Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Copywriting + Keyword research per l'editoria e blog #WUD16

2,395 views

Published on

Combattiamo la "SEO Omeopatica"
Imparare ad ottenere il massimo dai propri contenuti per aumentare gradualmente il traffico organico dei propri siti web.
Case study SEO e di Inbond Marketing intercettando il Search Intent più adeguato al nostro Target di utenza.

Published in: Internet

Copywriting + Keyword research per l'editoria e blog #WUD16

  1. 1. Ivano Di Biasi www.seozoom.itivano@seozoom.it
  2. 2. SEO OMEOPATICA? NO GRAZIE! I TESTI ME LI SCRIVO DA SOLO Ogni giorno un “consulente” vende modifiche ai testi del tuo sito web dicendo che ti sta vendendo servizi “SEO” Quella non è SEO #sapevatelo
  3. 3. Quando un cliente ci contatta possiamo trovarci davanti a scenari molto diversi Scenario 1: Sito ricco di contenuti di qualità ma non ottimizzato per i motori di ricerca ed ha una struttura che rende la vita impossibile allo spider di Google.
  4. 4. Scenario 2 Il sito web è stato creato da chi ha fiutato un'opportunità ma ha sottovalutato la competizione che c'è nel settore ed ha quindi un sito web con contenuti di scarsa qualità o copiati (affidati a copy esterni)
  5. 5. Scenario 3 Il sito web è ricco di contenuti ma non c'è alle spalle una keyword research adeguata quindi non si ottengono risultati che giustifichino l'investimento fatto per produrre i contenuti che hanno pubblicato.
  6. 6. LA SEO FA LA GRANDE DIFFERENZA NEL CASO 1 CONTENUTI DI QUALITA’ + SITO NON OTTIMIZZATO Vediamo un case study
  7. 7. Ma otteneva solo 400 Visitatori unici al giorno SETTORE EDITORIA SITO SULLA MUSICA L’editore disponeva di una redazione di giornalisti che producevano decine di articoli di altissima qualità al giorno
  8. 8. Da 400 visitatori unici al giorno… 400 …a 4000 unici al giorno in meno di un mese! OTTIMIZZIAMO STRUTTURA E SITO Abbiamo riprogettato la struttura del sito web, riorganizzato i contenuti in modo da tematizzarli meglio e fatto ottimizzazioni OnPage
  9. 9. Passando a 18.000 visitatori unici al giorno… 00 …valorizzando ogni singolo contenuto del sito! FORMAZIONE PER I GIORNALISTI Abbiamo spiegato ai giornalisti come fare ad ottenere sempre il massimo risultato dal proprio lavoro. Scrivere un articolo e fare visite da anche quella gratificazione per fare sempre meglio.
  10. 10. FORMARE LO STAFF E’ invece la soluzione per i casi 2 e 3 dove il problema è causato da obiettivi errati e contenuti scritti senza avere in mente cosa si vuole ottenere
  11. 11. SEO OMEOPATICA In Italia in molti si improvvisano SEO proprio perché hanno capito che lavorando sui casi 2 e 3 (la maggioranza), quindi migliorando semplicemente i testi, possono portare piccoli risultati ai propri clienti con il minimo sforzo in termini di lavoro.
  12. 12. LA SEO NON E’ COPY Non si può vendere Copywriting dicendo che si sta facendo SEO, la SEO è altra cosa. Questa nuova schiera di Copywriter "evoluti" si definiscono "SEO Moderni", vi assicuro che di SEO non c'è nulla, potete farvelo da soli e vi assicuro che lo farete meglio di loro! Provo a spiegarvi come!
  13. 13. PERCHE’ IL “CONSULENTE SEO” NON PUO’ AIUTARVI CON I TESTI? ▸ Non ha tempo per ottimizzarveli tutti ▸ Potrà ottimizzarne solo alcuni ed ottenere piccoli aumenti di traffico ▸ Perchè qualche keyword in top 10 non vi cambierà la vita e sarete costretti a cambiare strategia L’unica soluzione è quella di formare la vostra redazione e far NASCERE i contenuti già ottimizzati per competere su migliaia di keyword.
  14. 14. Quindi? Come si fa? Voglio insegnarvi un metodo Per fare finalmente a meno dei “SEO Omeopatici” ed iniziare ad ottenere traffico organico da soli senza spendere un solo euro! Quelli servono sempre per altre cose…
  15. 15. QUANDO SCRIVIAMO UN ARTICOLO DOBBIAMO SAPERE ESATTAMENTE COSA POSSIAMO OTTENERE Come cercano? Articolo Bacino d’utenza Argomenti correlati 1) Sapere come gli utenti potrebbero ricercare l'informazione che state producendo 2) Sapere se ci sono argomenti strettamente correlati che possano condurre al vostro contenuto 3) Sapere esattamente qual è il "bacino di utenza" che potete intercettare con il vostro articolo (Volume di ricerca totale)
  16. 16. QUANDO UN UTENTE CERCA QUALCOSA SUL WEB ha un’esigenza specifica che vuole soddisfare. Le sue esigenze possono essere schematizzate in tre tipi diversi di “Search Intent”
  17. 17. 1. NAVIGATIONAL L’utente vuole raggiungere una pagina specifica di un sito web specifico Ricerche tipo - Scarpe Prada - Torta di mele Misya - Formattare iPhone Aranzulla - SEO Ivano Di Biasi Spesso si tratta di Branded Queries CTR 70% contro i CTR medi (da 12% a 40%)
  18. 18. 2. INFORMATIONAL L'utente ha bisogno di sapere come fare qualcosa o scoprire chi fornisce un servizio. Ricerche tipo Chi Chi ha inventato l'elicottero? Come Come si smacchiano i tappeti? Cosa Cosa fare se non passa il mal di testa? Dove Dove si trova la cappella sistina? Perché Perchè si riavvia sempre il telefono? Quando Quando piantare i bulbi di tulipano? Quanto Quanto costa l'iphone 6s? Quale Quale reflex scegliere tra canon e nikon?
  19. 19. 3. TRANSACTIONAL L'utente vuole compiere un'azione (generalmente acquisto) e sta cercando un sito per farlo. Ricerche tipo - Vendita iphone scontati - Prezzo Microsoft Surface Pro 4 - Biglietti aerei Napoli Milano - Dove comprare bacche di Goji Sono le ricerche fatte da chi ha in mente di agire.
  20. 20. “Quando produciamo un contenuto dobbiamo già sapere se stiamo dando una risposta ad esigenze di tipo Navigational, Informational o Transactional
  21. 21. Perchè i risultati di ricerca scelti da Google sono diversi se ricerchiamo ad esempio ▸ Dove comprare iPhone 6 ▸ Chi ha prodotto iPhone 6 ▸ Quando è uscito iPhone 6 ▸ Prezzo iPhone 6 Google si aspetta contenuti con un "taglio" diverso sullo stesso argomento a seconda delle ricerche effettuate dall'utente. Gli articoli generici su un argomento non rispondono praticamente a nulla, quindi dobbiamo già sapere quali utenti vogliamo raggiungere.
  22. 22. SE ABBIAMO UN SITO SULLA TECNOLOGIA Punteremo a keyword tipo - Chi ha prodotto iphone 6 - Quando è uscito iphone 6 - Caratteristiche tecniche iphone 6 - Specifiche tecniche iphone 6 - Durata batteria iPhone 6
  23. 23. SE INVECE ABBIAMO UN E-COMMERCE Punteremo a keyword tipo - Dove comprare iPhone 6 - Prezzo iPhone 6 - Miglior prezzo iPhone 6 - Prezzo scontato iPhone 6 - iPhone 6 usato - iPhone 6 Napoli
  24. 24. “Ma l'era in cui si creava una Pagina specifica per ogni singola parola chiave di ricerca è finita Google Panda è sempre attento…
  25. 25. GOOGLE PANDA Panda penalizza le pagine che mirano a posizionare lievi variazioni di keyword, quindi è impensabile creare, sullo stesso sito, pagine web come queste - Chi ha prodotto iPhone 6 - Chi produce iPhone 6 - Chi ha creato iPhone 6 - Chi ha inventato iPhone 6 - Chi è il produttore di iPhone 6 per intercettare tutte le variazioni di keyword, oggi basta una sola pagina che intercetti tutte le intenzioni di ricerca simili.
  26. 26. Place your screenshot here UNA PAGINA PIU’ KEYWORD Per la keyword “prezzo iPhone 6” la pagina di TrovaPrezzi è posizionata anche per - Offerte iPhone 6 - Costo iPhone 6 - Prezzi iPhone 6 - iPhone 6 prezzo - iPhone 6s prezzo - Offerte iPhone
  27. 27. RIASSUMENDO Quando scriviamo un articolo dobbiamo… ▸ Chiederci che tipo di contenuto stiamo producendo, Informational o Transactional per definire “il taglio” dell’articolo ▸ Individuare le chiavi di ricerca principali per il nostro articolo ▸ Individuare le keyword che hanno intenzioni di ricerca identiche a quelle delle keyword principali e provare a fare in modo che il nostro articolo le intercetti tutte.
  28. 28. Place your screenshot here COME FARE? Utilizzando gli strumenti SEO adeguati per fare Keyword Research di qualità. www.seozoom.it
  29. 29. SCOPRIAMO LE INTENZIONI DI RICERCA Keyword : Materasso ergonomico Intenzioni individuate - Sapere qual è il migliore - Come (gruppo di ricerche) - Info su materasso Ortopedico - Caratteristiche dei materassi - Farsi aiutare nella scelta Possiamo così sapere quali esigenze di ricerca soddisfare quando andremo a scrivere il nostro articolo
  30. 30. SCEGLIAMO L’AUDIENCE Abbiamo scelto di scrivere un articolo Informational Pattern di keyword selezionate Miglior/i 2420+1330 ricerche al mese Ergonomico 1580 ricerche al mese Come 1520 ricerche al mese Scelta/Scegliere 490 + 440 ricerche al mese Ortopedico 180 ricerche al mese Caratteristiche 120 ricerche al mese Potenziale totale di ricerca 8.080 ricerche mensili
  31. 31. AUMENTIAMO IL POTENZIALE TOOL : Informational Keywords Capiamo perchè la gente cerca i materassi ergonomici Abbiamo scoperto argomenti interessanti come - Ernia del disco - Sciatalgia - Allergia - Discopatia - Lombalgia - Dolori lombari che potrebbero essere trattati nel nostro articolo per intercettare l'esigenza specifica di chi ha bisogno di un materasso ergonomico.
  32. 32. STRUTTURIAMO IL NOSTRO ARTICOLO Ecco un articolo che può competere per tutte le keyword che avete scelto in fase di keyword research. <h1>Materassi ergonomici</h1> testo.... <h2>Caratteristiche dei materassi ergonomici</h2> Testo... <h2>Come scegliere il materasso ergonomico</h2> Testo... <h3>Approfondimento 1 "come"</h3> Testo... <h3>Approfondimento 2 "come"</h3> Testo... <h3>Approfondimento 3 "come"</h3> Testo... <h2>Materasso ortopedico</h2> Testo che parli anche di "Ernia del disco, sciatalgia, lombalgia, dolori lombari" <h2>Migliori materassi ergonomici</h2> Testo...
  33. 33. PUBBLICHIAMO E MONITORIAMO IL RENDIMENTO TOOL : Pagine del sito Analizzando le keyword per cui Google ci ha posizionato ne scopriamo altre che non abbiamo contemplato in fase iniziale ma che comunque Google ha individuato per il nostro testo Esempio: - Ergonomico significato - Ortopedico significato - Ortopedista significato - Definizione Ergonomia - Ergonomicamente In seconda pagina di Google senza averle nemmeno considerate in Keyword Research
  34. 34. ANALIZZIAMONE LA PRESENZA NEL NOSTRO ARTICOLO TOOL : Pagine con potenziale Scopriamo che nonostante Google ci abbia messo in prima e seconda pagina su molte keyword, non le abbiamo mai usate nel nostro testo. Possiamo ottenere di più! Modifichiamo il nostro articolo e mettiamole nel testo se è possibile farlo mantenendo la qualità del testo. Ad esempio potremmo aggiungere un <H2> o <H3> ‘Ergonomia significato’ e sviluppare un nuovo paragrafo che utilizzi le keyword individuate.
  35. 35. MONITORIAMO LE POSIZIONI Una volta applicate le modifiche, molto probabilmente, i posizionamenti della pagina per le nuove keyword miglioreranno, ma non solo. Reiterando nuovamente il processo, dopo qualche giorno scopriremo che Google ha iniziato a premiarci anche per altre keyword. Ripetiamo nuovamente l'iter e rendiamo sempre migliore il nostro articolo se abbiamo ancora margine di miglioramento Ogni singolo articolo contribuirà all’aumento di traffico di Long Tail del vostro sito web, solo in questo modo si possono ottenere grandi numeri in termini di visite organiche
  36. 36. IMMAGINATE Di produrre in questo modo tutti i contenuti del vostro sito web Non avrete più bisogno di pagare i “SEO Omeopatici” che manipolano i testi delle vostre pagine dicendo che stanno facendo SEO. Lo farete sicuramente meglio da soli … un esempio di risultati ottenuti?
  37. 37. DONNAMODERNA.COM L’intero staff di giornalisti procura al sito l’ 89,716% del traffico totale del dominio Un solo copywriter che utilizza questo metodo fornisce il 10,284% del traffico
  38. 38. GRAZIE! Domande? Potete anche chiedere su ivano@seozoom.it

×