Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Come calcolare il Social Media ROI

L'investimento nel social media marketing deve avere un ritorno concreto. Il suo calcolo non è sempre facile, ma è possible farlo definendo obiettivi misurabili, come ad esempio: awareness, lead generation e attività di customer service

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Come calcolare il Social Media ROI

  1. 1. Mail: giovannidb@imparafacile.it Sito: www.imparafacile.it Twitter (@imparafacile): https://twitter.com/imparafacile Facebook: https://www.facebook.com/isola.imparafacile Linkedin: http://it.linkedin.com/in/giovannidallabona Slideshare: http://www.slideshare.net/Imparafacile MI TROVI ANCHE QUI: CHI SONO
  2. 2. NOTA INTRODUTTIVA Questa presentazione è stata realizzata in occasione del seminario organizzato il 12/07/2016 presso il POINT (Polo Innovazione Tecnologica) di Dalmine nell'ambito del progetto: "Comitato per la promozione dell'imprenditorialità femminile – anno 2016" Il progetto è stato realizzato da BergamoSviluppo, Azienda Speciale della CCIAA di Bergamo
  3. 3. La formula del ROI per i Social Media? Esiste ed è semplice (quasi…) Investimento economico Risultato ottenuto
  4. 4. Incominciamo (sempre) dalla strategia 1) In cosa sono unico? Conosci te stesso e i tuoi clienti. 2) Quali sono i miei obiettivi? Definisci degli obiettivi misurabili. 3) Quale Social Media mi serve? Sperimenta. 4) Come integro i Social Media nel mio web marketing? Programma. 5) Di cosa parlo? Content is King! 6) Quali risorse ho? Fai bene i conti. 7) E i risultati, dove li vedo? Monitora.
  5. 5. - Seneca DOVE VOGLIO ANDARE?
  6. 6. -Antoine de Saint-Exupéry
  7. 7. 1. Brand Awareness and reinforcement • Brand Awareness (rendere il marchio noto e riconoscibile) • Brand Image/reputation (associare il marchio ad elementi positivi) • Raggiungere o dimostrare il proprio «status» di esperto • Creare traffico da e per i diversi canali • Promuoversi in un’area più ampia (dalla provincia, alla regione, all’estero) • Dare forza al lancio di un nuovo servizio/prodotto • Ricerca di patrocini a sostegno di iniziative speciali • Ottenere l’attenzione dei media
  8. 8. 2. Lead conversion and nurturing • Essere/rimanere in contatto con prospect (chi non è cliente ma potrebbe diventarlo) • Indirizzare i prospect verso strumenti dedicati alla Lead Generation (ad esempio landing page e il Collect Leads di Slideshare) • Fidelizzare i contatti (leads) • Trasformare i contatti in clienti • Attivare iniziative di svago o divertimento • Creare una comunità di appassionati attorno al tuo prodotto/servizio
  9. 9. 3. Customer service • Assistenza e comunicazione pre e post vendita • Ricavare idee dal confronto con clienti/fornitori/concorrenti • Formazione/informazione per i propri clienti • Velocizzare la comunicazione con prospect e clienti
  10. 10. 4. Condividere conoscenza • Ricerche di mercato (prodotti, clienti, competitor) • Aggiornare la propria professionalità • Fare aggiornamento per i propri dipendenti/collaboratori • Velocizzare la comunicazione in un gruppo di lavoro • Collaborare on line • Networking: creazione di nuove relazioni lavorative
  11. 11. La formula del ROI per i Social Media? Esiste (quasi…) Investimento economico Risultato ottenuto Se non ho un numero da inserire qui, come posso fare calcoli?
  12. 12. Il metodo SMART è un modo semplice per valutare la qualità di un obiettivo. Riflettendo su alcuni aspetti fondamentali, possiamo capire se i nostri obiettivi hanno possibilità o meno di essere raggiunti. Metodo SMART
  13. 13. Metodo SMART  Specific (specifico): gli obiettivi devono rappresentare un qualcosa di definito e tangibile.  Measurable (misurabile): l’obiettivo deve essere esprimibile numericamente.  Achievable (attuabile, raggiungibile): gli obiettivi devono essere coerenti e compatibili con contesto e risorse. Serve a capire quali azioni possono concretizzare il mio obiettivo.  Realistic (realistico): individuare i margini di realizzazione di un progetto richiede capacità e intuito, considerando ad esempio fattori interni, risorse, settore, congiunture o fattori esterni.  Time-related (in funzione del tempo): ogni obiettivo deve indicare anche i tempi di realizzazione.
  14. 14. LE METRICHE KPI: Key Performance Indicators
  15. 15. Perché è difficile misurare? 1) Perché è legato a tanti (troppi?) fattori diversi 2) Perché nella comunicazione non siamo abituati a lavorare per obiettivi misurabili 3) Perché non è chiaro quali metriche (KPI) utilizzare 4) Perché ogni azienda costituisce un caso a sé e non esistono ricette valide per tutti 5) Perché applicare delle regole di monitoraggio significa spesso modificare i processi aziendali (ad esempio introdurre un CRM, integrare dati provenienti da fonti diverse, ecc.) 6) Perché il processo di acquisto si è complicato ed è difficile capire in quale MOT (Moment Of Truth) si concretizza la scelta 7) Perché, soprattutto nelle PMI e per i professionisti, ci sono attività che non sono monitorate per essere legate a singole attività commerciali (telefonate, mail, chat ecc.)
  16. 16. Il processo di acquisto (versione semplice) Ricercadiinformazioni Valutazioneeselezione Acquisto Esperienza Coinvolgimento Consiglio/vendita Bisognoinespresso, eventoostimolodi partenza Interesse Utente Lead Prospect Cliente Promoter
  17. 17. Il processo di acquisto (più realistico) http://www.skande.com/come-si-vende-online-201504.html
  18. 18. 1) Metriche di consumo • Traffico - visite totali, visite uniche, etc. • Traffico da referral - il successo dei tuoi contenuti in giro per il web • Pagine viste • Time-on-site • Time-on-page • Tasso di abbandono • Numero di download di contenuti NOTA: non sono indicative del guadagno, ma della qualità dei tuoi contenuti nel sito
  19. 19. 2) Lead generation Il concetto di "Lead" è flessibile, così come lo è quello di "potenziale cliente". Decidi quali informazioni fanno di un utente un Lead (basta la mail? Serve un'indicazione precisa di interesse? O già il modo in cui la raccogli è di per sé un modo per selezionare i prospect?) Monitora:  il numero di form compilati  da dove provengono gli utenti che lasciano il proprio contatto  quali sono le pagine dalle quali ricevi più contatti o che tipo di contenuto scatena il maggior numero di lead
  20. 20. 3) Social Sharing Anche se non sono legate direttamente al fatturato, le metriche di condivisione sui social media evidenziano quanto traffico portano sul sito o nelle landing page. In particolare forniscono informazioni su chi condivide i tuoi contenuti, come lo fa, quali contenuti condivide e dove.
  21. 21. 4) Retention Misura il grado di fidelizzazione dei tuoi potenziali clienti. Qualche esempio:  visitatori nuovi o di ritorno  bounce rate  numero di follower sui social NOTA: la retention ha valore se connessa con il target giusto. Fidelizzare il target sbagliato non ha alcuna utilità
  22. 22. 5) Vendite La difficoltà nel misurare le vendite arrivate da attività di social media marketing è legata alla difficoltà di integrare le piattaforme social con gli strumenti di CRM. Solo così è possibile tracciare le attività di un utente per tutto il suo ciclo di vita: utente > lead > prospect > customer > L'integrazione degli strumenti, quando è fatta in modo coerente e ben organizzato, ci permette di fare analisi:  per ogni singolo contenuto  per ogni gruppo di contenuti (categoria, tag, etc.)  per ogni tipo di contenuto (post, webinar, white paper, etc.)
  23. 23. La formula del ROI per i Social Media? Esiste (quasi…) Investimento economico Risultato ottenuto Proviamo ad essere più precisi
  24. 24. Esempio: attività Linkedin Awarness Interest Engagement Conversion Utente Lead Prospect Customer NOTA: l'esempio è un adattamento di un caso proposto da Leonardo Bellini qui: http://linkedinforbusiness.it/linkedin-tips/costruire-e-misurare-il-tuo-professional-branding-con-linkedin/ Stiamo usando Linkedin per trovare clienti. Come analizziamo questa attività? Partiamo dal percorso più comune e aggiungiamo ad ogni fase:  Attività da svolgere  Metriche da misurare  Costi da valutare
  25. 25. Linkedin, fase 1: Awareness Awarness Utente Pubblico, condivido, commento contenuti utili in TL e nei gruppi Quante persone hanno visitato il mio profilo? Obiettivo generale (nostro) Percorso del cliente Attività Metriche da calcolare Costo/tempo per creazione e pubblicazione dei contenuti + tempo dedicato a risposte, commenti e condivisioni Costi
  26. 26. Linkedin, fase 2: Interest Interest Lead Curo il mio profilo personale e/o aziendale e chiedo contatti Quanti nuovi contatti (quante richieste fatte e quante ricevute?) Obiettivo generale (nostro) Percorso del cliente Attività Metriche da calcolare Costo/tempo per ottimizzazione profilo e gestione dei contattiCosti
  27. 27. Linkedin, fase 3: Engagement Engagement Da Lead a Prospect Pubblico, condivido, commento contenuti utili (anche in InMail) Quante interazioni ho avuto su post, gruppi e InMail? Obiettivo generale (nostro) Percorso del cliente Attività Metriche da calcolare Costo/tempo per creazione e pubblicazione dei contenuti + tempo dedicato a risposte, commenti e condivisioni Costi
  28. 28. Linkedin, fase 4: Conversion Conversion Customer Propongo i miei servi/prodotti Quante opportunità? Quante andate a buon fine? Obiettivo generale (nostro) Percorso del cliente Attività Metriche da calcolare Costo/tempo per proposte economiche, messaggistica, telefonate ecc.Costi
  29. 29. Es.2: da utente a cliente via landing page Mail Blog Social media Landing Page Offerta consegnata Nuovo lead + Customer Mail Call Social media
  30. 30. Es.3 da utente a cliente via Ecommerce Mail Blog Social media CustomerEcommerceUtente Ricerca di informazioni ?
  31. 31. GLI STRUMENTI
  32. 32. Statistiche integrate nei social Twitter Facebook Linkedin Pinterest
  33. 33. Social management tools http://mavsocial.com/ https://buffer.com https://hootsuite.com
  34. 34. 19 free tools segnalati da Buffer https://blog.bufferapp.com/social-media-analytics-tools
  35. 35. Hubspot CRM
  36. 36. Insightly https://www.insightly.com/
  37. 37. Zapier https://zapier.com/
  38. 38. Contenuti di altri Contenuto Personale Conversazioni Flusso dei contenuti Contenuto Proprio Newsletter Social media Sito SOCIAL MEDIA Da ricordare: i SM non lavorano soli
  39. 39. Utile per chi?
  40. 40. Mail: giovannidb@imparafacile.it Sito: www.imparafacile.it Twitter (@imparafacile): https://twitter.com/imparafacile Facebook: https://www.facebook.com/isola.imparafacile Linkedin: http://it.linkedin.com/in/giovannidallabona Slideshare: http://www.slideshare.net/Imparafacile MI TROVI ANCHE QUI: CONTATTAMI Grazie!

×