Il progetto “PATIENT SAFETY ON BOARD” atterra nelle sale operatorie del Besta

445 views

Published on

INN-Besta n.1-2010

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
445
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il progetto “PATIENT SAFETY ON BOARD” atterra nelle sale operatorie del Besta

  1. 1. MANAGEMENTIL PROGETTO “PATIENT SAFETY ON BOARD”ATTERRA NELLE SALE OPERATORIE DEL BESTAChe cosa hanno in comune aviatori e chirurghi? Per la sua realizzazione, durata prevista un e cominciare, con i nostri operatori, un camminoProtocolli per la gestione della sicurezza: dalla anno, si stanno creando due team composti da verso un’efficace gestione della sicurezza. Ilcabina di pilotaggio al tavolo operatorio. Sulla scia professionisti di entrambi i settori, medici/piloti. capitano Buono, al termine della prima giornatadi esperienze nate negli USA e in alcuni paesi Il primo team si occuperà prevalentemente di di interviste, ha affermato:“Sono state fatte tanteeuropei dalla collaborazione di professionisti del “fattore umano” e miglioramento della comuni- domande, alcune provocatorie, per cercare disettore aeronautico e sanitario, la Fondazione cazione e delle prestazioni del team (Team calarci il più possibile nella vostra realtà. NonBesta insieme a Digisky ed Aviationlab, società di resources management); l’altro team si dedicherà nascondo un mio personale timore iniziale nelesperti di sicurezza e qualità del trasporto aereo, alla gestione del rischio e alla diffusione della dovermi interfacciare con professionisti diha avviato un progetto pilota, tra i primi in Italia, cultura della sicurezza (Crew resources altissimo livello, in un campo a me pressochéper verificare se e come metodologie applicate management). sconosciuto. La sorpresa è stata grande; abbiamocon successo in campo aeronautico, in termini Il team di progetto lavorerà sotto gli indirizzati scoperto un grande interesse verso gli argomentidi sicurezza e riduzione degli errori, siano strategici di un comitato guida composto dalle proposti, così come una piena apertura adesportabili in sala operatoria. Direzioni generale e sanitaria della Fondazione affrontare, in maniera critica, le problematicheNella consapevolezza della complessità delle (vedi box). Il secondo team ha cominciato il suo relative alla cultura della sicurezza ed alla gestioneattività professionali nel campo della neuro- percorso a gennaio attraverso una serie di della sicurezza del paziente. Ho avuto da subitochirurgia, le analogie tra i due settori, medico ed interviste effettuate dal capitano Giancarlo la netta impressione di essere entrato in una veraaeronautico, sono tali da far credere che Buono, safety and quality expert Lufthansa, e dal casa, dove abita una famiglia che ogni giorno silavorando insieme si possano raggiungere ottimi dottor Maurizio Scholtze, system manager, ad impegna per il successo delle propria missione.risultati. Il progetto si pone come obiettivi alcuni operatori, chirurghi, infermieri, anestesisti Spero che il nostro contributo possa esserestrategici la riduzione del rischio di errori e personale della Direzione sanitaria. I colloqui apprezzato ed in qualche modo contribuire alchirurgico sanitari e aumento della sicurezza del individuali hanno costituito, per i rappresentanti successo della vostra istituzione ed allapaziente, maggiore difesa del sistema dalle conse- dell’aviazione commerciale, una sorta di “gap salvaguardia della sicurezza dei vostri pazienti”.guenze successive all’errore, miglioramento della analysis” fondamentale per comprendere i Per informazioni: cdg@istituto-besta.itqualità delle prestazioni, maggiore efficienza. processi di un ambiente diverso da quello abituale

×