Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Introduzione alla programmazione object oriented - Scheda corso LEN

177 views

Published on

Al termine del corso candidato sarà in grado di gestire l’introduzione alla programmazione object oriented.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Introduzione alla programmazione object oriented - Scheda corso LEN

  1. 1. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE OBJECT ORIENTED Durata: 40 ore [cod. S002] UN BUON MOTIVO PER Rendere operativi sulle funzionalità più evolute del prodotto. A CHI È RIVOLTO Destinatari: Sviluppatore con conoscenza di tecniche di programmazione. COMPETENZE ACQUISITE Al termine del corso candidato sarà in grado di gestire l’introduzione alla programmazione object oriented. PROGRAMMA DI DETTAGLIO 1) UML e processi di sviluppo del software 2) Modello iterativo ed incrementale di sviluppo 3) I principali artefatti di UML  Come ciascuna fase del modello di sviluppo UML si traduce indocumentazione, progetto e codice. 4) Attori primari e secondari  Identificare le esigenze dell'utente finale. 5) Casi d'Uso  Descrizione e struttura delle modi di utilizzo del sistema sw e delle sue  funzionalità. 6) Delimitazione del contesto dell'analisi attraverso i Casi d'Uso  Affinamento iterativo ed incrementale delle funzionalità richieste al sistema.
  2. 2. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 7) Classi e oggetti  Definizione di classe ed oggetto, il principio dell'incapsulamento,  introduzione al progetto architetturale del sistema. 8) Class Diagram ed Object Diagram  Costruzione del diagramma delle classi, e del diagramma ad oggetti del sistema. 9) Specifica delle Classi  Notazione per la rappresentazione di attributi e operazioni. 10) Tipologia delle relazioni tra classi  Introduzione alle relazioni tra classi nel progetto del sistema, in particolare  verranno introdotte le relazioni di ereditarietà semplice e multipla,  associazioni ricorsive, plurime e qualificate, aggregazione e classi composite 11) Ruoli, responsabilità e collaborazioni tra classi  Definizione dei Ruoli, responsabilità e collaborazioni tra classi 12) Regole di disegno delle Classi  Coesione e accoppiamento, progettare in vista della manutenzione,  estendibilità e della riusabilità del codice. 13) Diagrammi di Interazione, Diagrammi di Collaborazione e Diagrammi di Stato  Specificare il comportamento degli oggetti tra di loro , specifica dei messaggi, delle sequenze temporali e della dinamica interna di un oggetto a tempo di esecuzione. 14) Derivazione, validazione dei Diagrammi di Interazione  Verificare in fase di progetto se ogni scenario di esecuzione è stato correttamente modellato. 15) Rappresentazione di:  Eventi, condizioni, transizioni di stato, azioni e attività 16) Applicabilità, validazione e verifica dei Diagrammi di Stato  Verifica della corretteza del comportamento interno di un oggetto. 17) Cenni alla rappresentazione dei Pattern (modelli)  I Design Pattern rappresentano soluzioni consolidate a problemi ricorrenti nel progetto di un sistema con tecnologia OO, l'UML consente di rappresentare e comunicare agevolmente queste soluzioni favorendone l'applicazione. 18) Diagrammi delle Componenti  Tipi e nodi, come rappresentare le componenti hardware del sistema ed i
  3. 3. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 moduli software che implementano il sistema. 19) Diagrammi di Dislocazione  Localizzazione e migrazione delle componenti. MODALITA’ FORMATIVE o SEMINARIO Intervento collettivo d'aula a taglio divulgativo, di approfondimento o generico su di un tema afferente ai contenuti sotto descritti. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 8 ore. o WORKSHOP Intervento collettivo d'aula a taglio pratico sperimentale finalizzato alla condivisione di problemi, proposte, soluzioni, esami di certificazione e strumenti specifici afferenti ai contenuti sotto descritti e ai processi aziendali ad essi collegati. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 16 ore. o CORSO TRAINING: «il sapere e il saper fare» intervento frontale, seminariale e di laboratorio finalizzato all’introduzione e alla conoscenza teorica e pratica dell’argomento in oggetto. TRAINING ON THE JOB: «il saper risolvere» intervento personalizzato finalizzato alla conduzione di strumenti operativi e di soluzioni pratiche Le durate sono coerenti rispetto agli obiettivi e sono stabilite da un minimo di 9 ad un massimo di 40 ore.

×