13 APRILE 2011                 BETA VERSION!
da a
COMMUNICATION
?   Qual è il ruolo del    retail communication                a ppunti                   note                    …
Comunicazione[dal lat. comunication-onis]L’azione, il fatto di comunicare di trasmettere ad altro ad altri; rendereparteci...
Come le trasformazioniin atto influenzanola comunicazione
Extraconnessi#                                                  Aumento delle #                   Compressione tempo      ...
numeriFonte Nielsen, dati 2010, Pubblicità Italia, Il mensile della comunicazione
numeriFonte Nielsen, dati 2010, Pubblicità Italia, Il mensile della comunicazione
numeri  Fonte Nielsen, dati 2010, Pubblicità Italia, Il mensile della comunicazione
Compressione tempo                                           Compressione spazio                      Accelerazione dei ca...
da Cliente predaa Cliente cacciatore“Il focus della comunicazione non è piùsul prodotto ma sul Cliente”Il vero valore per ...
da effetto specialea Affetto speciale“centralità assoluta sull’empatia”L’EMPATIA è la capacità di immedesimarsi con gli st...
Overdose     Tecnologie     scardinanti         Fluidità dell’informazioneSocial                       da linearità       ...
Overdose     Tecnologie     scardinanti         Fluidità dell’informazioneSocial                       Il digitale ha acqu...
Moltiplicazione e                                        presenza di nuovi                                        modelli ...
?    Cosa significa, oggi,    comunicazione    per il retail                a ppunti                   note                ...
Il retail èun SISTEMALa comunicazione deveragionare in ottica sistemica(multicanale)
Il concetto di Punto Vendita si amplia    Parliamo di Ambienti di vendita
?   Quali sono i nuovi    ambienti di vendita                 a ppunti                    note                     …
Retail communicationAmbienti di vendita                    Punto                                   Territorio             ...
da comunicazione ‘instore’a comunicazione ‘cross store’       Integrazione dei canali
Dobbiamo PROGETTARE LE STORIE    I CONTENUTI DA VEICOLARE       DELLA COMUNICAZIONE    Gli ambienti di venditadiventano ed...
Dobbiamo  PROGETTARE LE STORIE     I CONTENUTI DA VEICOLARE        DELLA COMUNICAZIONELa comunicazione è un racconto      ...
DobbiamoPROGETTARE LA REGIA     DEI CONTENUTI   La comunicazione      come ‘regia’
DobbiamoCOINVOLGERE IL CLIENTENELLA GENERAZIONE DEI CONTENUTI
DobbiamoORGANIZZARCI INTERNAMENTE     LAVORARE SULLE PERSONE     PER FARE COMUNICAZIONE    Introduzione di nuove figure    ...
SVILUPPARESTRUMENTI E IDEEcross tra canali
?   Come cambia    l’ergonomia fisica/digitale                 a ppunti                    note                     …
ha una doppia animaErgonomia   Ergonomia   fisica      digitale
Ergonomia  si occupa dellinterazione tra gli elementi di un sistema    (umani e daltro tipo) e la funzione per cui vengono...
Ergonomia FISICAdell’Acquisto del Cliente
I sensi determinano la ricezione dei messaggi  Comunicare ai sensi significa trasferirsi dalla            razionalità alla ...
Oltre alle variabili psicografiche,l’anatomia e l’età determinano    notevolmente l’acquisto
Il Cliente si comporta in maniera   particolare … il modo come    cammina, prova, tocca …
Cosa fa il Cliente?
Ergonomia DIGITALE   dell’esperienzad’Acquisto del Cliente
User experience
User experience - ieri
User experience - oggi
IdentificareOBIETTIVI chiari e progettare i CONTENUTI
Progettare un CONCEPT chiaro               Significa            (per il Cliente)Chiarezza della Funzionalità      e dei Con...
Verificare le TECNICITA’  Testare laNAVIGAZIONE
Compatibilità           Efficienza           Efficacia           Sicurezza            Significa          (per il cliente)Usab...
Realtà aumentata
Touch pad
Touch pad in vetrina
?   Come cambia    l’esperienza d’acquisto                     ap punti                       note                         …
esempi
Esperienza CLIMAXMODELLO FIONDACosa acquisto? Es. Prodotti Elettronica
Esperienza COUNSELLINGMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Arredamento, Durevoli
Esperienza EXPLORER – ESPERTO – PRODOTTO SPECIALMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Abbigliamento
Esperienza AFFECTIONMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Assicurativi, Bancari
Esperienza EFFICENCY - TRUSTMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Consolidati per il Cliente
?   Quali sono gli obiettivi    degli ambienti di vendita                 a ppunti                    note                ...
vendere   orientare   tangibilizzarepromuovere semplificare informare raccontare educaretracciare discutere condividere par...
?   Chi siamo?    Identifichiamo il brand                 a ppunti                    note                     …
Retail IcebergIdentificare il proprio equilibrio
La nostra posizione dell’iceberg     Determina l’impronta chevogliamo dare alla comunicazione
Per supportare la VENDITA di Experience e Offering
OBIETTIVI della COMUNICAZIONE      Creare FIDUCIA    Raccontare STORIEPromuovere il RETAIL SYSTEM  Creare PARTECIPAZIONE
Scarica la mappa suhttp://prezi.comwww.logotel.itScarica l’abstract suwww.slideshare.net/logotel
Grazie
Retail communication 2011
Retail communication 2011
Retail communication 2011
Retail communication 2011
Retail communication 2011
Retail communication 2011
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Retail communication 2011

698 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
698
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Retail communication 2011

  1. 1. 13 APRILE 2011 BETA VERSION!
  2. 2. da a
  3. 3. COMMUNICATION
  4. 4. ? Qual è il ruolo del retail communication a ppunti note …
  5. 5. Comunicazione[dal lat. comunication-onis]L’azione, il fatto di comunicare di trasmettere ad altro ad altri; renderepartecipe qualcuno di un contenuto in un rapporto interattivo (CON); ;relazione complessa tra persone di carattere cognitivo e emozionale; l’attoe il fatto di fare conoscere, di rendere noto qualcosa; il contenuto stessodi ciò che si partecipa; processo di trasferimento dell’informazionecontenuta in un segnale attraverso un mezzo (il canale) da un sistema a unaltro - scienza della comunicazione; l’insieme dei mezzi impiegati perdiffondere, velocemente e con efficacia, messaggi semplici epersuasivi atti a stimolare opinioni,emozioni, gusti nel mercato-mass-media
  6. 6. Come le trasformazioniin atto influenzanola comunicazione
  7. 7. Extraconnessi# Aumento delle # Compressione tempo aspettative: qualità/prezzo# Da consumatore a persona# Cliente liquido Compressione spazio Reti collaborative# Nuove # dinamiche sociali# Cambiamenti frequenza e Accelerazione dei cambiamenti intensità d"acquisto# Nuovi paradigmi Offerta liquida Concorrenza allargata# Polarizzazione dell"offerta# Convergenza dei settori# Moltiplicazione e RETAIL presenza di nuovi modelli commerciali Sostenibilità Da distributoria produttori a editori Overdose Nuovo mix con minore Retailer reddititvità Concorrenza allargata Da erosione del Prodotti Tecnologie prezzo a erosione del valore piattaforma scardinanti Nuovo mix con minore redditività Aumento prodotti a marchio Fluidità dell’informazione Domanda Debole – Social Aumento dei costi
  8. 8. numeriFonte Nielsen, dati 2010, Pubblicità Italia, Il mensile della comunicazione
  9. 9. numeriFonte Nielsen, dati 2010, Pubblicità Italia, Il mensile della comunicazione
  10. 10. numeri Fonte Nielsen, dati 2010, Pubblicità Italia, Il mensile della comunicazione
  11. 11. Compressione tempo Compressione spazio Accelerazione dei cambiamenti Nuovi paradigmi Diffusione capillareda modello persuasivoa modello pervasivo“che tenta di diffondersi ovunque”(autenticità delle esperienzee verità dei processi)
  12. 12. da Cliente predaa Cliente cacciatore“Il focus della comunicazione non è piùsul prodotto ma sul Cliente”Il vero valore per l’azienda non sono i suoi asset e ilsuo portfolio prodotti, ma il suo portfolio clienti. Aumento delle # Extraconnessi# aspettative: qualità/prezzo# Da consumatore a persona# Cliente liquido Nuove # Reti collaborative# dinamiche sociali# Cambiamenti frequenza e intensità d"acquisto#
  13. 13. da effetto specialea Affetto speciale“centralità assoluta sull’empatia”L’EMPATIA è la capacità di immedesimarsi con gli stati d’animo e con i pensieridell’altro sulla base della comprensione dei suoi segnali emozionali,dell’assunzione della loro prospettiva soggettiva e della condivisione dei lorosentimenti. Aumento delle # Extraconnessi# aspettative: qualità/prezzo# Da consumatore a persona# Cliente liquido Nuove # Reti collaborative# dinamiche sociali# Cambiamenti frequenza e intensità d"acquisto#
  14. 14. Overdose Tecnologie scardinanti Fluidità dell’informazioneSocial da linearità a zig zag (web surfing) “superficialità di lettura” Nuovi linguaggi, nuove modalità di espressione, nuove modalità di navigazione
  15. 15. Overdose Tecnologie scardinanti Fluidità dell’informazioneSocial Il digitale ha acquisito un ruolo guida e di stimolatore di energie ed esperienze creando nuove ‘mappe cognitive’ puntando sulla capacità relazionale e l’intelligenza emotiva Destrutturazione dello Spazio del Punto Vendita fisico
  16. 16. Moltiplicazione e presenza di nuovi modelli commerciali Da distributori a produttori a editori Nuovo mix con minore reddititvità Retailer Concorrenza allargata Da erosione del prezzo a erosione del valore Nuovo mix con minore redditivitàda comunicazione instorea ‘cross store’Visione sistemica
  17. 17. ? Cosa significa, oggi, comunicazione per il retail a ppunti note …
  18. 18. Il retail èun SISTEMALa comunicazione deveragionare in ottica sistemica(multicanale)
  19. 19. Il concetto di Punto Vendita si amplia Parliamo di Ambienti di vendita
  20. 20. ? Quali sono i nuovi ambienti di vendita a ppunti note …
  21. 21. Retail communicationAmbienti di vendita Punto Territorio Vendita Fisico Digitale Social Web Mobile
  22. 22. da comunicazione ‘instore’a comunicazione ‘cross store’ Integrazione dei canali
  23. 23. Dobbiamo PROGETTARE LE STORIE I CONTENUTI DA VEICOLARE DELLA COMUNICAZIONE Gli ambienti di venditadiventano editori di contenuto
  24. 24. Dobbiamo PROGETTARE LE STORIE I CONTENUTI DA VEICOLARE DELLA COMUNICAZIONELa comunicazione è un racconto [storytelling]
  25. 25. DobbiamoPROGETTARE LA REGIA DEI CONTENUTI La comunicazione come ‘regia’
  26. 26. DobbiamoCOINVOLGERE IL CLIENTENELLA GENERAZIONE DEI CONTENUTI
  27. 27. DobbiamoORGANIZZARCI INTERNAMENTE LAVORARE SULLE PERSONE PER FARE COMUNICAZIONE Introduzione di nuove figure Content Manager
  28. 28. SVILUPPARESTRUMENTI E IDEEcross tra canali
  29. 29. ? Come cambia l’ergonomia fisica/digitale a ppunti note …
  30. 30. ha una doppia animaErgonomia Ergonomia fisica digitale
  31. 31. Ergonomia si occupa dellinterazione tra gli elementi di un sistema (umani e daltro tipo) e la funzione per cui vengonoprogettati (nonché la teoria, i principi, i dati e i metodi che vengono applicati nella progettazione), allo scopo di migliorare la soddisfazione dellutente e linsieme delleprestazioni del sistema. In pratica è quella scienza che si occupa dello studio dellinterazione tra individui e tecnologie. I.E.A. (International Ergonomics Association)
  32. 32. Ergonomia FISICAdell’Acquisto del Cliente
  33. 33. I sensi determinano la ricezione dei messaggi Comunicare ai sensi significa trasferirsi dalla razionalità alla emotività
  34. 34. Oltre alle variabili psicografiche,l’anatomia e l’età determinano notevolmente l’acquisto
  35. 35. Il Cliente si comporta in maniera particolare … il modo come cammina, prova, tocca …
  36. 36. Cosa fa il Cliente?
  37. 37. Ergonomia DIGITALE dell’esperienzad’Acquisto del Cliente
  38. 38. User experience
  39. 39. User experience - ieri
  40. 40. User experience - oggi
  41. 41. IdentificareOBIETTIVI chiari e progettare i CONTENUTI
  42. 42. Progettare un CONCEPT chiaro Significa (per il Cliente)Chiarezza della Funzionalità e dei Contenuti
  43. 43. Verificare le TECNICITA’ Testare laNAVIGAZIONE
  44. 44. Compatibilità Efficienza Efficacia Sicurezza Significa (per il cliente)Usabilità di apprendimento e di ricordo delle modalità d’uso
  45. 45. Realtà aumentata
  46. 46. Touch pad
  47. 47. Touch pad in vetrina
  48. 48. ? Come cambia l’esperienza d’acquisto ap punti note …
  49. 49. esempi
  50. 50. Esperienza CLIMAXMODELLO FIONDACosa acquisto? Es. Prodotti Elettronica
  51. 51. Esperienza COUNSELLINGMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Arredamento, Durevoli
  52. 52. Esperienza EXPLORER – ESPERTO – PRODOTTO SPECIALMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Abbigliamento
  53. 53. Esperienza AFFECTIONMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Assicurativi, Bancari
  54. 54. Esperienza EFFICENCY - TRUSTMODELLO FIONDA Cosa acquisto? Es. Prodotti Consolidati per il Cliente
  55. 55. ? Quali sono gli obiettivi degli ambienti di vendita a ppunti note …
  56. 56. vendere orientare tangibilizzarepromuovere semplificare informare raccontare educaretracciare discutere condividere paragonare suggerire
  57. 57. ? Chi siamo? Identifichiamo il brand a ppunti note …
  58. 58. Retail IcebergIdentificare il proprio equilibrio
  59. 59. La nostra posizione dell’iceberg Determina l’impronta chevogliamo dare alla comunicazione
  60. 60. Per supportare la VENDITA di Experience e Offering
  61. 61. OBIETTIVI della COMUNICAZIONE Creare FIDUCIA Raccontare STORIEPromuovere il RETAIL SYSTEM Creare PARTECIPAZIONE
  62. 62. Scarica la mappa suhttp://prezi.comwww.logotel.itScarica l’abstract suwww.slideshare.net/logotel
  63. 63. Grazie

×