Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Conferenza generica - Olismologia e Metodo Mas.Cur.Int.®

451 views

Published on

La Disciplina della Sintesi e il suo strumento operativo

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Conferenza generica - Olismologia e Metodo Mas.Cur.Int.®

  1. 1. OLISMOLOGIAOLISMOLOGIA e Metodo MAS.CUR.INT.e Metodo MAS.CUR.INT. ®® La Disciplina della SintesiLa Disciplina della Sintesi e il suo strumento operativoe il suo strumento operativo Dott. Lorenzo P. CapelloDott. Lorenzo P. Capello
  2. 2. LE OMBRE DELLA MEDICINALE OMBRE DELLA MEDICINA • DisumanizzazioneDisumanizzazione • Molta tecnologiaMolta tecnologia • Frammentazione del sapereFrammentazione del sapere • Millantata efficienza con risultati clinici discutibiliMillantata efficienza con risultati clinici discutibili • Insoddisfazione dei Pazienti che peregrinano traInsoddisfazione dei Pazienti che peregrinano tra laboratori di analisi e specialisti (considerati malatilaboratori di analisi e specialisti (considerati malati che non hanno niente, fissati, ipocondriaci, “sarannoche non hanno niente, fissati, ipocondriaci, “saranno i nervi” …i nervi” …)) • Burn out del medicoBurn out del medico • Medicina difensivaMedicina difensiva
  3. 3. LE ATTESELE ATTESE • Più attenzione al Paziente che alla malattia e agli interessi di mercato • Meno analisi, indagini tecnologiche e cure protocollari • Umanità, ascolto, visite, e personalizzazione dell’atto medico (diagnostico e terapeutico)
  4. 4. LE RISPOSTE DELL’OLISMOLOGIALE RISPOSTE DELL’OLISMOLOGIA • Centralità del Paziente come unica fonte di datiCentralità del Paziente come unica fonte di dati • Completezza dell’atto medicoCompletezza dell’atto medico • Valutazione e cura globale della Persona (struttura,Valutazione e cura globale della Persona (struttura, funzioni e mente)funzioni e mente) • Procedura comprensibile e a misura d’uomoProcedura comprensibile e a misura d’uomo • Personalizzazione della diagnosi e della terapiaPersonalizzazione della diagnosi e della terapia • Coerenza dei riscontri diagnosticiCoerenza dei riscontri diagnostici • Evidenza dei risultati terapeutici in tempi breviEvidenza dei risultati terapeutici in tempi brevi • Ulteriore margine di cura per molte patologieUlteriore margine di cura per molte patologie “orfane” inevase dalla Medicina Accademica“orfane” inevase dalla Medicina Accademica
  5. 5. e ancorae ancora • Marcia in più rispetto alle competenze acquisiteMarcia in più rispetto alle competenze acquisite all’Università.all’Università. • Vera prevenzioneVera prevenzione • Terapie senza effetti collaterali dannosiTerapie senza effetti collaterali dannosi • Indipendenza dai protocolli e dagli interessi di mercatoIndipendenza dai protocolli e dagli interessi di mercato • Integrazione del sapere Ufficiale col sapere NonIntegrazione del sapere Ufficiale col sapere Non ConvenzionaleConvenzionale • Ricupero dell’anima umanistica della MedicinaRicupero dell’anima umanistica della Medicina SEMBRA IMPOSSIBILE?SEMBRA IMPOSSIBILE?
  6. 6. IL PUNTO DI VISTA DELLA SCIENZAIL PUNTO DI VISTA DELLA SCIENZA le alette del calabronele alette del calabrone - secondo gli studi della Fisica Meccanica- secondo gli studi della Fisica Meccanica e della Fisica Aeronautica -e della Fisica Aeronautica - hanno una portanzahanno una portanza del tutto insufficientedel tutto insufficiente per sostenere il pesoper sostenere il peso del suo corpicinodel suo corpicino
  7. 7. il calabroneil calabrone per fortuna non lo saper fortuna non lo sa e vola lo stessoe vola lo stesso        
  8. 8. OCCORRE UN PUNTO DI VISTA DIVERSO
  9. 9. la salute e il benessere dell’Uomo dipendono dall’equilibrio tra la sua struttura, le sue funzioni e la sua psiche
  10. 10. Collegando tra loroCollegando tra loro le conoscenze degli Espertile conoscenze degli Esperti e riconsiderandolee riconsiderandole con mente libera, occhicon mente libera, occhi nuovi e deliberata ignoranza,nuovi e deliberata ignoranza, tutto quellotutto quello che sapevo e avevo fatto fino ad allora mi èche sapevo e avevo fatto fino ad allora mi è apparso in una prospettiva diversa.apparso in una prospettiva diversa. Mi sonoMi sono rimboccato le maniche,rimboccato le maniche, le hole ho sperimentatesperimentate con curiosità scientifica econ curiosità scientifica e spirito di ricercaspirito di ricerca e ho composto un puzzlee ho composto un puzzle nuovo, aprendo uno spiraglionuovo, aprendo uno spiraglio in mezzo a quello che già si sain mezzo a quello che già si sa
  11. 11. KEY MESSAGESKEY MESSAGES I sintomi per i quali un Paziente si presenta sono spiespie aspecifiche di squilibrio.aspecifiche di squilibrio. Nella maggior parte dei casi non hanno niente a che fare con la problematica che emerge da una visita. Ogni sintomo o malessere persistente che giunge a osservazione è solo un epifenomenoepifenomeno, l’elaborato finale di tutte le modalità di compenso che l’organismo ha giàha già attuatoattuato ogni volta che si è trovato in condizioni critiche (ne sono prova le analisi negative di chi ha disturbi). La malattia è una cura già in atto.La malattia è una cura già in atto.
  12. 12. Decine di sintomi compaiono in comune nella descrizione delle più diverse patologie perché ogni disturbo può esprimersi ovunque.
  13. 13. • Associare i sintomi direttamente a un organo o a unAssociare i sintomi direttamente a un organo o a un apparatoapparato (soprattutto quando sembrano palesi o banali) • etichettarli, ovvero catalogarli secondo pregiudizicatalogarli secondo pregiudizi culturali consolidaticulturali consolidati • e cercare di risolverli subitocercare di risolverli subito trattandolitrattandoli con farmaci sintomatici è un comportamento scorretto e approssimativoè un comportamento scorretto e approssimativo, perché numerose cause che potrebbero generare i sintomi in questione - in quanto appaiono logicamente lontane e/o scollegate - non vengono minimamente sospettate né prese in considerazione
  14. 14. Nella realtà psico-biosomatica tutto è collegatotutto è collegato secondo una mirabilesecondo una mirabile logica intrinsecalogica intrinseca che sfugge a un'osservazione superficiale e/o parcellare com’ècom’è quella accademica tradizionalequella accademica tradizionale. Bisogna imparare a trovare le cause dei malanni làlà dove possono esseredove possono essere, non solo, non solo dove sembranodove sembrano essereessere.. Non si deve “sentenziare” comeNon si deve “sentenziare” come patologicapatologica alcunaalcuna condizione anormale - e tanto meno trattarla - senzacondizione anormale - e tanto meno trattarla - senza aver prima riconosciuto ed eliminato le sue possibiliaver prima riconosciuto ed eliminato le sue possibili cause.cause.
  15. 15. procedura della visita olismologicaprocedura della visita olismologica
  16. 16. Bisogna indagare e affrontare qualunque disfunzione prendendo ogni volta in considerazione tutte le treprendendo ogni volta in considerazione tutte le tre componenti del benessere –componenti del benessere – struttura, funzioni e mentestruttura, funzioni e mente -- poiché esse sono sempre, in varia misura,poiché esse sono sempre, in varia misura, indissolubilmente coinvolteindissolubilmente coinvolte in un continuo reciprocoin un continuo reciproco feed-backfeed-back.. Bisogna sapere di non sapereBisogna sapere di non sapere; lasciarsi guidare dal corpo e agire con spirito di servizio per comprendere a fondo i suoi fini meccanismi così da saperli orientaresaperli orientare a nostro favore. Per ottenere risultati evidenti bisogna osservare il corpo, rispettarlo, ascoltarlo attentamente e studiarlo con scientifica umiltàscientifica umiltà.
  17. 17. L’organismo sa cosa fareL’organismo sa cosa fare. Nato per vivere sano e per morire vivo, persegue da sempre e incessantemente, con moto spontaneo, la propria condizione di massimo benessere possibile. PertantoPertanto ristabilire la migliore condizione fisiologicaristabilire la migliore condizione fisiologica possibilepossibile in ogni singolo individuoin ogni singolo individuo è un intervento di assoluta priorità. Interrogando il corpo non si può sbagliare (per lo meno il rischio di sbagliare è ridotto al minimo), perché esso sa qual èqual è il guasto, dove èdove è e che cosa gli serveche cosa gli serve per ripararlo.
  18. 18. Conoscendo materie fondamentali comeConoscendo materie fondamentali come l’l’AnatomiaAnatomia, la, la FisiologiaFisiologia, la, la PNEIPNEI e qualchee qualche concetto diconcetto di Fisica QuantisticaFisica Quantistica ,il Clinico dei,il Clinico dei nostri giorni non può più limitarsi anostri giorni non può più limitarsi a considerareconsiderare sempre e solosempre e solo la Patologiala Patologia,, applicando subito dopo i soliti, banali schemiapplicando subito dopo i soliti, banali schemi terapeutici.terapeutici. Deve decidersi a osservare, riflettere,Deve decidersi a osservare, riflettere, ragionare, e soprattuttoragionare, e soprattutto osare agireosare agire in modoin modo logico e coerente con le proprie conoscenzelogico e coerente con le proprie conoscenze di base.di base.
  19. 19. la maggior partela maggior parte della patologiadella patologia èè in realtàin realtà fisiologia dimenticata,fisiologia dimenticata, contrastata, inibita,contrastata, inibita,
  20. 20. La Medicina tradizionale, ritenendo l’organismo incapace di autogestirsi, lo contrasta regolarmente con farmaci ANTI - qualcosa. Risultato: sono sempre di più le “malattie orfane” e i disturbi indiagnosticati. Per questo motivo nel mondo sono in continua crescita coloro che ricorrono alla MNC e i professionisti che la praticano con successo.
  21. 21. MEDICINA OLISTICAMEDICINA OLISTICA O STUDI ASSOCIATI?O STUDI ASSOCIATI? Oggi nel mondo medico e para-medico si parla ovunque di medicina olisticaolistica. I luoghi dove si afferma di esercitarla sono ormai un numero incalcolabile: si tratta di poliambulatori dove professionisti preparati – abili ed esperti in discipline diverse - collaborano fianco a fianco MA ….MA ….
  22. 22. chi fa una verachi fa una vera sintesisintesi ??
  23. 23. LALA CARTELLACARTELLA CLINICACLINICA OLISMOLOGICAOLISMOLOGICA
  24. 24. OLISMOLOGIAOLISMOLOGIA Medicina della SintesiMedicina della Sintesi ovvero studio simultaneo dell'insiemestudio simultaneo dell'insieme.. • Una Disciplina nuova, fondata sulle conoscenze accademiche dell’Anatomia, della Fisiologia, sulle concezioni della PNEI e della moderna Medicina Energetica (fisica quantistica). • Aspira a diventare una nuova materia di insegnamento universitario, un master specialistico interdisciplinare o addirittura una nuova branca specialistica. • È idonea per arricchire di nuovi significati l’esercizio della Medicina – Ufficiale e non – smembrate in decine di specializzazioni e tecniche, per tornare a curare in pienezza la totalità di ogni Personacurare in pienezza la totalità di ogni Persona.. • Si propone come un campo d’azione comune in cui diventi possibile una sinergia unificante, un’integrazione delle varie conoscenze a esclusivo e concreto beneficio del Paziente comunque sofferente.
  25. 25. OLISMOLOGIAOLISMOLOGIA Sul piano teoricopiano teorico offre – una nuova chiave di lettura della res medica, – una marcia in piùuna marcia in più per accrescere le diverse abilità diagnostico-terapeutiche in molti ambiti professionali, – la possibilità di rispondere a molte domande di salute inevase dalla Medicina Accademica. Sul piano praticopiano pratico utilizza la procedura del metodometodo MAS.CUR.INT.MAS.CUR.INT.®® ,, un prototipo di linguaggio comune (esperanto) per la gestione di una Medicina Integrata, utilizzabile in modo trasversale nell’ambito di numerose discipline.
  26. 26. l’Olismologia, con la sua procedura operativa, è - attualmente - la sola specializzazione che rende possibile mettere in pratica la PNEI-S
  27. 27. IL METODO MAS.CUR.INT.IL METODO MAS.CUR.INT. ®® procedura pratica dell’Olismologiaprocedura pratica dell’Olismologia consente: • di indagareindagare in modo obiettivoin modo obiettivo gli stati di malattia o i singoli disturbi sempre su tutti i tre livellisempre su tutti i tre livelli che caratterizzano l'essere umano - struttura, funzioni estruttura, funzioni e mentemente - per scoprire cosa impedisce all’organismo di funzionare liberamente e pienamente; • di eliminare gli impedimentieliminare gli impedimenti rilevati a livello psico- fisico, ricreando innanzitutto - in ciascun individuo - la migliore condizione fisiologica possibile; • di curare la persona riequilibrandola in modocurare la persona riequilibrandola in modo naturale e miratonaturale e mirato, dando cioè al corpo solo gli aiuti che esso stesso indichi necessari per poter fare al meglio quel che già sa fare.
  28. 28. KEY WORDSKEY WORDS CONCETTI INNOVATIVI ED ESCLUSIVICONCETTI INNOVATIVI ED ESCLUSIVI DELL’OLISMOLOGIADELL’OLISMOLOGIA • Olismologia • Mandala (delle patologie, terapie e dei concetti) • estimo • esperanto medico • logica intrinseca • lettura endogena • relazioni PNEI-S • hardware strutturale • deflammazione • dolore emozionale • livido terapeutico • visceromero • mimica posturale • aree simboliche corporee • psicoterapia per-cutanea • software funzionale • brocca metabolica • pantogramma • biovibrason
  29. 29. EVOLUZIONEEVOLUZIONE DEL MODELLO TEORICO - PRATICODEL MODELLO TEORICO - PRATICO
  30. 30. SOFTWARESOFTWARE FUNZIONALEFUNZIONALE
  31. 31. LA NOSTRA REALTÀ ENERGETICALA NOSTRA REALTÀ ENERGETICA (è l’energia che distingue il vivente dal cadavere)(è l’energia che distingue il vivente dal cadavere)
  32. 32. LA MAGLIA BIOELETTRICALA MAGLIA BIOELETTRICA
  33. 33. IL FLUSSO ENERGETICOIL FLUSSO ENERGETICO ((fisica quantisticafisica quantistica))
  34. 34. La Medicina Ufficiale esegue di continuoLa Medicina Ufficiale esegue di continuo EEG, ECG, EMG,EEG, ECG, EMG, Risonanze Magnetiche Nucleari,Risonanze Magnetiche Nucleari, ma non si decidema non si decide a sfruttare i vantaggia sfruttare i vantaggi di un senso che non sappiamo di averedi un senso che non sappiamo di avere QUELLO PER DISTINGUEREQUELLO PER DISTINGUERE LE FREQUENZE ELETTROMAGNETICHELE FREQUENZE ELETTROMAGNETICHE
  35. 35. LA KINESIOLOGIALA KINESIOLOGIA STRUMENTO DIAGNOSTICO FORMIDABILESTRUMENTO DIAGNOSTICO FORMIDABILE se ben usatase ben usata
  36. 36. DIAGNOSTICA DELLE EMOZIONIDIAGNOSTICA DELLE EMOZIONI (reti neurali ipotalamiche)(reti neurali ipotalamiche)
  37. 37. DIAGNOSTICA DEI CHAKRADIAGNOSTICA DEI CHAKRA (componenti psico & somatica dei plessi del sistema nervoso)(componenti psico & somatica dei plessi del sistema nervoso)
  38. 38. DIAGNOSTICA ORGANICADIAGNOSTICA ORGANICA
  39. 39. DIAGNOSTICA FUNZIONALEDIAGNOSTICA FUNZIONALE (dismetabolismo,ormoni,intolleranze,allergie,intossicazioni,carenze ecc)(dismetabolismo,ormoni,intolleranze,allergie,intossicazioni,carenze ecc)
  40. 40. IL PANTOGRAMMA Sul piano diagnostico, quando si indagano simultaneamente le 3Sul piano diagnostico, quando si indagano simultaneamente le 3 componenti della salute dell’organismo (S, F, M), alla finecomponenti della salute dell’organismo (S, F, M), alla fine sisi comprende la realtà da un altro punto di vista.comprende la realtà da un altro punto di vista. Ogni manifestazione sintomatica acquista unOgni manifestazione sintomatica acquista un significato totalesignificato totale:: come uncome un ologrammaologramma,, contiene, chiarisce e correla tutti i daticontiene, chiarisce e correla tutti i dati rilevati sui tre livelli nell’ambito di unarilevati sui tre livelli nell’ambito di una logica differente elogica differente e illuminanteilluminante, non quella del Medico, bensì, non quella del Medico, bensì quella intrinseca alquella intrinseca al corpocorpo stesso, che fa tutto in modo intelligente e conseguente.stesso, che fa tutto in modo intelligente e conseguente. Quanto è stato detto sul piano diagnostico vale anche sul pianoQuanto è stato detto sul piano diagnostico vale anche sul piano terapeutico.terapeutico. Infatti appare evidente come ogni rimedio risultato efficaceInfatti appare evidente come ogni rimedio risultato efficace dall’indagine kinesiologica sia idoneo – per le sue specificità –dall’indagine kinesiologica sia idoneo – per le sue specificità – per partecipare a una parziale correzione della patologia inper partecipare a una parziale correzione della patologia in oggetto su ciascuno dei tre livelli (S, F, M).oggetto su ciascuno dei tre livelli (S, F, M). In Olismologia l’ologramma diagnostico-terapeutico si definisceIn Olismologia l’ologramma diagnostico-terapeutico si definisce pantogrammapantogramma..
  41. 41. TERAPIATERAPIA Il test kinesiologico consente di identificare qualeIl test kinesiologico consente di identificare quale rimedio - in un gruppo terapeutico - sia il piùrimedio - in un gruppo terapeutico - sia il più appropriato;appropriato; la scelta viene in tal modola scelta viene in tal modo personalizzata e non assegnata in base a protocollipersonalizzata e non assegnata in base a protocolli terapeutici standardizzati e indifferenziatiterapeutici standardizzati e indifferenziati.. È sufficiente operare come un elettrotecnico: dopoÈ sufficiente operare come un elettrotecnico: dopo aver trovato il guasto su un circuito difettoso, lo siaver trovato il guasto su un circuito difettoso, lo si ripara con la valvola giusta (biovibrason).ripara con la valvola giusta (biovibrason). il rischio di sbagliare è ridotto al minimoil rischio di sbagliare è ridotto al minimo - perché il- perché il corpo sacorpo sa qual èqual è il guasto,il guasto, dove èdove è ee che cosa gliche cosa gli serveserve per ripararlo.per ripararlo.
  42. 42. UNO SCHEMA SCIENTIFICO ACCADEMICOUNO SCHEMA SCIENTIFICO ACCADEMICO
  43. 43. UN ALTRO, COLLEGATO AL PRIMOUN ALTRO, COLLEGATO AL PRIMO
  44. 44. RIFLETTIAMORIFLETTIAMO I testi e gli articoli scientifici che studiamo - inevitabilmente relativi e datatirelativi e datati - sono in continua evoluzione. Le tavole sinottiche e gli schemi riassuntivi ci mostrano la filiera di relazioni biochimiche che finorafinora è stato possibile dimostrare, almeno tra le funzioni più note. I meccanismi coi quali presumiamo che il corpo funzioni sono stati descritti collegando tutto quanto è conosciuto allo stato attualeallo stato attuale delle ricerche, limitatelimitate dalla tecnologia che ha consentito di realizzarle.
  45. 45. ILIL PANZERPANZER METABOLICOMETABOLICO L’organismo procede come unL’organismo procede come un panzerpanzer, inarrestabile,, inarrestabile, eseguendo incessantemente milioni di reazionieseguendo incessantemente milioni di reazioni biochimiche simultanee e concatenate.biochimiche simultanee e concatenate. Non sono sufficienti piccoli interventi per deviarneNon sono sufficienti piccoli interventi per deviarne l’azione e la direzione.l’azione e la direzione. È necessario intervenire con una potenza congrua -È necessario intervenire con una potenza congrua - non inibitoria e contraria come in allopatianon inibitoria e contraria come in allopatia - ma tale- ma tale da esser presa nella dovuta considerazione per ilda esser presa nella dovuta considerazione per il suo valore terapeutico, in linea con la (fisio)-logicasuo valore terapeutico, in linea con la (fisio)-logica intrinseca dell’adattamento, dell’auto-organizzazioneintrinseca dell’adattamento, dell’auto-organizzazione e dell’auto-conservazione.e dell’auto-conservazione.
  46. 46. la sapienza innatala sapienza innata dell’organismodell’organismo è svincolataè svincolata da questi limitida questi limiti e non conosce schemie non conosce schemi
  47. 47. TERAPIA: I BIOVIBRASONTERAPIA: I BIOVIBRASON
  48. 48. Rimedi vibrazionali (Fitoterapia, Omeopatia, Omotossicologia, Cristalli, Floriterapia, ecc)
  49. 49. I rimedi biologici non sono dei salvavita, né sono immediati e potenti come quelli allopatici, pertanto non vanno utilizzati nelle patologie di particolare gravità né quando vi sia pericolo di vita: in questi casi è assolutamente imperativo ricorrere ai farmaci della Medicina Ufficiale, anche se tossici. Sono validi e indispensabili complementi per disintossicare il corpo dopo l'uso dei farmaci tossici resisi necessari. Ciò non significa che siano inattivi. Sono assolutamente da preferire quando si vogliano affrontare le cause di una malattia per rimuoverle, per contrastarne la progressiva degenerazione o cronicizzazione, evitando i molesti e nocivi effetti collaterali che frequentemente penalizzano l'allopatia.
  50. 50. HARDWAREHARDWARE STRUTTURALESTRUTTURALE
  51. 51. LOGICA METAMERICA (visceromeri)
  52. 52. il Massaggio Curativo ha 3 possibilità di intervento: 1 - massaggio strutturale1 - massaggio strutturale (deflammazione e livido terapeutico)(deflammazione e livido terapeutico) 2 – massaggio neuro-funzionale2 – massaggio neuro-funzionale (visceromeri e riattivazione neuro-vascolare)(visceromeri e riattivazione neuro-vascolare) 3 – massaggio psico-terapeutico3 – massaggio psico-terapeutico (mimica posturale, aree simboliche(mimica posturale, aree simboliche e riconversione somatopsichica)e riconversione somatopsichica)
  53. 53. MASSAGGIO CURATIVOMASSAGGIO CURATIVO (connettivale rielaborato) Il Massaggio CurativoIl Massaggio Curativo ottiene l’effetto principale; quello sulla macchina corporea, ovvero sull’organismo umano inteso come la torre del computertorre del computer, sede di tutti i processori installati d’ufficio dalla fabbrica (genetica), nonché di tutti i programmi accessori installati in seguito da ogni singolo individuo nel corso della vita. Assume un ruolo di importanza basilare e assoluta perché ripristina l’efficienza dell’hardwareripristina l’efficienza dell’hardware, garantendo che le cure integrate – aggiunte – possano ottenere l’effetto voluto sul software, completando l’opera terapeutica.
  54. 54. DIAGNOSTICA E TERAPIA MANUALEDIAGNOSTICA E TERAPIA MANUALE
  55. 55. DEFLAMMAZIONE È la deliberata provocazione (controllata, pilotata, modulata) di un processo di riattivazione della reattività fisiologicariattivazione della reattività fisiologica caratterizzato da – calorcalor (ipertermia locale e incremento dei processi metabolici) – livor (vasodilatazione e incremento del circolo) – functio resafunctio resa (ripresa della funzionalità). Sul piano terapeutico provoca non solo la spontanea evoluzione dell’attività curativa del trattamento ma garantisce anche il suo effetto duraturo nel tempo.
  56. 56. LIVIDO TERAPEUTICO (dolore strutturale e dolore emozionale)(dolore strutturale e dolore emozionale) Quando un muscolo rimane contratto troppo a lungo, i pettini delle sue fibre strozzano le arteriole che lo ossigenano, impediscono il ritorno venoso e provocano ristagno di linfa. La stagnazione circolatoria e metabolica infarcisce ilLa stagnazione circolatoria e metabolica infarcisce il connettivo locale e ne altera la sensibilità dolorifica.connettivo locale e ne altera la sensibilità dolorifica. Il dolore – pertanto - non è provocatonon è provocato dalle manovre di Massaggio che si eseguono, ma solo messo inmesso in evidenzaevidenza.
  57. 57. Il Massaggio Curativo produce sulle zone cutanee gelificate la comparsa di una soffusione ematica: il livido terapeutico.il livido terapeutico. 1.1. sul piano strutturalesul piano strutturale la deflammazione consente in tempi brevi (spesso immediatamente) la ripresa dei movimenti artro-muscolari impediti; 2.2. sul piano funzionalesul piano funzionale la deflammazione riapre i rubinetti chiusi paravertebrali, e tutta l’attività viscerale ancora possibile riprende in modo automatico. 3.3. sul piano emozionalesul piano emozionale la deflammazione riporta a livello di consapevolezza il contenuto del livido, icona di una problematica psico-somatica (non espressa e non risolta, controllata, registrata nel connettivo in qualità di vero e proprio organo- bersaglio).
  58. 58. VISCEROMERI EVISCEROMERI E RIATTIVAZIONE NEURO-VASCOLARERIATTIVAZIONE NEURO-VASCOLARE il vaso nutre il nervo, e il nervo regola il vasoil vaso nutre il nervo, e il nervo regola il vaso Le contratture paravertebrali - soprattutto quelle di origine emotiva – condizionando la postura e la funzionalità delle singole unità neuro-vascolari.unità neuro-vascolari. Di conseguenza possono provocare turbe funzionali a carico degli organi interni, che vengono predisposti ad ammalarsi. Si comprende chiaramente anche la disfunzione degli organi-bersaglioorgani-bersaglio (gli organi della mente, dell’anima, dello spirito), che non sononon sono ammalatiammalati, ma presentano solo un guasto energeticoguasto energetico secondario.secondario. Essi sono una maschera, l’immagine della problematica emotiva o esistenziale, un capro espiatorio, un segnale d’allarme, lo strumento fisico di cui la mente si serve perlo strumento fisico di cui la mente si serve per manifestare un disagio correlatomanifestare un disagio correlato..
  59. 59. IL MASSAGGIO CURATIVO è uno strumento capace di attivare in modo naturale lo spontaneo potere di autoguarigione che il corpo possiede. L’operatore lo stimola, ma esso stesso si risana come e dove sa,esso stesso si risana come e dove sa, e quanto più gli è possibilee quanto più gli è possibile (vedi PNEI-(vedi PNEI- SS).).
  60. 60. MIMICA POSTURALEMIMICA POSTURALE (aree simboliche e psicoterapia per-cutanea)(aree simboliche e psicoterapia per-cutanea)
  61. 61. AREE CORPOREE SIMBOLICHEAREE CORPOREE SIMBOLICHE
  62. 62. AREE CORPOREE SIMBOLICHEAREE CORPOREE SIMBOLICHE
  63. 63. AREE CORPOREE SIMBOLICHE Sono zone del corpo in cui il connettivo fascialeconnettivo fasciale - in qualità di vero e proprio organo-bersaglioorgano-bersaglio - è stato iintrisontriso di chiare e significative informazioni; zone del corpozone del corpo gelificategelificate dove la mente – attraverso ledove la mente – attraverso le contratture corrispondenti agli organi-bersaglio- hacontratture corrispondenti agli organi-bersaglio- ha registratoregistrato – le emozioni dolorose trattenute (inibite?, frustrate?, inespresse?, represse?, controllate?, razionalizzate?, giustificate?); – le esperienze di sofferenza non risolte (non chiarite?, ignorate?, rimosse?, negate?).
  64. 64. agendo sul corpo il Massaggio Curativo consente di intervenire sulla mente (psicoterapia per-cutanea)
  65. 65. www.olismologia.netwww.olismologia.net www.mascurint.comwww.mascurint.com

×