Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Diritto dell'immigrazione - Scheda corso LEN

207 views

Published on

Al termine della modalità formativa il candidato sarà in grado di valutare con piena consapevolezza la decisione di assumere cittadini non italiani (comunitari e/o extracomunitari) attraverso la conoscenza delle modalità, della tempistica, dei rischi legali e dei costi legati a tale scelta.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Diritto dell'immigrazione - Scheda corso LEN

  1. 1. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 DIRITTO DELL’IMMIGRAZIONE Durata: 8 ore [cod. M030] UN BUON MOTIVO PER Capire se e come assumere personale straniero, individuando i profili di rischio e le modalità da rispettare. Il corso si propone di fornire un quadro completo della legislazione e della prassi in materia di immigrazione, con particolare attenzione alle implicazioni sul mondo del lavoro e dell’impresa, onde dotare il datore di lavoro delle conoscenze necessarie per decidere se/quando/come assumere lavoratori non italiani (comunitari e/o extracomunitari), con piena consapevolezza degli adempimenti, delle tempistica, dei rischi e dei costi che ciò comporta nonché delle modalità che devono essere rispettate. A CHI È RIVOLTO A imprenditori, artigiani, dirigenti, responsabili del personale, agenzie interinali e consulenti. COMPETENZE ACQUISITE Al termine della modalità formativa il candidato sarà in grado di valutare con piena consapevolezza la decisione di assumere cittadini non italiani (comunitari e/o extracomunitari) attraverso la conoscenza delle modalità, della tempistica, dei rischi legali e dei costi legati a tale scelta. PROGRAMMA DI DETTAGLIO PARTE TEORICA 1. Il quadro legislativo: le leggi che oggi disciplinano il fenomeno dell’immigrazione 2. L’assunzione di un cittadino non italiano:  il cittadino UE;  il cittadino extracomunitario 3. Il decreto flussi:  quando esce  come funziona  le quote Paese
  2. 2. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 © www.lenformazione.it info@lenformazione.it 4. I contratti di lavoro applicabili ad un cittadino extracomunitario 5. Il contratto di soggiorno:  quando è obbligatorio  responsabilità del datore di lavoro 6. Il permesso di soggiorno (tipi, rinnovo, tempistica ecc) e la carta di soggiorno 7. Il decreto di espulsione: cause; durata, cosa si può fare, i rischi legali (anche penali) legati all’assunzione di un espulso LA PRASSI 8. Le domande da fare al candidato lavoratore e la verifica delle risposte ottenute:  il permesso di soggiorno?  i precedenti penali?  il decreto di espulsione?  ……………. 9. L’applicazione della legge Bossi-Fini nella prassi: come di fatto si entra in Italia e come ci si rimane: dal permesso di lavoro turistico al ricongiungimento familiare 10. La c.d. regolarizzazione nella prassi: dal matrimonio ai figli alla cittadinanza 11. La Questura: come funziona ed i problemi che potrebbe creare per le esigenze dell’impresa 12. Come porsi col cittadino extracomunitario: affrontare le differenze culturali  capire le sue esigenze (dal guadagno al ricongiungimento familiare)  cosa vuole il cittadino non italiano e la stretta adesione al contratto al di là di ciò che per noi è dovuto ma non scritto nel contratto 13. Il rapporto col diritto penale italiano: il permesso di soggiorno e la sanzione penale 14. Casi particolari che è opportuno conoscere:  i sudamericani e la possibilità di ottenere la cittadinanza
  3. 3. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 © www.lenformazione.it info@lenformazione.it MODALITA’ FORMATIVE o SEMINARIO Intervento collettivo d'aula a taglio divulgativo, di approfondimento o generico su di un tema afferente ai contenuti sotto descritti. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 8 ore. o WORKSHOP Intervento collettivo d'aula a taglio pratico sperimentale finalizzato alla condivisione di problemi, proposte, soluzioni, esami di certificazione e strumenti specifici afferenti ai contenuti sotto descritti e ai processi aziendali ad essi collegati. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 16 ore. o CORSO TRAINING: «il sapere e il saper fare» intervento frontale, seminariale e di laboratorio finalizzato all’introduzione e alla conoscenza teorica e pratica dell’argomento in oggetto. TRAINING ON THE JOB: «il saper risolvere» intervento personalizzato finalizzato alla conduzione di strumenti operativi e di soluzioni pratiche Le durate sono coerenti rispetto agli obiettivi e sono stabilite da un minimo di 9 ad un massimo di 40 ore.

×