Personal Branding - Come brandizzare se stessi senza spaventarsi

2,032 views

Published on

Queste slides rappresentano il supporto utilizzato nel seminario del 12-13 Luglio 2013 tenutosi alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia, riguardante il Personal Branding. Le slides rappresentano dunque un mero supporto e potrebbero non essere sufficienti ad approfondire l'argomento. Curricul Vitae, Colloqui di lavoro, Social Network, Linkedin... Ecco cosa ci troverete dentro! Buona (spero) lettura.

Published in: Career

Personal Branding - Come brandizzare se stessi senza spaventarsi

  1. 1. Come Brandizzare se stessi senza perdere dignità 12-13 Luglio 2013 Biblioteca San Giorgio Pistoia Made with tainted love By Filippo GruniLet’s Start
  2. 2. Indica la capacità di promuovere se stessi, al fine di essere gradito o comunque appetibile nei confronti di una comunità di consociati, con modalità simili a quanto avviene in campo economico, con i prodotti commerciali. Il personal branding suggerisce di concentrarsi oltre che sul valore anche sulle modalità di promozione.
  3. 3.     
  4. 4. «Ognuno di noi è il presidente, l’amministratore delegato e il responsabile Marketing dell’azienda chiamata “Io S.r.l.” » Tom Peters Pensare a sé stessi come ad un’azienda non è diventata una vocazione ma una vera e propria necessità. Il mondo del lavoro è cambiato; paura e incertezza per chi deve assumere e rassegnazione per chi cerca (o ricerca) lavoro. L’obiettivo è salire sul palco e far vedere quello che si sa fare, con trasparenza e soprattutto… ONESTÀ.
  5. 5. OGNI PRODOTTO HA BISOGNO DI UN BRAND E NOI DOBBIAMO CURARE LA NOSTRA COLLOCAZIONE SUL MERCATO,COME FAREBBE UN’AZIENDA. SEGUIAMO QUESTI PUNTI FONDAMENTALI:  Vantaggio competitivo, perché scegliere me?  Pensiamo di promuovere un’azienda: Cosa fa? Come lo fa? Perché lo fa?  Target di riferimento  Colore, Logo, Canali di Comunicazione Nel nostro piccolo tutti noi abbiamo ricevuto dei feedback dalla «clientela» <<È una persona onesta e affidabile>> <<È uno schietto che arriva sempre al sodo>> <<Ha un gran cervello ma è un po’ strano>> <<Cerca sempre di rigirare il discorso>> <<Si attiva solo quando prova del vero interesse>> <<Quando sente la responsabilità reagisce alla grande>> <<È molto creativo ma va saputo prendere…>
  6. 6. RACCONTA LA TUA STORIA EPICA 1. C’era una volta: Quello che ho da dire è 2. La guerra: Devo essere interessante perché 3. Personaggio/eroe: Scegli me perché 4. La Trama: Mi devo raccontare con coerenza, non a casaccio!
  7. 7. «I giovani devono abituarsi all'idea che non lo avranno. Che monotonia il posto fisso, è bello cambiare» Mario Monti. Qualcuno l’ha preso in parola… Scherzi a parte, Il mondo del lavoro è cambiato, i giovani devono fare i conti con la , la mobilità e una giungla sempre più fitta. Nonostante i toni utilizzati, Mario Monti ha detto un’inevitabile verità. (nel modo sbagliato)
  8. 8.  Cura la tua immagine  Coerenza tra tutti i profili Social Networks (stesso nickname)  Privacy, interazione, mostrare interesse  Abbattere i luoghi comuni (Instagram e gatti)  Mostra quello che sai fare  Tira fuori il tuo personaggio, mostra te stesso  Da Online a Offline, sempre e comunque!
  9. 9.  Cura la tua immagine  Coerenza tra tutti i profili Social Networks (stesso nickname)  Privacy, interazione, mostrare interesse  Abbattere i luoghi comuni (Instagram e gatti)  Mostra quello che sai fare  Diventa un personaggio, mostra te stesso  Da Online a Offline, sempre e comunque! Evitiamo di postare queste foto sui Social
  10. 10. Questo è il risultato di un sondaggio effettuato da thehrsource.com ad i responsabili delle risorse umane di 200 aziende Prima di valutare il candidato per un colloquio, utilizza altri strumenti? 0% 20% 40% 60% 80% 100% Linkedin Facebook Niente
  11. 11. Dobbiamo sempre ricordarci che seguire la filosofia il Personal Branding, richiede, inevitabilmente, una buona dose di creatività e spirito di iniziativa. In molti lo attribuiscono soltanto a lavori puramente creativi (Designer, Fotografi, Architetti, DJ, Comunicatori…), in realtà il P.B. è un approccio deciso alla percezione che gli altri hanno di noi stessi. E ricordiamoci di farci sempre, sempre, sempre, sempre… Questa domanda: Perché dovrebbero scegliere me? Tips & Advice: • Scrivi su Google il tuo nome e cognome e cerca di limitare i danni (buona lettura) • Per colloqui e comunicazioni,utilizza email decenti (gmail va benissimo) evitando nomignoli imbarazzanti (cicciottolina_paciokosa89@qualcosa.it) • Osa sapendo di osare,rifletti su tutto, sempre e comunque. Hai un cervello, utilizzalo! • Sfrutta le tue manie,rendile pubbliche (se legali) e falle diventare un modo per farti subito riconoscere. • Chiedi ai tuoi amici di scrivere un titolo da prima pagina su di te… E poi riflettici su…
  12. 12. Gli strumenti web per sviluppare il proprio marchio 12-13 Luglio 2013 Biblioteca San Giorgio Pistoia Made with connected love By Filippo GruniONLINE
  13. 13. 1. PRIVACY E NETIQUETTE AI TEMPI DEI SOCIAL 3. SOCIAL DI SETTORE 5. BLOG & VLOG: ESSERE UN INFLUENCER 2. SOCIAL GENERICI: FACEBOOK, GOOGLE+,TWITTER 6. VISUAL RESUME,VIDEO RESUME, PERSONAL GUERRILLA MARKETING 4. LINKEDIN
  14. 14. ✔Ultime realizzazioni – Interessi – Desideri per il futuro – Risultati – Aggiornamenti professionali - Viaggi e esperienze. Non aver paura di condividere ciò che può metterti in buona luce L’importante è sempre dire la verità,nient’altro che la verità. ✘ Fanatismo sportivo – Fanatismo religioso – Atteggiamenti disprezzanti – Volgarità – Foto compromettenti - Banalità da bar. Non significa fare dell’autocensura ma decidere chi può vedere questo tipo di contenuti. Facebook e Google+ dispongono di un avanzato sistema di controllo privacy..
  15. 15. Il Il 66% dei Recruiters si è dedicato ad un dettagliata «spulciata» di Facebook per cercare validi candidati. Seguite le aziende che vi interessano,tenetevi aggiornati,mirate ad un collegamento e selezionate con cura i vostri interessi. Il 54% dei Recruiters si è dedicato anche a Twitter. Seguite le aziende,scrivete di argomenti inerenti al vostro campo, dimostratevi attivi. Se lo utilizzate, stateci dietro,o fatelo tacere per sempre. 4 persone su 10 hanno trovato lavoro sui Social Media. Il 98% dei Recruiters «googla» il vostro nome. Se avete un profilo su Google+ dovete essere consapevoli che sarà tra i primissimi risultati. A buon intenditor… Fonte: 2012 womseo.com
  16. 16. Il Se siete liberi professionisti, non potete non far parte di una social community di specialisti del settore. Fotografi,Designer, Scrittori,Medici, Programmatori… Facendone parte attiva,il vostro Brand risulta maggiormente qualificato. Buona ricerca!!!
  17. 17. Il Fai sapere che sei in cerca di lavoro,scrivilo sul tuo profilo! LINKED «HR Recruiter» «HR» «Risorse Umane» Usa queste parole chiave per collegarti con le aziende di tuo interesse Cerca di non superare i 2 gradi di collegamento prima di metterti in contatto con chi offre lavoro Collegati con i colleghi del Manager alle risorse umane,una loro eventuale mediazione aiuterà la consegna del tuo c.v. Tieni sempre aggiornato il tuo profilo,cerca di ottenere raccomandazioni,partecipa alle community tematiche
  18. 18. Il È possibile convertire la nostra grande passione o hobby in un lavoro. La strada è complicata e ardua ma se si dispone di molto tempo,molta energia e soprattutto di un’innata capacità comunicativa… allora potrebbe fare al caso vostro.
  19. 19. Il Andare oltre le strutture consuete,aiuta a trovare lavori che richiedono molta creatività. Mettersi in gioco in un video è molto apprezzato. Denota intraprendenza e sicurezza. Philippe Dubost e il suo c.v. formato Amazon http://www.slideshare.net/FVenter1 http://www.slideshare.net/EmilandDC
  20. 20. Far coincidere il Social Curriculum con il classico Curriculum Vitae 12-13 Luglio 2013 Biblioteca San Giorgio Pistoia Made with real love By Filippo GruniOFFLINE
  21. 21. 1. L’IMPORTANZA DI ESSERE COME DICHIARIAMO DI ESSERE 3. CONCETTI FONDAMENTALI DI UN CV 5. 11 CONSIGLI PER UN BUON COLLOQUIO 2. CURRICULM VITAE,LO IMPOSTIAMO SUL MODELLO EUROPEO? 6. HIRE ME: RACCOMANDAZIONI E PRESENTAZIONI 4. L’EUROPA È GRANDE,DOVE VADO?
  22. 22. !!!ATTENZIONE!!! UN DETECTIVE È COSTANTEMENTE SULLE NOSTRE TRACCE. NON POSSIAMO FARE PASSI FALSI «IO NE SO QUALCOSA!!!» 1. Credibilità 2. Stress 3. Poca Chiarezza
  23. 23. Diciamoci la verità: il C.V. Europeo è totalmente anonimo,un recruiter impiega in media 5 secondi per visionare un curriculum. Vogliamo veramente regalare 5 secondi con il c.v. europeo? Prendiamolo solo come spunto per argomentare tutte le sezioni riportate Immedesimatevi nel recuiter… E datevi una valutazione Impostiamo le Keywords per i software di ricerca delle grandi aziende
  24. 24. • Dati personali,nome,data di nascita,stato civile,indirizzo,numero di telefono • Titoli scolastici e eventuali corsi di specializzazione • Esperienze lavorative,evidenziando stage,lavori saltuari,collaborazioni di qualunque genere • Conoscenze linguistiche,specificando eventuali titoli e il livello di conoscenza, specificando il livello di lingua scritta e parlata • Conoscenze informatiche • Eventuali incarichi di responsabilità,anche piccoli,ricoperti in associazioni, studentesche,di volontariato,etc… Ed ecco alcuni suggerimenti per evitare gli errori più comuni e perché il vostro curriculum sia il più efficace possibile: • Scrivere il CV al computer,in modo che la lettura sia facile e comprensibile; • Evitare cose superflue che distolgono dal “nocciolo” della questione: la lunghezza media del CV di un giovane laureato è di una pagina e mezza; • Impaginare in modo ordinato i paragrafi,numerandoli e sottolineando i titoli; • Selezionare le informazioni in modo da far risaltare le capacità personali in relazione al tipo di posizione per cui ci si candida;
  25. 25. LE PRINCIPALI DIFFERENZE CON LA MAGGIOR PARTE DEI C.V. ITALIANI SONO:  LUNGHEZZA – OLTRE 1 PAGINA È PECCATO  FOTO – NON PROVATE A METTERLA  ESPERIENZE LAVORATIVE – SOLO SE INERENTI ALL’ATTIVITÀ IN CUI CI SI PROPONE  ANNI «VUOTI» SONO DA GIUSTIFICARE (ASSOCIAZIONI,VOLONTARIATO, MOTIVI PERSONALI) DOBBIAMO CONOSCERE LE CONSUETUDINI E I METODI DEL PAESE IN CUI ANDREMO A CERCARE LAVORO!
  26. 26. 1. CONOSCI L’AZIENDA: NON TI PIACE? NON INVIARE NESSUN C.V. 2. NON ARRIVARE TROPPO IN ANTICIPO,BASTANO 10 MINUTI PER ACCLIMATARSI 3. POSTURA SULLA SEDIA CON BARICENTRO SPOSTATO IN AVANTI,RILASSARE LA SCHIENA ALL’INDIETRO DA L’IDEA DI UNO SCARSO INTERESSE 4. LA PAROLA «NO» NON ESISTE,MAI DARE GIUDIZI SCHIETTI,E RISPOSTE MONOSILLABICHE,ARTICOLA SEMPRE IL TUO PENSIERO (SENZA CREARE MONOLOGHI) 5. ABBIGLIAMENTO CONSONO ALL’AMBIENTE LAVORATIVO,VUOI STUPIRE? FALLO SOLO SE TI TROVI A TUO AGIO 6. NON MENTIRE 7. DIMOSTRATI DISPONIBILE E FLESSIBILE (senza spezzarti) 8. NON PARLARE SUBITO DI FERIE E BONUS 9. DIMOSTRATI INTERESSATO ALLA CARRIERA E A MIGLIORARE LA TUA POSIZIONE 10. BASTA FRASI «IDONEO AL LAVORO IN TEAM» PENSA! 11. SE TI CHIEDONO «QUALCHE DOMANDA?»… FAI LA DOMANDA.
  27. 27. Lo ripeterò fino all’estremo: l’omologazione è la morte del C.V. e questo vale anche per gli strumenti complementari… NON prendete i format delle lettere di presentazione per farle vostre, pensate, sforzatevi, riflettere e siate trasparenti. Forse non tutti sanno che… Farsi racomandare da ex colleghi o ex datori di lavoro è una prassi comune in molti paesi. In Italia la interpretiamo in modo «lievemente» diverso… Strano ma vero! Una lettera di presentazione che inizia per «Desidero sottoporre alla Vostra cortese attenzione» costituisce un importante deterrente per non far leggere nemmeno il tuo C.V.
  28. 28. BIBLIOGRAFIA SITOGRAFIA Infografica Social C.V. Adam Pacitti Definizione P.B. C.V. Amazon Style Lista Social Network C.V. e Software delle Risorse Umane Consigli C.V. Guy Kawasaki Enchantment: The Art of Changing Hearts, Minds, and Actions (2011) Luigi Centenaro, Tommaso Sorchiotti Personal Branding. L'arte di promuovere e vendere se stessi online (2010) Dan Schawbel Me 2.0: Build a Powerful Brand to Achieve Career Success (2009) Alex Whipperfurth brand Hijack: Marketing Without Marketing (2005) Donatella Rampado Self Brand: Fate di voi stessi un autentico Brand (2008) SPECIAL THANKS TO Dott.sa Maria Stella Rasetti Ryan McLeod YOU
  29. 29. Me: Filippo Gruni (sometimes i can smile too…) +39 3393481187 I Have it! filippo@lotrek.it @Philog I Have it! lotrek.blogspot.it Lotrek3 I Have it! www.lotrek.it It beats

×