I10 Miti Della Comunicazione Del Vino

2,512 views

Published on

Le credenze più diffuse tra le aziende, radicate e sbagliate a proposito della comunicazione del vino

  • Be the first to comment

I10 Miti Della Comunicazione Del Vino

  1. 1. VERO O FALSO? I 10 MITI DELLA COMUNICAZIONE DEL VINO Convegno “Quali prospettive per la viticoltura - Passato, presente e futuro delle aziende vitivinicole regionali” Elisabetta Tosi Giampiero Nadali Manzano, 18 gennaio 2010 mercoledì 13 gennaio 2010
  2. 2. 1 Comunicare? Non serve Il vino di qualità non ha bisogno di essere comunicato perchè si vende da solo mercoledì 13 gennaio 2010
  3. 3. mercoledì 13 gennaio 2010
  4. 4. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  5. 5. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  6. 6. •Nel mondo ci sono milioni di bottiglie di vino di qualità. •Molte di queste aziende adottano strategie di comunicazione e marketing molto aggressive ed efficaci. •Tu come pensi di DISTINGUERTI? mercoledì 13 gennaio 2010
  7. 7. 2 Inviti...interessati Se organizzo un evento in azienda - una degustazione, la presentazione di un vino, una ricorrenza... •e invito i giornalisti •e li ospito a pranzo, cena, week end... otterrò visibilità, articoli, servizi... mercoledì 13 gennaio 2010
  8. 8. mercoledì 13 gennaio 2010
  9. 9. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  10. 10. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  11. 11. •Organizzare un evento e invitare/ospitare i giornalisti non costituisce, in se’, un motivo sufficiente per ottenere visibilità sui media (a meno che non la si paghi!) •Qualunque cosa si organizzi, è necessario che vi sia una NOTIZIA mercoledì 13 gennaio 2010
  12. 12. 3 Chi la dura, la vince Se bombardo a tappeto le caselle di posta elettronica dei giornalisti con: •comunicati stampa •inviti •newsletter... prima o poi qualcosa verrà pubblicato! mercoledì 13 gennaio 2010
  13. 13. mercoledì 13 gennaio 2010
  14. 14. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  15. 15. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  16. 16. •L’invio ripetuto e frequente di comunicati o simili non richiesti è considerato (e trattato come) SPAM (pubblicità indesiderata) •L’invio di comunicati (inviti o altro) deve essere sempre mirato (=indirizzato alla persona competente) e coerente con il media cui è destinato mercoledì 13 gennaio 2010
  17. 17. 4 La notizia sono io (1) Ciò che ritengo importante per me e la mia azienda, (l’ultimo premio ricevuto, i clienti importanti ricevuti in cantina, un restyling di etichette, un nuovo vino...) è importante anche per il pubblico, quindi il giornalista deve scriverne mercoledì 13 gennaio 2010
  18. 18. mercoledì 13 gennaio 2010
  19. 19. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  20. 20. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  21. 21. NOTIZIA: qualsiasi fatto di rilevanza giornalistica (e d’interesse generale) Non pensare a ciò che è importante per te/la tua azienda: mettiti al posto del lettore e cerca d’immaginare cos’è importante per lui mercoledì 13 gennaio 2010
  22. 22. 5 Ciò che conta è il consulente Se assumo un/una p.r. famosa, o incarico un’agenzia di comunicazione prestigiosa, otterrò più visibilità sui media mercoledì 13 gennaio 2010
  23. 23. mercoledì 13 gennaio 2010
  24. 24. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  25. 25. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  26. 26. La professionalità del consulente è importante ...ma se non c’è la NOTIZIA serve a poco... mercoledì 13 gennaio 2010
  27. 27. 6 La notizia sono io (2) Per ottenere visibilità sui giornali, non conta quando si programma un evento, ma la notorietà di chi lo organizza mercoledì 13 gennaio 2010
  28. 28. mercoledì 13 gennaio 2010
  29. 29. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  30. 30. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  31. 31. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  32. 32. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  33. 33. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  34. 34. Per quanto importante sia l’azienda e/o l’evento, verrà sempre DOPO un avvenimento di risonanza/ prestigio maggiore UBI MAIOR, MINOR CESSAT ps: la pianificazione è importante! mercoledì 13 gennaio 2010
  35. 35. 7 Cara, vecchia réclame Quello che serve è fare pubblicità e/o redazionali sulle testate che contano per il mio settore mercoledì 13 gennaio 2010
  36. 36. mercoledì 13 gennaio 2010
  37. 37. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  38. 38. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  39. 39. mercoledì 13 gennaio 2010
  40. 40. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  41. 41. FALSO! Settembre 2008 - settembre 2009 •Corriere della Sera: -11, 5% • Repubblica: -16% • Il Sole 24 Ore:- 8,7% •Gazzetta dello Sport: -7% Da gennaio 2009 a dicembre 2009: •Gruppo l’Espresso: ha perso il 51,8% del suo valore (= 686 m.ni Euro) • Mondadori: - 35% •Rcs Group: - 54% mercoledì 13 gennaio 2010
  42. 42. I consumatori non credono ai marchi/istituzioni I consumatori credono ai consumatori Le testate di settore NON sono i consumatori mercoledì 13 gennaio 2010
  43. 43. 8 La notizia sono io (3) La comunicazione è un accessorio della mia attività: posso occuparmene quando mi serve/ quando ho tempo/quando ho soldi/ mercoledì 13 gennaio 2010
  44. 44. mercoledì 13 gennaio 2010
  45. 45. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  46. 46. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  47. 47. Costruire un brand richiede: • tempo •energie •competenze •denaro •continuità mercoledì 13 gennaio 2010
  48. 48. 9 Anche l’occhio vuole la sua parte Per fare comunicazione sul web ci vuole un bel sito aziendale, graficamente accattivante e “dinamico” mercoledì 13 gennaio 2010
  49. 49. mercoledì 13 gennaio 2010
  50. 50. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  51. 51. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  52. 52. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  53. 53. I siti-vetrina NON FUNZIONANO: annoiano! • Fatti trovare (“Flash? No, thank you!”) • Sii interattivo (“apri un blog!”) • Partecipa (“prima ascolta. Poi parla”) mercoledì 13 gennaio 2010
  54. 54. 10 Ci sei anche se non lo sai I miei clienti sono persone come me: lavorano tutto il giorno. La comunicazione sul web serve solo a chi sta davanti al computer tutto il giorno mercoledì 13 gennaio 2010
  55. 55. mercoledì 13 gennaio 2010
  56. 56. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  57. 57. FALSO! mercoledì 13 gennaio 2010
  58. 58. Se la tua azienda ignora la rete, la rete NON IGNORA LA TUA AZIENDA. (E se l’ignora, è anche peggio) Essere nel web significa: - ascoltare ciò che dicono di te - rispondere alle critiche - prevenire i motivi di scontento - acquisire nuovi amici (= clienti?) - capire il mercato, intuirne le tendenze, i bisogni... PERCHE’ NESSUN UOMO E’ UN’ISOLA mercoledì 13 gennaio 2010
  59. 59. GRAZIE PER L’ATTENZIONE! by Elisabetta Tosi mercoledì 13 gennaio 2010

×