Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

PREMIO MKTG FOX

323 views

Published on

  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (Unlimited) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... ACCESS WEBSITE for All Ebooks ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

PREMIO MKTG FOX

  1. 1. Il piano Marketing propone un’idea di brand tv semplice, innovativa ed a contenuto educativo. È indirizzato ad un target giovane, curioso, multitasking, digitalizzato e proteso all’aggiornamento continuo. L’idea si concretizza in un canale dedicato all’apprendimento e al perfezionamento della lingua inglese attraverso la visione sottotitolata delle più famose serie tv di Fox. Fox Speak offre in via inedita due programmazioni pensate ad hoc per l’apprendimento linguistico ed un brand character coinvolgente e travolgente! " Bob's Burger Staff "
  2. 2. Indice Fase analitica • Analisi PEST • Statement riassuntivo • Analisi della concorrenza e dell'offerta • Analisi del consumo mediatico • Mercato dei media • Analisi SWOT Fase strategica • Strategic Statement • Scheda concept Fase operativa • Architettura del TV BRAND • Brand Character • Programmi locomotiva • Palinsesto & Library • Piattaforme • Fonti di revenue • Attività di promozione • Budget • Timing Pag.3 Pag.4 Pag.5 Pag.6 Pag.7 Pag.8 Pag.9 Pag.10 Pag.11 Pag.12 Pag.13 Pag.14 Pag.15 Pag.16 Pag.17 Pag.18 Pag.20 Pag.21
  3. 3. POLITICA • Direttive servizi media e audiovisivi • Telecomunicazioni : direttiva 2002/21/CE E.P.  omogeneizzazione quadro normativo per le reti e servizi di comunicazione elettronica • Legge Gasparri 3 maggio 2004 n. 112 • Disciplina dei servizi di media audiovisivi e radiofonici (Ministero dello sviluppo economico); • Consultazione pubblica sulle procedure e regole per l'assegnazione e utilizzo delle frequenze disponibili nelle bande pianificate per il servizio di radiodiffusione via satellite (AGCOM); • Intervento dell'autorità a tutela del dritto d'autore (AGCOM); • Legge n.220 il 30/01/2016 (canone RAI addebitato sulle bollette elettriche) • La Legge 2 aprile 2007, n. 40 - Tutela dei consumatori ; promozione della concorrenza; nuove imprese. • Decreto Legislativo 31 luglio 2005 (TUSMAR) • ERGA Media Services , revisione 2012 ECONOMIA • In fase di stallo: Pil, consumi, inflazione e investimenti. (CENSIS) • Dal 2015 aumenta il “cash cautelativo” delle famiglie. (CENSIS) • Indice dei prezzi delle telecomunicazioni in Italia al di sotto di quello dei restanti paesi UE (AGCOM); • La tv continua ad attirare investimenti • Tasso di crescita del mercato pubblicitario in aumento (+3,5%, TV +4,7% Confindustria) • Aumento della concorrenza nel mercato degli audiovisivi, con conseguenze sul prezzo finale dell'offerta (Relazione annuale 2015 AGCOM); • ingresso di nuovi operatori nazionali, come il gruppo Cairo, che operano con canali nazionali e internazionali comportandone un aumento dell'audience; (AGCOM) Mercato del lavoro • Tasso di occupazione in lieve crescita dal 2015 • tasso di disoccupazione: in lieve diminuzione dal 2015; (ISTAT) • tasso di inattività: in lieve diminuzione (ISTAT) • Forte pressione fiscale; SOCIETA’ • Tendenze demografiche e popolazione (CENSIS,ISTAT) • Popolazione totale in decremento: decresce la componente italiana mentre quella straniera aumenta. • In Italia, al 2015, circa l'8,2% della popolazione è straniera, il cui grado d'istruzione è di poco inferiore a quello italiano. • Invecchiamento generale della popolazione (di nazionalità italiana ) • Stili di vita e consumi: • Aumento del clima di fiducia tra i consumatori • I millenials, giovani innovativi, tecnologici, ambizioni e cittadini globali sono circa 1/6 della popolazione. Si stimano 2,5 mln le persone tra i 18 e i 34 anni che, seppur per qualche giorno, vivono all’estero • Donna affrancata dalla figura maschile, sempre più indipendente economicamente. • Gli anziani, in via generale, trascorrono molto tempo in solitudine. • Tipologia di consumo mediatico prevalente tra i giovani : “mordi e fuggi • Aumento tendenziale delle esperienze “Erasmus” tra gli universitari (in specie per fini linguistici). TECNOLOGIA • Italia carente in linee broadband fisse con velocità maggiore ai 10Mbps; Regolamentazione dell'accesso alla rete dell'incumbent; • Sviluppo delle reti e dei servizi NGA; • Sviluppo della banda larga e ultralarga, secondo come stabilito dall'agenda digitale UE; • Copertura delle reti mobili; • Realizzazione delle reti LTE; • Banda attuale 700 Mhz; • Alfabetizzazione tecnologica crescente; • Aumento dell'utilizzo di Internet e quindi di tutte quelle nuove declinazioni di TV come la Web tv e la mobile tv, You Tube • User generated content PEST
  4. 4. POLITICA L'ambiente politico vigente evidenza una pressione sulla normativa antitrust, incentivando la concorrenza tra emittenti, tutelando sempre più il consumatore, il diritto d'autore e la tutela dei minori. In linea generale, si evidenzia una progressiva accelerazione nell'utilizzo dei media online che, ad oggi non sembra poggiare su un quadro normativo altrettanto avanzato e dettagliato. Le direttive nazionali ed europee volte in generale alla deregolamentazione dei mercati e all’abbattimento delle barriere strutturali normative incentivano la concorrenza. SOCIETA’ Il contesto sociale italiano è costituito da una popolazione perlopiù anziana e in diminuzione in vista di una componente straniera giovane in aumento. I millenials e l'affrancamento della donna dalla figura maschile sono sinonimo di una ritrovata “autonomia”, ricerca del benessere personale e stabilità. Tale autonomia si riversa sugli stili di consumo mediatico, via via più personalizzati dall'utenza grazie all'uso dei device e di internet. TECNOLOGIA I media e le tecnologie digitali si trovano al punto più alto del loro sviluppo. Il loro utilizzo va oltre la funzione comunicativa e informativa, assumendo valore simbolico. La caratteristica fondamentale è la capacità delle tecnologie di ridurre le spese complessive delle famiglie (lavoro da casa, acquisti online..) entrando così a far parte degli acquisti percepiti come “necessari” per gran parte della popolazione. Dal canto suo, l'agenda politica nazionale ed europea include piani di “sviluppo digitale” (smart cities) attenti al soddisfacimento dei bisogni di un'utenza sempre più vasta. ECONOMIA Lo scenario economico italiano si profila incerto, sia dal punto di vista dell'economia reale che del mercato del lavoro. Tendenzialmente le famiglie risparmiano, ma non consumano in vista di una crisi economica nazionale che mostra i primi segni di lenta ripresa. L’offerta di Fox si destreggia in uno scenario politico, economico, sociale e tecnologico perlopiù a favore della sua attività. Tuttavia, l’ambiente politico che da un lato mostra delle opportunità legate alla deregolamentazione normativa, d’altro canto favorisce il continuo ingresso di potenziali entranti, in vista dell’incentivazione alla pluralità e alla concorrenza. La l’andamento economico del Paese e la struttura del mercato del lavoro non favoriscono la penetrazione della pay tv, anche se le tendenze all’innovazione tecnologica e all’uso dei device mobili costituiscono un fattore di attrazione. Tale attrattività è minore tra la popolazione anziana e maggiore tra i millenials, un segmento di mercato che Fox dovrà mostrarsi all’altezza di conquistare per incrementare la sua quota di mercato. STATEMENTS
  5. 5. I Competitor Per la nostra analisi della concorrenza prendiamo in considerazione le emittenti che trasmettono i propri contenuti a pagamento, come Mediaset Premium, o le quali possiedono dei canali free-to-view che sottintendono la sottoscrizione di un abbonamento a monte, come FOX. Quindi aggiungiamo a tale comparazione anche le due IpTV, Infinity e Netflix. Andiamo a vedere i canali delle emittenti, i generi che affrontano, e i target, espressi in età, alla quale sono rivolti. Posizionamento Per la realizzazione della mappa di posizionamento abbiamo individuato due variabili: completezza dell’offerta e capacità di attirare millennials. Completezza dell’offerta: somma di tutti i generi affrontati da tutti i canali trasmessi dalle emittenti; Capacità di attirare millennials: espressa come rapporto tra il numero di canali che mandano in onda serie TV, e il numero totale dei canali dell’emittente, moltiplicato per 100. The 80% of millennials binge watch TV, watching three or more espisodes of a series in one sitting.. Serie tv Animation Reality Sport nazionale Sport internazionale Approfondimento Informazione Lifestyle Cartoon Serie tv Apprendimento Musica Cinema ANALISI DELLA CONCORRENZA E DELL’OFFERTA
  6. 6. ANALISI DELLA DOMANDA Il settore della comunicazione. Al 2014 il PIL e le spese sostenute dalle famiglie registrano una variazione positiva rispetto all'anno precedente, entrambe dello 0,5% in più. In tale contesto, il settore delle comunicazioni (telecomunicazione, media e servizi postali) vale complessivamente 52.404 miliardi di euro (circa il 3% del PIL). Il contributo maggiore arriva dal comparto delle telecomunicazioni (61%), cui segue il settore dei media (tv, radio, editoria e internet) pari al 27% ed infine il settore dei servizi postali (12%). E' opportuno sottolineare come tutti i comparti delle comunicazioni abbiano evidenziato flessioni negative rispetto agli anni precedenti, ad eccezione di uno, quello dei media online che registra una controtendenza.
  7. 7. I consumi mediatici degli italiani al 2015 Negli anni si è assistito ad un'evoluzione dei consumi mediatici che ha visto l'utenza complessiva del consumo online aumentare vertiginosamente a fronte di una diminuzione dell'utenza mediatica “traditional”. In particolare, dai dati CENSIS 2015 si evince che le “nuove televisioni” (satellitare, Smart tv, web tv, mobile tv) hanno visto un rafforzamento del loro pubblico a fronte di una diminuzione di visione di tv satellitari e tradizionali. L'utenza complessiva della tv, al 2015, tuttavia si attesta al 96,7% della popolazione. L'83,9% degli italiani ascolta la radio, mentre l'uso degli smartphone è diffuso tra il 52,8% degli italiani. In controtendenza appaiono essere i mezzi d'informazione tradizionali (quotidiani, settimanali e mensili) i quali registrano continue variazioni negative, insieme al consumo di libri. Il 50,3% della popolazione italiana è iscritta a facebook e You tube raggiunge il 42% di utenti. I dati in crescita legati all'utilizzo di nuove tecnologie incidono sulle caratteristiche di spesa e risparmio. Dai dati consultati emerge come gran parte delle famiglie abbia preferito spendere i propri risparmi per le nuove tecnologie piuttosto che in altri beni di consumo. Infatti, l'acquisto di tecnologie e di comunicazioni digitali, segue un trend in forte crescita: dal 1995 al 2014, a fronte di un incremento medio dei consumi solo del 10,2% in termini reali, la spesa per computer e accessori è aumentata del 301,4%, mentre la spesa per giornali e libri ha segnato un -39,3%. nello stesso periodo la spesa per telefoni e servizi telefonici ha segnato un rialzo del 258%. E' da sottolineare che nell'ultimo anno la fiducia dei consumatori sia lievemente aumentata, tuttavia le famiglie preferiscono risparmiare i propri soldi in forma di “cash cautelativo”. Caratteristiche del nuovo consumatore mediatico In via conclusiva è opportuno evidenziare come le caratteristiche e le abitudini generali dei consumatori del 2016 risultino particolarmente dettagliate, differenziate, attente alla qualità e al prezzo dell'offerta. I cosiddetti “millenials”, in particolare sono profilabili come giovani tra 18-35 anni attenti alla qualità dei prodotti e dei servizi, minuziosi nella scelta, costantemente connessi ad internet tramite device mobile, ottimisti verso il futuro, ingegnosi e autonomi. Questa classe sociale, relativamente recente rappresenta circa 1/6 della popolazione italiana, mostrandosi come innovativa, protesa verso l'avvenire, curiosa nei confronti del cibo nazionale ma anche internazionale. Dai dati più recenti, inoltre, emerge come anche tra gli ultrasessantacinquenni è aumentato l'utilizzo di internet, in particolar modo di Skype. In linea generale sembra che le abitudini di consumo degli italiani , sempre più personalizzate, ricadano anche sulla scelta dei contenuti televisivi generalisti che appaiono attirare un pubblico sempre meno fedele, perdendo una quota del proprio audience. In particolare, la tv in generale, che nel 2015 assorbe circa il 97% della popolazione, registra una variazione percentuale negativa dello 0,7%. Tuttavia è interessante osservare come la tv satellitare assorba il 42,4% della popolazione, l'IP tv/Smart tv il 10%,la Web tv il 23,7% e la mobile tv l'11,6% (percentuali rispetto alla tv generale). Questi dati mettono in luce una composizione della domanda mediatica attenta alla possibilità di personalizzare i palinsesti in linea con la dinamica più generale della società italiana che, appunto vede il passaggio verso l'era della disintermediazione digitale in nome di una necessità di contenere le spese generali senza rinunciare a far parte della vita simbolica sociale. CONSUMO MEDIATICO
  8. 8. Domanda Audience Il mercato televisivo contemporaneo si confronta con un pubblico immerso nella continua evoluzione tecnologica, quindi sempre più difficile ed esigente da soddisfare. Aumentano i fruitori dei device connessi per la visione di contenuti televisivi da postazione fissa (Smart tv, internet enabled televition) e in mobilità (smartphone e tablet). A tali tecnologie, l'offerta televisiva risponde con innovazioni spesso adeguate, cercando di suscitare engagement e fidelizzare il consumatore. Le imprese del settore televisivo, al 2014, vedevano come fonte primaria di ricavo la componente pubblicitaria (40%), seguita dalle offerte televisive a pagamento (37%), dal canone corrisposto dai cittadini (19%) e in minima parte dai contributi pubblici (2%) rispetto ad un totale di 7.915 milioni di euro. Osservando i due ambiti televisivi, in chiaro e a pagamento, emerge che la prima produce la parte più consistente degli introiti (4,5 miliardi di euro) perlopiù provenienti dalla pubblicità, mentre la Pay tv (3,4 miliardi di euro) ricava in maggioranza dai contenuti a pagamento. Al 2014, nel mercato televisivo, è confermata la presenza di tre gruppi principali, che insieme detengono quasi il 90% dei ricavi totali: 21st Century Fox/Sky Italia (34,1%), Mediaset (27,8%) e RAI (27,2%). Le quote di Cairo Communication e Discovery si attestano a valori al di sotto del 2%. In prospettiva generale, è doveroso sottolienare come Rai e Mediaset detengano quote di ascolto rispettivamente del 38% e 33%; Sky e Discovery evidenziano,invece, una quota di audience tra il 6-7%; da ultimo, La7 rimane al di sotto del 4%. Nell'ambito delle tv a pagamento, gli operatori che detengono le quote più consistenti sono : 21st Century Fox/ Sky Italia (leader nel settore, con una quota che supera l'80%) e Mediaset che con Premium arriva a possedere una quota pari al 19%. Domanda Advertiser Il settore pubblicitario, manifesta particolare sofferenza, mostrando i caratteri strutturali della crisi. L’andamento dei ricavi pubblicitari nei diversi settori, infatti, mostra una continua riduzione, con l’unica eccezione di Internet, portando ad una complessiva riduzione delle risorse disponibili. Nell’ultimo anno si registrano ancora riduzioni importanti, soprattutto nei settori della stampa e del cinema, mentre la televisione è l’unico settore dei media tradizionali che tiene, mostrando un andamento nuovamente positivo (dopo un triennio declinante), seppure assai contenuto. Concentrandoci sull'andamento degli investimenti pubblicitari: • Nel periodo iniziale del 2016 il mercato degli investimenti pubblicitari chiude con 10,6 milioni di Euro in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+2,5% rispetto a Gennaio 2015), salendo dal 2,5 al 3,5, se volessimo considerare la quota attribuibile al web, search e social; • Per quanto riguarda propriamente il mezzo televisivo, il mese di Gennaio chiude con una crescita del 4,7% rispetto a Gennaio 2015, favorendo una ripresa . Scenari e prospettive future dell’advertising italiano • Nel 2016 crescita mondiale dell'advertising, stimata intorno al 4,6%, per un totale di 536 miliardi di dollari. • Il peso dei media digitali e la ripresa delle tariffe TV incideranno positivamente sulla pubblicità (+2,4%). • aumento delle vendite degli spazi pubblicitari • Generale situazione di miglioramento per l'advertising del nostro Paese, stimata intorno al 2,4%. • Quota di mercato dei ricavi digitali globali 38% entro fine 2017, superando quelli della TV (37%). Fonte: Magna Global, global media unit del gruppo IPG Mediabrands. Report relativo alle previsioni di mercato della pubblicità nel 2016 MERCATO DEI MEDIA
  9. 9. PUNTI FORZA  Offre prodotti internazionali e produzioni originali nazionali;  Business Model innovativo basato sul Brand;  31 Brand televisivi e oltre 1 miliardo e mezzo di telespettatori nel mondo;  Trasmette tutti i suoi canali anche in HD;  Acquista contenuti dai principali Majors internazionali (Disney, Sony, etc.);  Nonostante il suo Core Target (M 25/54), tramite i suoi numerosi Brand riesce a presidiare quasi tutte le fasce di mercato;  Tra i principali Player Italiani: Rai 27,2%, Mediaset 27,8%, Fox 34,1%;  I vari TV Brand sono facilmente targettizzabili, e producono maggiore riconoscibilità e Awareness per il Player;  Il TV Brand identifica, semplifica e riduce la percezione di rischio per l'audience. PUNTI DEBOLEZZA  Distribuisce in esclusiva Sky;  La TV digitale satellitare (Sky), non permette la trasmissione dei contenuti on demand, al massimo dei contenuti PUSH;  Il fatto che i Tv Brand siano tematici e non generalisti rende impossibile attrarre un pubblico omogeneo per caratteristiche socio- culturali;  Rimangono dei segmenti di target non coperti;  Ci sono ancora delle macro aree tematiche che non vengono ancora trattate da Fox.  Contenuti poco in linea con la cultura italiana.  Assenza di una applicazione “Fox tv” in lingua italiana. OPPORTUNITA’’  La TV si riconferma regina dei media in termini di bacino d'utenza;  Passaggio alla trasmissione digitale (migliore qualità audio-video, gestione della capacità trasmissiva più flessibile, interattività);  Nuovi modelli di consumo;  L'abbondanza dei contenuti audio-video permette una specializzazione dei canali digitali rispetto alla TV analogica;  Passaggio dal consumo di Sofa TV (tradizionale), alle TV tematiche;  Ruolo attivo e partecipativo dell'audience (es. conversazioni sui programmi televisivi sui Social Network)-> in Italia la dimensione Social della TV è in evoluzione;  Con lo sviluppo del multitasking si può cogliere l'opportunità di una second experience, sfruttando i nuovi device, e offrire nuovi percorsi esperienziali relativi al programma; MINACCE  Con lo sviluppo del digitale si accresce il numero delle aziende che attraverso contenuti specifici si rivolgono a pubblici di nicchia;  Alcune di queste aziende riescono a competere con i colossi del settore sostenendo investimenti iniziali più bassi;  I fornitori oggi possono vendere a una molteplicità di soggetti,e ciò si riflette sui prezzi di vendita, e sui costi dei Player verso il cliente finale;  I fornitori stessi possono diventare Competitor aggregando i prodotti che distribuiscono;  Consumatore fusione tra buyer e user, quindi più attento a ciò che compra e a quanto spende;  La Free TV è quella che produce i maggiori ricavi (anche se il divario con la Pay sta diminuendo);  Oggi il telespettatore non è più vincolato dalla rigidità dei palinsesti come nella fruizione lineare delle TV satellitari;  Il multitasking rappresenta un fattore di distrazione, che si riflette su un calo degli investimenti in pubblicità;  La molteplicità dei contenuti e dei canali accresce le aspettative e i desideri del pubblico. SWOT
  10. 10. “FoxSpeak trasmette programmi (nazionali e internazionali) rivolti a un audience composta di uomini e donne, dai 18 ai 35 anni. Manda in onda nell'arco dell'intera giornata cartoni animati, serie TV, programmi educativi ad hoc, produzioni originali, e notiziari, principalmente in inglese. Questi contenuti vengono editati in modo tale da essere traducibili (replicati o sottotitolati in italiano), allo scopo di favorire una memorizzazione della lingua straniera stessa da parte dei telespettatori.”
  11. 11. Target Uomini e donne, dai 18 - 35 anni. (c.d. Millenials) Product category Canale lineare specializzato nell’apprendimento linguistico. Benefit • Apprendimento/perfezionamento inglese • Uso educativo del tempo libero • Formazione “gratuita” Reason why Guardare dei contenuti televisivi, soprattutto di proprio interesse, permette di associare la parola a un determinato argomento o ambito, quindi di essere in grado di collegarla all'interno di una frase, e ricordarla meglio nella prossima situazione d'uso. Key elements Per imparare l'inglese è buona norma aumentare le situazioni di esposizione (i danesi ad esempio parlano molto bene l'inglese, dedicando alla sua istruzione le stesse ore che le si dedicano in Italia. Loro però guardano film sottotitolati in percentuale pari al 93%, a fronte degli italiani in coda per il 19%). Brand FOX INTERNATIONAL ITALIA Trading Tv digitale satellitare – SKY - Prezzo Determinato dalle diverse tariffe dei pacchetti Sky. Competitors Attualmente, per quanto riguarda l'ambito televisivo, non c'è alcun concorrente. L'unica “concorrenza” è composta dai siti in streaming, di cui alcuni appositamente creati allo scopo di supportare l'apprendimento dell'inglese attraverso la trasmissione di audio visivi. Uno di questi è ORORO TV, gratuito per la prima ora giornaliera di visione, quindi necessitante di un abbonamento. Wrap up Vuoi migliorare il tuo inglese? Ci pensa Fox Speak!! SCHEDA CONCEPT
  12. 12. ARCHITETTURA DEL TVBRAND Unique viewer proposition Fox Speak, l’unico canale dedicato all’apprendimento dell’inglese, ti offre la possibilità di familiarizzare con la lingua più usata al mondo direttamente da casa tua. Lasciati guidare dal coinvolgente John Peter Sloan e dalle imprese degli studenti erasmus nelle due programmazioni inedite pensate per il perfezionamento del tuo inglese! Fox Speak parla con te quando e dove vuoi tu grazie alla possibilità di rivivere l’offerta sui tuoi dispositivi mobili e on demand! Macro E’ necessario inserire FoxSpeak nel gruppo di Brand già posseduti da Fox in maniera coerente, mantenendo un senso lineare e riconoscibile dall’utenza. Il palinsesto che ognuno di questi canali offre viene a giustapporsi agli altri, senza mai sovrapporsi, facendo ciò si recuperano punti di share che non vengono coperti da ciascun brand. Fox si struttura secondo un meccanismo di Branded house, quindi è fondamentale che vi siano delle declinazioni della marca ombrello, sempre attribuibile in maniera diretta alla stessa, sia sotto il punto di vista del Brand inteso come micro architettura (logo, slogan, ecc), sia sotto il punto di vista della programmazione che propone. Nel nostro caso la consistency di senso viene mantenuta, a livello di library, tramite la messa in onda di Serie TV, Reality Show e programmi costituiti ad hoc per il canale, che consideriamo nostre trasmissioni trainanti. Ovviamente si è arrivati a tale decisione dopo aver studiato i palinsesti di tutti i TV Brand. Nulla è stato affidato al caso. Micro Fox Speak si pone come un tv brand mirato a rispondere al bisogno di un continuo aggiornamento e apprendimento linguistico avvertito soprattutto da parte dei Millenials. Nella mente dello spettatore il brand è percepito come unico, funzionale, diretto e divertente. Descrizione Name Fox Speak Logo I colori utilizzati sono il rosso, blu e bianco che richiamano i colori della bandiera inglese. I due fumetti sono il riferimento al dialogo e allo scambio linguistico. Al centro abbiamo il marchio Fox . Infine il font utilizzato per la scritta speak è semplice e diretto a sottolineare lo stile educativo dell’offerta tv. Slogan La casa dell’inglese Channel branded character John Peter Sloan Channel Branded program English with John! The Erasmus Life
  13. 13. BRAND CHARACTER John Peter Sloan è attore, artista e comico originario degli UK, parti corrente conosciuto in Italia dopo il suo esordio in Zelig, e grazie ad alcune sue pubblicazioni. In virtù del suo senso dell'humor, tutt'altro che inglese, conia un suo metodo di istruzione della sua lingua madre, basato proprio sulla componente ludica. Grazie alla freschezza del suo nuovo sistema riesce ben presto a farsi ben volere da un ampio target di persone, dai bambini, ai professional, ai quali dedica degli appositi manuali. È stato scelto per rappresentare FoxSpeak poiché si tratta di un personaggio mediamente conosciuto, ma particolarmente carismatico, e confidiamo che riuscirebbe non solo a insegnare, ciò che gli riesce meglio, ma anche a coinvolgere l'audience.
  14. 14. PROGRAMMI LOCOMOTIVA Programma porta bandiera, condotto dal nostro Brand Character, del tutto nuovo nel suo genere! Si tratta di un programma caratterizzato da lezioni frontali basate su regole riconducibili allo speaking, reading, e listening. Per favorire una second screen experience è una dimensione più social della nostra offerta di visione sarà possibile accedere a determinate sezioni riguardanti gli argomenti trattati durante la puntata all'interno sito web e mobile apposito. Tali pagine dedicate alle lezioni verranno archiviate e saranno disponibili all'interno della piattaforma web per un determinato intervallo di tempo. Sarà possibile, tramite social e sito internet stesso, chiedere aiuto a John, chiarire perplessità riguardo le lezioni o dubbi in generale, che potrebbero anche essere argomento delle lezioni. Ideato come Reality Show finalizzato a mostrare la vita dei giovani che decidono di intraprendere l'esperienza Erasmus, dal momento in cui vengono convocati per sostenere i colloqui di ammissioni, sino al ritorno in patria. Riteniamo infatti che sia interessante vedere come questi ragazzi affrontano le loro prime esperienze all'estero, come si interfacciano con delle realtà diverse, e soprattutto come queste esperienze contribuiscano a mutarne il patrimonio culturale, sociale, e intellettuale. Speriamo che questo programma possa essere di ispirazione per coloro i quali volessero candidarsi, dimostrando che le tante difficoltà che si incontrano giornalmente possono essere tranquillamente superate! Sarà possibile, tramite social e web, rapportarsi con i componenti del social, per avere chiarimenti più dettagliati ed esaustivi sul loro viaggio!
  15. 15. PALINSESTO & LIBRARY Il sistema dell'offerta di FoxSpeak si basa sostanzialmente sulla promessa fondamentale che il Brand propone al telespettatore, e sulla macro architettura, quindi su una continuity di senso tra i vari contenuti proposti da tutti i canali Fox. Tutto ciò è finalizzato a mantenere il proposito che si pone, senza perdere l'identità che permette al pubblico di identificarlo, e associarlo al Brand ombrello LA NOSTRA OFFERTA PALINSESTO Il palinsesto, alla pari dei restanti canali Fox, è caratterizzato da un alto tasso di novità e intrattenimento con una una relativa focalizzazione sul genere edutainment. La funzione educativa è svolta da i contenuti comunemente associati all'intrattenimento, nel nostro caso maggiormente Serie TV e Reality Show, anche Reality inglesi sottotitolati! CATCH UP TV Portale della rete attraverso il quale è possibile fruire dei contenuti di FoxSpeak, ossia della Library in maniera svincolata dal palinsesto, quindi senza dover rispettare gli orari di programmazione. Il vantaggio, oltre quello di non aver orari, è anche quello di poter usufruire del portale tramite varie piattaforme. DOVE VUOI, QUANDO VUOI!
  16. 16. PIATTAFORME
  17. 17. FONTI DI REVENUE • Vendita dei palinsesti agli affiliates, nel nostro caso esclusivamente a Sky per il primo anno, dopo del quale non si escludono vendite a soggetti terzi; • Vendita dei programmi che Fox stessa produce, nel nostro caso i due programmi trainanti; • Vendita degli spazi pubblicitari agli inserzionisti; • Pubblicità all’interno dei siti dedicati esclusivamente a ciascun canale di Fox (es. Pagina web dedicata a Fox Crime). • Product Placement all'interno dei programmi locomotiva; • Forme di sponsorizzazione pubblicitaria (es. Richiedere la sponsorizzazione da parte della Gribaudo editrice, dei cui libri si farebbe riferimento all’interno del programma “English with John”); • La vendita dei materiali all'interno del sito dedicato a Fox Speak (es. Nel caso particolare di English with John si potrebbe proporre un modello di business free to use, pay for service per quanto riguarda i libri del nostro brand character, dei quali potrebbe essere offerta una piccola parte da leggere gratuitamente, per poi essere acquistata, a discrezione dell'utente).
  18. 18. ATTIVITÀ DI PROMOZIONE Campagne Outdoor Fiere Campagne, Web, Social, SEO. Campagne TV. Contest 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.
  19. 19. ATTIVITÀ DI PROMOZIONE 1. Campagna outdoor TOTEM: consiste nel collocare 10 TOTEM luminosi in 21 province italiane. Questo totem in particolare è caratterizzato dalla sua forma, una cabina telefonica inglese, dal quale si intravede la sagoma di Homer, e un QR Code che rimanda alla pagina ufficiale del sito internet dedicato a FoxSpeak; 2. Campagna outdoor CAB: stavolta la particolarità sta nel mettere in circolazione dei cab inglesi, decorati con stickers dedicati a FoxSpeak; 3. Campagna outdoor stickers: consiste nel porre all'interno delle stazioni della metropolitana italiane degli stickers/affissioni simili a quelli che si possono trovare nelle stazioni inglese, ovviamente riportanti il logo del nostro TV BRAND; 4. Per quanto riguarda questo evento, si tratta di portare il nostro Brand character, testimonial di FoxSpeak, al salone internazionale del libro, con tanto di stand, personale e gadget in regalo; 5. Il quinto evento consiste nel porre uno stand all'interno delle 5 principali università italiane, allo scopo di proporre il marchio. Durante questo evento verranno intervistati gli studenti riguardo il loro livello di conoscenza di inglese, e il loro gradimento verso l'idea del nostro canale, e verranno consegnati loro dei frasari da viaggio; 6. La sesta strategia di comunicazione è un contest, in particolare verrà richiesto agli utenti della trasmissione "English with John" di postare un video sui social dedicati, e quelli che risulteranno meritevoli porteranno alla vincita di pacchetti di viaggio per Londra. 7. Il settimo punto consiste per lo più nella gestione del Brand online, quindi manutenzione del sito internet, delle pagine Social, e monitoraggio del gradimento. Inoltre riguarda anche la pubblicità in TV, mandata in onda sia sulle reti della digitale, in prime time possibilmente, che delle reti satellitari delle quali Sky è proprietario.
  20. 20. * Il budget del primo anno viene posto in evidenza essendo la delicata fase di lancio del canale. Gli investimenti più ingenti vengono destinati alle campagne outdoor, confidando che la portata della loro azione, e la loro originalità contribuisca a creare un word of mouth non indifferente. Ovviamente gran parte del budget viene destinato agli spot in TV, e un'altra parte alla costante manutenzione e gestione della piattaforma web, social e SEO. Grande attenzione deve essere posta anche sul finanziamento degli eventi affinché contribuiscano, insieme alle precedenti categorie di comunicazione, a diffondere la conoscenza del nuovo TV BRAND. D'OH!
  21. 21. TIMING 1. 2. 4. 5. 3. Ott. Nov. Dic. Gen. Feb. Mar. Apr. Mag. Giu. Lug. Ago. Set. Ott. Nov. Dic. Gen. Feb. Mar. Apr. Mag. Giu. Lug. Ago. Set. 6. 2016 2017 2018 *Il punto 7 rimane attivo durante il corso di tutta la campagna.

×