Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

The Web Advisor: restare vivi e aggiornati nel business digitale - festival ICT 2015

948 views

Published on

Oggi Investire in risorse è sicuramente più conveniente che investire in licenze, I prodotti software open source sono altrettanto performanti e competitivi di quelli proprietari, il web è il loro veicolo principe la dove si manifestano con forza e penetrazione.
Il web è condivisione, Web Advisor è un programma di condivisione e aggiornamento per tutti, esperti, fornitori e clienti; per restare competitivi nel business digitale, per fare network, per restare informati e vivi!
Condividere la conoscenza con i propri clienti e partners è un paradosso commerciale da superare, Scopri le nuove regole del business open source!

Published in: Technology

The Web Advisor: restare vivi e aggiornati nel business digitale - festival ICT 2015

  1. 1. restare vivi e aggiorna, nel business digitale Donato Ma3urro Marke'ng & Web Communica'on Consultant Presidente Associazione Joomla!lombardia Ceo & founder
  2. 2. Monopolio è una forma di mercato, dove un unico venditore offre un prodoBo o un servizio per il quale non esistono sos'tu' streD (monopolio naturale) oppure opera in ambito proteBo (monopolio legale, proteBo da barriere giuridiche). Consiste insomma nell'accentramento dell’offerta o della domanda del mercato di un dato bene o servizio nelle mani di un solo venditore o di un solo compratore. da wikipedia restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  3. 3. Oligopolio è una forma di mercato con pochi offeren' defini' leader, le cui decisioni, di faBo, hanno e tengono conto di avere influsso sulle decisioni degli altri offeren'. Un esempio di oligopolio viene dall'industria automobilis'ca. da wikipedia restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  4. 4. Un Cartello, in economia, è un accordo tra più produBori indipenden' di un bene o un servizio (anche illegali, come un cartello della droga) per porre in essere delle misure che tendono a limitare la concorrenza sul proprio mercato, impegnandosi a fissarne alcuni parametri quali le condizioni di vendita, il livello dei prezzi, l'en'tà della produzione, le zone di distribuzione, ecc. da wikipedia restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  5. 5. Monopolio, Cartello, OLigopolio Sono tuBe forme di controllo del mercato fondate sull’opportunità di disporre in modo esclusivo di una merce di scambio. Maggiore è il valore della merce di scambio, maggiore e il potere di chi ne possiede l’esclusiva… Ogni epoca è stata contrassegnata da uno o più beni oggeD di monopolio, oligopolio, cartello… una strada segnata da guerre, traBa' ed altre spiacevoli cose che rendevano il mercato poco libero e ancora meno l’uomo.
  6. 6. LIBERO MERCATO Oggi siamo finalmente uomini liberi in un libero mercato (si presume) Ma… Assis'amo ad un nuovo inarrestabile fenomeno di concentrazione La concentrazione degli strumen, di informazione restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  7. 7. Calcolatrice divisumma Calcolatrice programmabile Macchina da scrivere eleBronica Telefono porta'le Commodore 64 Pc IBM enciclopedia telex fax Tom tom
  8. 8. LIBERO MERCATO Oggi siamo finalmente uomini liberi in un libero mercato (si presume) Ma… Assis'amo ad un nuovo inarrestabile fenomeno di concentrazione La concentrazione del mercato restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  9. 9. Fiera Negozio Catalogo Contro commerciale Banca mercato flyer
  10. 10. relazioni persone mappe libri video no'zie idee progeD IL CENTRO DI TUTTO QUESTO? L’INFORMAZIONE IL DATO
  11. 11. Trovare tuBe le informazioni, Pubblicare informazioni per tuD, Ges're le relazioni, promuovere, vendere. Un sistema informa'vo completo ed esaus'vo INTERNET dove si incontrano la domanda e L’offerta…
  12. 12. Chi possiede INTERNET Ha il monopolio dell’informazione Nel mondo libero nessuno possiede INTERNET
  13. 13. L’informazione è nel web L’informazione è libera grazie al web Ma…. La ricerca dell’informazione è proprietaria
  14. 14. Monopolio una forma di mercato, dove un unico venditore offre un prodoBo o un servizio per il quale non esistono sos'tu' streD restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  15. 15. non è proprietario dell’informazione costruisce la sua fortuna su un PATTO: la qualità e puntualità dell’informazione Google è ‘lo strumento principe’ della ricerca solo se soddisfa gli obieDvi del ricercatore: interpreta al meglio la chiave di ricerca, conosce al meglio le abitudini e le esigenze dell’utente, conosce al meglio il contesto da cui proviene e in cui opera. Ha il monopolio della Ricerca, tuBavia… GOOGLE SEARCH Un compromesso che lo rende un poco meno proprietario…:
  16. 16. Un esempio: Se cerchi servizio a domicilio, potres; incontrare risulta; del tu<o inaspe<a;, persino qualcuno che ‘; faccia un servizio…’ GOOGLE, sa dove sei in quel momento e conosce le tue abitudini, ; proporrà invece tu<e le pizzerie e gastronomie d’asporto della zona. L’opportunità: La tua conoscenza di queste modalità ; perme<erà di essere fruibile al meglio a<raverso google. Ha il monopolio della Ricerca, tuBavia… GOOGLE SEARCH Google possiede lo strumento di ricerca ma tu possiedi l’ogge:o della ricerca e puoi condizionarne il risultato.
  17. 17. Il compromesso? gli strumen; per rendere visibili e fruibili le informazioni sono a disposizione di tuG. TuG possono pubblicare informazioni su internet, tuG possono produrre e ges;re informazioni. La generazione dell’informazione è libera! La conoscenza di ques; strumen; è la produzione di informazioni di qualità sono la chiave per mantenere la tua libertà di informare ed essere informato. Ha il monopolio della Ricerca, tuBavia… GOOGLE SEARCH Fino a quando questo assioma verrà rispe:ato nessuno potrà mai essere l’unico proprietario dell’informazione “Se conosci il nemico e te stesso, la tua vi<oria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni ba<aglia.” Da “l’arte ella guerra”
  18. 18. Open source (termine inglese che significa sorgente aperta), in informa'ca, indica un socware di cui gli autori (più precisamente i detentori dei diriD) rendono pubblico il codice sorgente, favorendone il libero studio e permeBendo a programmatori indipenden' di apportarvi modifiche ed estensioni. Questa possibilità è regolata tramite l'applicazione di apposite licenze d'uso. Il fenomeno ha traBo grande beneficio da Internet, perché esso permeBe a programmatori geograficamente distan' di coordinarsi e lavorare allo stesso progeBo. Alla filosofia del movimento open source si ispira il movimento open content (contenu' aper'): in questo caso ad essere liberamente disponibile non è il codice sorgente di un socware, ma contenu' editoriali quali tes', immagini, video e musica. Wikipedia è un chiaro esempio dei fruD di questo movimento. ABualmente l'open source tende ad assumere rilievo filosofico, consistendo in una nuova concezione della vita, aperta e refraBaria ad ogni oscuran'smo, che l'open source si propone di superare mediante la condivisione della conoscenza. da wikipedia restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  19. 19. Open source = condivisione della conoscenza = libertà Informazione Open source = condivisione delle informazioni = informazione libera ‘A:ualmente qualsiasi individuo che non è proprietario di Google e che non ha un potere tale da poterne condizionare le scelte dovrebbe, pena la sua sopravvivenza intelle:uale ed economica, rendere open source le sue informazioni e conoscenze per garanFrsi la libertà mediante lo sviluppo di una rete di conoscenze libere a favore di uomini liberi’ Una filosofia di condivisione che rende libero l’uomo, la conoscenza e il mercato OPEN SOURCE
  20. 20. cosa significa free? Free in inglese viene usato come sinonimo di Gra,s ma sopra3u3o free significa libero! La conoscenza nell’open source è free, perchè liberamente condivisa. Quando la conoscenza diventa un servizio allora è lavoro: Il lavoro non è ‘free’ Il lavoro è merce di scambio. Una filosofia di condivisione che rende libero l’uomo, la conoscenza e il mercato OPEN SOURCE
  21. 21. Web advisor = Web survival Sopravvivere nel web è difficile e costoso, la vita nel web è proporzionata a quella degli animali domes;ci 1 a 7!!! La parola d’ordine è condivisione: sharing. La stessa parola d’ordine che, guarda caso, sovraintende alla diffusione della filosofia open source. Allora possiamo dire che open source = sopravvivenza e libertà restare vivi e aggiorna' nel business digitale Web advisor è la condivisione delle conoscenze web a tu:o tondo ed anche la promozione e diffusione dell’open source restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  22. 22. SoWware open source per la comunicazione nel web: CMS (content management system) Tecniche di marke,ng e web marke,ng Tecniche di comunicazione, scri3ura e copywri,ng Proge3azione grafica, branding, design Tecniche di search op,miza,on Norma,va e privacy I temi Web advisor è la condivisione delle conoscenze web a tu:o tondo ed anche la promozione e diffusione dell’open source restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  23. 23. Le persone restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  24. 24. Le persone restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  25. 25. Sessioni di consulenza gratuita per condividere e valutare opportunità di collaborazione Sessioni di formazione per acquistare conoscenza e non consulenza Tavole rotonde di approfondimento Even, di aggiornamento e condivisione pubblicazioni Relazioni b2b Il programma Web advisor è la condivisione delle conoscenze web a tu:o tondo ed anche la promozione e diffusione dell’open source restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  26. 26. Ci aspe<a un futuro di cambiamen; veloci e significa;vi che me<eranno a dura prova le nostre capacità di ada<amento: I-watch, Google Glass, schermi pieghevoli, realtà aumentata, stampan; 3d... Perché? Volete affrontarlo da soli? restare vivi e aggiorna' nel business digitale
  27. 27. Il futuro è open source, affronFamolo insieme…. il network Joomla! Festival www.joomlalombardia.org www.joomlafes,val.org www.fes,valict.com www.joomla.org www.wordpress.org www.drupal.org www.coopera.company festival ICT 11 NOVEMBRE 2015 @ FIERA MILANO CONGRESSI www.webiness.it
  28. 28. restare vivi e aggiorna, nel business digitale Donato Ma3urro Marke'ng & Web Communica'on Consultant Presidente Associazione Joomla!lombardia Ceo & founder

×