Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Autodesk 3d studio max - Scheda corso LEN

326 views

Published on

Un buon motivo per rendere operativi sulle funzionalità più evolute del prodotto e per la realizzazione di immagini foto-realistiche ed animazioni di modelli tridimensionali, ambientazioni virtuali in
architettura di esterni ed interni, Industrial design, pubblicità, robotica ed automazione.
Al termine dell’intervento formativo, il partecipante possiederà una conoscenza operativa dei contenuti.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Autodesk 3d studio max - Scheda corso LEN

  1. 1. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 AUTODESK 3D STUDIO MAX [cod. G102] UN BUON MOTIVO PER Rendere operativi sulle funzionalità più evolute del prodotto. Realizzazione di immagini fotorealistiche ed animazioni di modelli tridimensionali, ambientazioni virtuali in architettura di esterni ed interni, industrial design, pubblicità, robotica ed automazione A CHI È RIVOLTO Utente Esperto Prerequisiti:  Conoscenza di problematiche di disegno tecnico COMPETENZE ACQUISITE Al termine dell’intervento formativo, il partecipante possiederà una conoscenza operativa dei contenuti. PROGRAMMA DI DETTAGLIO 1) Panoramica  Principi di funzionamento di 3DSMax  Uso dell’interfaccia utente integrata  Introduzione alle istanze  Annullamento delle modifiche  Definizione delle proprietà base degli oggetti  Differenze tra spazio dell’oggetto e spazio globale  Differenze tra modificatori e trasformazioni  Il flusso dei dati dell’oggetto  Copie di oggetti, istanze e riferimenti  Proprietà delle superfici
  2. 2. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 2) Rendering  Disposizione degli eventi nel tempo.  Rendering di un’immagine fissa  Rendering di un’animazione  Gestione parametri render  Impostazione colore di sfondo  Scelta di una mappa ambiente  Creazione di un matt  Effetti atmosferici  Uso di nebbia standard, stratificata, volume nebbia  Luci e ombre volumetriche  Animazione di ambienti  Introduzione al Video Post  Gestione della coda  Aggiunta di eventi  Eventi Input immagine  Eventi Filtro immagine  Eventi Layer immagine  Uso di maschere negli eventi Filtro e Layer 3) Uso di 3dsmax  Barre di menu, strumenti, finestre, pulsanti di navigazione  Controlli di temporizzazione, pannelli dei comandi, barra di stato e riga dei  messaggi  Controlli e colori  Apertura scene  Unione, salvataggio e cancellazione scene  Importa ed esporta  Visualizzazione dei file e del riepilogo informazioni scene 4) Spazio 3d  Concetti generali sulle finestre di lavoro  Griglia base: viste basate sugli assi delle coordinate globali  Viste utente assonometriche  Le sei viste ortogonali  Viste prospettiche  Impostazione del layout delle finestre ( disabilita e ridisegna )  Opzioni e livelli di rendering  Controllo delle prestazioni di visualizzazione ( degradazione adattiva, ottimizzazioni )  Congelamento e scongelamento di oggetti della scena 5) Navigazione nello spazio 3d
  3. 3. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009  Pulsanti standard di navigazione 3d  Zoom estensione semplice e selezionato,  Modifica del campo visivo  Rotazione della vista  Carrellata di cinepresa e riflettore  Panoramica, orbitazione e rollìo della cinepresa 6) Selezione oggetti  Selezione di oggetti singoli e sovrapposti  Selezione per area e deselezione  Selezione per nome e colore  Gruppi di selezione  Filtri di selezione  Selezione con editor tracce  Gruppi annidati, separazione ed esplosione  Accesso ad un gruppo 7) Uso delle trasformazioni  Spostamento, rotazione e scalatura degli oggetti  Animazione delle trasformazioni  Specifica del sistema di coordinate di trasformazione  Scelta di un centro di trasformazione  Uso dei vincoli agli assi 8) Strumenti ausiliari di precisione e di disegno  Strumenti di precisione  Uso delle unità  Uso delle griglie  Uso degli oggetti griglia, relativi spostamenti e rotazioni  Allineamento con oggetto punto  Allineamento degli oggetti e delle normali  Impostazioni degli snap ( intensità, incrementi e priorità )  Impostazione degli snap assoluti e relativi  Uso degli oggetti strumenti ausiliari : Oggetto fittizio, Nastro, Punto 9) Creazione di primitive geometriche e di patch  Creazione di primitive da tastiera  Creazione di cilindri, prismi, sfere, semisfere, tubi, coni, piramidi, poliedri, teiere, tori  Creazione di patch 10) Creazione di forme spline e testo  Creazione ed uso delle forme
  4. 4. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009  Creazione di spline  Creazione di linee, archi, cerchi, ciambelle, eliche, poligoni, stelle, rettangoli  e quadrati, ellissi, testi  Modifica spline  Operazioni con i sub-oggetti ed animazione  Estrusione delle forme  Tornitura delle spline 11) Creazione di loft  Introduzione agli oggetti loft  Creazione di forme per oggetti loft  Lofting delle destinazioni di morphing  Lofting con imposta percorso  Lofting con imposta forma  Impostazione di livello di percorso  Occlusione delle estremità loft  Passi percorso e passi forme  Sagoma e Inclinazione  Skinning lineare o curvo  Smussatura dello skin  Coordinate di mappatura nel lofting  Curve di deformazione loft  Finestre di deformazione  Inserimento dei punti di controllo  Animazione delle curve di controllo  Uso delle deformazioni Scala, Torci, Sghemba, Svasa  Uso della deformazione adatta  Generazione di un percorso  Lavorare con i sub-oggetti 12) Creazione di morphing, oggetti booleani e sistemi a particelle  Creazione di morphing  Oggetti di destinazione  Creazione di oggetti booleani  Alberi booleani  Animazione di oggetti booleani  Creazione di sistemi a particelle  Parametri dell’emettitore, di temporizzazione  Creazione di spruzzi e neve 13) Creazione di space warp e sistemi  Creazione di space warp : bomba, deflettore, scostamento, gravità, ondulazione, onda, vento  Creazione di sistemi ossatura e serie anello 14) Creazione di copie e serie  Copie, istanze e riferimenti
  5. 5. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009  Creazioni di serie griglia, lineari, circolari e spiraliformi 15) Modifica mesh  Introduzione al modificatore Modifica mesh  Geometrie sub-oggetto  Modifica dei vertici, facce e bordi 16) Modifica delle superfici patch  Presentazione del modificatore Modifica patch  Modifica a livello oggetto, patch, bordo e vertice 17) Illuminazione della scena  Proprietà della luce  L’illuminazione in 3dsMax  Luce naturale ed artificiale  Luci omnidirezionali  Luci direzionali  Riflettori con destinazione  Riflettori liberi  Modifica degli oggetti luce  Proiezioni delle ombre  Ombre mappate  Ombre in ray-tracing  Proiezioni di immagini  Animazioni luci 18) Uso delle cineprese  Caratteristiche delle cineprese  Posizionamento e modifica delle cineprese  Utilizzo dell’orizzonte  Animazione delle cineprese 19) Regolazione delle normali e smussatura  Visualizzazione e regolazione delle normali  Uso del modificatore Normale  Gestione dei gruppi di smusso  Smussatura automatica  Uso del modificatore Smusso 20) Progettazione dei materiali base  Introduzione ai materiali base  Modifica dei colori e delle componenti cromatiche del materiale  Impostazione delle preferenze dell’Editor materiali  Gestione dei materiali nella scena  Uso delle librerie dei materiali  Tipo di ombreggiatura  Creazione di materiali naturali, manufatti e metallici
  6. 6. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009  Creazione di materiali trasparenti  Uso del filtro colore e delle opacità  Creazione di materiali autoilluminanti  Creazione di materiali wireframe 21) Progettazione di materiali mappati  Assegnazione di mappe  Regolazione della posizione della mappa  Visualizzazione del materiale mappato in una finestra  Mosaico  Decalcomanie  Uso del modificatore mappa UVW  Trasformazione dei gizmi Mappa UVW  Aggiunta di effetto movimento e disturbo  Creazione di riflessioni e rifrazioni  Creazione di riflessioni automatiche  Creazione di rifrazioni automatiche  Gestione di più mappe 22) Alberi delle mappe e dei materiali composti  Tipi di mappe  Creazione di un albero delle mappe e navigazione  Uso della scacchiera  Creazione di un gradiente  Creazione della mappa marmo  Uso di Disturbo  Uso di Miscelatura  Uso di Composita  Uso delle maschere  Creazione di un materiale Miscela  Creazione di un materiale a due lati  Uso del materiale Sub-oggetto  Creazione di riflessioni piane  Creazione di materiale Superiore/Inferiore  Animazione dei materiali  Controllo del colore per l’output video 23) Principi e metodi di animazione  Principi di animazione  Strumenti di animazione  Creazione di chiavi di animazione  Pulsante Animazione  Riscalatura del segmento di tempo attivo  Cadenza fotogrammi  Spostamento rapido sulle chiavi di trasformazione  Configurazione della riproduzione dell’animazione 24) Costruzione di gerarchie  Introduzione alle gerarchie  Strategia di collegamento
  7. 7. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009  Uso degli oggetti fittizi  Regolazione dei perni  Visualizzazione della struttura gerarchica  Modifica dei collegamenti ereditari  Animazione delle gerarchie 25) Cinematica inversa  Principi della cinematica inversa ( differenza tra cinematica diretta e inversa)  Definizione dei termini IK  Impostazione della precedenza dei giunti  Terminazione delle catene  IK interattiva  IK applicata  Controllo della precisione IK 26) Editore tracce  Concetti e visualizzazione dell’editore tracce  Navigazione nell’editore tracce  Visualizzazione e Modifica delle chiavi e del tempo  Modifica delle curve funzione e traiettoria  Regolazione delle tangenti di chiave  Uso di Aggiustamento curva o Moltiplicatore curva 27) Lavorare con i controller  Introduzione ai controller  Tipi di controller  Modifica delle proprietà dei controller  Controller Lineare  Controller Bezier  Controller TCB  Controller Disturbo  Controllo dei colori  Controllo delle trasformazioni  Controllo della posizione  Controllo della rotazione  Controller Elenco  Controller Morphing  Controller di Espressione (cenni) 28) Rendering  Disposizione degli eventi nel tempo.  Rendering di un’immagine fissa  Rendering di un’animazione  Gestione parametri render  Impostazione colore di sfondo  Scelta di una mappa ambiente  Creazione di un matt  Effetti atmosferici  Uso di nebbia standard, stratificata, volume nebbia  Luci e ombre volumetriche
  8. 8. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009  Animazione di ambienti  Introduzione al Video Post  Gestione della coda  Aggiunta di eventi  Eventi Input immagine  Eventi Filtro immagine  Eventi Layer immagine  Uso di maschere negli eventi Filtro e Layer MODALITA’ FORMATIVE o SEMINARIO Intervento collettivo d'aula a taglio divulgativo, di approfondimento o generico su di un tema afferente ai contenuti sotto descritti. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 8 ore. o WORKSHOP Intervento collettivo d'aula a taglio pratico sperimentale finalizzato alla condivisione di problemi, proposte, soluzioni, esami di certificazione e strumenti specifici afferenti ai contenuti sotto descritti e ai processi aziendali ad essi collegati. La durata è stabilita da un minimo di 3 ad un massimo di 16 ore. o CORSO TRAINING: «il sapere e il saper fare» intervento frontale, seminariale e di laboratorio finalizzato all’introduzione e alla conoscenza teorica e pratica dell’argomento in oggetto. TRAINING ON THE JOB: «il saper risolvere» intervento personalizzato finalizzato alla conduzione di strumenti operativi e di
  9. 9. Catalogo LEN Formazione 2009/2010 Scheda di dettaglio www.lenformazione.it – www.hrsystem.it Sede e aule corsi: Via Golfo dei Poeti 1/A - 43100 Parma - tel. 0521.038411 fax 0521.038499 - e.mail: len@gruppolen.it Sede distaccata con aule corsi: Via Nobel, 14/A – Quartiere SPIP - 43100 Parma - tel. 0521.1910311 LEN Learning Education Network - diritti riservati anno 2009 soluzioni pratiche Le durate sono coerenti rispetto agli obiettivi e sono stabilite da un minimo di 9 ad un massimo di 40 ore.

×