Ecn mirco

273 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
273
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ecn mirco

  1. 1. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. LA COOPERAZIONE SOCIALE Specificità del modello toscanoLa Toscana rappresenta una delle regioni che per prima ha avviatola sperimentazione di nuovi modelli di organizzazione dei servizialla persona e delle forme di cooperazione socialeLa Toscana può essere dunque considerata una delle aree in cui ilprocesso di trasformazione dello stato sociale è avvenuto in manierachiara e molto spesso in anticipo rispetto alle altre regioni. Leragioni di tale situazione sono da rintracciarsi nella vivacità checonnota in Toscana entrambi i protagonisti del cambiamento: leorganizzazioni del c.d. terzo settore e gli attori pubblici.Le prime, infatti, grazie ad una lunga tradizione di partecipazione esenso civico hanno raggiunto un notevole grado di consistenza e diorganizzazione; i secondi, grazie ad una consuetudine di attenzionealle istanze provenienti dalla società civile, hanno generalmentefavorito la formazione di un’offerta alternativa a quella pubblica,indirizzando la domanda sociale emergente verso i soggetti delsettore nonprofit.In Toscana si sono sviluppate entrambe le categorie di cooperazionequelle di tipo A, attive nel campo dei servizi socio-assistenziali eeducativi e quelle di tipo B attive nel settore dell’inserimentolavorativo
  2. 2. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. UN MODELLO CONCRETO COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO “B”INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATEIl modello che viene proposto all’attenzione è costituito da una Cooperativa di tipo “B”che opera nel settore della RACCOLTA e SMALTIMENTO dei RIFIUTI SOLIDIe del AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO TERZILa Cooperativa la XXXXXXXXXXXXXXX è una cooperativa socialealla quale sono associati soggetti svantaggiati (in termini normativi)ad essa avviati dalla stessa Autorità Giudiziaria, da enti eassociazioni che si occupano del sociale ed è formata unicamente dasoci che si trovano nelle condizioni stabilite dalla legge.La cooperativa è iscritta all’Albo trasportatori e all’Albo delleimprese che operano nel settore ambientaleL’Albo ha filiali regionali e la Regione Toscana ha stabilito cheper questa tipologia di rifiuti ci si può iscrivere autocertificandol’esistenza di tutte le condizioni di legge.I diritti di iscrizione sono pagati annualmenteL’Albo è pubblico e consultabile tramite internet
  3. 3. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. Operatore Pubblico PERSONAAutorità Giudiziaria svantaggiata USL Assistenti Sociali Cooperativa Onlus COOP “B”Portatore Avviato Pene alternativeHandicap Servizi Sociali
  4. 4. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only.ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI Richiesta Delibera Acquisizione qualifica socio Iscrizione INPS INAIL Regolarizzazione rapporto centro impiego Partecipazione vita mutualistica
  5. 5. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. ADEMPIMENTI OPERATIVI Formazione Patente cat. C Iscrizione albo Corsi(se necessario) normativa ambientale ADEMPIMENTI NORMATIVI Consegna formulari Consegna Consegna Restituzione ricevute SISTRI formulari pagamento (intestato coop)
  6. 6. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. Funzionamento Raccolta metalli Cernita ∨ Conferimento a centri autorizzati al ritiro ∨ Redazione 4 copie formulario ∨ Pesatura ∨ Pagamento30% coop 70% operatore
  7. 7. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. Soggetti ammessiCooperative sociali di "tipo B": possono svolgere attività diverse(agricole, industriali, commerciali, di servizi) al fine di inserire, dalpunto di vista lavorativo, delle persone svantaggiate. In tal caso, siintendono persone svantaggiate, quelle appartenenti alle categorieseguenti:§ gli invalidi fisici, psichici e sensoriali§ gli ex degenti di istituti psichiatrici§ i soggetti in trattamento psichiatrico§ i tossicodipendenti§ gli alcolisti§ i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiari§ i condannati ammessi ad alcune misure alternative didetenzione§ altri soggetti indicati con eventuale decreto del Presidente delConsiglio
  8. 8. Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software http://www.foxitsoftware.com For evaluation only. BENEFICI PUBBLICIPer le cooperative sociali di tipo B, considerato il loro duplice scopodi abilitare al lavoro soggetti svantaggiati e produrre beni e servizi,sono previste alcune agevolazioni che possono essere raggruppatein due categorie:AGEVOLAZIONI VERE E PROPRIE- gli enti pubblici possono, in deroga alla disciplina in materia dicontratti della Pubblica Amministrazione, stipulare convenzioni conle stesse per la fornitura di beni e servizi diversi da quelli socio-sanitari ed educativi;SGRAVI- le aliquote complessive della contribuzione per l’assicurazioneobbligatoria previdenziale e assistenziale dovute, relativamente allaretribuzione corrisposta alle persone svantaggiate, sono state ridottea zero.Lesonero contributivo si applica a decorrere dalla datadelliscrizione della cooperativa sociale nellapposita sezione di unRegistro tenuto dalla Prefettura.

×