QuickTime™ and a
decompressor
are needed to see this picture.
Progetto Comenius2008-2010
«Liceo Idaliou »  Dali, Cipro
il...
L’identità cipriota
tra la storia e il
dialetto
QuickTime™ and a
TIFF (Uncompressed) decompressor
are needed to see this p...
10.000
anni di storiaeciviltà
8200-1050 a.C L’Era Preistorica
1050-480 a.C L’Età Storica: I Periodi
Geometrico ed Arcaico
...
La chiesa di San Nicola,
Famagosta
Porta Giuliana, Nicosia
Carta geografica di Nicosia dentro le mura veneziane
Le mura veneziane, Famagosta
Il Castello, Cerines
Le mura veneziane, Nicosia
Την γλώσσα μου έδωσαν ελληνική
το σπίτι φτωχικό στις αμμουδιές του
.Ομήρου
Μονάχη έγνοια η γλώσσα μου στις
.αμμουδιές του ...
La lingua greca mi hanno dato…
la casa umile sulle spiagge di Omero
Odysseus Elytis, Axion Esti
αντένα
αρτίστα
ατίο
αμπούστα
Anténa
Addio
Artista
Busta
βερνίτζιν
βεργίν
Βίρα-βίρα
Βιτσιά/βιτσίαζω
βούλλα
vernice
verga
virare
vite
Bolla/bulle
Κάττος
Κατσιαβίδιν
Καστιορίζομαι
Κλότσος
Κουρτέλλα
gatto
Cacciavite
Castigare
Calcio
Cordella
Πιστόλι
Πόζα
Πρέσα
Pistola
Posa
Pressa
Σάκος
Σαλάμι
Σάλτσα
Σβέλτα
Σκούρα
Sacco
Salame
Salsa
Svelto
Scuro
Ταβέρνα
Τάβλα
Τέμπλο
Τέντα
Τορναδόρος
Taverna
Tavola
Templo
Tenta
Tornitore
Φούρνος
Φούστα
Φρέσκο
Χαρτόνι
Forno
Fusta
Fresco
Cartone
ΤΕΛΟΣ – FINE
Grazie per l’attenzione!
Su questo progetto hanno collaborato
gli studenti:
AndreasHadjinicolaou eEfi Vlahou
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

L'identità cipriota tra la storia e il dialetto

981 views

Published on

Power Point Presentation and speech "The cypriot identity between history and dialect" presented at the conference on November 4th 2008 in Dali, Cyprus as part of the Comenius program "Identità e Cittadinanza nel dialogo interculturale".

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
981
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Cari Professori, cari studenti amici dal programma Comenius-
    Un forte benvenuto a Cipro e al Liceo Idaliou! Siamo molto lieti di ospitarvi e di farvi vedere una piccola parte dell nostro paese!
    Dopo il nostro incontro a Barcelona la primavera scorsa abbiamo deciso di esplorare il tema della nostra identità europea tramite un aspetto molto importante dell’identità di ogni cittadino: la lingua parlata o nel nostro caso, il dialetto greco-cipriota.
  • Importante per la storia di Cipro e per la formazione del dialetto cipriota era il periodo del regno della veneziana Caterina Cornaro e più dopo il periodo del dominio veneziano.
  • Importante per la storia di Cipro e per la formazione del dialetto cipriota era il periodo del regno della veneziana Caterina Cornaro e più dopo il periodo del dominio veneziano.
  • L’influsso veneziano non era solo nella costruzione di fortificazioni contro le invasioni dei Turchi ma anche nell’arte, la lingua e la legge.Durante questo periodo vediamo una fioritura della produzione letteraria a causa del contatto di Ciprioti colti con la ricca eredità culturale di Venezia che ha avuto come risultato lo sviluppo di una propria cultura letteraria sull’isola. Notevole è la famosa collezione di 156 (cento cinquanta sei) Rime d’Amore del sedicesimo secolo scritte nel dialetto cipriota e basate sui sonetti di Petrarca.
  • Cominciamo il breve discorso della lingua con alcuni versi celebri del nobelista greco Odysseas Elytis. ….
  • Questi semplici versi sottolineano l’importanza della lingua greca non solo per I greci ma anche per questi che hanno avuto la fortuna di ereditare la cultura e la civiltà greca. Per noi ciprioti la lingua greca (insieme con la religione greca ortodossa) sono il legame con il paese che ha definito il concetto di democrazia, di cittadinanza, di civiltà, di tutti questi valori che sono alla base della cultura occidentale. Ma quello che rende Cipro paese unico è la contemporanea fioritura di una propria cultura diversa, influenzata dai numerosi contatti con altri popoli attraverso I secoli
    Il primo maggio 2004 Cipro finalmente ha giunto al termine il lungo cammino verso l’Europa iniziato molti anni fa. Entrare nella grande famiglia europea non era un vero ingresso, ma più di altro, era un’affirmazione dei stretti rapporti che Cipro aveva da sempre attraverso la sua lunga storia, con altri paesi europei. Insieme alla Grecia, l’Italia è il paese da sempre più vicino a Cipro. Dalle città italiane, Genova e poi Venezia grazie a loro vocazione che le ha spinto verso i confini sud orientali dell’Europa, hanno stabilito più intesi rapporti con l’isola. Nei nostri giorni, testimoni di questi sono le mura veneziane a Nicosia e Famagosta ma più di tutto l’indelebile impronta della lingua italiana sull’idioma cipriota. Il cronista Leontios Macheras scrive che “da quando I Lusignani conquistarono il paese (I Ciprioti) presero ad apprendere le lingue occidentali ed imbarbarirono il greco moderno…”
    Ma nei 380 (trecentottanta) anni di dominazione franca e veneziana, la lingua che ha avuto la maggior influenza sulla lingua cipriota non era il francese ma l’italiano.
    Questo è successo a causa del grande numero di italiani sull’isola rispetto a quello più limitato dei francesi ma più di tutto a causa dei stretti contatti quotidiani che gli italiani avevano con il popolo cipriota grazie al loro convolgimento nelle varie attività imprenditoriali sull’isola. Infatti per questa ragione troviamo parole italiane nel lessico relativo al commercio, all’agricoltura, generalmente alle professioni pratiche, alla quotidianità e alla vita sociale..
    Il popolo semplice grecocipriota acquisì solo con l’orecchio questo materiale linguistico e lo riprese intatto o alterato fonologicamente o morfologicamente. Ovviamenteil dialetto cipriota aveva già assorbito un numero di parole latine che si erano conservate tramite Bizantio e ora riaffermate per influenza dell’italiano. Anche se un gran numero di parole turche nei tre secoli della dominazione turca ha penetrato Il linguaggio, due terzi delle parole italiane che hanno arricchito la lingua dei greci a cipro, si usano ancora nella comunicazione orale quotidiana.Per noi studenti questa breve ricerca sull’idioma cipriota ha riaffermato di nuovo che anche se il nostro piccolo paese si trova nella parte estrema dell’europa siamo più vicini alla cultura europea che a quella orientale. Ha rivelato anche, che la cultura greca non è l’unica cultura che definisce la nostra identità. Questa rivelazione ci porta un passo avanti nella costruzione di una nuova identità europea, che deve essere un’ identità di inclusione, di uguaglianza e di rispetto per quelli che sono diversi da noi.
  • Addesso facciamo un gioco! leggiamo le parole in greco e voi dovete indovinate da quale parola italiana proviene!
  • L'identità cipriota tra la storia e il dialetto

    1. 1. QuickTime™ and a decompressor are needed to see this picture. Progetto Comenius2008-2010 «Liceo Idaliou »  Dali, Cipro il 2-6 novembre2009 «Identità e cittadinanza nel dialogo interculturale» CIPRO Πρόγραμμα Comenius2008-2010 Λύκειο «Ιδαλίου» Δάλι, Κύπρος 2-6 Νοεμβρίου 2009 “ π πΤαυτότητα και Υ ηκοότητα στον Δια ολιτισμικό Διάλογο” 2009 QuickTime™ and a decompressor are needed to see this picture. QuickTime™ and a decompressor are needed to see this picture. QuickTime™ and a decompressor are needed to see this picture. QuickTime™ and a decompressor are needed to see this picture.
    2. 2. L’identità cipriota tra la storia e il dialetto QuickTime™ and a TIFF (Uncompressed) decompressor are needed to see this picture.
    3. 3. 10.000 anni di storiaeciviltà 8200-1050 a.C L’Era Preistorica 1050-480 a.C L’Età Storica: I Periodi Geometrico ed Arcaico 480 a.C - 330 d.C. I Periodi Classico, Ellenistico e Romano 330 - 1191 d.C. Il Periodo Bizantino 1192 - 1489 d.C. Il Periodo dei Franchi 1473 - 1489 d.C. Caterina Cornaro Regina di Cipro 1489 - 1571 d.C. Il Dominio Veneziano 1571 -1878 d.C. Cipro diventa parte dell’Impero Ottomano 1878 - 1960 d.C. Il Dominio Brittanico Dal 1960 La Repubblica di ai giorni nostri: Cipro, l’invasione turca, l’ingresso nell’Unione Europea Caterina Cornaro, Regina di Cipro
    4. 4. La chiesa di San Nicola, Famagosta Porta Giuliana, Nicosia Carta geografica di Nicosia dentro le mura veneziane
    5. 5. Le mura veneziane, Famagosta Il Castello, Cerines Le mura veneziane, Nicosia
    6. 6. Την γλώσσα μου έδωσαν ελληνική το σπίτι φτωχικό στις αμμουδιές του .Ομήρου Μονάχη έγνοια η γλώσσα μου στις .αμμουδιές του Ομήρου ,Οδυσσέα Ελύτη Άξιον Εστί
    7. 7. La lingua greca mi hanno dato… la casa umile sulle spiagge di Omero Odysseus Elytis, Axion Esti
    8. 8. αντένα αρτίστα ατίο αμπούστα Anténa Addio Artista Busta
    9. 9. βερνίτζιν βεργίν Βίρα-βίρα Βιτσιά/βιτσίαζω βούλλα vernice verga virare vite Bolla/bulle
    10. 10. Κάττος Κατσιαβίδιν Καστιορίζομαι Κλότσος Κουρτέλλα gatto Cacciavite Castigare Calcio Cordella
    11. 11. Πιστόλι Πόζα Πρέσα Pistola Posa Pressa
    12. 12. Σάκος Σαλάμι Σάλτσα Σβέλτα Σκούρα Sacco Salame Salsa Svelto Scuro
    13. 13. Ταβέρνα Τάβλα Τέμπλο Τέντα Τορναδόρος Taverna Tavola Templo Tenta Tornitore
    14. 14. Φούρνος Φούστα Φρέσκο Χαρτόνι Forno Fusta Fresco Cartone
    15. 15. ΤΕΛΟΣ – FINE Grazie per l’attenzione! Su questo progetto hanno collaborato gli studenti: AndreasHadjinicolaou eEfi Vlahou

    ×