REFERENDUMSULL’ARTICOLO 5 DEL CODICE DEONTOLOGICODEGLI PSICOLOGI.COME DICE L’ART.28 COMMA C DELLA LG. 56/89,DOVREMO ESPRIM...
COME CAMBIEREBBE L’ART 5?L’art. 5 dopo la riforma«Art. 5 - tenuto amantenere un livello adeguato dipreparazione e aggiorna...
IN SOSTANZA COSA CAMBIA NELL’ART.5 ?« - tenuto a mantenere un livello adeguato dipreparazione e aggiornamento professional...
IN SOSTANZA COSA CAMBIA NELL’ART.5 ?Ci resta però anche qui un dubbio,Il DPR 137/2012 – Capo I, art.7, comma 1 recita che ...
LA SIPAPSOCIETA ’ ITALIANA DEGLI PSICOLOGI AREA PROFESSIONALE PRIVATADICE NO ALLA RIFORMADELL’ART. 5 CHE INASPRISCELE SANZ...
VOTANOAL REFERENDUMSULL’ART.5DEL CODICE DEONTOLOGICODEGLI PSICOLOGIPER TUTTE QUESTE RAGIONI
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Referendum riforma art 5

1,496 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,496
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,183
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Referendum riforma art 5

  1. 1. REFERENDUMSULL’ARTICOLO 5 DEL CODICE DEONTOLOGICODEGLI PSICOLOGI.COME DICE L’ART.28 COMMA C DELLA LG. 56/89,DOVREMO ESPRIMERCIPER VOTARE SÌ O NO ALLA PROPOSTA DI RIFORMAAPPROVATA DAL CNOP(L’ORDINE NAZIONALE DEGLI PSICOLOGI)MA NE SAPPIAMO ABBASTANZA?QUESTA RIFORMA DANNEGGIA NOI E I NOSTRIUTENTI ATTUALI E POTENZIALI!!!
  2. 2. COME CAMBIEREBBE L’ART 5?L’art. 5 dopo la riforma«Art. 5 - tenuto amantenere un livello adeguato dipreparazione e aggiornamentoprofessionale, con particolare riguardo aisettori nei quali opera.sanzionato sulla base di quanto stabilitodall’ordinamento professionale.Riconosce i limiti della propriacompetenza e usa, pertanto solostrumenti teorico-pratici per i qualiin grado di indicare le fonti eriferimenti scientifici, e non suscita, nelleattese del cliente e/o utente, aspettativeinfondate. »L’art. 5 prima di questaproposta di riforma«Art. 5 - Lo tenuto amantenere un livello adeguato dipreparazione professionale e adaggiornarsi nella propria disciplinaspecificatamente nel settore in cuiopera. Riconosce i limiti della propriacompetenza ed usa, pertanto, solostrumenti teorico-pratici per i qualiin grado di indicare le fonti ed iriferimenti scientifici, e non suscita,nelle attese del cliente e/o utente,aspettative infondate. »
  3. 3. IN SOSTANZA COSA CAMBIA NELL’ART.5 ?« - tenuto a mantenere un livello adeguato dipreparazione e aggiornamento professionale, con particolare riguardo aisettori nei quali opera.sanzionato sulla base di quantostabilito dall’ordinamento professionale. Riconosce i limiti della propriacompetenza e usa, pertanto solo strumenti teorico-pratici per i qualiin grado di indicare le fontie riferimenti scientifici, e non suscita, nelle attese del cliente e/o utente,aspettative infondate. »Questa integrazione segue quanto stabilito dall’ultimoDecreto del Presidente della Repubblica sulregolamentazione delle professioni Ordinate(DPR 137/2012 – Capo I, art.7, comma 1).
  4. 4. IN SOSTANZA COSA CAMBIA NELL’ART.5 ?Ci resta però anche qui un dubbio,Il DPR 137/2012 – Capo I, art.7, comma 1 recita che “Al fine digarantire la qualità e l’efficienza della prestazione professionale, nelmigliore interesse dellutente e della collettività, e per conseguirelobiettivo dello sviluppo professionale, ogni professionista ha lobbligodi curare il continuo e costante aggiornamento della propriacompetenza professionale secondo quanto previsto dal presentearticolo. La violazione dellobbligo di cui al periodo precedentecostituisce illecito disciplinare.”PER QUESTO VOTIAMO NO!!!Perché la “nostra” riforma prevede l’aggiunta di “…sullabase di quanto stabilito dall’ordinamento professionale”?? Cisembra un gioco delle scatole cinesi! Vogliamo un codicedeontologico chiaro e comprensibile da ciascun iscritto!!!PER QUESTO VOTIAMO NOAD OGNI FRASE CHE VA OLTRE AGLI OBBLIGHI DI LEGGE !!!
  5. 5. LA SIPAPSOCIETA ’ ITALIANA DEGLI PSICOLOGI AREA PROFESSIONALE PRIVATADICE NO ALLA RIFORMADELL’ART. 5 CHE INASPRISCELE SANZIONI PER NOIPSICOLOGIPER TUTTE QUESTE RAGIONI
  6. 6. VOTANOAL REFERENDUMSULL’ART.5DEL CODICE DEONTOLOGICODEGLI PSICOLOGIPER TUTTE QUESTE RAGIONI

×