Katia Provantini - L'Impossibilità di Studiare

897 views

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
897
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
264
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Katia Provantini - L'Impossibilità di Studiare

  1. 1. 1L’impossibilità di studiareKatia ProvantiniMolti bambini passano gli anni della scuola elementare in completa serenità.Hanno ricevuto molte gratificazioni dagli insegnanti, ma anche dai genitori, convincendosi diessere intelligenti e particolarmente dotati. Luscita dallinfanzia può mettere profondamentein discussione le posizioni raggiunte e può capitare che bambini "prodigio" si trasformino, inadolescenza, in studenti mediocri e limitati. A volte si tratta di cambiamenti solo temuti, tantoche lo scoprirsi "poco intelligenti" è, per molti ragazzi, lincubo per eccellenza che liaccompagna durante gli anni delle medie e delle superiori.Le difficoltà scolastiche in adolescenza sono in aumento negli ultimi anni e sembranoconnesse con:- un blocco nel processo di separazione in cui lo sviluppo della mente è interferito dalla pauradi affrontare le frustrazioni connesse con lesperienza del limite e dellerrore ma anche daltimore di venire invasi da sentimenti negativi come il senso di solitudine o di precarietà- il timore di scoprirsi deludenti- la scarsa consapevolezza dellesistenza di tecniche di studio (il classico metodo di studio dicui parlavano tutte le maestre) che garantiscono un buon risultato nello studio e soprattuttoche impediscono di interpretare ciascuna défaillance come espressione di un fallimentoassoluto o di uno scarso valore del sé.Per i genitori i compiti e lo studio dei figli possono trasformarsi in questi anni in un lungoincubo. Per alcuni è tangibile il timore che possano emergere e strutturarsi fragilità e limiti. Ècosì che infatti molti si arruolano in turni di studio estenuanti, continuando a sostituirsi ai figliche non possono mai veramente appropriarsi del proprio percorso di studi.Per altri le fatiche sostenute dai figli sono inaccettabili e vengono spiegate solo conlincompetenza degli insegnanti. La famosa alleanza scuola-famiglia diviene una chimera e alcontrario prevalgono sentimenti di offesa e persecuzione.Per altri ancora i sentimenti prevalenti hanno più il sapore della tristezza, connessa ad antichipresentimenti che sembrano avverarsi. Molti genitori avevano segretamente temuto difettisin dai primi anni di vita del proprio figlio; lo hanno osservato e studiato in ogni momentodella sua vita senza farne parola con nessuno, nella dolorosa consapevolezza che prima o poianche altri se ne sarebbero accorti. È evidente in questi casi il rischio di cadere in profezie chesi autoavverano.

×