DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO «S.D. SAVIO- T. FIORE»
GRAVINA IN PUGLIA (BA)

PROGETTO COMENIUS
«Making sense of the past ...
« IL MIO PAESE »
MONUMENTI E PERSONAGGI IMPORTANTI

FEDERICO II DI SVEVIA

PAPA BENEDETTO XIII
Gravina sorge a 350m sul livello del mare, essa
giace in una vallata circondata da verdi colline.

Anticamente la città so...
Tra il 1966 e il 1973 sulle colline
di Botromagno vengono

effettuati degli scavi da parte di
un gruppo di archeologi dell...
GLI SCAVI SULLA COLLINA DI
BOTROMAGNO
I primi abitanti del nostro territorio per vivere
occuparono le grotte adiacenti al burrone, formatosi per
l’erosione del ...
Durante l’età del ferro gli antichi
abitatori delle grotte risalirono
lentamente la sponda ovest del
burrone cioè la colli...
In seguito all’emigrazione
dei

greci

sul

Botromagno

colle
la

di

città

SIDION

tra il VIII e il

III

a.

sec.

C.

...
Le condizioni favorevoli del luogo e la via dei mercanti rendono
Sidion un ricco centro commerciale. Venne protetta da mur...
Nel II sec. a C. I romani occuparono Sidion e le diedero un nuovo
nome: «Silvium» . I romani costruirono la via Appia Trai...
… passa del tempo...

«tra i principi della terra,
il più grande,

FEDERICO II,

STUPOR MUNDI
e miracoloso trasformatore»
L’IMPERATORE FEDERICO BARBAROSSA,NONNO DI FEDERICO,
SCENDE IN ITALIA A CAPO DEL SUO POTENTE ESERCITO; 1162
SULLO SFONDO I ...
MATRIMONIO DI ENRICO HOHENSTAUFEN CON
COSTANZA D’ALTAVILLA, GENITORI DI FEDERICO II
NASCITA DI

FEDERICO II
SOTTO UNA
TENDA, NELLA

CITTA’ DI JESI.
INCORONAZIONE DI FEDERICO II
Pochi mesi dopo la sua incoronazione, Federico, a soli
tre anni, rimase orfano di madre, Costanza, che morì il
27 novembre...
Federico, nella città di Palermo conobbe tutto sulla
vita e imparò tutto sui siciliani, sui greci, sugli ebrei,
sui tedesc...
PALAZZO REALE DI
PALERMO, FESTA

NUNZIALE DI
FEDERICO II CON
COSTANZA

D’ARAGONA:
FEDERICO AVEVA
15 ANNI.
VISITA AL CASTELLO SVEVO

DI GRAVINA IN PUGLIA
Gravina in Puglia, portale del castello svevo, 1224
Il castello è nato come residenza di caccia di
Federico II poiché intorno al castello vi era un

fitto bosco noto per la c...
Gravina in Puglia, castello
federiciano, interno,
resto di un camino, 1224
Gravina in Puglia, castello federiciano, interno,

particolare di una finestra, 1224
Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, vista
panoramica, 1224
Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, 1224
…con il trascorrere dei secoli, Gravina divenne meta di
facoltose famiglie del nord Italia, per la bellezza dei
luoghi, pe...
PIER FRANCESCO
Nasce a Gravina
Il 2 Febbraio 1650

Portale Palazzo
Orsini. Gravina.
da …

Ferdinando
Orsini,

Principe di
Solofra

e

Giovanna Frangipane
della Tolfa

Duchessa di Grumo
Appula
Dopo Pier Francesco,
nacquero Domenico e le
sorelle Fulvia, Aurelia
Maria Scolastica e
Dorotea.

Pier Francesco ha
otto an...
Lo stesso giorno è
battezzato
al sacro fonte
battesimale
della
cattedrale di Gravina
da
S. E. Mons.
Attilio Orsini.
Gravin...
La mamma lo affida ai
Padri Domenicani che

abitano presso la Chiesa di
S. Tommaso, oggi,

S.Domenico, affinché il
nuovo D...
Pier Francesco, con
il cuore aperto alla
voce del
Signore, frequentan
do i Padri
Domenicani sente
la chiamata del
Signore....
Il 24 Febbraio
1671, è ordinato
sacerdote con il
nome…..
Fra Vincenzo
Maria Orsini.
Cede il suo ducato al
fratello Domenic...
Dopo la nomina di Cardinale del 1672
con il nome di Vincenzo Maria Orsini,
nel 1714 viene in Visita Apostolica nella
sua c...
…il Convento Domenicano
e la Chiesa di Santa
Maria.
Gravina

in

Puglia,

Chiesa

di

Santa

Maria;

commissionata

dalla Duchessa Giovanna Frangipane

della

madre

Tolfa,

...
Gravina in Puglia,

Chiesa di Santa
Maria, interno.
Gravina in Puglia,

Chiesa di Santa

Maria, altare, 1677.
Gravina in Puglia, Chiesa

di Santa Maria, altare
dedicato a San
Domenico, consacrato
da S. E. Mons.

Cassidoro Margherita...
Gravina in Puglia, Chiesa

di Santa Maria, altare
dedicato alla Madonna
del Rosario, consacrato
da S. E. Mons.

Cassidoro ...
Gravina in Puglia,

Chiesa di Santa

Maria,
TABERNACOLO.
Qui la mamma di Papa
Benedetto XIII si
rifugia dopo
l’ordinazione del figlio a
Cardinale e prende il

velo con il nome di ...
Nel Maggio del 1724 Fra
Vincenzo Maria Orsini viene
eletto …..

PAPA
con il nome di

BENEDETTO XIII
Papa benedetto XIII
Ancora oggi il Monastero ospita un gruppo di suore
domenicane di vita contemplativa. Nella foto la

madre superiore Suor N...
Visitando il Monastero

abbiamo conosciuto la Madre
priora Suor Natalina.
La statua di Papa
Benedetto XIII in
piazza Cattedrale.
Hanno collaborato:
Il dirigente scolastico Prof. ssa Amelia Capozzi
Referente del progetto: Ins. Petrocelli R.
gli alunni ...
My Town: Comenius Project " Art in Nature" "Making sense of the past through photography", the treasure hidden in old phot...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

My Town: Comenius Project " Art in Nature" "Making sense of the past through photography", the treasure hidden in old photos , a historical perspective .

1,002 views

Published on

Comenius Project ” Art in Nature”
“Making sense of the past through photography”, the treasure hidden in old photos , a historical perspective .

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,002
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
256
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

My Town: Comenius Project " Art in Nature" "Making sense of the past through photography", the treasure hidden in old photos , a historical perspective .

  1. 1. DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO «S.D. SAVIO- T. FIORE» GRAVINA IN PUGLIA (BA) PROGETTO COMENIUS «Making sense of the past through photography”, the treasure hidden in old photos , a historical perspective .» V A-B-C–D «T. Fiore» 2013- 2014
  2. 2. « IL MIO PAESE » MONUMENTI E PERSONAGGI IMPORTANTI FEDERICO II DI SVEVIA PAPA BENEDETTO XIII
  3. 3. Gravina sorge a 350m sul livello del mare, essa giace in una vallata circondata da verdi colline. Anticamente la città sorgeva sulle colline di Botromagno . In seguito a questi scavi, nelle rocce si rinvengono fossili di fauna marina che attestano che il nostro suolo risale al periodo delle trasformazioni della terra.
  4. 4. Tra il 1966 e il 1973 sulle colline di Botromagno vengono effettuati degli scavi da parte di un gruppo di archeologi della Brittanica di Roma, diretti dal prof. Perkins.
  5. 5. GLI SCAVI SULLA COLLINA DI BOTROMAGNO
  6. 6. I primi abitanti del nostro territorio per vivere occuparono le grotte adiacenti al burrone, formatosi per l’erosione del vento, della pioggia e del gelo. Le grotte, infatti, rispondevano al bisogno di ripararsi e difendersi.
  7. 7. Durante l’età del ferro gli antichi abitatori delle grotte risalirono lentamente la sponda ovest del burrone cioè la collina di Botromagno. Qui c’era ricchezza di acque sorgive e fertilità della terra, oltre alla possibilità di difendersi meglio dagli attacchi dei nemici e di comunicare con i centri vicini.
  8. 8. In seguito all’emigrazione dei greci sul Botromagno colle la di città SIDION tra il VIII e il III a. sec. C. acquista notevole importanza la via dei mercanti. I greci usavano Sidion come base commerciale di scambio tra il loro raffinato vasellame e i prodotti locali derivanti dall’agricoltura pastorizia. e dalla Corredo funerario: vaso in ceramica a figura rossa su fondo nero.
  9. 9. Le condizioni favorevoli del luogo e la via dei mercanti rendono Sidion un ricco centro commerciale. Venne protetta da mura solidissime che le permisero di passare dalla dominazione greca a quella romana senza essere distrutta. Ceramica a figure rosse su sfondo nero trovato in una tomba, nei pressi della collina di Botromagno.
  10. 10. Nel II sec. a C. I romani occuparono Sidion e le diedero un nuovo nome: «Silvium» . I romani costruirono la via Appia Traiana che serviva per comunicare con l’oriente per cui la vecchia via dei mercanti perse la sua importanza. Durante questo periodo Silvium raggiunge il massimo splendore e conosce le ricchezze e le imprese gravose dei romani. Con la decadenza dell’impero Romano d’Occidente il territorio subì l’invasione dei barbari e poi durante il periodo Bizantino nacque il borgo gravinese.
  11. 11. … passa del tempo... «tra i principi della terra, il più grande, FEDERICO II, STUPOR MUNDI e miracoloso trasformatore»
  12. 12. L’IMPERATORE FEDERICO BARBAROSSA,NONNO DI FEDERICO, SCENDE IN ITALIA A CAPO DEL SUO POTENTE ESERCITO; 1162 SULLO SFONDO I COMUNI DELL’ITALIA SETTENTRIONALE.
  13. 13. MATRIMONIO DI ENRICO HOHENSTAUFEN CON COSTANZA D’ALTAVILLA, GENITORI DI FEDERICO II
  14. 14. NASCITA DI FEDERICO II SOTTO UNA TENDA, NELLA CITTA’ DI JESI.
  15. 15. INCORONAZIONE DI FEDERICO II
  16. 16. Pochi mesi dopo la sua incoronazione, Federico, a soli tre anni, rimase orfano di madre, Costanza, che morì il 27 novembre 1198.
  17. 17. Federico, nella città di Palermo conobbe tutto sulla vita e imparò tutto sui siciliani, sui greci, sugli ebrei, sui tedeschi.
  18. 18. PALAZZO REALE DI PALERMO, FESTA NUNZIALE DI FEDERICO II CON COSTANZA D’ARAGONA: FEDERICO AVEVA 15 ANNI.
  19. 19. VISITA AL CASTELLO SVEVO DI GRAVINA IN PUGLIA
  20. 20. Gravina in Puglia, portale del castello svevo, 1224
  21. 21. Il castello è nato come residenza di caccia di Federico II poiché intorno al castello vi era un fitto bosco noto per la caccia con il falcone. Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, 1224
  22. 22. Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, resto di un camino, 1224
  23. 23. Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, particolare di una finestra, 1224
  24. 24. Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, vista panoramica, 1224
  25. 25. Gravina in Puglia, castello federiciano, interno, 1224
  26. 26. …con il trascorrere dei secoli, Gravina divenne meta di facoltose famiglie del nord Italia, per la bellezza dei luoghi, per le importanti difese naturali, e per la crescente organizzazione amministrativa. La contea di Gravina nel 1425 fu donata in feudo a Francesco Orsini, prefetto di Roma e dopo di lui si avvicendarono numerosi duca fino al 1645 anno in cui Ferdinando III ereditò il ducato di Gravina sposando la duchessa Giovanna Frangipane della Tolfa, mamma di Pier Francesco Orsini.
  27. 27. PIER FRANCESCO Nasce a Gravina Il 2 Febbraio 1650 Portale Palazzo Orsini. Gravina.
  28. 28. da … Ferdinando Orsini, Principe di Solofra e Giovanna Frangipane della Tolfa Duchessa di Grumo Appula
  29. 29. Dopo Pier Francesco, nacquero Domenico e le sorelle Fulvia, Aurelia Maria Scolastica e Dorotea. Pier Francesco ha otto anni, quando il papà colpito dalla peste nel 1658 muore. Viene nominato… XII DUCA DI GRAVINA
  30. 30. Lo stesso giorno è battezzato al sacro fonte battesimale della cattedrale di Gravina da S. E. Mons. Attilio Orsini. Gravina. Cattedrale. Fonte Battesimale.
  31. 31. La mamma lo affida ai Padri Domenicani che abitano presso la Chiesa di S. Tommaso, oggi, S.Domenico, affinché il nuovo Duca ricevesse un’educazione cristiana.
  32. 32. Pier Francesco, con il cuore aperto alla voce del Signore, frequentan do i Padri Domenicani sente la chiamata del Signore. Immagine di San Domenico.
  33. 33. Il 24 Febbraio 1671, è ordinato sacerdote con il nome….. Fra Vincenzo Maria Orsini. Cede il suo ducato al fratello Domenico. Particolare di un dipinto raffigurante San Domenico.
  34. 34. Dopo la nomina di Cardinale del 1672 con il nome di Vincenzo Maria Orsini, nel 1714 viene in Visita Apostolica nella sua città “Gravina”. Qui visitò molte chiese a lui care tra cui… Vista Panoramica di Gravina.
  35. 35. …il Convento Domenicano e la Chiesa di Santa Maria.
  36. 36. Gravina in Puglia, Chiesa di Santa Maria; commissionata dalla Duchessa Giovanna Frangipane della madre Tolfa, consacrata nel 1677. di Papa Benedetto XIII,
  37. 37. Gravina in Puglia, Chiesa di Santa Maria, interno.
  38. 38. Gravina in Puglia, Chiesa di Santa Maria, altare, 1677.
  39. 39. Gravina in Puglia, Chiesa di Santa Maria, altare dedicato a San Domenico, consacrato da S. E. Mons. Cassidoro Margherita vescovo di Gravina il 12 maggio, 1822.
  40. 40. Gravina in Puglia, Chiesa di Santa Maria, altare dedicato alla Madonna del Rosario, consacrato da S. E. Mons. Cassidoro Margherita vescovo di Gravina il 12 maggio, 1822.
  41. 41. Gravina in Puglia, Chiesa di Santa Maria, TABERNACOLO.
  42. 42. Qui la mamma di Papa Benedetto XIII si rifugia dopo l’ordinazione del figlio a Cardinale e prende il velo con il nome di Suor Maria Battista dello Spirito Santo.
  43. 43. Nel Maggio del 1724 Fra Vincenzo Maria Orsini viene eletto ….. PAPA con il nome di BENEDETTO XIII Papa benedetto XIII
  44. 44. Ancora oggi il Monastero ospita un gruppo di suore domenicane di vita contemplativa. Nella foto la madre superiore Suor Natalina.
  45. 45. Visitando il Monastero abbiamo conosciuto la Madre priora Suor Natalina.
  46. 46. La statua di Papa Benedetto XIII in piazza Cattedrale.
  47. 47. Hanno collaborato: Il dirigente scolastico Prof. ssa Amelia Capozzi Referente del progetto: Ins. Petrocelli R. gli alunni delle classi V A- B- C-D del plesso «Tommaso Fiore» e le insegnanti: Ins. Cristallo Maria Ins. Lamuraglia Mariagrazia Ins. Manfredi Maria Arcangela Ins. Marvulli Felicia Ins. Raguso Lucia Esperto multimediale e realizzazione in Power Point: Ins. Lamuraglia Mariagrazia

×