Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
CONTESTO
* Nel più ampio quadro di riordino istituzionale, avviato
già con la ...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
LEGGI ATTUALI E PROGRAMMAZIONE
F a v o r i s c e p r o c e s s i d i
ag g rega...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
I VANTAGGI DELLA FUSIONE
< 1000 abitanti
spesa 530 € (pro capite)
> 10.000 abi...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
I CONTRIBUTI
Durata: fino a 10 anni dalla fusione
Entità: pari al 40% dei tras...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
I CONTRIBUTI
REGIONALI
Durata: fino a 5 anni dalla fusione
Entità: pari a 250....
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
LE FUSIONI IN TOSCANA
17 REFERENDUM SVOLTI
9 MAGGIORANZA
FAVOREVOLE
8 NUOVI CO...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
ALLA GIUNTA CHIEDIAMO di:
* Potenziare gli incentivi alle fusioni con
PREMIALI...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
CHIEDIAMO INOLTRE di:
1 RIFORMARE IL CAL
2 DISINCENTIVARE IL FRAZIONAMENTO DI ...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
CI IMPEGNAMO a:
* Favorire i processi volontari di fusione
valorizzando percor...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
CI IMPEGNAMO a:
* IN CASO DI PARERE FAVOREVOLE DEI 2/3 DELLA COMUNITA’
A tener...
FUSIONE
DEI COMUNI
UNA SCELTA
PER IL FUTURO
Grazie
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Fusioni dei comuni - Presentazione della Risoluzione del Gruppo PD Toscana

1,552 views

Published on

Presentazione della Risoluzione del Gruppo PD in Consiglio regionale della Toscana sulla Fusione dei Comuni.

Published in: News & Politics

Fusioni dei comuni - Presentazione della Risoluzione del Gruppo PD Toscana

  1. 1. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO
  2. 2. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO CONTESTO * Nel più ampio quadro di riordino istituzionale, avviato già con la razionalizzazione dei livelli di governance per molti servizi è opportuno creare un nuovo sistema di rapporti tra Regione e Enti locali. * Obiettivi: Rafforzare la programmazione di politiche pubbliche regionali di sviluppo locale, semplificare l’azione amministrativa garantendo ai territori maggiore peso e incidenza.
  3. 3. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO LEGGI ATTUALI E PROGRAMMAZIONE F a v o r i s c e p r o c e s s i d i ag g regazio n e dei co mun i p r e v e d e n d o c o n t r i b u t i regionali a sostegno delle fusioni. L.r. 68/2011 All’interno del PRS saranno definiti progetti d’innovazione t e r r i to r i ale a f av o r e d i p o l i t i c h e d i s v i lu p p o d a implementare negli ambiti territoriali che si definiranno anche con la revisione delle zone distretto. P.R.S.
  4. 4. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO I VANTAGGI DELLA FUSIONE < 1000 abitanti spesa 530 € (pro capite) > 10.000 abitanti spesa 200 € (pro capite) Aggregarsi vuol dire avere a disposizione maggiori risorse per servizi e investimenti ESEMPIO 1 * (costo ente/cittadino) < 1000 abitanti risorse 23 € (pro capite) 1.000/3.000 abitanti risorse 64 € (pro capite) 50.000/100.000 abitanti risorse 1.000 € (pro capite) ESEMPIO 2 * (capacità di spesa ente/cittadino) * fonte IRPET
  5. 5. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO I CONTRIBUTI Durata: fino a 10 anni dalla fusione Entità: pari al 40% dei trasferimenti erariali attribuiti per l’anno 2010. In misura non superiore a 2 milioni per ciascun beneficiario. (come da emendamento presentato dai deputati PD toscani in Commissione Bilancio) STATALI
  6. 6. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO I CONTRIBUTI REGIONALI Durata: fino a 5 anni dalla fusione Entità: pari a 250.000 € per ogni comune originario (max 1 milione €) Lr 22/2015 sul riordino: incremento contributo per referendum post 30/06/2015 * del 30% se nuovo comune supera i 10.000 abitanti o se la fusione coinvolge almeno 4 comuni uno dei comuni “originari” aveva fino a 5000 abitanti (o 3000 se ex montani) * del 60% se nuovo comune supera i 15.000 abitanti o se la fusione coinvolge almeno 4 comuni uno dei comuni “originari” aveva fino a 5000 abitanti (o 3000 se ex montani) * ridotti del 50% se il nuovo comune non supera i 5000 abitanti (o 3000 se ex montani)
  7. 7. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO LE FUSIONI IN TOSCANA 17 REFERENDUM SVOLTI 9 MAGGIORANZA FAVOREVOLE 8 NUOVI COMUNI già istituiti NUOVO COMUNE ABETONE CUTIGLIANO dal 1/1/2017
  8. 8. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO ALLA GIUNTA CHIEDIAMO di: * Potenziare gli incentivi alle fusioni con PREMIALITA’ NEI BANDI REGIONALI A PARTIRE DA QUELLI CHE VEICOLANO RISORSE EUROPEE
  9. 9. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO CHIEDIAMO INOLTRE di: 1 RIFORMARE IL CAL 2 DISINCENTIVARE IL FRAZIONAMENTO DI UNIONI DEI COMUNI COSTITUITE NON ORIENTATE ALLA FUSIONE 3 VALUTARE FATTIBILITA’ ATO UNICO RIFIUTI E RISORSA IDRICA 4 INDIVIDUARE ANCI QUALE INTERLOCUTORE ESCLUSIVO DELLE ISTANZA DI TUTTI I COMUNI 5 INTRAPRENDERE INIZIATIVE D’INFORMAZIONE TRAMITE ANCI
  10. 10. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO CI IMPEGNAMO a: * Favorire i processi volontari di fusione valorizzando percorsi partecipativi * Approvare la proposta di fusione quando 34% 66% sono favorevoli più dei 2/3 dei votanti dell’intera comunità 46% 54% 48% 52% COMUNE 1 COMUNE 2 NO 2/3 intera comunità ma maggioranza di favorevoli per ogni comune 1 2 FAVOREVOLI CONTRARI
  11. 11. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO CI IMPEGNAMO a: * IN CASO DI PARERE FAVOREVOLE DEI 2/3 DELLA COMUNITA’ A tenere conto della natura dei pareri espressi nella fase istruttoria dai Consigli Comunali per le proposte di legge di iniziativa consiliare A tenere conto della manifesta contrarietà da parte di uno o più comuni, espressa con 75% dei voti contrari * A RAFFORZARE INIZIATIVE ISTITUZIONALI DI INFORMAZIONE SUI BENEFICI DELLE FUSIONI * INTRODURRE CRITERI PER EVITARE CHE UN NUMERO ECCESSIVAMENTE ESIGUO DI ELETTORI POSSANO PROMUOVERE PDL DI FUSIONE NEI PICCOLI COMUNI
  12. 12. FUSIONE DEI COMUNI UNA SCELTA PER IL FUTURO Grazie

×