Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

CoopUP Bologna: l'evento conclusivo della III edizione

139 views

Published on

I risultati della terza edizione di CoopUP Bologna (2017-18), il percorso di formazione, incubazione e networking di Confcooperative Bologna, Kilowatt, Emil Banca BCC e Irecoop Emilia - Romagna

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

CoopUP Bologna: l'evento conclusivo della III edizione

  1. 1. Conclusione del percorso CoopUp 2017
  2. 2. cos’è CoopUp Bologna CoopUP Bologna è il primo esperimento di incubazione di ecosistema. L’obiettivo è accompagnare ogni singolo progetto d’impresa nella costruzione e validazione di un modello di business, valorizzando le opportunità che nascono dal fare rete e costruire processi di community organizing: - con gli altri partecipanti al percorso, - con comunità di utenti potenziali, - con soggetti rilevanti del territorio, per avviare il nucleo di un ecosistema produttivo, creativo, sociale. CoopUP Bologna è un percorso di formazione, networking e incubazione per idee, persone e cooperative promosso da Confcooperative Bologna, con il supporto di Irecoop Emilia-Romagna, Kilowatt e Emil Banca Credito Cooperativo.
  3. 3. la call di CoopUp 2017 La call di CoopUp Bologna 2017 cercava nuove idee d’impresa che avessero l’obiettivo di generare un cambiamento visibile nella società, rispondendo ai bisogni emergenti o consolidati con approcci, tecnologie o metodi nuovi, collaborativi, mutualistici. Abbiamo cercato soggetti desiderosi di creare un impatto tangibile, facendo di questo la propria professione; Soggetti che credono che nuovi modelli di sviluppo più equo, sostenibile, comunitario, redistributivo siano non solo possibili ma soprattutto vincenti. Team capaci di immaginare soluzioni nuove a problemi attuali.
  4. 4. la call di CoopUp 2017: risultati 40 idee di impresa hanno risposto alla call 16 sono stati selezionati e accompagnati 14 hanno portato a termine il percorso 10 hanno consegnato un business plan al termine del percorso 7 hanno avviato la fase di testing e validazione del prodotto/servizio
  5. 5. la call di CoopUp 2017: risultati I settori di mercato: turismo (2) arte, design e cultura (4) educazione (3) piattaforme e servizi (4) ambiente, sostenibilità e ricerca (1) Gruppo Facebook aperto: 438 membri iscritti [+94 dall’edizione 2016] Gruppo Facebook chiuso, riservato ai soli partecipanti: 63 membri
  6. 6. la call di CoopUp 2017: risultati la cosa più importante e utile è il confronto con gli altri, sentire altri pareri, imparare nuovi strumenti per cercare di migliorare questo progetto e in prospettiva anche altri progetti (CAPSULA)
  7. 7. la call di CoopUp 2017: risultati Il kayak di gruppo è un'esperienza adrenalinica e divertente. Cavalcare le onde con gli amici in kayak è estremamente stimolante. Imparare a scivolare via sulle rapide e volare sulle cascate senza che nessuno si faccia male richiede volontà, tecnica, esercizio, passione, esperienza, attitudine e degli ottimi accompagnatori :-)
  8. 8. la call di CoopUp 2017: risultati Il percorso mi ha fornito materiale e conoscenze che non avevo perché nel corso della mia vita ho studiato materie umanistiche che si discostano dal concetto di impresa. Ho imparato a comunicare chiaramente il mio progetto, ad utilizzare tecniche di misurazione, validazione, etc. Ho imparato a fissare degli obiettivi e cercare di raggiungerli. Ho imparato che un'idea resta tale se non è sostenibile a livello economico.
  9. 9. la call di CoopUp 2017: risultati CoopUp mi è servito ad individuare il valore nel mio lavoro, a prendere coraggio (grazie a strumenti e strategie utilizzabili)
  10. 10. CoopUp 2015-2017: alcuni impatti Realtà seguite in 3 anni: 41 Realtà che stanno ancora operando sul mercato: 57% Collaborano stabilmente con Kilowatt o tra di loro: 51% Costituzioni (in diverse forme giuridiche): 22% Avvio nel 2018 di un percorso di accelerazione, con Emil Banca Questi dati vanno letti come un cambiamento culturale, lento e per questo solido e stabile, di presa di coscienza, di consolidamento, di creazione di valore su un territorio.

×