Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Angelo Frascarelli  è docente di Economia e Politica Agraria nella Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia.  di  Agr...
In questo convegno… <ul><li>Multifunzionalità e diversificazione </li></ul><ul><li>Presentazione modelli di attività diver...
La multifunzionalità in agricoltura Diversificazione <ul><li>L’agricoltura tradizionale produce: </li></ul><ul><li>Food (a...
La multifunzionalità in agricoltura Multifunzionalità in senso stretto “ Oltre alla produzione di alimenti e fibre (sani e...
 
 
 
LA COLLETTIVITA’ IL MERCATO Chi paga la multifunzionalità? Per i  beni  e servizi  che corrispondono ad una  domanda indiv...
Agricoltura convenzionale RIPOSIZIONAMENTO Integrazione con altri redditi extra-aziendali Prodotti tipici e di qualità Cat...
Agriturismo
I modelli di agriturismo <ul><li>Modello agriturismo a gestione familiare  </li></ul><ul><ul><li>investimenti iniziali med...
I modelli di agriturismo <ul><li>Modello agriturismo con prevalenza del servizio ristorazione </li></ul><ul><ul><li>tipico...
L’investimento iniziale? <ul><li>Min. 100.000 € - Max 1.500.000 € </li></ul><ul><li>Media di 400.000 euro: </li></ul><ul><...
<ul><li>L’agriturismo si configura come un’attività che si “regge” indipendentemente dall’attività agricola tradizionale. ...
Vendita diretta
Fattoria didattica
I modelli di fattorie didattiche <ul><li>Modello fattoria didattica gestita come un’attività professionale </li></ul><ul><...
<ul><li>Investimento iniziale contenuto: 30.000€; Min 800 € - Max 200.000 €. </li></ul><ul><li>L’attività didattica si rea...
Fattoria sociale
Modelli di fattorie sociali <ul><li>Modello cooperativa sociale che integra l’attività agricola </li></ul><ul><ul><li>coop...
L’investimento iniziale? <ul><li>L’attività richiede normalmente un forte  investimento iniziale, generalmente, sostenuto ...
<ul><li>Dall’indagine emerge come l’attività sociale abbia difficoltà di limitata capacità di autofinanziamento </li></ul>...
Le condizioni per il successo <ul><li>Valutare in modo realistico il volume dei servizi e prodotti commercializzabili attr...
<ul><li>Agriturismo : attività matura, che deve trovare la giusta combinazione tra organizzazione aziendale e tipologia di...
<ul><li>“ 10 anni spesi bene”. </li></ul><ul><li>La Multifunzionalità Agricola o meglio la diversificazione:  </li></ul><u...
Grazie per l’attenzione
You’ve finished this document.
Upcoming SlideShare
Pgr programme calendar 2014 15
Next
Upcoming SlideShare
Pgr programme calendar 2014 15
Next

Share

L'Informatore Agrario - Fieragricola 2012 la redditività della multifunzionalità - angelo frascarelli

L'Informatore Agrario - Fieragricola 2012 la redditività della multifunzionalità - angelo frascarelli

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

L'Informatore Agrario - Fieragricola 2012 la redditività della multifunzionalità - angelo frascarelli

  1. 1. Angelo Frascarelli è docente di Economia e Politica Agraria nella Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia. di Agriregionieuropa . www.agr.unipg.it L’Informatore Agrario Verona, 5 febbraio 2012 La redditività della multifunzionalità
  2. 2. In questo convegno… <ul><li>Multifunzionalità e diversificazione </li></ul><ul><li>Presentazione modelli di attività diversificata </li></ul><ul><li>Considerazioni di carattere economico </li></ul><ul><li>Conclusioni </li></ul>
  3. 3. La multifunzionalità in agricoltura Diversificazione <ul><li>L’agricoltura tradizionale produce: </li></ul><ul><li>Food (alimenti) </li></ul><ul><li>Feed (mangimi) </li></ul><ul><li>Fiber (fibre) </li></ul><ul><li>Fuel (carburanti) </li></ul><ul><li>L’attività diversificata: </li></ul><ul><ul><li>Agriturismo e turismo rurale </li></ul></ul><ul><ul><li>Vendita diretta, mercati dei contadini </li></ul></ul><ul><ul><li>Fattorie didattiche e agroasili </li></ul></ul><ul><ul><li>Fattorie sociali </li></ul></ul><ul><ul><li>Agroenergie </li></ul></ul>
  4. 4. La multifunzionalità in agricoltura Multifunzionalità in senso stretto “ Oltre alla produzione di alimenti e fibre (sani e di qualità) l’agricoltura può modificare il paesaggio, contribuire alla gestione sostenibile delle risorse, alla preservazione della biodiversità, a mantenere la vitalità economica e sociale delle aree rurali”. ( OCSE, 1998: Commissione Europea, 1999 ) L’agricoltura può produrre beni pubblici .
  5. 8. LA COLLETTIVITA’ IL MERCATO Chi paga la multifunzionalità? Per i beni e servizi che corrispondono ad una domanda individuale (offerta agrituristica, produzioni locali, servizi alla persona) IL MERCATO Per i beni e servizi a domanda collettiva (tutela dell’ambiente, della biodiversità, mantenimento delle tradizioni rurali)? Non possono essere integralmente remunerate dal mercato! INTERVENTO PUBBLICO
  6. 9. Agricoltura convenzionale RIPOSIZIONAMENTO Integrazione con altri redditi extra-aziendali Prodotti tipici e di qualità Catene di offerta corte Agricoltura biologica APPROFONDIMENTO Agriturismo Nuove attività in azienda Diversificazione delle produzioni Gestione della natura e del paesaggio ALLARGAMENTO Il triangolo di Van der Ploeg Fonte: Van der Ploeg, Living Countryside, 2002 Integrazione rurale Nuove funzioni dell’agricoltura Filiera agro-alimentare
  7. 10. Agriturismo
  8. 11. I modelli di agriturismo <ul><li>Modello agriturismo a gestione familiare </li></ul><ul><ul><li>investimenti iniziali medio-elevati </li></ul></ul><ul><ul><li>una forte riorganizzazione della manodopera </li></ul></ul><ul><ul><li>familiare, permette di avere una grande flessibilità nel lavoro </li></ul></ul><ul><ul><li>L’attività agrituristica arriva alla remunerazione dell’attività agricola </li></ul></ul><ul><ul><li>in termini di fatturato, anche superandola, ma è vista comunque </li></ul></ul><ul><ul><li>come opportunità di occupazione ed integrazione del reddito dell’azienda agricola familiare. </li></ul></ul><ul><li>Modello agriturismo a gestione capitalistica </li></ul><ul><ul><li>imprenditore che non proviene dal mondo agricolo </li></ul></ul><ul><ul><li>gestione avviene attraverso salariati: necessità di contrattualizzare e quindi organizzare le unità lavorative </li></ul></ul><ul><ul><li>sono agriturismi destinati a trasformarsi in relais di campagna o comunque in attività di nicchia. </li></ul></ul>
  9. 12. I modelli di agriturismo <ul><li>Modello agriturismo con prevalenza del servizio ristorazione </li></ul><ul><ul><li>tipico degli agriturismi situati nella pianura </li></ul></ul><ul><ul><li>clienti di breve-brevissima permanenza </li></ul></ul><ul><ul><li>manodopera solo saltuariamente è integrata da unità extra-familiari </li></ul></ul><ul><ul><li>familiare, permette di avere una grande flessibilità nel lavoro </li></ul></ul><ul><ul><li>una vera e propria gemmazione dell’attività agricola: investimenti iniziali si rivelano piuttosto contenuti o comunque limitati all’adeguamento di strutture </li></ul></ul><ul><ul><li>l’agriturismo vive con la reputazione del territorio, in concorrenza con la ristorazione tradizionale </li></ul></ul><ul><li>Modello agriturismo con ristorazione ed alloggio </li></ul><ul><ul><li>tipica di un’attività agrituristica situata nelle zone collinari o pedemontane </li></ul></ul><ul><ul><li>tipologia di permanenze medio-lunghe </li></ul></ul><ul><ul><li>maggiori investimenti per la ristrutturazione o realizzazione di alloggi e per offrire delle strutture che vanno ad integrare i servizi di base </li></ul></ul><ul><ul><li>manodopera è reperita nell’ambito familiare e raramente integrata con unità esterne </li></ul></ul>
  10. 13. L’investimento iniziale? <ul><li>Min. 100.000 € - Max 1.500.000 € </li></ul><ul><li>Media di 400.000 euro: </li></ul><ul><ul><li>Recupero/ristrutturazione fabbricati </li></ul></ul><ul><ul><li>Acquisto attrezzature specifiche </li></ul></ul>Fonte: Altamura V., Della Botte E., Frascarelli A. (2011), Redditività della diversificazione agricola in Emilia-Romagna , CRPV, Cesena
  11. 14. <ul><li>L’agriturismo si configura come un’attività che si “regge” indipendentemente dall’attività agricola tradizionale. </li></ul><ul><li>Occupazione: mediamente 3 persone per 201gg/anno, prevalentemente familiare. </li></ul>Quanto rende l’attività agrituristica? Fonte: Altamura V., Della Botte E., Frascarelli A. (2011), Redditività della diversificazione agricola in Emilia-Romagna , CRPV, Cesena Dati economici 0.10 Redditività netta (MON/ investimenti) 28.000 € Reddito medio annuo (MON) 83.035 € Costo medio di gestione 110.940 € Ricavo Medio
  12. 15. Vendita diretta
  13. 16. Fattoria didattica
  14. 17. I modelli di fattorie didattiche <ul><li>Modello fattoria didattica gestita come un’attività professionale </li></ul><ul><ul><li>capacità di produrre nel pieno rispetto dell’ambiente e di fare di questo un valore educativo da trasmettere </li></ul></ul><ul><ul><li>tecniche produzione integrata o biologica </li></ul></ul><ul><ul><li>ubicate in prossimità di centri urbani </li></ul></ul><ul><ul><li>i servizi offerti dalle fattorie didattiche si vanno ad integrare ai programmi scolastici </li></ul></ul><ul><ul><li>attività compatibilmente all’impegno della manodopera nell’attività agricola </li></ul></ul><ul><ul><li>tipologia specifica dei centri-estivi: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>necessità di manodopera extrafamiliare </li></ul></ul></ul><ul><li>Modello fattoria didattica gestita come un’attività integrativa non professionale </li></ul><ul><ul><li>rende visibile l’attività agricola ad utenti esterni </li></ul></ul><ul><ul><li>l’attività didattica va ad integrare occasionalmente il reddito agricolo </li></ul></ul><ul><ul><li>ubicate in prossimità di centri urbani </li></ul></ul><ul><ul><li>tipico delle aree dell’alta collina e delle aree marginali </li></ul></ul><ul><ul><li>allocazione della manodopera familiare (in genere, le unità lavorative femminili) in periodi in cui non troverebbero impiego nell’attività agricola in senso stretto. </li></ul></ul>
  15. 18. <ul><li>Investimento iniziale contenuto: 30.000€; Min 800 € - Max 200.000 €. </li></ul><ul><li>L’attività didattica si realizza con un bassissimo investimento iniziale e si lega all’attività agricola tradizionale, senza la quale non potrebbe esistere. </li></ul><ul><li>Occupazione: mediamente 2 persone seguono l’attività diversificata, per una media di 36 gg/anno </li></ul>Quanto rende l’attività didattica? Fonte: Altamura V., Della Botte E., Frascarelli A. (2011), Redditività della diversificazione agricola in Emilia-Romagna , CRPV, Cesena Dati economici 0.03 Redditività netta (MON/ investimenti) 2.400 € Reddito medio annuo (MON) 2.538 € Costo medio di gestione 5.016 € Ricavo Medio
  16. 19. Fattoria sociale
  17. 20. Modelli di fattorie sociali <ul><li>Modello cooperativa sociale che integra l’attività agricola </li></ul><ul><ul><li>cooperativa sociale che per lo svolgimento delle funzioni terapeutiche e riabilitative integra l’attività agricola </li></ul></ul><ul><ul><li>servizio di inserimento sociale e lavorativo dei soggetti </li></ul></ul><ul><ul><li>l’impresa agricola presenta dei contorni progressivamente più sfumati rispetto alla possibilità di creare una migliore condizione di vita e alla possibilità di attivare percorsi terapeutico-riabilitativi collettivi </li></ul></ul><ul><ul><li>investimenti iniziali e i finanziamenti successivi per il mantenimento delle attività sono strettamente legati a contributi di fondazioni o simili e all’intervento pubblico </li></ul></ul><ul><li>Modello azienda agricola che integra l’attività sociale </li></ul><ul><ul><li>realtà agricole che svolgono una funzione sociale in modo esplicito </li></ul></ul><ul><ul><li>aspetto terapeutico diventa aggettivo di una realtà produttiva solida ed esistente: azienda agricola terapeurica </li></ul></ul><ul><ul><li>possibilità di fornire e produrre dei beni sostanzialmente non distinguibili da quelli prodotti in aziende agricole </li></ul></ul><ul><ul><li>l’azienda agricola sostiene gli investimenti che sono tipici di qualsiasi altra azienda, ma deve rispondere a dei costi superiori </li></ul></ul><ul><ul><li>richiesta di professionalità e di formazione specifica </li></ul></ul>
  18. 21. L’investimento iniziale? <ul><li>L’attività richiede normalmente un forte investimento iniziale, generalmente, sostenuto da fondazioni e da contributi pubblici. </li></ul>
  19. 22. <ul><li>Dall’indagine emerge come l’attività sociale abbia difficoltà di limitata capacità di autofinanziamento </li></ul><ul><li>Troppo forte il legame-dipendenza dalle commesse pubbliche, da cui derivano le maggiori entrate in termini di rette </li></ul><ul><li>L’attività agricola non riesce più a coprire i costi dell’attività sociale </li></ul><ul><li>Occupazione: supera mediamente le 10 unità e impiega personale extrafamiliare per oltre 300 gg/anno. </li></ul>Quanto rende l’attività sociale? Fonte: Altamura V., Della Botte E., Frascarelli A. (2011), Redditività della diversificazione agricola in Emilia-Romagna , CRPV, Cesena Dati economici - 0.10 Redditività netta (MON/ investimenti) - 30.000 € Reddito medio annuo (MON) 219.623 € Costo medio di gestione 189.773 € Ricavo Medio
  20. 23. Le condizioni per il successo <ul><li>Valutare in modo realistico il volume dei servizi e prodotti commercializzabili attraverso la diversificazione </li></ul><ul><li>Necessità di coinvolgere competenze professionali, in particolare commerciali per sviluppare la diversificazione </li></ul><ul><li>Garantire la qualità del prodotto </li></ul><ul><li>Adottare un approccio graduale </li></ul><ul><li>Ideare nuovi prodotti </li></ul><ul><li>Sviluppare un’azione collettiva </li></ul>
  21. 24. <ul><li>Agriturismo : attività matura, che deve trovare la giusta combinazione tra organizzazione aziendale e tipologia di servizi. </li></ul><ul><li>Circuiti brevi (vendita diretta): attività che tutti gli agricoltori devono perseguire, quando ci sono le condizioni interne (caratteristiche dei prodotti) ed esterne (mercato, vicinanza dei consumatori). </li></ul><ul><li>Fattorie didattiche : attività economicamente marginale, con grande valenza sociale. </li></ul><ul><li>Fattoria sociale : attività dipendente dai contributi pubblici dei sistema sanitario. </li></ul>Conclusioni
  22. 25. <ul><li>“ 10 anni spesi bene”. </li></ul><ul><li>La Multifunzionalità Agricola o meglio la diversificazione: </li></ul><ul><li>nel produrre molteplici servizi ai cittadini, genera benefit economico per le imprese agricole permettendo così la loro permanenza nel mercato e sul territorio. </li></ul>A 10 anni dalla legge di orientamento
  23. 26. Grazie per l’attenzione
  • sergiofiorenza1

    Feb. 27, 2016

L'Informatore Agrario - Fieragricola 2012 la redditività della multifunzionalità - angelo frascarelli

Views

Total views

1,581

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

17

Actions

Downloads

1

Shares

0

Comments

0

Likes

1

×