Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Recupero Crediti: fattori chiave per gestirlo al meglio

357 views

Published on

La gestione ed il recupero dei crediti insoluti è una attività molto delicata. Sia che si tratti del core business aziendale o di un ufficio interno dedicato alla gestione del credito, una corretta gestione dei processi è sempre fondamentale.

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Recupero Crediti: fattori chiave per gestirlo al meglio

  1. 1. Fattori chiave per ottimizzarne il processo Recupero Crediti
  2. 2. La gestione ed il recupero dei crediti insoluti è una attività molto delicata. Sia che si tratti del core business aziendale o di un ufficio interno dedicato alla gestione del credito, una corretta gestione dei processi è sempre fondamentale.
  3. 3. Efficienza=Eccellenza
  4. 4. Uffici, studi legali e agenzie si occupano molto spesso del recupero crediti, per proprio conto o per conto della propria clientela. Il numero e la complessità delle attività da gestire in quest’ambito, obbligano a cercare soluzioni per standardizzare il processo e gestire al meglio le fasi del lavoro.
  5. 5. 8+1 passaggi chiave
  6. 6. 1. Raccolta Dati
  7. 7. La raccolta di tutti i dati e dei documenti relativi al credito da recuperare, è indispensabile per conoscere l’ammontare complessivo del credito. In genere, la raccolta di tali dati può avvenire in due modi:
  8. 8. Ricezione di uno o più file contenenti dati anagrafici, contrattuali o contabili Questo caso è tipico delle situazioni in cui i crediti da recuperare siano affidati (per “lotti”) da un committente ad una agenzia di recupero. Integrazione diretta con un sistema contabile o di gestione del credito Questo caso si verifica quando il mandante consente l’accesso al proprio database, mediante qualche tipo di interfaccia (ad es. mediante estrattori di dati, servizi web o altro)
  9. 9. 2. Classificazione e Assegnazione delle Pratiche
  10. 10. I crediti da gestire sono riconducibili a soggetti giuridici o persone fisiche e dovrebbero essere classificati in partenza secondo le varie tipologie, ad esempio come «pratiche commerciali» (fatture non pagate), «bancarie» (scoperti di conto corrente), «finanziarie» (rate scadute) ecc. Quando le pratiche saranno acquisite, classificate ed eventualmente assegnate in modo selettivo a specifici operatori, ciascun utente potrà consultarle ed effettuare operazioni su di esse, più o meno estese secondo il livello di autorizzazione assegnatogli.
  11. 11. 3. Operazioni sulle Pratiche
  12. 12. Questo è il punto più delicato in quanto la principale attività nel processo di gestione del recupero crediti consiste proprio nell’effettuare una serie di operazioni verso il debitore con l’obiettivo di arrivare ad un pagamento oppure al definitivo accertamento dell’impossibilità di riscuotere. - assegnazioni e revoche - registrazione di note, commenti e comunicazioni - caricamento di allegati - addebito di spese o interessi - registrazione di promesse di pagamento - registrazione di incassi salvo buon fine o convalidati - creazione di piani di rientro o accordi di saldo e stralcio - cambi di stato (generici, stragiudiziali, legali) - riclassificazioni - registrazione di eventi generici, visite, scadenze ecc.
  13. 13. 4. Gestione dello Scadenziario
  14. 14. Ogni operatore (e ogni reparto) dovrebbe disporre di uno scadenzario, nel quale segnalare eventi. Il caso più tipico è quello della creazione di un appuntamento futuro come può essere, ad esempio, una promessa di pagamento. In modo analogo, l’attivazione di un piano di rientro può fissare automaticamente in scadenzario le date previste di pagamento delle rate.
  15. 15. 5. Note e Comunicazioni
  16. 16. E’ sempre bene inserire note o messaggi sulle pratiche in lavorazione. Un messaggio può, ad esempio, fornire informazioni preziose ad un operatore di un altro reparto che si trovi a lavorare la stessa pratica, oppure fornire un promemoria sull’esito degli ultimi confronti avuti con il cliente.
  17. 17. 6. Calcolo delle Provvigioni
  18. 18. Prevedere e gestire percentuali di premio e bonus in base al raggiungimento di obiettivi di uno specifico risultato, è importante per riconoscere l’impegno degli operatori e consolidare, al tempo stesso, la loro motivazione.
  19. 19. 7. Report e Statistiche
  20. 20. I report statistici sono essenziali per seguire l’andamento del recupero. Un buon report dovrebbe fornire alle figure autorizzate, una panoramica completa sui prodotti, sulle performances di reparto e di ogni singolo operatore, per periodo e per area geografica per le organizzazioni più strutturate. Si dovrebbero inoltre poter ottenere tutti i report necessari per il rispetto delle normative (registro degli affari, antiriciclaggio, accantonamento a fondo svalutazione crediti).
  21. 21. 8. Gestione dei Committenti
  22. 22. Una buona gestione dei committenti permette di gestire in modo ottimale il rapporto con i mandanti, attraverso la registrazione di tutte le informazioni anagrafiche, fiscali e di contatto. Funzione indispensabile per ridurre i costi e il tempo necessario al reperimento delle informazioni.
  23. 23. 9. Utilizzo di una soluzione dedicata
  24. 24. DCSys è un sistema per la gestione del processo di recupero crediti, che può essere utilizzato sia come sistema informatico centrale delle agenzie o degli uffici che si occupano del “credit collection”, sia come componente integrato in un più esteso sistema di gestione finanziaria e contabile.
  25. 25. Compila il form su: www.sw-recupero-crediti.it oppure chiama il 388.128.38.24 e prova gratuitamente la piattaforma per 21 giorni senza impegno d’acquisto.

×