumenti a supporto delle didattiche inclusive
  16. 16. Per le didattiche(esempi)• Mappe (Vue)• Text to speach (Leggi per me,Balabolka, Jaws ecc.)• Speach to text (Google,AlphaReader, Dragon NaturallySpeaking)• Videoscrittura (Facilitoffice)• Smart pen registra laudiocollegandolo al testo che siscrive.Vue: http://vue.tufts.edu/Leggi per me: https://sites.google.com/site/leggixme/homeFacilitoffice: http://www.facilitoffice.org/jm/Speach to text: es. google …Evernote: appunti, condivisione, pubblicazionehttps://evernote.com/intl/it/
  17. 17. Focus dovrebbe essere sulla progettazione diambienti inclusiviStrumentiCulture inclusiveAmbienti
  18. 18. Dagli strumenti alle prassi  progettaremodelli didattici sostenibili(1) Ambiente di repository / ambiente LCMSes. Dropbox, Google Drive es. Moodle(2) Disponibilità/Impegno docente/i rispetto(3) Disponibilità/Impegno studente/i (es. tutor alla pari, team leader:gruppi di studenti: condivisione materiali, rielaborazione)CondivisionematerialiPubblicazionematerialiACCESSOServizi di supporto: Servizio StudentiDisabili, Laboratorio Inclusione eTecnologie, MELA, Enti territorialiesterni ecc.Culture istituzionali inclusive - Ambient IntelligenceRevisione esintesiAPP: Catch, HI-QMP3…
  19. 19. Possibile sceneggiatura didattica inclusivaSpeach to textRegistratore digitaleVideocameraSmartphoneUpload risorse:CondivisioneRielaborazioneSintesiPubblicazione:DiscussioneCreazionepratichepratichepratichepratichemodelli
  20. 20. Raccomandazioni
  21. 21. http://sd2.itd.cnr.it/ricerca.php
  22. 22. Focus: alcune iniziative• LAB INThttp://www2.scform.unibo.it/Lab-Int/index.htmRicerca e formazione (es. ricerca azione sui metodi di studio)• FIRBwww.learningforall.itStrumenti per rilevare esperienze tecno-didattiche inclusive• CLASSI 2.0http://www.scuola-digitale.it/classi2.0/Modelli di scuola inclusiva• Scuola Appenninohttp://www.didatticaer.it/scuola_appennino/default.aspx
  23. 23. Griglia di progettazione didatticaAPPRENDIMENTOSOCIALIZZAZIONEAUTONOMIA PARTECIPAZIONE CONDIVISIONERIPRODUZIONECOSTRUZIONESCOPERTAOBIETTIVI: ______________________________STRATEGIE: ______________________________VALUTAZIONE: _____________________________
  24. 24. Sceneggiature didatticheEsempi di format (sceneggiature) attraverso cuiorganizzare lezioni con la LIM
  25. 25. Esperienze, modelli di mediazione didattica e cultura delle ICT nella scuola Importanza di documentare processi/prodotti di una esperienza didatticaEs1Es4Es3Es2Es… sceneggiaturedidatticheFormatdidatticiesempioCulturaICTDefinizionedi formatesempi…
  26. 26. Esempio 1Fase osservativaDopo aver mostrato delle immagini, linsegnante propone di individuare gli elementi piùsignificativi e accompagna gli alunni a raccogliere e organizzare quanto emerge dallattività.Fase operativa - lavori di gruppoLinsegnante distribuisce dei documenti e dà indicazioni operative agli allievi per lacostruzione di una mappa concettuale.Fase di collegamentoLinsegnante pone delle domande e sollecita gli allievi alla riflessione e al confronto tra i fattistorici del passato e del presente.Fase di verificaIn cui linsegnante si accerta delle competenze e delle conoscenze acquisite dagli allievi.Ascolta e attiva una riflessione sulle presentazioni delle mappe concettuali e propone uncruciverba a soluzione individuale da svolgere in aula informatica.
  27. 27. Le funzioni di base del software“Smart Notebook”
  28. 28. Per iniziare ad approfondireBarca D. Gli "irrinunciabiLIM“, http://knol.google.com/k/gli-irrinunciabilim#Biondi G., LIM. A scuola con la lavagna interattiva multimediale. Nuovi linguaggi per innovare la didattica,Giunti, Firenze, 2009.Bonaiuti G., Didattica attiva con la LIM. Metodologie, strumenti e materiali per la Lavagna InterattivaMultimediale, Erickson, Trento, 2009Guerra L., Fabbri M., Pacetti E., LIM, «AMBIENTINFANZIA», 2010.Guerra L., Educazione e tecnologie: per un modello didattico problematico, in: Tecnologie delleducazione einnovazione didattica, BERGAMO, Edizioni Junior, 2010 [capitolo di libro]Innovascuola, esperienze didattiche con la LIM,http://www.innovascuola.gov.it/opencms/opencms/innovascuola/esperienze/Marean G., La Lavagna Interattiva Multimediale, in Guerra L. (A cura di), Tecnologie dell’educazione einnovazione didattica, Junior, Parma 2010.Zambotti F., Didattica inclusiva con la LIM, Erickson, Trento 2010.__________________Tutorial sull’uso della LIM modello “Smart” e del software connesso http://www.icsangiorgio.it/tutoriallim.pdfSoftware open source per LIMhttp://www.innovascuola.gov.it/opencms/opencms/lim/menu_sinistro/05_link_utili/01_Software/index.html?colore=FEBF01&folderSelected=/lim/menu_sinistro/05_link_utili/01_Software/Comunità di pratica sulla LIM http://www.slimteam.it/j/
  29. 29. cont@ttiLuca Ferrariluca.ferrari15@unibo.ithttp://ted.scedu.unibo.it

×