Il CdA Hera approva i risultati del terzo trimestre 2013

207 views

Published on

Il rendiconto al 30 settembre si chiude con valori in crescita in tutte le aree di attività, anche grazie all’effetto del consolidamento di AcegasAps.

Published in: Investor Relations
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
207
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il CdA Hera approva i risultati del terzo trimestre 2013

  1. 1. comunicato stampa Bologna, 13 novembre 2013 Il CdA Hera approva i risultati del terzo trimestre 2013 Il rendiconto al 30 settembre si chiude con valori in crescita in tutte le aree di attività, anche grazie all’effetto del consolidamento di AcegasAps. Highlight finanziari • Ricavi a 3.374,9 milioni (+1,6%) • Margine operativo lordo (MOL) a 597,2 milioni (+27,6%) • Utile netto adjusted 98,0 milioni (+27,6%) • Posizione finanziaria netta a 2.776,4 milioni Highlight operativi • Buon andamento del mercato liberalizzato elettrico, grazie all’ulteriore espansione commerciale e ai miglioramenti di marginalità, che hanno più che compensato l’effetto del calo dei volumi venduti per la situazione congiunturale • Prosieguo della ripresa dei volumi dei rifiuti speciali, a conferma dell’efficacia della politica commerciale sulle imprese • Buon contributo alla crescita dell’idrico, grazie al recupero di efficienza e al progressivo allineamento delle tariffe alla piena copertura dei costi Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera ha approvato oggi all’unanimità i risultati economici consolidati al 30 settembre 2013. IL RENDICONTO AL 30/09/2013 Il rendiconto presentato include il contributo di AcegasAps, aggregata all’interno del Gruppo Hera a decorrere dal primo gennaio 2013. I valori mostrano una crescita in tutti i risultati rispetto al medesimo periodo 2012, dovuta non solo al consolidamento di AcegasAps, ma anche ai buoni risultati del solo perimetro Hera. ----------------- Ricavi I Ricavi aumentano di 52,9 milioni (+1,6%), passando dai 3.322,0 milioni dei primi 9 mesi del 2012 ai 3.374,9 milioni dello stesso periodo 2013. Su tale valore, il positivo contributo derivante dall’integrazione con AcegasAps (+374,5 milioni) ha bilanciato i minori ricavi Hera (-321,6 milioni) dovuti principalmente ai cali registrati nei volumi di intermediazione gas e nella vendita di energia elettrica. Margine operativo lordo (MOL) Il MOL sale a 597,2 milioni (+27,6% rispetto ai 467,9 milioni del 30/09/2012). Alla variazione assoluta di 129,3 milioni, hanno contribuito sia l’ingresso di AcegasAps (per 101,6 milioni), che i risultati stand alone di Hera, che hanno impattato positivamente sulla performance per 27,7 milioni (+5,9%).
  2. 2. Risultato operativo e utile ante-imposte L’utile operativo cresce a 294,5 milioni (+24,3%). I costi della gestione finanziaria crescono da 95,5 a 112,2 milioni (+17,5%), in ragione soprattutto dell’incorporazione nel perimetro di consolidamento di AcegasAps. In continuità con quanto già evidenziato nei primi sei mesi del 2013, si registrano inoltre ricavi non operativi pari a 74,8 milioni derivanti dal positivo differenziale tra valore netto delle attività consolidate di AcegasAps e il valore di mercato per l’aggregazione della stessa nel Gruppo Hera. In considerazione di quanto sopra riportato, l’utile ante-imposte si attesta così a 257,2 milioni (+81,9%). Utile netto L’utile netto di periodo sale a 172,8 milioni (+124,9% rispetto ai 76,8 milioni del 30/09/2012), considerando un tax rate, al netto dell’effetto dei ricavi non operativi, del 46,2%. Depurando il risultato dai ricavi non operativi sopra citati, l’utile netto adjusted ammonterebbe a 98 milioni (+27,6% rispetto ai 76,8 milioni del 30/09/2012). L’utile netto di pertinenza del Gruppo ammonta a 161,6 milioni (+140,0%). Investimenti e posizione finanziaria netta Nei primi 9 mesi del 2013 gli investimenti lordi del Gruppo al netto delle dismissioni, considerando anche l’ingresso di AcegasAps, ammontano a 194,6 milioni, in linea con quanto previsto dal piano industriale. Di questi, oltre un terzo (68,1 milioni) sono stati destinati al ciclo idrico integrato. La posizione finanziaria netta rimane sostanzialmente stabile a 2.776,4 milioni rispetto ai 2.745,8 milioni del primo semestre 2013. Si conferma inoltre un indebitamento prevalentemente costituito da debiti a medio lungo termine che coprono circa il 78% del totale dell’indebitamento ------------------------------------Area ambiente Il MOL dell’area ambiente, che include i servizi di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti, si attesta a 174,6 milioni, (+33,5% rispetto ai 130,8 milioni del 30/09/2012). La buona performance è da attribuirsi in primo luogo alla significativa ripresa dei volumi dei rifiuti speciali, in ragione sia del forte impegno commerciale, che dell’allargamento della base impiantistica dovuta al consolidamento della società Energonut, acquisita a ottobre 2012 e assorbita in Herambiente a decorrere dallo scorso 01/07/2013. I rifiuti speciali trattati, con riferimento alla sola Herambiente, sono passati dalle 1.086,6mila ton. del 30/09/2012 alle 1.219,7 mila ton. del 30/09/2013, con un incremento di 133,0mila ton. Per quanto attiene invece gli urbani e sempre con riferimento alla sola Herambiente, questi sono passati dalle 1.306,1mila ton. del 30/09/2012 alle 1.312,4mila ton. del 30/09/2013 (+6,3mila ton.). Il contributo di AcegasAps in termini di volumi, è stato pari a 157,4mila ton. di rifiuti speciali e 189,5mila ton. di rifiuti urbani. Anche al netto dell’integrazione di AcegasAps, che ha contribuito al MOL per 32,6 milioni, il MOL dell’area ambiente si sarebbe attestato a 142,0 milioni, in crescita dell’8,6%. Il contributo dell’area ambiente al MOL di Gruppo è pari al 29,2%. Area ciclo idrico L’area ciclo idrico, che comprende i servizi di acquedotto, depurazione e fognatura, registra un MOL di 170,6 milioni (+43,7% rispetto ai 118,7 milioni del 30/09/2012). I volumi venduti, complessivamente 605,6 milioni di mc, risultano in crescita grazie all’integrazione di AcegasAps. Al netto dell’apporto AcegasAps (100 milioni di mc), in ragione del calo dei consumi e della maggiore piovosità riscontrata nel primo semestre dell’anno, i volumi della sola Hera (505,6 milioni di mc) risultano in diminuzione. Hanno invece impattato positivamente sul margine sia l’ulteriore recupero di efficienza operativa, che la progressiva entrata a regime del nuovo sistema tariffario nella sua fase transitoria, che prevede la convergenza verso una piena copertura dei costi. L’apporto di AcegasAps al MOL dell’area ciclo idrico è di 38,7 milioni. Senza tale contributo il MOL si sarebbe attestato a 131,9 milioni, comunque in crescita dell’11,1%.
  3. 3. Il contributo dell’area ciclo idrico integrato al MOL di Gruppo è pari al 28,6%. Area gas Il MOL dell’area gas, che comprende i servizi di distribuzione e vendita gas metano e GPL, teleriscaldamento e gestione calore, sale a 186,3 milioni (+17,0% rispetto ai 159,3 milioni del 30/09/2012). La positiva performance è avvenuta grazie al positivo contributo dell’integrazione di AcegasAps, che ha apportato 29,3 milioni. La sola Hera ha evidenziato un calo nella marginalità per 2,3 milioni (-1,5%). Su questo valore hanno positivamente inciso i maggiori margini sulla vendita a clienti finali e sul servizio di teleriscaldamento; mentre hanno pesato negativamente i minori ricavi da allacciamento, i minori margini per le attività di trading (che continuano a risentire di un calo dei volumi, -39,1%, dovuto alla minore domanda del settore termoelettrico e al progressivo allineamento fra i prezzi del PSV e quelli degli HUB nord europei sul mercato all’ingrosso) e la minore marginalità per il diverso contesto normativo e di mercato dei titoli di efficienza energetica. Nello specifico, i volumi distribuiti di gas sono passati dai 1.569,6 milioni di mc del 30/09/2012 ai 1.951,5 milioni di mc del 30/09/2013, con un incremento di 381,9 milioni di mc, dovuto per 373,8 milioni di mc ad AcegasAps e per 8,0 milioni di mc a Hera. I volumi di gas venduto sono invece passati dai 2.551,8 milioni di mc del 30/09/2012, ai 2.256,7 milioni di mc del 30/09/2013 (-295,1 milioni di mc). Il contributo dell’area gas al MOL di Gruppo è pari al 31,2%. Area energia elettrica L’area energia elettrica, che comprende i servizi di produzione, distribuzione e vendita di energia elettrica, registra un MOL di 62,8 milioni (+36,5% rispetto ai 46,0 milioni del 30/09/2012). I volumi venduti, 7.136,5 Gw/h, risultano in leggero calo (-164,6 Gw/h rispetto al 30/09/2012) nonostante il positivo contributo di AcegasAps, che ha inciso per 370,2 Gw/h. La diminuzione dei volumi ascrivibile alla sola Hera è stata determinata dalla permanente debolezza della domanda di energia elettrica in Italia, a cui comunque il Gruppo ha fatto fronte attraverso un’ulteriore espansione della base clienti, salita di circa 50mila nuove unità. I volumi distribuiti salgono a 2.207,1 Gw/h (+534,6 Gw/h rispetto al 30/09/2012). AcegasAps contribuisce per 582,9 Gw/h, mentre, per il già citato basso livello di consumi, Hera stand alone registra un calo di 48,3 Gw/h. Il contributo di AcegasAps al MOL dell’area è stato di 8,5 milioni. Al netto di tale apporto il risultato sarebbe stato di 54,3 milioni, comunque in crescita del 18,0%. Il contributo dell’area energia elettrica al MOL di Gruppo è pari al 10,5%.
  4. 4. Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Luca Moroni, dichiara, ai sensi dell’articolo 154-bis, 2°comma del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili. Il resoconto trimestrale di gestione e la relativa documentazione sono a disposizione del pubblico presso Borsa Italiana S.p.A. e sul sito internet www.gruppohera.it, a decorrere dal 13 novembre 2013. Si allegano i prospetti contabili, estratti dal Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2013, non soggetti a revisione contabile. www.gruppohera.it Direttore Relazioni Esterne Hera S.p.A. Giuseppe Gagliano tel. 051-287138 e.mail: giuseppe.gagliano@gruppohera.it Responsabile Rapporti con i media Hera S.p.A. Riccardo Finelli tel. 051-287138 – 334.3719248 e.mail: riccardo.finelli@gruppohera.it
  5. 5. Conto Economico (mln €) Ricavi 30/09/2013 Inc. % 30/09/2012 Inc. % Var. Ass. Var. % 3.374,9 100,0% 3.322,0 100,0% +52,9 +1,6% 173,7 5,1% 129,0 3,9% +44,7 +34,6% (1.799,7) -53,3% (2.027,3) -61,0% -227,6 -11,2% (765,6) -22,7% (664,1) -20,0% +101,5 +15,3% (38,8) -1,2% (29,0) -0,9% +9,8 +33,7% (358,9) -10,6% (283,4) -8,5% +75,5 +26,6% 11,6 0,3% 20,7 0,6% -9,1 -44,0% 597,2 17,7% 467,9 14,1% +129,3 +27,6% (302,6) -9,0% (231,0) -7,0% +71,6 +31,0% Risultato operativo 294,5 8,7% 236,9 7,1% +57,6 +24,3% Gestione finanziaria (112,2) -3,3% (95,5) -2,9% +16,7 +17,5% 74,8 2,2% - 0,0% +74,8 +100,0% Utile prima delle imposte 257,2 7,6% 141,4 4,3% +115,8 +81,9% Imposte del periodo (84,3) -2,5% (64,5) -1,9% +19,8 +30,7% Utile netto del periodo 172,8 5,1% 76,8 2,3% +96,0 +124,9% 161,6 4,8% 67,3 2,0% +94,3 +140,0% 11,2 0,3% 9,5 0,3% +1,7 +17,5% Var. Ass. Var. % Altri ricavi operativi Materie prime e materiali Costi per servizi Altre spese operative Costi del personale Costi capitalizzati Margine operativo lordo Amm.ti & Acc.ti Altri ricavi non operativi Attribuibile: Azionisti della Controllante Azionisti di minoranza Posizione Finanziaria Netta (mln €) 30/09/2013 Inc. % 31/12/2012 Inc. % 484,9 424,2 +60,7 +14,3% 62,5 47,3 +15,2 +32,1% Indebitamento finanziario corrente (754,2) (321,3) +432,9 +134,7% Indebitamento finanziario corrente netto (206,8) +357,0 +237,7% Disponibilità liquide Altri crediti finanziari correnti 7,4% 150,2 -6,8% 46,4 17,6 +28,8 +163,6% Indebitamento finanziario non corrente (2.616,0) (2.384,4) +231,6 +9,7% Indebitamento finanziario non corrente netto (2.569,6) 92,6% (2.366,8) 106,8% +202,8 +8,6% Indebitamento finanziario netto (2.776,4) 100,0% (2.216,6) 100,0% +559,8 +25,3% Crediti finanziari non correnti

×