Project work ipe - odcec

654 views

Published on

La Commissione di studio Osservatorio Quotate dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli ha avviato un progetto incentrato sull’analisi e il monitoraggio dell’attività e dei bilanci delle principali società quotate alla Borsa Italiana (FTSE MIB).
Lo scopo del lavoro è quello di fornire un supporto agli investitori di minoranza, retail e risparmiatori in genere, in modo da promuovere lo shareholders engagement (azionariato attivo), una pratica di democrazia economica diffusa in molti paesi ma poco nota da noi, che permette di richiamare la dirigenza e la compagine sociale su alcune questioni di particolare importanza legate agli impatti sociali, ambientali, sui diritti umani delle attività dell’impresa interessata.
Nell’ambito di tale progetto si inserisce l’analisi e la valutazione del gruppo Eni S.p.A. al fine di cercare di comprendere il suo valore economico attraverso un modello di controllo in grado di esplicitare i suoi orientamenti strategici, approfondimenti sull’assetto istituzionale, sulle regole di governance, sui rischi connessi, sul posizionamento competitivo, sulla produttività fisico-tecnica, su quant’altro possa essere d’interesse per gli investitori.

The Study Commission “Osservatorio Quotate” of “Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli” is developing a project focused on analysis and monitoring of activities and budgets of major companies listed on the Italian Stock Exchange (FTSE MIB).
The study aims to support minority investors, retail, and other investors to promote a practice of economic democracy called “engagement shareholders”; it is widespread in many countries, but unknown in Italy. Engagement shareholders allows management and shareholders to focalized on some issues very important related to the impacts of social aspect, environmental aspect and human rights activities.
As part of this project is the analysis and evaluation of “Eni S.p.A. Group” in order to understand its economic value through a model of control that can explain its strategic behavior ,insights on the institutional asset, rules of governance, risks, competitive positioning, physical and technical productivity, and other aspects.


Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
654
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Project work ipe - odcec

  1. 1. Shareholders Rights Directive ed azionariato critico: la tutela delle partecipazioni di minoranza<br />Referenti:<br />Dott. Mario Bowinkel<br />Dott.ssa Emmanuela Saggese<br />Dott. Gennaro Salvati<br />Lavoro a cura di:<br />Gennaro Civero <br />Guido Luigi De Gregorio<br />Mariarosaria Nappi <br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  2. 2. Obiettivi del Progetto<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  3. 3. Le Origini del Gruppo ENI<br />Eni è “un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attività di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione, e commercializzazione di petrolio e gas naturale. Tutti gli uomini e le donne di Eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza e attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità”<br /><ul><li>1953, nasce Eni (Ente Nazionale Idrocarburi) ad opera di Enrico Mattei che fu fondatore e primo presidente.
  4. 4. 1992,con il decreto legge 333/92, nasce Eni S.p.A., organizzata in 3 divisioni:
  5. 5. Exploration & Production,
  6. 6. Gas & Power,
  7. 7. Refining & Marketing.
  8. 8. 1995, effettiva realizzazione della privatizzazione della società, con la prima quotazione a Wall Street e a Piazza Affari.
  9. 9. 2000, acquisizione delle società BritishBorneo e Lasmo, sigla di accordi in Iran per lo sviluppo di giacimenti di petrolio e gas, rafforzamento delle posizione, nel Mare del Nord e nel Nord Africa, significativa presenza nei mercati dell'Asia e del Venezuela.
  10. 10. 2002,Snamconfluìsce in Eni, la quale assume i connotati di compagnia energetica integrata.
  11. 11. 2004, parte il Western Libyan Gas Project, primo grande progetto che valorizza il gas naturale prodotto in Libia e esportato e commercializzato in Europa.
  12. 12. 2010, continua la crescita nel settore Exploration & Production, si rafforza la presenza in Venezuela e Iraq, e vi è l’ingresso in nuovi paesi quali la Repubblica Democratica del Congo, Togo e la Polonia, mentre nel settore Gas & Power viene consolidata la presenza nel mercato francese .</li></ul>Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  13. 13. Il Business<br /> Eni è un Gruppo che opera nelle attività del petrolio e del gas naturale, della generazione e commercializzazione di energia elettrica, della petrolchimica e dell’ingegneria e costruzioni, in cui vanta competenze di eccellenza e forti posizioni di mercato a livello internazionale.<br />La Divisione Exploration & Production si occupa della ricerca, dello sviluppo e dell’estrazione di petrolio e gas naturale.<br />La Divisione Gas & Power si occupa dell’approvvigionamento, rigassificazione, trasporto, stoccaggio, distribuzione e vendita di gas naturale, produzione e vendita di energia elettrica.<br />Alla Divisione Refining & Marketing è affidata la raffinazione e commercializzazione dei prodotti petroliferi.<br />La Divisione Ingegneria e costruzioni, opera a servizio dell’industria oil&gas nelle attività di ingegneria e costruzioni e di perforazioni sia off-shore che onshore. <br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  14. 14. Utile per settore di attività<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  15. 15. Analisi economico-patrimonialeAttivo dello Stato Patrimoniale consolidato <br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  16. 16. Focus sulle principali poste di S/P Le Immobilizzazioni <br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  17. 17. Analisi economico-patrimonialePassivo dello Stato Patrimoniale consolidato <br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  18. 18. Crediti e Debiti Commerciali e PFN<br />Crediti e Debiti Commerciali <br />Posizione Finanziaria netta <br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  19. 19. Analisi economico-patrimoniale<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  20. 20. Focus sulle principali poste del C/ERicavi della Gestione caratteristica<br />Ricavi caratteristici 2008<br />Ricavi caratteristici 2007<br />Ricavi caratteristici 2009<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  21. 21. Focus sulle principali poste del C/ECosti della Gestione Caratteristica<br />Costi della produzione 2007<br />Costi della produzione 2008<br />Costi della produzione 2009<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  22. 22. Focus sulle principali poste del C/EProventi e Oneri su partecipazioni <br />Proventi e Oneri su partecipazioni<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  23. 23. Focus sulle principali poste del C/EProventi e Oneri su partecipazioni <br />Proventi e Oneri finanziari<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  24. 24. Key IndicatorsIndici di Redditività<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  25. 25. Key IndicatorsIndici Finanziari<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />
  26. 26. Grazie per l’attenzione!<br />Master in Shipping: Finanza, Logistica & Strategia d’ Impresa – III edizione<br />

×