Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

CoopUP Bologna | Presentazione Coworking del sè

145 views

Published on

Presentazione di coworking del sè, una delle realtà che ha partecipato a CoopUP Bologna, il percorso di formazione e networking di ConfCooperative Bologna e Kilowatt, in collaborazione con Emil Banca BCC e Irecoop Emilia Romagna.

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

CoopUP Bologna | Presentazione Coworking del sè

  1. 1. Il Coworking del Sé è una Comunità multidisciplinare. Le nostre competenze abbracciano gli ambiti medico, psicoterapeutico, pedagogico, le aree dello sviluppo personale, l’arte e la botanica.
  2. 2. Perchè dall’incontro, dalla condivisione, dal desiderio di sperimentare la fusione e l’unione delle nostre discipline, abbiamo dato forma ad un nuovo approccio metodologico per la crescita e la cura della persona, che possa generare benessere circolare. Le risorse vengono dal gruppo e circolano all’interno di esso. C’è, da parte del gruppo, un riconoscimento e una valorizzazione delle competenze individuali e delle risorse culturali.
  3. 3. Creiamo percorsi su misura di crescita e cura della persona con semplicità e leggerezza, per promuovere benessere circolare tra il singolo, le comunità e l’ambiente. ● Workshop a pagamento; ● Pacchetti di consulenza; ● Progetti su bandi; Cosa offriamo
  4. 4. L’alfabetizzazione emotiva e sentimentale, indispensabile in ogni fase dell’arco di vita per riconoscere, comprendere e gestire le emozioni nei contesti di relazione; la respirazione consapevole, come risorsa per affrontare i momenti di stress e promuovere una condizione di presenza mentale ed emotiva e di rilassamento; la capacità di raccontarsi e condividere, per aumentare la coesione nel lavoro di gruppo e saper individuare e gestire le criticità in modo responsabile e proattivo; il movimento, dal Qi gong alla biodanza, per abitare la corporeità, i suoi bisogni e la sua saggezza; la riscoperta della natura nella sua bellezza e forza armonizzante; il gioco, come modalità di libera esplorazione e contatto con la propria creatività.
  5. 5. ll racconto per creare un clima di gruppo disteso e leggero in cui i partecipanti si sentono accolti, accompagnati e coinvolti. Il movimento per condividere un’esperienza intima con la propria sfera corporea ed emozionale. L’elaborato creativo per raccontare la propria esperienza Individuale e di gruppo I nostri format sono versatili e flessibili per soddisfare le esigenze dei clienti. Miscelano narrazione, espressione corporea/emozionale e attività artistico/creativa:
  6. 6. Consideriamo la comunità il contesto in grado di promuovere la circolarità dell’informazione e far emergere auto-soluzioni. Ci ispiriamo al modello della Terapia Comunitaria di Adalberto Barreto: la relazione di cura è in grembo al gruppo attraverso la condivisione dei vissuti, la compartecipazione delle competenze e delle esperienze di ciascuno. Tale modello suscita la corresponsabilità, genera le innovazioni.
  7. 7. Percorsi partecipati, formativi e informativi, sulla cura e la consapevolezza della persona creare un network relazionale attivato attraverso l’interazione fisica, emozionale e immaginativa; apprezzarsi, sentirsi apprezzati e sostenuti; conoscere e sperimentare altri stili di vita; riattivare le relazioni interpersonali. Donne con disagio
  8. 8. creare un network relazionale attivato attraverso l’interazione fisica, emozionale e immaginativa; apprezzarsi, sentirsi apprezzati e sostenuti; conoscere e sperimentare altri stili di vita; riattivare le relazioni interpersonali. Percorsi partecipati, formativi e informativi, sulla cura e la consapevolezza della persona Aziende HR Welfare
  9. 9. Grazie

×