Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Esperienza per tecnologia turismo 2.0 - Scheda corso LEN

140 views

Published on

Rivolto ad operatori del settore turistico, in ambito pubblico e in ambito privato, piccole e medie imprese, imprenditori.
Le competenze che verranno acquisite dopo il corso saranno:
- Conoscenza del contesto turismo 2.0 e delle applicazioni in ambito turistico per smart-phone
- Creazione di un piano di marketing digitale
- Creazione e gestione di un blog per il turismo
- Utilizzo del social network Facebook per il turismo

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Esperienza per tecnologia turismo 2.0 - Scheda corso LEN

  1. 1. Catalogo LEN Formazione 2012/2013 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.lenhr.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2012 Tecnologia X Esperienza = Turismo 2.0 Approfondimento: APP per il turismo [cod M708] UN BUON MOTIVO PER Pensiamo di organizzare una vacanza. Accenderemo il PC, andremo sul nostro motore di ricerca preferito ed inizieremo a raccogliere informazioni: luoghi, nomi, cibi, immagini, esperienze, prezzi, sconti ... Tutte queste informazioni potrebbero essere recuperate da fonti diverse: dai siti degli operatori turistici, da Wikipedia, da portali gesti dalle P.A., dai blog, dagli amici che posso contattare su Facebook ... Raccoglierò le informazioni, confronterò le recensioni, chiederò pareri, e questi passi mi porteranno a fare delle scelte. A questo punto potrò prenotare il volo, riservare una camera nell’albergo vicino alla spiaggia, acquistare i biglietti per la mostra imperdibile, decidere l’escursione che mi interessa, scaricare gli orari dei mezzi pubblici da utilizzare. Da casa, comodamente. Questa è la forza del web. Tornato a casa, ma anche durante il soggiorno volendo, potrò condividere con altri la mia vacanza, parlandone sui blog, inserendo una recensione su Tripadvisor, facendo un resoconto ed inserendo le foto su Facebook: parlando di ciò che è stato positivo e di ciò che è stato negativo: mie personali impressioni. Che si uniranno ad altre, di altri turisti, di altre parti del mondo. Questo è il consumatore di oggi, non solo di turismo: attento, smaliziato, informato, tecnologico, un individuo motivato non solo dai dati, dai numeri, dagli aspetti razionali, ma anche da fattori emotivi, dalla ricerca di esperienze di acquisto e di consumo piacevoli e coinvolgenti. Un consumatore che vive in una società fatta sempre più di “rapporti digitali”. Una società nella quale la scelta, l’acquisto, è un’esperienza da collegare ad altre esperienze di vita. Ma anche una scelta consapevole, che dunque vede il consumatore protagonista, autonomo e desideroso di condividere valori e interessi, di essere parte di una tribù. Chi opera nel turismo può scegliere o meno di essere presente sul web. Di sicuro molti dei sui clienti, il web, lo usano. E parlano di lui e dei concorrenti. Chi sceglie di essere presente, deve conoscere il “mare” nel quale si muove, sapere quali sono gli strumenti che può utilizzare, come utilizzarli, e come utilizzarli insieme. Poniamo ora che il turista sia arrivato nel luogo della vacanza; li, spesso, continuerà a prendere informazioni, fare confronti, prenotare ed acquistare, condividere esperienze e dare giudizi (la diffusione del mobile!). Le aziende turistiche dialogano con un mercato che è sempre più frammentato, autonomo ed abituato ai servizi: un mercato fatto di turisti che sono soggetti attivi e che ricercano prodotti specifici particolari, tagliati sulle proprie esigenze. Ecco dunque che il mercato diventa un mosaico di micro-segmenti, quasi di “mono-nicchie” (1 turista = 1 nicchia), persone che vogliono essere riconosciute ( e servite ) come individui distinti. Persone che, come tali, cambiano idee, sono volubili, o si adattano al contesto, ai desideri e alle opportunità del momento ( il meteo bizzarro che mi costringe a cambiare i piani della giornata, il bisogno di trovare punti wi-fi gratuiti nel centro storico, la via più breve per il museo, il ristorante tipico più vicino, cercare notizie sul monumento che non sapevo nemmeno che esistesse, portare a casa la ricetta della trattoria che ho apprezzato, conoscere gli orari e i percorsi dei mezzi pubblici, approfittare degli sconti nei negozi, ricevere notizie sulle camere libere e sui prezzi passando davanti ad un hotel, acquistare o prenotare biglietti last-second, scaricare la guida della città Mp3 ...). Il web in generale, la tecnologia mobile e la tecnologia mobile geolocalizzata consentono di dialogare col turista; il mobile diventa un front-office ubiquo: il front è dove si trova il cliente, aperto nel momento in cui serve al cliente, pronto ad erogare info e servizi “alla spina”.
  2. 2. Catalogo LEN Formazione 2012/2013 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.lenhr.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2012 A CHI È RIVOLTO Operatori del settore turistico, in ambito pubblico e in ambito privato, piccole e medie imprese, imprenditori. COMPETENZE ACQUISITE - Conoscenza del contesto turismo 2.0 e delle applicazioni in ambito turistico per smart-phone - Creazione di un piano di marketing digitale - Creazione e gestione di un blog per il turismo - Utilizzo del social network Facebook per il turismo PROGRAMMA DI DETTAGLIO  Introduzione: o Scenario: panta rei  Dati e situazioni del turismo 2.0  Il turista oggi  Il marketing per il turista di oggi: vendere esperienze o Una vacanza con strumenti 2.0:  Prima: ricerca delle informazioni, organizzazione e prenotazione  Durante: viaggio e soggiorno  Le applicazioni per smart-phone nel turismo: o Alcuni casi per capire: ora, subito e qui  Dopo: ricordi, commenti, condivisione  Marketing digitale: o Definizione o Il piano di marketing digitale e la sua costruzione  Promuovere e comunicare: o Principi per realizzare un sito dedicato al turismo o Principi di SEM e SEO o Usare un Social Network per il turismo: Facebook o Pensare e realizzare un blog per il turismo o Principi di marketing per la distribuzione di APP
  3. 3. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 MODALITA’ FORMATIVE o SEMINARIO Intervento collettivo d'aula a taglio divulgativo, di approfondimento o generico su di un tema afferente ai contenuti sotto descritti. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 8 ore. o WORKSHOP Intervento collettivo d'aula a taglio pratico sperimentale finalizzato alla condivisione di problemi, proposte, soluzioni, esami di certificazione e strumenti specifici afferenti ai contenuti sotto descritti e ai processi aziendali ad essi collegati. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 16 ore. o CORSO TRAINING: «il sapere e il saper fare» intervento frontale, seminariale e di laboratorio finalizzato all’introduzione e alla conoscenza teorica e pratica dell’argomento in oggetto. TRAINING ON THE JOB: «il saper risolvere» intervento personalizzato finalizzato alla conduzione di strumenti operativi e di soluzioni pratiche Le durate sono coerenti rispetto agli obiettivi e sono stabilite da un minimo di 9 ad un massimo di 40 ore. o VISITA DIDATTICA È possibile ipotizzare, in base alle possibilità, ai tempi, agli impegni dei partecipanti, una visita al “BTO – Buy Tourism Online”. I costi ad essa relativi non sono compresi nei costi sostenuti per l’acquisto del corso. Ogni partecipante dovrà provvedere autonomamente all’organizzazione della visita salvo specifici accordi che saranno eventualmente presi in aula.

×