Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Specimen Freak Grotesk Next

143 views

Published on

Lo specimen del Freak Grotesk Next disegnato durante il laboratorio di ricerca e co-progettazione XYZ2017 per l'identità de La Scuola Open Source, sotto la guida di Alessio D'Ellena e Daniele Capo.

Published in: Design
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Specimen Freak Grotesk Next

  1. 1. La conoscenza non si somma, al limite si moltiplica. È una questione ontologica, e se volete anche geometrica. Forse potremmo rappresentare la conoscenza come una forza. Un vettore all’interno di uno spazio. Sicuramente due saperi diversi non si possono semplicemente cumulare uno sull’altro. La loro interazione è differente. Si moltiplicano, creano un’area, disegnano un nuovo spazio. Raccontarvi XYZ significa, appunto, raccontarvi di uno spazio, un nuovo spazio. Questo spazio si è riempito di cento persone per dodici giorni, lasciandosi abitare per auto- generarsi, attraverso una moltitudine di sguardi, parole e azioni. È stato – anche – un esperimento sociale. La conoscenza è magica, se la condividi, aumenta
  2. 2. La Scuola Open Source è un luogo dedicato all’innovazione, sociale e tecnologica, dove svolgere attività didattiche, culturali e di ricerca: b un hackerspace, dove persone con interessi comuni nei campi dell’artigianato, tecnologia, scienza, arti visuali e poetiche, editoria, robotica, domotica, biologia ed elettronica e non solo, possano incontrarsi, socializzare e/o collaborare; h un centro di promozione del riuso in cui si svolge un servizio di raccolta per oggetti con tecnologia obsoleta al fine di promuoverne un riuso intelligente; f un FabLab: una piccola officina che offre servizi personalizzati di fabbricazione digitale, dotato di una serie di strumenti di prototipazione (stampa 3d, taglio laser, etc.). e Questo genera nuove opportunità. L’innovazione è sempre sociale, altrimenti è speculazione sull’igno- ranza degli altri.
  3. 3. FREAK GROTESK NEXT documentazione disegnato da Aureliano Capri, Bianca Laterza, Chiara Bagnardi, Fabrizio Jimenez, Micol Salomone, Valentina Caldarola con Alessio D’Ellena e Daniele Capo
  4. 4. SS01 AaBbCc → AaBbCc SS02 AaBbCc → AaBbCc SS03 AaBbCc → AaBbCc SS04 La Scuola → La Scuola Stylistic sets alternative di larghezza
  5. 5. SS05 AaBbCc → AaBbCc SS06 AaBbCc → AaBbCc SS07 AaBbCc → AaBbCc Stylistic sets alternative di stile
  6. 6. SS08 Stylistic sets glifi storici a → a b → b c → c d → d e → e f → f g → g h → h i → i q → f ( → ( ) → ) = → = (=) → (=) { → { } → }
  7. 7. CALT La Scuola Open Source → La Scuola Open Source Alternative contestualirimescolamento semicasuale delle alternative di stile
  8. 8. LIGA (legature standard) cc → cc LL → LL fi → fi fl → fl ffl → ffl ffi → ffi Legature
  9. 9. DLIG (legature facoltative) TA → TA CI → CI LI → LI LE → LE UP → UP OO → OO VI → VI NE → NE ME → ME UF → UF MA → MA LU → LU NT → NT UI → UI Legature
  10. 10. a Bug conosciuti a 1. La legatura OO (OO) ha un problema con la sovrapposizione dei contorni.

×