Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

"In Web veritas": un'idea di blog per i produttori di vino

1,610 views

Published on

Il settore del vino è pieno di gente con passione, cultura e relazioni: un posto ideale per un blog di chi il vino lo fa

Published in: Business, Technology
  • Be the first to comment

"In Web veritas": un'idea di blog per i produttori di vino

  1. 1. <li>UN BLOG AZIENDALE SUL VINO: “IN WEB VERITAS” </li><li>PRIMA DI TUTTO: COS’E’ UN BLOG? Niente di complicato -&gt; Un blog è un luogo presente sul Web dove si possono pubblicare notizie, storie e informazioni di ogni genere-&gt; Un sito Internet? No, qualcosa di diverso-&gt; Un blog esprime l’opinione di chi lo fa ma anche di chi lo legge attraverso commenti e punti di vista-&gt; E’ un luogo che genera relazioni, non solo informazione -&gt; Si viene in contatto con persone con cui è possibile condividere pensieri, riflessioni e proposte -&gt; In più, un blog “dialoga” con altri blog, creando una vera e propria rete -&gt; </li><li>COM’È FATTO UN BLOG? Intestazione col nome del blog Post (testi con presenza di immagini e video) Profilo dell’autore del blog Collegamenti con altri blog, siti, social network, etc-&gt; Sezioni da personalizzare con foto, video, documenti, etc-&gt; … e molte altre cose! </li><li>QUALCHE ESEMPIO DI BLOG? Personale, di attualità, aziendale, tematico, politico e tanti, tanti altri … </li><li>BLOG SUL VINO? SONO GI À TANTI … … E SARANNO SEMPRE DI PI Ù </li><li>BLOG: UN PO’ DI NUMERI <ul><li>3,4 milioni di blog in Italia (130 milioni nel mondo) </li></ul><ul><li>L’italiano è la quarta lingua della “blogosfera”, dopo giapponese, inglese e cinese </li></ul><ul><li>8 milioni di italiani leggono i blog, di cui 6,2 milioni almeno una volta alla settimana </li></ul><ul><li>1,2 milioni di italiani scrivono opinioni su prodotti e aziende sui blog </li></ul><ul><li>Il 52% degli utenti è più favorevole ad acquistare un prodotto se ne ha letto un commento favorevole su un blog </li></ul><ul><li>3,7 milioni di utenti affermano di avere una reputazione maggiore di aziende che hanno un blog </li></ul><ul><li>Fonti: Technorati e Universal McAnn (dati presenti sul blog Digitalmarketinglab) </li></ul></li><li>UNO STRUMENTO DI SUCCESSO: PERCH É? <ul><li>E’ uno strumento facile da realizzare e da gestire </li></ul><ul><li>Ha un rapporto molto favorevole tra costi (molto bassi) e benefici </li></ul><ul><li>Ha un linguaggio meno formale e più efficace nel comunicare iniziative, progetti ed eventi </li></ul><ul><li>Integra al suo interno testi, foto, video e collegamenti ai social network pur rimanendo uno strumento facile da usare </li></ul><ul><li>… ma soprattutto perché </li></ul><ul><li>Permette di creare “relazioni” con i propri utenti, dato che loro possono “mettere la loro voce” nel blog </li></ul><ul><li>Aumenta la propria visibilità attraverso recensioni e citazioni su stampa, portali e altri blog, senza costi aggiuntivi </li></ul><ul><li>E’ uno strumento percepito in modo positivo perché dimostra l’apertura del suo realizzatore nei confronti del Web </li></ul></li><li>I PRODUTTORI DI VINO E I BLOG AZIENDALI <ul><li>Il settore del vino è perfetto per adattarsi alle caratteristiche di un blog, dato che il rapporto che si deve instaurare con i clienti è molto personale, quasi “intimo” </li></ul><ul><li>Un blog aziendale, strumento a basso costo, può essere potenzialmente realizzato da qualunque impresa che abbia già un sito Internet </li></ul><ul><li>Coloro che amano il vino sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti da degustare: il blog aziendale è un canale diretto e informale che gli consente di soddisfare le loro esigenze </li></ul><ul><li>La situazione attuale, però, non vede molte aziende produttrici presenti su Internet con un proprio blog-&gt; </li></ul><ul><li>Forse perché non ne conoscono ancora le potenzialità? </li></ul></li><li>I PRODUTTORI DI VINO… CON BLOG AZIENDALI Cantina Castelnuovo del Garda: molto sito, poco blog Casa Porciatti (Chianti): piccola casa, buon blog Cons-&gt; tutela Valpolicella: blog molto bello … del 2008 Cantina Balestri Valda (Soave): un piccolo grande blog Francesco Zonin: blog personale/aziendale MyFeudo: un blog davvero “innovativo” </li><li>FACCIAMO UN BLOG, ALLORA <ul><li>Per fare un blog aziendale, bisogna rispettare queste condizioni: </li></ul><ul><li>Essere davvero convinti di portare avanti questo progetto (non farlo perché lo fanno altri) </li></ul><ul><li>Essere consapevoli che un blog ha l’obiettivo di creare relazioni , non di vendere più bottiglie (gli utenti vogliono conoscere l’azienda, non i suoi commerciali) </li></ul><ul><li>Essere informali e sinceri scrivendo post (testi) e commenti (gli utenti vogliono comunicare con qualcuno che ama il vino e non solo il proprio business) </li></ul><ul><li>Essere costanti nell’aggiornare il blog (almeno 1 post alla settimana, per segnalare agli utenti che siamo attivi e vogliamo informarli delle nostre iniziative) </li></ul></li><li>GLI STRUMENTI DEL MESTIERE <ul><li>Tempo : ci vuole un monitoraggio quotidiano del sito per aggiornarlo, rispondere ai commenti, mettere nuove foto e video, etc-&gt; </li></ul><ul><li>Supporto tecnico : il blog può essere realizzato dallo stesso fornitore che realizza il sito </li></ul><ul><li>Capacità di espressione : oltre a trovare notizie e temi sempre nuovi, bisogna essere capaci di comunicarli in modo originale per dare vitalità (e visibilità) al blog </li></ul><ul><li>Pazienza : un blog non dà risultati immediati, ma si possono vedere tutti i dati in termini di accessi e pagine viste in tempo reale, con semplici software free </li></ul></li><li>LA SOLUZIONE IDEALE: UN COORDINATORE ESTERNO <ul><li>Il blog è uno strumento a sé stante, che ha vita propria, che comunica propri messaggi, che garantisce grande visibilità-&gt; E ha bisogno dell’impegno del responsabile dell’azienda e dei suoi collaboratori per riuscire al meglio -&gt; </li></ul><ul><li>A chi dare quindi questa piccola, grande responsabilità? </li></ul><ul><li>Un coordinatore esterno offre concreti vantaggi: </li></ul><ul><li>Si può dedicare costantemente al blog </li></ul><ul><li>Può interagire con altri blog, dando più visibilità all’azienda </li></ul><ul><li>Ha capacità specifiche nella gestione di questo strumento </li></ul><ul><li>Può individuare notizie e temi interessanti in modo più facile, avendo una visione più obiettiva dall’esterno </li></ul><ul><li>Costa meno di una specifica risorsa interna </li></ul></li><li>CONCLUSIONE: COSA C’ È DA FARE? Si può fissare un appuntamento in azienda, meglio se in cantina, e parlare di come si può fare il vostro blog-&gt; Possiamo approfondire bene gli obiettivi, le esigenze e le peculiarità che deve avere il blog-&gt; Non solo-&gt; Posso fornire un “check up” completo della vostra situazione a livello di comunicazione, senza alcun impegno-&gt; Alla fine, si fa ovviamente un bel brindisi-&gt; Comunque vada-&gt; </li><li>GRAZIE PER L’ATTENZIONE! “ I comunicatori devono essere persone in grado di far comprendere un problema in 10 minuti e con 14 slide, invece che in giorni e con decine di documenti” Riccardo Polesel Via G-&gt; Pico 25 41037 Mirandola (MO) Email: riccardopolesel@hotmail-&gt;it Cell-&gt; +39 347-&gt;0644599 Blog: Libero Non Professionista </li>

×