Presentazione IMAT cantieri 22.03.2012

788 views

Published on

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
788
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione IMAT cantieri 22.03.2012

  1. 1. Presentazione pubblica dei risultati dello studio"IMPATTO TURISTICO ED ECONOMICO DELLE ATTIVITÀ CANTIERISTICHE SUL LAGO MAGGIORE, BACINO SVIZZERO"Muralto, Palazzo dei Congressi, 22.3.2012Daniel Burckhardt, Direttore IMAT
  2. 2. MANDATO E OBIETTIVI Mappatura delle attivitàAnalizzare e Ruolo e mettere in importanza dei evidenza il cantieri nautici, contributo aspetti critici,all’economia proposta attività regionale future
  3. 3. PRIMA PARTEIl Piano direttore Cantonale La scheda P7
  4. 4. OBIETTIVI SCHEDA PIANO DIRETTORE P7 •  Migliorare la pubblica funzione delle rive •  Promuovere il riordino ed il coordinamento regionale delle infrastrutture a lago •  Tutelare e valorizzare il paesaggio lacustre
  5. 5. IMPLICAZIONI PER I CANTIERI NAUTICI PIANO DIRETTOREOccorre che il Cantone, assieme ai Comuni, imposti lapianificazione secondo una visione d’ordine superioreCONSEGUENZE PER I CANTIERI NAUTICI OpportunitàI problemi locali vengono trattati e risolti sotto un’ottica globale
  6. 6. IMPLICAZIONI PER I CANTIERI NAUTICI PIANO DIRETTORELe diverse funzioni espletate dalle rive dei laghi e i molteplici usiammessi in questi spazi concorrono a determinarne lamultifunzionalità CONSEGUENZE PER I CANTIERI NAUTICI Opportunità A patto che tale attività venga opportunamente riconosciuta e inserita nell’ottica pianificatoria globale
  7. 7. IMPLICAZIONI PER I CANTIERI NAUTICI PIANO DIRETTORERiconoscere la riva quale fascia di transizione tra la superficied’acqua e la terraferma incrementandone la valenza pubblica e lamultifunzionalità, nella prospettiva di uno sviluppo sostenibileCONSEGUENZE PER I CANTIERI NAUTICI Rischio Qualora talune zone ora occupate dai cantieri direttamente sul lago vengano dichiarate come zona pubblica o zona protetta
  8. 8. IMPLICAZIONI PER I CANTIERI NAUTICI PIANO DIRETTOREPredisporre un adeguato numero di aree tecniche di valenzalocale, attrezzate per opere di manutenzione, gestione e ricoveronatantiCONSEGUENZE PER I CANTIERI NAUTICI Opportunità L’attività dei cantieri nautici viene riconosciuta e vengono creati i presupposti logistici e tecnici per adempiere ai propri doveri
  9. 9. SECONDA PARTERisultati analisi del settore dei cantieri
  10. 10. ASPETTI CHIAVE 80% TURISTI MAGGIOR INDOTTOCOLLABAZIO- NE CON ECONOMICO SETTORE DIRETTO E TURISTICO INDIRETTO BARCHE GRANDI = MAGGIOR CONSUMO NEI PORTI
  11. 11. ASPETTI CHIAVE 16 mio cifra d’affari, 50 per il Ticino Oltre 300collaborato- INDOTTO ri per tutte ECONOMICO le aziende DIRETTO E nel INDIRETTO Cantone Postii di lavoro qualificati e specializzati. Nuone formazioni professionali dal 2012
  12. 12. RISULTATI INCHIESTA CANTIERI NAUTICI 2011 SUDDIVISIONE PER CATEGORIE DI CLIENTI 4% 13% 23% % residenti della regione Locarnese (clienti abituali) % dai turisti in vacanza nella regione60% % dai proprietari di residenze secondarie % dai turisti di giornata (ticinesi, italiani,..)
  13. 13. RISULTATI INCHIESTA CANTIERI NAUTICI 2011 MAGGIORI CLIENTI 9% 13% 0%39% ticinesi 39% germanici svizzeri tedeschi italiani altro
  14. 14. RISULTATI INCHIESTA CANTIERI NAUTICI 2011PERCEZIONE ATTIVITÀ CANTIERISTICA SECONDO LOPINIONE PUBBLICA 0% 11% 44% 45% come molto importante abbastanza importante poco importante (Studio IMAT, 05/2011) non considerata
  15. 15. RISULTATI INCHIESTA CANTIERI NAUTICI 2011 EVOLUZIONE LISTA D’ATTESA NEI PORTIN° richiedenti posto barca 300 275 250 225 200 175 2005 150 125 2010 100 75 50 25 0 Ticinesi Confederati Germanici Resto
  16. 16. FATTORI CRITICICONSIDERAZIONE A LIVELLO CANTONALE•  PocaFORMAZIONE PROFESSIONALE•  Investire per garantire professionalità di spicco nel settoreFUTURO DEL SETTORE•  Dare continuità e visibilità al settore cantieristico•  Garantire la sostenibilità dei cantieri a medio-lungo termine
  17. 17. FATTORI CRITICIPOSTI BARCA•  Aumento necessario per visite o soste breviRAMPE D’ACCESSO•  Diminuite e rimpicciolite = più difficoltà•  Creazione di un posto riparazioni vicino alle rampeACCESSIBILITÀ•  Molto difficoltosa e problematica per il traffico nelle infrastrutture cantieristiche/navali a Locarno
  18. 18. TERZA PARTELa formazione professionale
  19. 19. DUE NUOVE FORMAZIONI PROFESSIONALI IN TICINO (a partire da sett. 2011)Manutentore nautico / Manutentrice nautica (AFC) Costruttore nautico / Costruttrice nautica (AFC)
  20. 20. ASPETTI CHIAVE PER I CANTIERI NAUTICI ASSUMERE APPRENDISTIPRATICA A SEGUIRE 360° L’APPRENDISTA
  21. 21. NUOVO DAL 2012(ESPOprofessioni, Lugano 12. – 17.03.2012)
  22. 22. QUARTA PARTEIl progetto IDROTOUR – l’idrovia Locarno –Milano (-Venezia)
  23. 23. I FATTORI CHIAVE DEL PROGETTO Opportunità potenziali per i cantieri nautici:noleggio / manutenzione / concessioni private di trasporto
  24. 24. LA SITUAZIONE A FINE 2011(fonte «Il Portolano del Lago Maggiore»)
  25. 25. LA SITUAZIONE NEL BACINO SVIZZERO LAGO MAGGIORE
  26. 26. LA SITUAZIONE NEL BACINO SVIZZERO LAGO MAGGIORE In futuro, nel bacino svizzero... Houseboat SIAMO PRONTI?
  27. 27. CONCLUSIONI
  28. 28. • Un settore all’avanguardia a livello tecnologico•  Posti di lavoro altamente specializzati• Opera nel campo turistico a favore dell’economia regionale e locale, creando reddito e indotto economico
  29. 29. • Situazione fragile a livello pubblico: i principali partner e gli enti pubblici conoscono troppo poco le molteplici attività che i cantieri nautici svolgono.• Necessità di maggior collaborazione fra i singoli cantieri.• Apparire in pubblico come categoria unica a livello ticinese, per portare avanti le proprie rivendicazioni in modo coordinato: da soli si grida alla luna e si guarda soprattutto al concorrente – insieme si è partner e ascoltati da chi conta.
  30. 30. Grazie per l’attenzione.

×