Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Alimentazione biologica e prevenzione malattie | 13 novembre 2011

785 views

Published on

Cibo biologico, la salute a portata di mano. Alimentazione biologica e prevenzione delle malattie

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Alimentazione biologica e prevenzione malattie | 13 novembre 2011

  1. 1. Cibo biologico, la salute a portata di manoCibo biologico, la salute a portata di mano Alimentazione biologicaAlimentazione biologica e prevenzione delle malattiee prevenzione delle malattie Dott. Lorenzo Paride CapelloDott. Lorenzo Paride Capello Azienda Agrituristica “Lo Stallone”Azienda Agrituristica “Lo Stallone” Soriasco - 13 novembre 2011Soriasco - 13 novembre 2011
  2. 2. In quest’epoca moderna la reperibilità dei generiIn quest’epoca moderna la reperibilità dei generi alimentari non è più un problema.alimentari non è più un problema. Ce n’è grande disponibilità (addirittura eccessiva),Ce n’è grande disponibilità (addirittura eccessiva), in qualunque stagione e di qualunque tipo.in qualunque stagione e di qualunque tipo. Pubblicità menzognere, fuorvianti e diseducativePubblicità menzognere, fuorvianti e diseducative legate a enormi interessi di mercato, uniti a unlegate a enormi interessi di mercato, uniti a un edonismo sempre più diffuso, ci portano a vivereedonismo sempre più diffuso, ci portano a vivere in modo irresponsabile in condizioni di apparentein modo irresponsabile in condizioni di apparente benessere psico-fisico che spesso nonbenessere psico-fisico che spesso non corrispondono affatto con lo stato di salutecorrispondono affatto con lo stato di salute Pertanto si registra - parallelamente all’allungarsiPertanto si registra - parallelamente all’allungarsi dell’aspettativa di vita - la crescita (anche in etàdell’aspettativa di vita - la crescita (anche in età giovanile) del rischio di patologie, soprattuttogiovanile) del rischio di patologie, soprattutto obesità, malattie metaboliche, cardiovascolari eobesità, malattie metaboliche, cardiovascolari e neoplasieneoplasie
  3. 3. lala buona qualitàbuona qualità e lae la completezzacompletezza dei principidei principi alimentarialimentari e per tutelare a lungoe per tutelare a lungo -- almeno per quanto dipende da noialmeno per quanto dipende da noi -- il bene prezioso della saluteil bene prezioso della salute sonosono la migliore garanziala migliore garanzia per sfruttare appienoper sfruttare appieno le potenzialitàle potenzialità del nostro corpodel nostro corpo
  4. 4. ““DIVENTIAMO QUELLO CHE MANGIAMODIVENTIAMO QUELLO CHE MANGIAMO”…”… è vero, perchéè vero, perché con la digestionecon la digestione il nostro corpoil nostro corpo frammenta i cibiframmenta i cibi nei loro singolinei loro singoli elementi costituentielementi costituenti e con il processoe con il processo di assimilazionedi assimilazione le sostanze assuntele sostanze assunte vengono assorbitevengono assorbite per essere poi utilizzateper essere poi utilizzate nella ricostruzionenella ricostruzione dei nostri stessi tessutidei nostri stessi tessuti
  5. 5. pertantopertanto uno stile alimentare quali-quantitativamenteuno stile alimentare quali-quantitativamente corretto costituisce la principalecorretto costituisce la principale e fondamentale forma die fondamentale forma di prevenzioneprevenzione diabete, iperuricemia, insufficienzadiabete, iperuricemia, insufficienza renale ed epatica, dismicrobismorenale ed epatica, dismicrobismo intestinale, allergie,intestinale, allergie, arteriosclerosi, infarto, obesità,arteriosclerosi, infarto, obesità, cellulite, cancro ecccellulite, cancro ecc che possiamo attuareche possiamo attuare nei confrontinei confronti di tutte le malattiedi tutte le malattie dismetaboliche e degenerativedismetaboliche e degenerative
  6. 6. UNA CORRETTA IDRATAZIONEUNA CORRETTA IDRATAZIONE È INDISPENSABILEÈ INDISPENSABILE l’acqual’acqua è indispensabile per laè indispensabile per la vitavita cellularecellulare e preziosa per lae preziosa per la corretta funzionecorretta funzione di tutti gli organi vitali;di tutti gli organi vitali; la privazione di cibola privazione di cibo porta al deperimento,porta al deperimento, ma la privazionema la privazione d’acqua porta a morted’acqua porta a morte sicura, in quantosicura, in quanto il 74% del nostro pesoil 74% del nostro peso corporeo è costituitocorporeo è costituito dall’acquadall’acqua
  7. 7. per ottimizzare l’attivitàper ottimizzare l’attività degli organi direttamentedegli organi direttamente coinvolti nei processicoinvolti nei processi metabolici,metabolici, intestinointestino fegato e vie biliarifegato e vie biliari renerene cutecute sistema linfaticosistema linfatico è necessario impegnarsiè necessario impegnarsi aa bere durante la giornatabere durante la giornata dal litro e mezzo ai 2 litridal litro e mezzo ai 2 litri di acqua totaledi acqua totale (a basso(a basso residuo fisso e pH fisiologico!)residuo fisso e pH fisiologico!) frutta e verdurafrutta e verdura (cruda)(cruda), minestre,, minestre, succhi, ecc compresisucchi, ecc compresi
  8. 8. MINERALI E VITAMINEMINERALI E VITAMINE le basilari funzioni vitalile basilari funzioni vitali dipendono anche da undipendono anche da un equilibratoequilibrato e completo apporto nutrizionale ine completo apporto nutrizionale in - macroelementi- macroelementi (Ca, Fe, K, Mg, Na)(Ca, Fe, K, Mg, Na) -- vitaminevitamine (A, B, C, D, E, PP)(A, B, C, D, E, PP) -- oligoelementioligoelementi ((Ag, Au, Co, Cu, F, I, Mn, Ni, P, Zn eccAg, Au, Co, Cu, F, I, Mn, Ni, P, Zn ecc)) indispensabili - benché presenti in piccole tracce neiindispensabili - benché presenti in piccole tracce nei tessuti - al corretto e sincronizzato svolgimento delletessuti - al corretto e sincronizzato svolgimento delle reazioni metaboliche organiche; essi infatti agiscono dareazioni metaboliche organiche; essi infatti agiscono da catalizzatoricatalizzatori delle reazioni chimiche biologiche e regolanodelle reazioni chimiche biologiche e regolano in senso favorevole l’evoluzione dei processi patologiciin senso favorevole l’evoluzione dei processi patologici la loro carenza (come pure l’eccessiva assunzione) puòla loro carenza (come pure l’eccessiva assunzione) può provocare l’insorgenza di patologieprovocare l’insorgenza di patologie
  9. 9. il ricorrere dell’aggettivoil ricorrere dell’aggettivo ““INDISPENSABILE”INDISPENSABILE” in quanto precedevain quanto precedeva sottolineasottolinea l’importanza e la prioritàl’importanza e la priorità dell’attenzione che dobbiamodell’attenzione che dobbiamo riservare all’alimentazioneriservare all’alimentazione
  10. 10. ATTENZIONE, per esempioATTENZIONE, per esempio • aI forno a microonde, perché eccita gli elettroni di cui sono composti i cibi, perciò li fa saltare d’orbita, alterando la struttura degli alimenti • agli OGM, perché nel loro DNA contengono geni appartenenti a specie diverse, e pertanto rappresentano antigeni nuovi non riconoscibili dal sistema di sorveglianza immunitaria, con formazione di neo-anticorpi • al bisogno “capriccioso” di cibi esotici, o fuori stagione ignoti o intempestivi per il nostro organismo (e non solo trasportati a lungo nella stiva delle navi in condizioni igieniche pessime, sottoposti a trattamenti antiparassitari, a deblattizzazione e derattizzazione….)
  11. 11. QUESITI:QUESITI: - le difficoltà di digestione e di assimilazione (gastrite acida,- le difficoltà di digestione e di assimilazione (gastrite acida, RGE, meteorismo, alterazioni dell’alvo);RGE, meteorismo, alterazioni dell’alvo); - la forma spuria di celiachia serpeggiante in questi ultimi- la forma spuria di celiachia serpeggiante in questi ultimi tempi (una colite accompagnata da infiammazionetempi (una colite accompagnata da infiammazione dei linfonodi intestinali energeticamente negativa perdei linfonodi intestinali energeticamente negativa per l’intolleranza al glutine);l’intolleranza al glutine); potrebbero essere nuovi tipi di intolleranza indottapotrebbero essere nuovi tipi di intolleranza indotta in alcuni individui particolarmente sensibili a questi alimentiin alcuni individui particolarmente sensibili a questi alimenti inquinati ?inquinati ?
  12. 12. ATTENZIONE ANCHEATTENZIONE ANCHE agli alimenti ingoiati in piedi, (senza masticare bene per avviare il processo digestivo ….) consumati durante gli stacchi dal lavoro, o nelle brevi pause per un pranzo fatto di pizzette, panini imbottiti, brioches e bevande da bar
  13. 13. lì sono in agguatolì sono in agguato gli alimenti che generanogli alimenti che generano intolleranzaintolleranza:: latte, caffè, limone,latte, caffè, limone, cioccolato (le cremecioccolato (le creme al cioccolato!), uovo,al cioccolato!), uovo, pomodoro,pomodoro, mozzarella, farina,mozzarella, farina, lievito, patatine, salame,lievito, patatine, salame, tonno ecctonno ecc
  14. 14. I cibi industriali sono addizionati con conservanti, indurenti,I cibi industriali sono addizionati con conservanti, indurenti, aromi, essenze, coloranti e quant’altro si conosce;aromi, essenze, coloranti e quant’altro si conosce; tutti questi “miglioratori” di sintesi, alterano il metabolismotutti questi “miglioratori” di sintesi, alterano il metabolismo e intossicano progressivamente l’organismo.e intossicano progressivamente l’organismo. Gli alimenti biologici - soprattutto quelli a Km 0 - sonoGli alimenti biologici - soprattutto quelli a Km 0 - sono naturalmente ricchi di tutti gli oligoelementi, le vitaminenaturalmente ricchi di tutti gli oligoelementi, le vitamine e i minerali necessari e prontamente disponibili per lae i minerali necessari e prontamente disponibili per la digestione e l’assimilazione;digestione e l’assimilazione; i cibi lavorati dall’industria - invece - sono poveri di questei cibi lavorati dall’industria - invece - sono poveri di queste componenti, per cui impoveriscono l’organismo di quellicomponenti, per cui impoveriscono l’organismo di quelli che esso possiede fisiologicamenteche esso possiede fisiologicamente NOTA BENE
  15. 15. STRESS E ADATTAMENTOSTRESS E ADATTAMENTO • Qualunque cosa avviene intorno a noi rappresentaQualunque cosa avviene intorno a noi rappresenta per il nostro sistema psico-fisico uno scompiglio,per il nostro sistema psico-fisico uno scompiglio, una perturbazione, uno stressuna perturbazione, uno stress • Lo stress è vitale per ogni organismo vivente,Lo stress è vitale per ogni organismo vivente, in quanto costituisce uno stimolo continuoin quanto costituisce uno stimolo continuo all’adattamento e quindi alla sopravvivenzaall’adattamento e quindi alla sopravvivenza • Considerando però le condizioni di vita medieConsiderando però le condizioni di vita medie nella nostra organizzazione sociale si capisce perchénella nostra organizzazione sociale si capisce perché lo stress ha assunto una connotazione prevalentementelo stress ha assunto una connotazione prevalentemente negativa: perchénegativa: perché la quantità totale degli stressla quantità totale degli stress ai quali siamo sottoposti in continuazione - senzaai quali siamo sottoposti in continuazione - senza possibilità di sfuggirgli - è enormepossibilità di sfuggirgli - è enorme
  16. 16. siamo sottoposti a stresssiamo sottoposti a stress • passivipassivi, che non possiamo controllare in quanto, che non possiamo controllare in quanto provengono dall'esterno (geopatici, ambientali, ecologici,provengono dall'esterno (geopatici, ambientali, ecologici, socio-economici)socio-economici) • attiviattivi, che invece possiamo controllare in quanto, che invece possiamo controllare in quanto provengono dalle nostre scelte (provengono dalle nostre scelte (alimentarialimentari,, voluttuarivoluttuari,, comportamentalicomportamentali, sociali, affettivi), sociali, affettivi) Suddivisibili inSuddivisibili in • fisicifisici (tattili, uditivi, olfattivi, visivi, cenestesici, termici, elettrici);(tattili, uditivi, olfattivi, visivi, cenestesici, termici, elettrici); • chimicichimici (smog,(smog, farmaci di sintesifarmaci di sintesi,, cosmeticicosmetici, sostanze minerali, ossidi di C,, sostanze minerali, ossidi di C, N, S,N, S, inquinantiinquinanti,, pesticidipesticidi,, concimi chimiciconcimi chimici, metalli pesanti, idrocarburi, polveri, metalli pesanti, idrocarburi, polveri sottili,sottili, additiviadditivi,, coloranticoloranti,, conservanticonservanti, vernici, solventi, detergenti, resine, vernici, solventi, detergenti, resine epossidiche ecc);epossidiche ecc);
  17. 17. …… e ancorae ancora • biologici (allergeni, alimenti, farmaci naturali, sostanze vegetali o animali, tossine, parassiti, virus, batteri, funghi) • jatrogeni (vaccini, amalgami dentali, mezzi di contrasto, farmaci tossici) • psichici (mentali, emozionali, ambientali, relazionali, sociali); • morali (religione, etica, leggi, regole, educazione); • percepibili (stimoli sensoriali noti); • non percepibili (campi elettromagnetici perturbanti, ultrasuoni, radiofrequenze, radiazioni, altri stimoli ignoti...); • esterni o interni (provenienti dall’ambiente o dal nostro stesso corpo)
  18. 18. TuttiTutti gli stimoli mostrati sono veri e proprigli stimoli mostrati sono veri e propri inputinput,, ovveroovvero informazioni ciberneticheinformazioni cibernetiche che comandanoche comandano e condizionano i processi vitali dell’organismoe condizionano i processi vitali dell’organismo LaLa PNEISPNEIS (psico-neuro-endocrino-immuno-somato-logia)(psico-neuro-endocrino-immuno-somato-logia) insegna cheinsegna che ogniogni stimolo - utile o dannoso -stimolo - utile o dannoso - si ripercuote in tutto l’organismosi ripercuote in tutto l’organismo nello stesso modonello stesso modo Se dunque qualunque stimolo dannoso può intossicarci,Se dunque qualunque stimolo dannoso può intossicarci, lala mentalità del biologicomentalità del biologico non riguarda soltanto l’alimentazionenon riguarda soltanto l’alimentazione,, ma la globalità del nostro modo di viverema la globalità del nostro modo di vivere
  19. 19. La Medicina Biologica ha ormai ampiamente dimostratoLa Medicina Biologica ha ormai ampiamente dimostrato cheche gli stati di malattia dipendono dal livello crescentegli stati di malattia dipendono dal livello crescente di intossicazione dell’organismodi intossicazione dell’organismo Le tossine assunte e non rimosse (alimenti, fumo, farmaciLe tossine assunte e non rimosse (alimenti, fumo, farmaci di sintesi, inquinanti chimici, smog, radiazioni, emozionidi sintesi, inquinanti chimici, smog, radiazioni, emozioni negative), si accumulano progressivamente negli interstizinegative), si accumulano progressivamente negli interstizi tra i tessuti, poi nei tessuti stessi, e infine nelle singoletra i tessuti, poi nei tessuti stessi, e infine nelle singole cellule fino a soffocarne le funzioni vitalicellule fino a soffocarne le funzioni vitali SintomiSintomi e disturbi insorgono allorae disturbi insorgono allora comecome benefiche spie d’allarmebenefiche spie d’allarme, per avvertirci, per avvertirci che qualcosa non procede per il verso giustoche qualcosa non procede per il verso giusto Più eliminiamo i sintomiPiù eliminiamo i sintomi con farmaci chimicicon farmaci chimici - come se fossero semplici scocciature -- come se fossero semplici scocciature - più la malattiapiù la malattia si approfondisce nei tessuti, si ripresenta e cronicizzasi approfondisce nei tessuti, si ripresenta e cronicizza
  20. 20. dunquedunque PREVENZIONEPREVENZIONE ma a tutto campoma a tutto campo
  21. 21. la solala sola VERA prevenzioneVERA prevenzione di cui disponiamo, consiste neldi cui disponiamo, consiste nel proteggere eproteggere e manutenere periodicamente la nostra salutemanutenere periodicamente la nostra salute,, mettendo (o RI-mettendo) i nostri organimettendo (o RI-mettendo) i nostri organi in condizione di funzionare al meglio delle loroin condizione di funzionare al meglio delle loro potenzialitàpotenzialità NON INTOSSICARCI e DISINTOSSICARCINON INTOSSICARCI e DISINTOSSICARCI èè l’unica difesa che possiamo attuarel’unica difesa che possiamo attuare nei confronti di qualunque tipo di malattianei confronti di qualunque tipo di malattia
  22. 22. Quando ilQuando il carico totale dicarico totale di stressstress supera la capacità di sopportazionesupera la capacità di sopportazione dell’organismo,dell’organismo, qualunque sia lo stimolo in eccessoqualunque sia lo stimolo in eccesso - strutturale, funzionale o mentale -- strutturale, funzionale o mentale - compare un sintomo patologico d’allarmecompare un sintomo patologico d’allarme o una vera e propria malattiao una vera e propria malattia (allergie, intolleranze, eczemi,(allergie, intolleranze, eczemi, disturbi a carico di tutti gli organi emuntori)disturbi a carico di tutti gli organi emuntori)
  23. 23. pertantopertanto per ritrovare l’equilibrio (benessere, salute)per ritrovare l’equilibrio (benessere, salute) occorre abbattere lo stressoccorre abbattere lo stress
  24. 24. BISOGNA SCEGLIERE INTELLIGENTEMENTEBISOGNA SCEGLIERE INTELLIGENTEMENTE • Stare in mezzo alla natura non abusare della tecnologia, camminare, respirare, ascoltarsi,non abusare della tecnologia, camminare, respirare, ascoltarsi, placare lo spiritoplacare lo spirito • Non intossicarsiNon intossicarsi alimenti possibilmente biologici, di stagionealimenti possibilmente biologici, di stagione,, adeguata idratazione, peso corporeo ideale, evitare veleni voluttuari,adeguata idratazione, peso corporeo ideale, evitare veleni voluttuari, evitare la sedentarietàevitare la sedentarietà • Non bloccare i sintomiNon bloccare i sintomi non usare farmaci soppressivi non necessari manon usare farmaci soppressivi non necessari ma farmaci naturalifarmaci naturali,, (quando non vi sia un immediato pericolo di vita)(quando non vi sia un immediato pericolo di vita) • Non stressarsiNon stressarsi non immergersi in comportamenti negativi, non imporsi protocolli enon immergersi in comportamenti negativi, non imporsi protocolli e regole limitantiregole limitanti
  25. 25. sta dunque a ciascuno di noista dunque a ciascuno di noi adottare scelte oculateadottare scelte oculate e comportamenti avvedutie comportamenti avveduti affinché corpo e menteaffinché corpo e mente mantengano la massima capacitàmantengano la massima capacità di far frontedi far fronte all’inevitabile carico di stressall’inevitabile carico di stress al quale siamo sottopostial quale siamo sottoposti

×