Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Nuvole e metallo: Infrastruttura e servizi Cloud based - by Hosting Solutions - festival ICT 2015

384 views

Published on

Dalle soluzioni storage all’infrastruttura IAAS: quello che c’è da sapere per l’utilizzo di servizi professionali in cloud.

Published in: Technology
  • Be the first to comment

Nuvole e metallo: Infrastruttura e servizi Cloud based - by Hosting Solutions - festival ICT 2015

  1. 1. Nuvole e metallo Infrastruttura e servizi Cloud based Stefano Fiaschi
  2. 2. Cloud Computing - Definizione Con il termine Cloud Computing si intende un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio offerto da un provider al cliente, di memorizzare/archiviare e/o elaborare dati (tramite CPU o software) grazie all'utilizzo di risorse hardware/software distribuite e virtualizzate in Rete
  3. 3. Cloud Computing - Tipi  Software as a Service (SaaS)  Platform as a Service (PaaS)  Infrastructure as a Service (IaaS) Accesso ed interazione con programmi installati su un server remoto Fonte: Wikipedia Accesso ed interazione con una piattaforma software costituita da servizi, programmi, librerie, etc. Fornisce risorse hardware o virtuali in remoto e on-demand
  4. 4. Cloud Computing - Cosa Crescente fruibilità di servizi via Web Consolidamento ed evoluzione tecnologie di virtualizzazione Cloud Computing In tempi dell'ordine dei secondi Fornitura “Hardware” Fornitura Software Configurazione di sistema
  5. 5. Cloud Computing - Cosa Fonte: Wikipedia
  6. 6. Possibilità di creare, dimensionare, organizzare la propria infrastruttura che sarà fruibile come un servizio. Possibilità di creare, dimensionare, replicare, collegare Server virtuali (Cloud Server) in maniera autonoma e on-demand Cloud Computing - Cosa
  7. 7. Cloud Computing / Virtualizzazione La principale di differenza fra Cloud Computing e virtualizzazione è un differente paradigma di scalabilità:  Cloud Computing: Orizzontale ovvero attivando e disattivando istanze in funzione del carico. Richiede che le applicazioni siano in grado di bilanciarsi fra le istanze. Non richiede di prevedere in anticipo la quantità di risorse necessarie.  Virtualizzazione: Verticale ovvero il carico viene gestito assegnando maggiori o minori risorse a una istanza. Richiede di prevedere il massimo quantitativo di risorse che saranno necessarie.
  8. 8. Cloud Computing HS - Funzionalità Erogazione veloce di istanze Snapshot (Creazione e Ripristino) Volumi aggiuntivi (scambiabili tra istanze) Resize (Upgrade e Downgrade) VLAN fra istanze dello stesso account Gestione Firewall personalizzato Immagini private API
  9. 9. La rapidità di erogazione e la flessibilità dei sistemi Cloud è ottenuta combinando varie tecnologie di base:  Virtualizzazione risorse di Computing (CPU, RAM)  Sistemi di Storage (SAN)  Sistemi di networking (VLAN) Cloud Computing - Come
  10. 10. Ambiente di test/sviluppo Erogare servizi in breve tempo Progetti in fase di start-up Distribuzione software Sviluppo software orizzontale Cloud Computing - Principali Utilizzi
  11. 11. Offerta Cloud di Hosting Solutions Risorse allocate al 100% Fatturazione al secondo Offerta semplice e intuitiva Ricariche di prepagato Assistenza tecnica telefonica e via ticket
  12. 12. Il progetto del nuovo cloud  Progetto di ricerca in collaborazione con PIN centro di ricerca Universitario  + Automatizzazione, + Personalizzazione  Nuove funzionalità:  VPN  Più Vlan per cliente  IP pubblici senza NAT  Load balancing esterno (Load Balance as a Service)
  13. 13. Cloud Computing – Use Cases  Software House che, per ogni nuovo cliente, genera via API una istanza dal proprio portale, utilizzando un template privato.  Web Agency che ospita i siti dei propri clienti e, al verificarsi di condizioni di carico, genera nuove istanze.  Servizi esteri di navigazione protetta.  Rivenditori di pacchetti di contabilità, che utilizzano le istanze cloud per fornire il software.  Azienda di servizi che implementa una propria soluzione di condivisione file tra i suoi uffici.
  14. 14. L'infrastruttura di HostingSolutions 4 Data Center: 2 di proprietà a Firenze e 2 in co-location a Roma e Catania Connettività Internet: da più fornitori differenti e da un collegamento peer-to-peer al MIX di Milano (1 Gbps). I due Data Center fiorentini sono collegati con la co-location di Roma tramite link privato e dedicato (peer-to-peer) a 1 Gbps. Rete Elettrica: alimentazione degli apparati è garantita da gruppi di continuità (UPS) ridondati e da gruppi elettrogeni Sistemi di Sicurezza: controllo dell'accesso nei data center, sistemi antisismici, sistemi antincendio, sistemi di mitigazione DDoS
  15. 15. Il nuovo datacenter Inaugurato nel 2015 il secondo datacenter di Firenze Realizzato con tecnologie e sistemi di ultima generazione per garantire: Innovazione Affidabilità Efficienza Performance Sicurezza
  16. 16. Il nuovo datacenter Progettato per ospitare gli attuali ed i futuri servizi offerti da HostingSolutions Infrastruttura di rete progettata internamente Server Dell di ultima generazione, Apparati di Storage NetApp di fascia Enterprise Shelter dinamico e modulare, in grado di gestire fino a 35kW per singolo rack Pavimento rialzato che migliora l’organizzazione dei cablaggi e assicura la circolazione dell'aria refrigerante
  17. 17. Il nuovo datacenter Pavimento rialzato e flottante dotato di piedini antisismici che Attenuano l'onda sismica Permettono un movimento dei rack solidale alla struttura del datacenter Riducono le oscillazioni con conseguente preservazione del funzionamento degli apparati Caratteristiche antisismiche
  18. 18. Il nuovo datacenter 4 apparati refrigeranti dimensionati per un carico doppio rispetto alla massima capacità, in questo modo: Potenza modulata in base alla necessità Possibilità di funzionare anche con 2 apparati su 4 Controllo temperatura ed umidità
  19. 19. Il nuovo datacenter Termicamente isolato, elimina dispersione verso l'esterno Prestazioni ottimizzate in base alle condizioni ambientali → riduzione del fabbisogno energetico Alta efficienza energetica → potenza totale assorbita dal data center tende a quella usata dai soli apparati IT Efficienza Energetica
  20. 20. Il nuovo datacenter I rack sono montati all'interno di un'isola fredda, con sistemi di controllo e notifica ed allarme Viene mantenuta la giusta portata d'aria, refrigerata ed umidificata, che assicura il funzionamento dei sistemi nelle condizioni climatiche ideali Efficienza Energetica
  21. 21. Il nuovo datacenter Efficienza Energetica
  22. 22. Il nuovo datacenter Gruppi di continuità (UPS) e gruppi elettrogeni ridondati per mantenere on-line i sistemi anche in caso di guasti alla rete elettrica nazionale, in maniera automatica I Data Center di Firenze contano ciascuno su un proprio gruppo elettrogeno esterno e due UPS collocati in locali separati e incrociati tra i data center; ciascun UPS ha la capacità di mantenere operativo un intero data center per il tempo necessario all'avvio del gruppo elettrogeno, che a sua volta ha un'autonomia di 24 ore Rete Elettrica
  23. 23. Il nuovo datacenter ridondanza degli apparati monitoraggio degli accessi e sistema anti- intrusione protezione antiDDos fornita da Arbor Networks sistema antincendio sistema antisismico e pavimenti rialzati Sistemi di Sicurezza
  24. 24. Il nuovo datacenter Sistemi di Sicurezza – Ridondanza degli apparati Connettività Elettrica Infrastruttura di Rete Gruppi refrigeranti Gruppi di Continuità Apparati di Storage
  25. 25. Il nuovo datacenter Sistemi di Sicurezza – Monitoraggio e sistemi anti-intrusione Sistema di telecamere a circuito chiuso monitorato attivamente che riprende data center e locali limitrofi Accesso alla sala server con doppio ingresso consentito solo via badge al personale autorizzato Rilevatori di movimento di ultima generazione con allarmi in tempo reale all'agenzia di sicurezza preposta e al personale autorizzato di Hosting Solutions
  26. 26. Il nuovo datacenter Un attacco DDoS (Distributed Denial of Service) tende ad esaurire le risorse a disposizione di una rete, di un'applicazione o di un servizio in modo che gli utenti autorizzati non possano ottenerne accesso Sistema di mitigazione DDoS sviluppato da Arbor Networks a protezione di tutti i servizi offerti da HostingSolutions Sistemi di Sicurezza – Mitigazione DDoS
  27. 27. Il nuovo datacenter rilevazione ed estinzione incendi automatizzata, senza danneggiare gli apparati presenti all'interno dei data center batteria di bombole contenenti gas inerte ad alta pressione che, in caso di incendio, viene pompato negli ambienti interessati saturandoli e consumando totalmente l'ossigeno presente. ugelli per antincendio collocati sul soffitto e sotto il pavimento estinto l'incendio, l'ambiente viene automaticamente liberato dal gas grazie ad apposite fughe. Sistemi di Sicurezza – Sistema Antincendio
  28. 28. Il nuovo datacenter Sistemi di Sicurezza – Sistema Antincendio
  29. 29. Serve spazio di storage? Servizio Storage Online di HostingSolutons: per archiviare i dati online in maniera semplice, sicura, persistente
  30. 30. Storage Online: tecnologie Ogni sistema di storage (Firenze e Roma) è gestito da due nodi controller collegati in doppio mesh a due apparati hardware contenenti i dischi dedicati allo storage. Uno qualsiasi dei nodi controller può prendere in carico in automatico i servizi del nodo partner in caso di guasto o manutenzione. I dischi dedicati allo storage sono configurati in RAID 6 con doppia parità e doppi dischi di spare, disponibili per sostituire ogni eventuale disco guasto. Sicurezza Made (to stay) in Italy Tutti i dati inseriti nei nostri sistemi di storage resteranno sempre in Italia, nello specifico Firenze e Roma
  31. 31. Storage Online: tecnologie Sistemi di frontiera presenti sia a Firenze che a Roma, garantiscono sia la disponbilità dei dati che il bilanciamento del traffico ottimizzando così le prestazioni. La banda da e verso i sistemi di frontiera non è limitata e attraversa sistemi di rete che garantiscono l'assorbimento dinamico dei picchi di traffico e l'accessibilità al servizio sempre e per tutti gli utenti connessi. Disponibilità Accessibilità I data center di Roma e Firenze sono connessi con un tratto di rete in fibra ottica totalmente dedicato per massimizzare la velocità di trasmissione e minimizzare i tempi di latenza. La comunicazione tra i due data center è indipendente dalla rete internet pubblica.
  32. 32. Nuvole e metallo Infrastruttura e servizi Cloud based Stefano Fiaschi Grazie per l'Attenzione

×