Fattura Elettronica PA - slide

7,410 views

Published on

Entra in vigore il 6/6/2014 l'obbligo della Fattura elettronica per le PA - In questa slide è illustrato il contesto relativo alle istituzioni scolastiche

Published in: Government & Nonprofit
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
7,410
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
28
Actions
Shares
0
Downloads
115
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Fattura Elettronica PA - slide

  1. 1. LA FATTURA ELETTRONICA 6 Giugno 2014 posta@liberodileo.it
  2. 2. Quadro normativo 03/06/2014posta@liberodileo.it 2  Direttive europee:  Direttiva 2010/45/UE  Direttiva 2006/112/CE  Direttiva 2001/115/CE  Legge Finanziaria 2008: commi 209-214 obbligo di fatturazione elettronica alla PA  Decreto “Salva Italia” (Legge 214/2011) modifiche alla LF 2008  Legge di Stabilità 2013: commi 324-335 modifiche al DPR 633/1972 (Decreto IVA)  Decreto MEF n. 55/2013 – Regolamento regole tecniche e decorrenza obbligo su emissione, trasmissione, conservazione e archiviazione  Circolare MEF 31 marzo 2014, n. 1 e Nota MIUR prot. 3359 del 17/04/2014 (contenente il CODICE UNIVOCO I.P.A.) Decreto 66/2014 Misure urgenti NB - da convertire in legge
  3. 3. Linee guida relative all’ organizzazione interna delle PA che devono strutturarsi per poter applicare le procedure di cui alla Legge 244/2007 (LF 2008) - obbliga i fornitori ad adottare il formato elettronico nella gestione delle fatture (emissione, trasmissione, archiviazione e conservazione) e le pa a riceverle in questo formato; - obbliga le pa a non accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea ne' a procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all'invio in forma elettronica; - istituisce il "Sistema di Interscambio" delle fatture elettroniche, la cui gestione viene demandata al MEF; - identifica il campo di applicazione nelle operazioni per le quali deve essere emessa la fattura elettronica Non è esclusa la successiva estensione ad ulteriori fattispecie. 03/06/2014posta@liberodileo.it
  4. 4. Decreto MEF n. 55/2014 Artt. 2-3 03/06/2014posta@liberodileo.it 4 - Formato della fattura elettronica (Allegato A) File XML non contenente macroistruzioni o codici eseguibili - Sistema di interscambio ed informazioni obbligatorie (Allegato A) - Regole tecniche (Allegato B) - Trasmissione per via elettronica secondo le regole di cui all’art. 21 del D.P.R. 633/72 e conseguente rilascio ricevuta SDI (Allegato B) - Linee guida per le PA per l’adeguamento dellìorganizzazione (Allegato C) - Identificazione univoca degli uffici deputati in via esclusiva alla ricezione delle fatture elettroniche da parte del Sistema interscambio e inserimento nell’Indice delle pubbliche amministrazioni. (Allegato D)
  5. 5. Siti di riferimento 03/06/2014posta@liberodileo.it 5 www.fatturapa.gov.it  Cos'è la FatturaPA  Il formato della FatturaPA  Esempi -  Cos'è il Sistema di Interscambio (SdI)  File, fatture e messaggi  Controlli ed errori -  Operatori economici  Amministrazioni pubbliche  Intermediari
  6. 6. Definizione 03/06/2014posta@liberodileo.it 6 Fattura emessa e ricevuta in qualunque formato elettronico la cui adozione è subordinata all’accettazione da parte del destinatario. E’ considerata valida in qualsiasi formato elettronico di creazione e trasmissione (ad es. mail PEC); perde, invece, validità se viene stampata o trasmessa con posta cartacea o fax analogico (si ricorda che il divieto dell’uso del fax vige solo FRA pa). E’ accettabile il formato creato con stampa, scansione e trasmissione elettronica. L’archiviazione delle fatture elettroniche è consentita SOLO con modalità elettroniche. L’emittente garantisce autenticità e integrità delle f.e. Sono preferibili, ma non ancora obbligatori: - Firma digitale - Formato XML
  7. 7. Flusso delle f.e. 03/06/2014posta@liberodileo.it 7 AGENZIA ENTRATE
  8. 8. SISTEMA di INTERSCAMBIO  Il Sistema di Interscambio, gestito dall’Agenzia delle Entrate per il tramite della SOGEI secondo le specifiche EDI – Electronic Data Interchange, ha il ruolo di "snodo" tra gli attori interessati dal processo di fatturazione elettronica. Il contesto in cui si inserisce il Sistema e' costituito da piu‘ fornitori che si interfacciano con piu' Pubbliche Amministrazioni; il Sistema di Interscambio e‘, quindi, uno strumento che consente la riduzione dei tempi. Gli attori del processo sono:  Operatori economici;  Intermediari;  Sistema di interscambio;  Pubbliche Amministrazioni. 03/06/2014posta@liberodileo.it 8
  9. 9. Tempistica PA 03/06/2014posta@liberodileo.it 9  6/6/2014 Ministeri, agenzie fiscali e degli Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale; le IISS sono considerate come UNITA’ LOCALI del MIUR  6/9/2014 TERMINE FINALE per le fatture non elettroniche  6/6/2015 anticipato a 31/3/2015 (*) Altre ap, eell, ecc. (*) DL 66/2014 da convertire in legge Dematerializzazione della fatturazione DOPO il 6/6/2014 e FINO al 6/9/2014 si possono continuare a pagare le fatture emesse PRIMA del 6/6/2014
  10. 10. Obiettivo TRACCIABILITA’ 03/06/2014posta@liberodileo.it 10  CIG - sempre  CUP - se previsto Conseguenza della mancanza di CIG e CUP DIVIETO di pagamento Codici da inserire obbligatoriamente delle f.e.
  11. 11. Effetti 03/06/2014posta@liberodileo.it 11 Art. 27 DL 66/2014 - Monitoraggio dei debiti delle pubbliche amministrazioni I dati delle fatture elettroniche, comprensivi delle informazioni di invio e di ricezione, sono acquisiti dalla P.C.C. per la gestione telematica del rilascio delle certificazioni in modalità automatica in Piattaforma Certificazione Crediti - MEF
  12. 12. Adempimenti delle IISS 03/06/2014posta@liberodileo.it 12 Le IISS devono comunicare ai propri fornitori il Codice Univoco IPA (comunicato da no-replay Miur con Nota 3359 del 17 Aprile 2014). La comunicazione è recuperabile nel SIDI alla voce Comunicazioni del nuovo applicativo «AmICa - Amministrazione Integrata Contabilità» Comunicazione ai fornitori - Facsimile Nel sito ANQUAP.it: http://www.anquap.it/pub lic/articoli/allegati/1/com unicazionefornitori(5).docx Nel sito liberodileo.it: http://www.liberodileo.it/ media/kunena/attachment s/62/comunicazionefornito ri.rtf
  13. 13. Adempimenti delle IISS 03/06/2014posta@liberodileo.it 13 Art. 42 DL 66/2014 - Obbligo della tenuta del registro delle fatture presso le pubbliche amministrazioni Dal 1° luglio 2014, le P.A. devono adottare il registro obbligatorio nel quale entro 10 giorni dal ricevimento sono annotate le fatture emesse nei loro confronti Registro unico delle fatture /1 NB - il registro delle fatture potrà essere sostituito dalle apposite funzionalità che saranno rese disponibili sulla P.C.C.
  14. 14. Adempimenti delle IISS 03/06/2014posta@liberodileo.it 14 Nel registro unico delle fatture devono essere registrati: codice progressivo – numerazione registrazioni; numero di protocollo in entrata; numero della fattura; data di emissione della fattura; nome del creditore e codice fiscale/partita IVA; oggetto della fornitura; importo totale, al lordo di IVA; scadenza della fattura; estremi dell’impegno, CIG e CUP; Registro unico delle fatture /2 NB - il registro delle fatture potrà essere sostituito dalle apposite funzionalità che saranno rese disponibili sulla P.C.C.
  15. 15. Il ruolo del Miur 03/06/2014posta@liberodileo.it 15 ricevute, in automatico dal sistema di ricezione di fatturazioni elettroniche, per conto delle istituzioni scolastiche - pagare entro 30 giorni dalla data di ricezione trasmesse, in automatico dal sistema di trasmissione di fatturazioni elettroniche, nel caso vengano emesse dalle istituzioni scolastiche. NB – L’obbligo sussiste SOLO nei confronti di altro ente obbligato a riceverle in formato elettronico, cioè un’altra pa conservate in fascicoli informatici collegati alle singole f.e. NB - Le relative funzionalità non saranno attive dal 6 giugno e … bisognerà arrangiarsi, almeno fino a Natale ! Attraverso nuove e apposite funzioni del SIDI le f.e. potranno essere: ESEMPI: Attività Aziende speciali oppure Catering di un istituto alberghiera ad altra istituzione scolastica
  16. 16. Il ruolo del MEPA 03/06/2014posta@liberodileo.it 16 Nelle procedure di acquisto tramite MEPA, il sito Acquisti in Rete PA del MEF, curato dalla Consip, rende disponibili per i fornitori, in via non onerosa, i servizi e gli strumenti informatici dedicati alla generazione e gestione delle fatture elettroniche. Questo canale può essere utilizzato anche dalle IISS che devono emettere f.e.
  17. 17. Il ruolo del DSGA 03/06/2014posta@liberodileo.it 17  Riconoscere le f.e. cioè accettarle per conto dell’istituzione scolastica, dichiarandone di fatto l’esistenza e la consistenza del relativo debito (LIQUIDAZIONE)  Registrarle entro 10 gg dalla ricezione  Pagarle entro 30 gg, salvo diverso accordo. Il DSGA deve:  Rifiutare le f.e. cioè restituirla all’emittente, in quanto se ne contesta l’esistenza, la consistenza o la prescrizione del diritto. La restituzione può essere effettuata SOLO entro 15 gg dalla ricezione con le funzioni SIDI, dopo tale termine, si deve utilizzare la PEC per comunicare il rifiuto ed la motivazione.
  18. 18. Riassumendo … cosa fare 03/06/2014posta@liberodileo.it 18 Pagamento fatture NON elettroniche emesse PRIMA del 6/6/14 Fino al 6/9/14 Divieto di pagare fatture NON elettroniche SE emesse DOPO il 6/6/14 che, se prodotte e inviate, DEVONO essere RESTITUITE Dal 6/6/14 Divieto di pagare fatture NON elettroniche ANCHE SE emesse PRIMA del 6/6/14. Le fatture giacenti devono essere PAGATE Dal 6/9/14 Controllo quotidiano del SIDI Dal 6/6/14 Ricezione di una f.e. – da protocollare (la funzione non è ancora attiva nel SIDI) Dal 6/6/14 In caso di ACCETTAZIONE della f.e. Registrazione (*) – anche con le funzioni NON ancora attive della Piattaforma Certificazione Crediti del MEF Pagamento delle f.e. emesse dopo il 6/6/14 Dal 6/6/14 entro 10 gg entro 30 gg In caso di NON ACCETTAZIONE della f.e. Rifiuto attraverso SIDI Rifiuto attraverso PEC Dal 6/6/14 entro 15 gg dopo 15 gg (*) Il registro è obbligatorio dal 1/7/2014 (Art. 42 DL 66/2014)
  19. 19. Problematiche aperte 03/06/2014posta@liberodileo.it 19  Lato emittente – Perché SOLO Fatture PA ? Come sono garantite Autenticità, Integrità e Immodificabilità dalla f.e. SENZA l’obbligo della firma digitale e della marca temporale ?  Lato ricevente La PA destinataria di f.e. è tenuta alla conservazione sostitutiva ? Ha senso la conservazione di file .pdf SENZA la firma digitale ?  da consultare: FAQ da www.fatturapa.it
  20. 20. Conservazione sostitutiva 03/06/2014posta@liberodileo.it 20 Processo, indipendente dal supporto tecnologico utilizzato, che permette di conservare documenti di qualsiasi natura in formato digitale, mantenendoli in modo sicuro disponibili nel tempo nella loro integrità e autenticità. Il processo, normativamente ben definito dalla legge, consente di mantenere la validità legale e fiscale dei documenti conservati e costituisce quindi una modalità di conservazione “sostitutiva” rispetto all’archivio cartaceo tradizionale. Il processo è legato all’idea di dematerializzazione dei documenti e può riguardare anche documenti non prodotti in formato elettronico, ma solo digitalizzati.
  21. 21. 21 03/06/2014posta@liberodileo.it

×