Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

GossipGames 0

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
GossipGamesn.0-Periodico-Luglio2019-Prodottononcommerciabile,realizzatosenzafinidilucro.
GGGossipGames
Esce il libro dei S...
L’Editoriale
Quando Francesco mi ha mandato un anonimo
files su Telegram contenente delle freddure sul-
le ultime uscite d...
GGGossipGames
Indice
Chaos Knight: Le bambole targate GW
Commissars e Ogryn del Chaos -
Veramente così cattivi?
Esce il li...
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Upcoming SlideShare
Mythos
Mythos
Loading in …3
×

Check these out next

1 of 17 Ad

GossipGames 0

Download to read offline

GossipGames è una rivista senza fini di lucro che punta a parlare dell'intero mondo del gaming - cartaceo, digitale, di ruolo, da tavolo, di carte e chi più ne ha più ne metta - in chiave assolutamente ironica e irriverente, alternando news sulle ultime uscite e veri e propri deliri in chiave "gossip". Questo è il numero 0.

GossipGames è una rivista senza fini di lucro che punta a parlare dell'intero mondo del gaming - cartaceo, digitale, di ruolo, da tavolo, di carte e chi più ne ha più ne metta - in chiave assolutamente ironica e irriverente, alternando news sulle ultime uscite e veri e propri deliri in chiave "gossip". Questo è il numero 0.

Advertisement
Advertisement

More Related Content

Advertisement

GossipGames 0

  1. 1. GossipGamesn.0-Periodico-Luglio2019-Prodottononcommerciabile,realizzatosenzafinidilucro. GGGossipGames Esce il libro dei Sylvaneth: Il ritorno delle lattughe assassine Speciali: Parlano i Sylvaneth: I vegani? Sono la quinta forza del chaos. Guida ai migliori trip del mondo fantasy: I Miconidi. Keyforge: Mai sottovalutare quegli squilibrati dei Selvaggi.
  2. 2. L’Editoriale Quando Francesco mi ha mandato un anonimo files su Telegram contenente delle freddure sul- le ultime uscite della Games Workshop, scritto a quattro mani con Carmen, non pensavo che le contrazioni del suo cervello stessero tarando l’avvenimento sulla realizzazione di una fanzine. E poi è successo. ”Ho chi mi scrive di Keyforge” ”Io scrivo di giochi di ruolo e Warhammer” ”Carmen fa la grafica” ”Ho trovato chi si occupa di Magic” E quello che avete davanti, ordinato in 300 DPI, è un concentrato di opinioni, scritte da intendito- ri per intenditori, corroborate da acume, perizia e sarcasmo, ma sopratutto dalla voglia di usci- re dalle righe di un internet che (troppo spesso) ostenta una competenza figlia di wiki pirate. Buona lettura. - Marcello Carraffa Caporedattore: Francesco Lodato Art Director: Carmen Brucato Redattori: Francesco Lodato Carmen Brucato Giuseppe Alaimo Beros Contatti Email gossipgames@outlook.it Facebook @GossipGames Instagram @gg_gossipgames N. 0Lugio 2019 Da un’idea di Francesco Lodato e Carmen Brucato Prodotto senza fini di lucro, pertanto non commerciabile Tutti i diritti delle immagini appartengono ai diretti proprietari.
  3. 3. GGGossipGames Indice Chaos Knight: Le bambole targate GW Commissars e Ogryn del Chaos - Veramente così cattivi? Esce il libro dei Sylvaneth: il ritorno delle lattughe assassine. Un nuovo Spiritseer: ovvero come la GW se le inventa tutte per vendere. Ultime novità: siamo contenti ma basta. Magic The Gathering: La presenza imperterrita e opprimente della natura. Parlano i Sylvaneth: I vegani? Sono la quinta forza del Chaos. L’intervista del mese: Vivien Reid Pokémon Spada e Scudo: Yarrow, semplice capopalestra o criminale? Keyforge: Mai sottovalutare quegli squilibrati dei Selvaggi Guida ai migliori trip del mondo fantasy: i Miconidi Torneo sealed M20: Cronaca di una disfatta Rubriche: GW next week preview Con questa uscita iniziano gli ap- puntamenti con “Il nano grigio”, lo spazio nel Warp dove commentare insieme le uscite e le preview del- le prossime settimane, annunciate su Warhammer Community dalla nostra multinazionale mangiasoldi preferita. Green Stuff Seconco appuntamento fisso che inauguriamo in questo numero 0, una serie di interventi sul mondo ludico conditi da un umorismo rigo- rosamente ridicolo. 2 3 4 6 7 8 9 10 11 12 13 14 1
  4. 4. Chaos Knight: I nuovi bambolotti targati GW Per la prima volta in un Codex tutto loro, ar- rivano i Chaos Knight, i fratelli malvagi degli Imperial Knight. Se da piccoli avete sempre voluto giocare con le bambole ma non avete mai avuto il coraggio di farlo, la GW dà voce al vostro fanciullo interiore regalandovi una nuo- va serie di miniature dimensione bambolotto. Dopo la delicata Spettro-Barbie degli Eldar e i signorili Cavalieri dello Zodiaco Imperiali, ecco arrivare, per tutti i metallari che non vogliono ammettere il proprio feticismo per le bambo- le, i temibili Chaos Knight. Speriamo il BG del libro approfondisca cosa porta un Cavaliere, o un’intera casata, a tradire l’Imperium. Perché in questo caso avere i biscotti al cioccolato non basta davvero. È vero, potremmo domandarci come avviene la corruzione dello spirito macchina del Cava- liere, ma in realtà l’unica domanda che ci vie- ne in mente è: quanto è carente l’igiene per- sonale di un castellano traditore assiso da un tempo indefinito sul trono di controllo? Segnaliamo che “Sia lode a Nurgle”, non è un commento ammesso dall’editore. 2
  5. 5. Commissar e Ogryn del Chaos: Veramente così cattivi? Per Blackstone Fortress sono in uscita il Commissair Traitor e l’Ogryn Bodyguard del Chaos. Se dei secondi qualche sentore lo avevamo avuto, il primo invece ci fa sob- balzare sulla sedia. Istituiti su scala galatti- ca in seguito agli eventi dell’eresia di Horus, gli aspiranti Commissari hanno il compito di mantenere con cattiveria estrema la discipli- na tra i ranghi dell’Astra Militarum, senza sviluppare legami con gli uomini al proprio comando: esattamente il contrario di quanto fatto dal Commissario “Mamma-colonnello” Gaunt con gli Spettri di Tanith nell’omonima serie di romanzi. Sappiamo che, quando un reggimento tradi- sce, i suoi commissari subiscono un destino atroce e ci sembra naturale che dopo gli Apo- stoli Oscuri arrivassero anche i Commissari Traditori. Tuttavia, per rappresentare l’oppo- sto del tetro equivalente lealista, mi sarei aspettato un tipo allegro e solare in tutù vio- la, magari con un orsetto di peluche come pet da coccolare mentre si lodano gli dei oscuri. Ma si tratta di un parere personale, espresso da chi crede che in realtà Khorne sia un timido tenerone, Tzeentch un genio incompreso e Nurgle il vincitore morale di qualsiasi edizione di Masterchef al mondo. 3
  6. 6. Esce il libro dei Sylvaneth: il ritorno delle lattughe assassine. L’uscita del Libro degli eserciti: Sylvaneth, ossia “Il ritorno delle lattughe assassine”, rinnova l’invito a vegani e giardinieri a fare molta attenzione, perché potrebbero scatenare inavvertitamente l’ira di nume- rose e vendicative piante senzienti, come possono testimoniare i Bretoniani del “Mondo che Fu”. Ci rivolgiamo a tutti gli amanti delle verdu- re e aspiranti druidi: se avete sempre de- siderato scatenare l’ira di Madre Natura, questo è l’esercito che fa per voi! Schierate rapide zucchine assassine, po- tenti rape omicide e letali carote da guerra sconfiggendo qualsiasi cosa l’avversario possa porvi davanti! Si tratta di un eser- cito che usa astuzia, velocità e elementi di scenario per sconfiggere qualsiasi ar- mata attraverso unità capaci di spostarsi rapidamente per il campo attaccando da direzioni inaspettate. La gamma dei modelli viene arricchita dall’Arch-Revenant, modello uscito mesi fa con la scatola “Mal di Gola” ...ehm… “Mal di Luna” e l’armata presenta nuove regole per l’utilizzo delle Wargroove, nuovi oggetti magici, incantesimi e regole adat- tate alla seconda edizione di AoS, nonché costi in punti rivisitati che rendono più ap- petibili come scelte sia i Tree-Revenant che gli Spite-Revenat. 4
  7. 7. Insieme al libro delle verdure killer, immancabili le uscite spilla-soldi come i superflui Dadi d’ar- mata e le Warscroll cards, perfette per i giocatori più pigri o smemorati. Senza dimenticarci degli Incantesimi persistenti dei Sylvaneth: una selezione di nuove follie vegetali per le zuc- chine killler! I giocatori di verdure mutanti avranno a disposizione un mini drago blu occhi blu (farlo bianco sarebbe stato violazione di Copyright), un simpatico sciame di zanzare assassine (molto a tema con l’uscita estiva) e perfino un tronchetto della felicità, che a dirla tutta sem- bra quasi il concept per un Pokémon scartato dalla Nintendo. Sempre per mantenere il tema boschivo tipicamente primaverile, nonostante il caldo ci ricordi che siamo già in piena estate, la GW lancia per Bloodbowl la squadra dei Wood Elf, che ormai con l’avvento di AoS hanno cambiato nome in Wanderer, e che nel “Mondo che Fu” erano parte di un’unica armata proprio con la parte più naturalistica e boschiva dei Sylvaneth. Arrivati a questo punto vi chiedo un attimo di silenzio in memoria del “Mondo che fu”, mentre io cerco una foglia di fico con cui asciugare la lacrima versata ricordando i bei tempi andati, quelli in cui il gioco si chiamava ancora Warhammer Fantasy. 5
  8. 8. Un nuovo Spiritseer Ovvero come la GW se le inventa tutte per vendere. Ma non finisce qui, le ghiotte novità dalla terra di Britannia ci portano dalle foreste alle stel- le, o meglio alle statue, quelle di spettrosso animato, con la prossima uscita del nuovo Spiritseer appiedato per le armate morenti (quando si levano dai piedi è sempre troppo tardi, Ynnead pensaci tu!) di Craftworld e Yn- nari. Un modello di cui francamente nessuno sentiva il bisogno, soprattutto vista la voce che percorre da anni le correnti dell’immate- rium chiedendo nuovi esploratori e Principi Fenice in Plastica. Il nuovo Spiritseer in plastica arricchisce il numero di psionici disponibili agli elfi del fu- turo sperando così la gente compri più spet- troguardie, unità che la GW non sa più come provare a vendere (avendole spammate in ogni modo possibile) ai suoi giocatori di elfi del futuro. 6
  9. 9. Ultime novità: siamo contenti ma basta. Se non siete fan degli Eldar, ar- rivano due nuovi battaglioni per Warhammer 40K! Gli eterni nemici tornano a scon- trarsi: i figli di Leman Russ e quelli di Magnus il Rosso rinno- vano i voti di eterna inimicizia. Da un lato la Stirpe dei Mille ottiene finalmente la propria scatola base - anche se siamo perplessi sull’inserimento diret- to di Arhiman nella confezione. Dall’altro per i vichinghi dello spazio arriva un Distaccamento, sì, di Lupi Siderali, con il sotto- titolo “Primaris”, giusto per ri- cordarci quanto a Nottingham ci tengano a sfrangiarci ossessiva- mente i maroni con i loro amati Space Marine Primaris. Salvo poi lamentarsi nessuno compri, dipinga o giochi più le vecchie Squadre Tattiche degli ormai su- perati “Normo Marines”… chis- sà poi perché… 7
  10. 10. Nel nuovo set M20 troviamo l’ecoterrorista Vi- vien Reid, planeswalker legata alla natura e forte del proprio Bestiarco. Questo personag- gio si conferma coerente con la linea di un buon verde, potenziando le creature - già rara- mente piccine e amichevoli - portando l’avver- sario a imprecare sonoramente. Da giocatore ho avuto due sfortune: non trovarla e averla contro. Questa espansione ci regala altre carte verdi capaci di stressare qualsiasi avversario, come: -Troll Pellescorza: un maledetto 2/2 che en- tra con un segnalino +1/+1 e che se rimosso, pagando un mana, prende antimalocchio fino alla fine del turno; -Assalitore del Branco Notturno: una sgrade- vole creatura lupo 4/4 che dona agli altri lupi che controlliamo +1/+1 e che permette, se non vengono giocate magie per tutto il turno, di mettere in campo una pedina 2/2 lupo. Una gioia da affrontare; -Scorpione del Falasco: una fastidiosissima 1/1 con tocco letale. Una maledizione trovar- sela contro: difficilmente verrà sacrificata per la creatura meno potente che possediamo e sprecare uno spacca creatura su di lei può solo avvantaggiare l’avversario, pronto a rider- sela di gusto; -Triceratopo Mutevole: un’odiosa 5/4 che non può essere neutralizzata, con protezione dal blu e che tappando un mana verde ottiene a scelta tra travolgere, raggiungere o rapidità. Insomma da estinguere prima di subito; -Cavalcante delle Spine: sicuramente tra i più irritanti dei Cavalvanti, grazie alla possibilità di mettere una terra appena entra in gioco e di recuperare una creatura dal cimitero appena lo lascia. Sicuramente vantaggioso per chi lo gioca e sgradevole per chi lo affronta. Infine, con M20 tornano le Leyline dell’abbon- danza che, anche questa volta, saranno più apprezzate (e odiate) nel formato Modern che nello Standard, restando comunque una bella carta da sbustare. -Beros Magic The Gathering: La presenza imperterrita e opprimente della natura   8
  11. 11. Green Stuff Perché di verde non ci sono solo i Sylvaneth Parlano i Sylvaneth: I vegani? Sono la quinta forza del Chaos Dichiara l’ambaciatore Sylvaneth: “i vega- ni la più grande minaccia per il mio popo- lo”. Intervistato dai nostri cronisti, Andu Cuo- rdiquercia, Arch-Revenant emissario dei Sylvaneth presso la città di Hammerall, parla di come il suo popolo veda il cre- scente culto dei Vegani come una grave minaccia per il proprio popolo di creature boschive. “Siamo sopravvissuti all’avvento di Nurgle nel reame della Vita, ma adesso un imma- ne pericolo si prospetta davanti a noi: ogni giorno milioni di piante, di giovani e sani baccelli che potrebbero diventare Spiriti Nobili ospitando le anime del mondo che fu, vengono invece divorate dai crudeli Ve- gani. Un culto corrotto, certamente lega- to agli dei del Chaos, che mira a nutrirsi esclusivamente di piante e vegetali. La no- stra regina non ha ancora le prove, ma è certa ci sia lo zampino di Tzeenech dietro questa strana perversione e ossessione. Lei crede che il grande manipolatore stia lavorando in segreto per la lenta estinzione del nostro popolo”, ci dice l’ambasciatore, parlando con tono greve e preoccupato della situazione in atto. Partendo da questa aspra denuncia, ab- biamo raccolto dati e dichiarazioni dagli al- levatori di vari reami. Questii puntano l’at- tenzione su come, al fiorire di questi culti vegani, corrisponda negli stessi territori e nella stessa fascia di tempo, una maggio- re incidenza di eventi che trasformano il bestiame in branchi bercianti, tanto che molti saggi iniziano a vedere una correla- zione tra gli uomini che mangiano erba ed i segreti culti manipolatori del grande in- gannatore. I Lord delle Free Guild fanno orecchie da mercante lasciando inascoltate le prote- ste di quelli che definiscono “bonsai pieni di steroidi”, sperando alla fine capiscano come l’idea del culto di Tzeenech che fo- menta i Vegani sia solo una fantasia infan- tile e non uno dei molti piani portati avanti simultaneamente dal grande ingannatore contro i popoli liberi dei reami. 9
  12. 12. Sabato 13 luglio è stato rilasciato ufficialmen- te il set base 2019. E quindi? No, niente di particolare, è giusto una informazione inu- tile all’interno di questa breve intervista con Vivien Reid, esponente di una popolazione estinta dal nome impronunciabile (gli Smarag- di), in lotta contro l’estinto popolo progressista dei Nura sul piano di Skalla, estinto anch’es- so. Sono tutti estinti, insomma. A parte Vivien. Bella responsabilità. “Salve Vivien, ti ringraziamo per averci con- cesso il tempo per questa breve…”. Vivien da segni di irritazione. “Sì, certo, parto subito con le domande: dunque, sei sfuggita alla distru- zione del tu popolo e adesso vaghi per i piani combattendo affinché questo non accada ad altri mondi. Alcuni ti definiscono una forza della natura, altri un’ecoterrorista, vorremo sentire la tua voce su queste opinioni”. “Sono calunnie, falsità messe in giro per scre- ditarmi! Sono una Planeswalker semplice: combatto cercando di ripristinare l’equilibrio del multiverso”. “Quindi di recuperare il rapporto tra scienza e natura?”. “Direi più Natura, senza scienza. La scienza corrompe e distrugge l’equilibrio delle cose”. “Ma l’unione tra scienza e natura è alla base del tuo famoso Bestiarco!”. “In realtà l’idea del Bestiarco proviene da un mondo chiamato Terra. Uno degli scienziati Nura che lavorarono sulla mia arma sapeva che gli studiosi di quel mondo avevano creato un “Jurassick Park”, ricreando animali estinti a partire dall’animus di una Zanzara imprigio- nata nell’Ambra. Da questa idea nacque il pro- getto del Bestiarco”. “Che inizialmente poteva evocare solo le creature di Skalla se non sbaglio”. “Si, all’inizio era così, ma adesso, viaggio dopo viaggio, può evocare gli spiriti di ogni bestia vissuta su ogni mondo da me visitato”. “Abbiamo una domanda da parte del pub- blico, ecco: ci chiedono se, come per i dino- sauri del Jurassick Park, anche le creature evocate dal Beatiarco siano esclusivamente femmine”. “Ma cosa vuoi che mi interessi?! Basta, sto perdendo tempo! Da qualche parte il male è in agguato ed io devo combatterlo!” Purtroppo l’intervista finisce qui perché la no- stra ospite è corsa via in maniera rocambole- sca senza dire altro... Grazie a tutti, e alla pros- sima puntata! L’intervista del mese: Vivien Reid 10
  13. 13. Pokémon Spada e Scudo: Yarrow, semplice capopalestra o criminale? Manca ormai poco al giorno in cui gli allena- tori di tutto il mondo potranno affrontare la fatidica scelta - Grookey, Sorbunny o Sob- ble? - e cominciare la loro avventura lungo le strade di Galar. Ma, mentre la data tan- to attesa si avvicina, i genitori dei bambini pronti a intraprendere il viaggio cominciano a nutrire seri dubbi riguardo Yarrow. Sulla carta amato capopalestra di tipo Erba, basta guardarlo per capire che qualcosa non va: un viso da dodicenne sormonta il corpo di un omone muscoloso che The Rock levati. Quante foglie di poveri Oddish o funghi di sventurati Parasect avrà assunto per ottene- re questo fisico da bodybuilder professioni- sta? Ed è veramente sicuro per i nostri figli avere a che fare con un soggetto simile, che evidentemente non si fa troppi scrupoli a utilizzare i poveri pokémon di tipo erba per i suoi loschi piani? Chi ci può rassicurare che non cercherà di corrompere i nostri giovani allenatori con i suoi ritrovati di dubbia mora- lità? Per fortuna da qui a novembre avremo il tempo di indagare ulteriormente. - Carmen Brucato 11
  14. 14. Keyforge: Mai sottovalutare quegli squilibrati dei selvaggi. La Strega dell’Occhio ha da sempre tessuto il meta dei Selvaggi, ma non da sola. Gli Arcon- ti la amano e la odiano, ma il più pericoloso è “Babbo Natale”, Chota Hazri: “Ci sono un sacco di macchine nelle terre selvagge. Alcu- ne sono addirittura vive”. Sicuramente si sarà drogato, eppure l’imprevedibilità di un Babbo Natale allucinato porterà non pochi regali al suo Arconte: la gloria di una chiave forgiata fuori dalla fase di forgiatura! Un equilibrio per- fetto tra il sapore della vittoria e il suono delle bestemmie dell’Arconte avversario. Rubate pure quel che volete Ombre, ma i Sel- vaggi le ambre le trovano e le portano al loro Arconte! “Che cos’è? Cibo?”. No, Stregone Cacciatore, sono ambre, e le chiavi non si for- giano mica da sole. Ma d’altronde che ne devi sapere tu, cerchi sempre e solo folletti con cui giocare quando c’è la Luna Piena. L’importan- te è che prima passino da me per darmi le am- bre che trovano, e quante ne trovano! Il Bo- sco degli Æmber ne è veramente pieno! E poi arriva lei. La Strega del Crepuscolo. Marchia il terreno con un sigillo, permettendo a un Ar- conte di giocare creature con come capacità costante “pronte”. Mica poco. Non saranno i più forzuti o i più tecnologici, ma questi Selvaggi sono sicuramente veloci, e se li sottovaluti avranno la meglio! - Giuseppe Alaimo 12
  15. 15. Guida ai migliori trip del mondo fantasy: i Miconidi I funghi sono belli e anche buoni da mangiare, ma non ditelo ai Miconidi! Nel corso delle vostre avventure non vi è mai capitato di imbattervi nei placidi e pacifici Mi- conidi? Peccato! I vostri personaggi si sono persi uno dei migliori Trip della loro vita! Per- ché combattere un Drago quando puoi lottare contro i rosa elefanti sotto l’effetto delle spore allucinogene dei piccoli funghi senzienti? Si tratta di una razza abitante dell’Underdark, di- scendenti diretti dei turisti italiani rimasti per sempre ad Amsterdan, Sono funghi umanoidi capaci di creare una mente collettiva (chiama- ta in maniera esplicita fusione, giusto per non dare adito a dubbi). Passano gran parte della propria vita in stati allucinatori indotti dai pro- pri sovrani, capaci di guidarli in sogni condivisi talmente vividi da essere l’invidia di moltissimi Bardi famosi. Tuttavia i sovrani di questi cugini strafatti dei Puffi, oltre ad essere ottimi condimenti per la zuppa di ogni avventuriero che si rispetti, pos- seggono l’inquietante capacità di usare le pro- prie spore per rianimare i corpi delle creature viventi decedute (beh si… The Last of Us non ha inventato nulla) trasformandoli in burattini sotto il controllo del Re Fungo. Esattamente come accaduto ai famosi idraulici italiani Ma- rio Mario e Luigi Mario! 13
  16. 16. Per chi si è già approcciato al magico mondo di Magic (eheh) sa bene come funziona un Sealed e come sia importante una buona dose di cu...ra (cosa avevate pensato?!) nello sbustare. Evidentemente l’ultima volta non ne ho avutA abbastanza. Primo abbinamento, in ritardo nel selezionare le carte, frenetico inserisco nelle shield quello che con poca convinzione e tanta tristezza chiamavo mazzo. Si presenta il mio avversario, si siede e con educazione aspetta che finisco la mia metodica quanto sacra - qualsasiasi giocatore di Card Game che si rispetti lo sa bene - opera. Finalmente pronto, mescolo metodicamente il mazzo. Iniziamo. Siccome la sfiga quando ti prende di mira c’è poco da fare, la prima pesca non va: niente terre, niente creature... niente speranze. Seconda mescolata, sembra andare un po’ meglio, ma noto che tranne qualche carta giochiamo praticamente lo stesso mazzo rosso-verde. Quindi tutto sta a chi gira meglio il mazzo improvvisato e chi aveva la migliore conclusione. Andiamo con la terza, ci proviamo, mano discreta. Inizia lui: scende scorpione 1/1 con tocco letale. Fantastico. Dopo un paio di mani di stallo inizia il suo terzo turno e scende lei: Vivien. Quarto turno Assalitore del branco notturno 4/4, grazie a Vivien 6/6. Io ero a corto di creature, di spari e di fortuna, aspetto un turno per calare il Cavalcante. Nemmeno tempo di dire passo, che posso salutarlo grazie all’abilità di Vivien. Almeno ho preso un mana e una creatura dal cimitero va come prima carta del mazzo... Ma dopo un altro turno diventa chiaro: un giocatore sa quando è il momento di alzarsi dal tavolo e quello era il momento per farlo. Per quanto siano amare, le sconfitte servono a conoscere meglio le carte e le strategie di altri giocatori per passare in rassegna il Grimorio e miglioralo, ed in questo caso Vivien, grazie alla combo con l’Assalitore del branco nottur- no, ha vinto una partita senza difficoltà. -Beros Torneo Sealed M20: Cronaca di una disfatta 14
  17. 17. Vi è piaciuto il numero 0 di GossipGames? Stiamo già lavorando al numero 1! Ancora più ricco di news, argomenti scottanti, deliri orbitanti e chi più ne ha più ne metta! Vuoi suggerirci qualche gioco? C’è qualche regola che proprio non ti va giù e vorresti che ne parlassimo? Hai dei consigli su qualsiasi cosa che riguarda la rivista? Scrivici! Siamo pronti a delirare con voi! Email gossipgames@outlook.it Facebook @GossipGames Instagram @gg_gossipgames

×