“Disciplinare GREEN-IT – Un’opportunità
di certificazione dei datacenter green”
            Dott.ssa Barbara Cavanna
  Bus...
Primati del RINA

  “Il RINA, da sempre promotore di schemi di certificazione innovativi, vanta
  oggi una posizione di le...
Primati del RINA
“Gli schemi di certificazione legati alle emissioni di gas serra sono un ambito di
  eccellenza, dove il ...
Problematiche Ambientali dei
                     Datacenter
      Consumi di materiali (es. cavi)
      Elevati consumi e...
Certificazione GREEN-IT

    CERTIFICAZIONE GREEN IT per i DATACENTER
• Obiettivo: certificare i datacenter che rispettano...
Certificazione GREEN-IT
        Analisi LCA (Life Cycle Analysis)
             identificazione e                          ...
Certificazione GREEN-IT
                              Schema delle sinergie

      EUTELIA S.p.A.                         ...
Disciplinare GREEN-IT
                 I Contenuti Previsti

- INDIVIDUAZIONE DI SOLUZIONI POTENZIALI DI
  MIGLIORAMENTO P...
Disciplinare GREEN-IT
                            Elaborazione e Sviluppo
Il disciplinare prende in considerazione tutti g...
Eutelia Green IT Global Approach
             Modello per la determinazione della classe
                      di efficien...
Disciplinare GREEN-IT
                         Aspetti Valutati
• Alcuni esempi di valutazione per la strutturazione
  del...
Disciplinare GREEN-IT
                  Stato dell’arte ed evoluzione


Punti ancora da definire:

   Il disciplinare e la...
Riduzione delle emissioni di CO2
                  Progetti volontari

Ulteriori sviluppi in fase di definizione…

Success...
Certificazione GREEN-IT


        GRAZIE PER L’ATTENZIONE
Per ulteriori informazioni:


Barbara.Cavanna@rina.org


Roberto...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Disciplinare GREEN-IT – Un’opportunità Un’opportunitàdi certificazione dei datacenter green

1,614 views

Published on

Intervento di Barbara Cavanna, Business Unit Ambiente e Territorio – RINA S.p.A.

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,614
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
28
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Disciplinare GREEN-IT – Un’opportunità Un’opportunitàdi certificazione dei datacenter green

  1. 1. “Disciplinare GREEN-IT – Un’opportunità di certificazione dei datacenter green” Dott.ssa Barbara Cavanna Business Unit Ambiente e Territorio – RINA S.p.A. in partnership con 1
  2. 2. Primati del RINA “Il RINA, da sempre promotore di schemi di certificazione innovativi, vanta oggi una posizione di leadership nell’ambito della certificazione di strumenti di gestione ambientale applicati al territorio”. Certificazione ambientale: RINA ha predisposto il primo schema di certificazione ambientale delle amministrazioni Comunali nel 1998 e ha rilasciato il primo certificato ISO 14001 al mondo e la prima convalida EMAS in Europa al Comune di Varese Ligure. Life Cycle Assessment (LCA): RINA ha predisposto il primo schema di certificazione nel mondo per LCA nel 1998 e ha rilasciato la prima certificazione di un prodotto fabbricato dalla ABB Instrumentation SpA. Certificazione Ambientale di Prodotto (EPD): RINA primo ente italiano accreditato nel 2003 per lo schema Environmental Product Declaration (EPD) dallo SWEDAC. Protocollo di Kyoto: RINA ha creato un precedente assoluto rilasciando a TOROC 2006, Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici, - una validazione in materia di sostenibilità ambientale e di attenzione al territorio per l’organizzazione di eventi sportivi internazionali (Certificazione ISO 14001, Convalida EMAS, Applicazione sperimentale dei meccanismi del Protocollo di Kyoto per la riduzione dei gas effetto serra e compensazione delle emissioni legate all’evento olimpico). Progetti GHG sul territorio: RINA nel 2007 ha predisposto il primo schema per la verifica e certificazione del bilancio delle emissioni di gas effetto serra (GHG) legate ad un territorio 2 (Provincia di Siena).
  3. 3. Primati del RINA “Gli schemi di certificazione legati alle emissioni di gas serra sono un ambito di eccellenza, dove il RINA si è distinto con alcuni primati significativi” Certificazione LCA ed EPD: le attività di certificazione LCA iniziate dal RINA già nel 1998 e successivamente le convalide EPD operate a partire dal 2001, risultano le prime esperienze italiane in materia di Global Warning Potential (effetto serra), categoria d’impatto storicamente indagata tramite LCA. Emission Trading scheme (ETS): RINA è oggi accreditato per le verifiche di gas serra secondo la Direttiva Europea CE/87/2003 ed è l’Ente di verifica Italiano che ha verificato il maggior numero di impianti presenti sul territorio nazionale e soggetti alla Direttiva. Clean Development Mechanism (CDM): RINA è l’unico Ente italiano in corso di accreditamento presso l’UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change, braccio operativo dell'ONU operante sull'argomento dei cambiamenti climatici) per la verifica dei progetti di riduzione delle emissioni di gas serra in Paesi in via di Sviluppo, denominati CDM (Clean Development Mechanism) “Forte dell’esperienza maturata sul territorio comunitario ed internazionale, RINA è in posizione ottimale per valutare l’efficacia delle azioni intraprese per gestire le problematiche future legate ai cambiamenti climatici con cui la società moderna sarà chiamata a confrontarsi” Punti di forza: esperienza (know-how consolidato in materia di gas serra), affidabilità (accreditamento nei principali schemi di sistema/prodotto riconosciuti a livello internazionale), personale qualificato (già operativo), visibilità a livello internazionale 3
  4. 4. Problematiche Ambientali dei Datacenter Consumi di materiali (es. cavi) Elevati consumi energetici Raffreddamento Server e Sistemi di Funzionamento di e Gruppi di Storage (ventole, memoria, Continuità Funzionamento dei dischi) processori ELEVATE EMISSIONI DI GAS SERRA Complessivamente il settore dell’ICT è responsabile di emissioni di gas serra paragonabili a quelle dell’aviazione. 4
  5. 5. Certificazione GREEN-IT CERTIFICAZIONE GREEN IT per i DATACENTER • Obiettivo: certificare i datacenter che rispettano determinate performance ambientali • Benefici: – miglioramento delle prestazioni ambientali aziendali – riduzioni di consumi di elettricità (funzionamento e raffreddamento) – riduzione di emissioni di CO2 in atmosfera – riduzione di materie prime impiegate – riduzione dell'impatto ambientale dei prodotti tecnologici La certificazione, effettuata a seguito del monitoraggio ed analisi dei consumi VANTAGGI energetici, materie prime e risorse naturali, rappresenta la più efficace forma di riconoscimento degli impegni e dei risultati, anche in campo ambientale, rendendolo immediatamente visibile e riconoscibile al AMBIENTALI mercato internazionale, con benefici D’IMMAGINE 5 ambientali, strategici e finanziari. ECONOMICI
  6. 6. Certificazione GREEN-IT Analisi LCA (Life Cycle Analysis) identificazione e impiego e sviluppo riduzione degli eco-compatibile impatti ambientali delle tecnologie connessi al della gestione dei sistema/prodotto processi LCA Green-IT miglioramento dell’immagine dell’organizzazione e visibilità commerciale delle caratteristiche ambientali del prodotto GREEN 6
  7. 7. Certificazione GREEN-IT Schema delle sinergie EUTELIA S.p.A. RINA S.p.A. Infrastructure Solutions Certification Società leader nel settore Ente leader nel settore dell’ottimizzazione delle delle certificazioni infrastrutture IT Progetto di Bilancio Energetico per l’ottimizzazione personalizzata Elaborazione e sviluppo dei Datacenter Verifica del rispetto del DISCIPLINARE Green-IT dei requisiti richiesti nel DISCIPLINARE Supporto per la validazione del Progetto e valutazione VER Crediti CO2 Obiettivo è quello di innescare il circolo virtuoso di competitività tra le aziende 7
  8. 8. Disciplinare GREEN-IT I Contenuti Previsti - INDIVIDUAZIONE DI SOLUZIONI POTENZIALI DI MIGLIORAMENTO PER OGNI FASE E COMPONENTE DEL DATACENTER - ASSEGNAZIONE DI UNA CLASSE DI EFFICIENZA AMBIENTALE/ENERGETICA (A,B,C,D…) IN FUNZIONE DELLE SOLUZIONI DI MIGLIORAMENTO AMBIENTALE APPLICATE AL DATACENTER - LE CLASSI SARANNO ASSEGNATE IN FUNZIONE DEL RISPARMIO ENERGETICO E DEL CONSEGUENTE NUOVO LIVELLO DI CONSUMO ENERGETICO RAGGIUNTO CON L’APPLICAZIONE DELLE SOLUZIONI REALIZZATE. 8
  9. 9. Disciplinare GREEN-IT Elaborazione e Sviluppo Il disciplinare prende in considerazione tutti gli aspetti ambientalmente critici dei datacenter, valutandoli in un’ottica di ciclo di vita (progettazione, uso e fine vita) Check list di valutazione delle performance ambientali del datacenter secondo un approccio LCA, con i punti (indicatori) che dovranno essere rispettati e verificabili. Green IT Global Approach Per ogni punto, sono identificate azioni (graduali) di miglioramento possibili per il conseguimento di classi di efficenza energetica differenti (A, B, C,..), classificate in funzione del risparmio energetico / impatto ambientale conseguibili. -Per la sua elaborazione sono oggetto di analisi le fasi di: - PROGETTAZIONE/PRODUZIONE - USO - GESTIONE FINE VITA (in valutazione) -Individuazione delle criticità ambientali associate alle diverse parti di un datacenter (processore, ventole, dischi, memoria…) 9
  10. 10. Eutelia Green IT Global Approach Modello per la determinazione della classe di efficienza energetica L’identificazione della classe di efficienza energetica del Data Center crea consapevolezza del livello dei suoi consumi energetici, fornisce un termine di paragone tra strutture simili e consente di identificare facilmente gli item da migliorare per il passaggio a classi energetiche più performanti. Sulla base di una checklist tecnica, in cui vengono identificati i principali indicatori e metriche da valutare nell’ambito del ciclo di vita, ed a seguito della conduzione specialistica di un assessment energetico (mediante tecniche di Data Center Intelligence), vengono elaborate le classi di efficienza sia per singola area di valutazione che quella complessiva. Tali classi (A, B, C,..) vengono quindi classificate in funzione del livello di risparmio energetico / impatto ambientale conseguibili. Ove necessario vengono quindi individuate soluzioni di miglioramento energetico nell’ambito delle varie fasi, al fine di individuare (Gap Analysis) il Progetto di Bilancio Energetico necessario per il conseguirmento del livello di classificazione minimo richiesto per la certificazione Green-IT. 10
  11. 11. Disciplinare GREEN-IT Aspetti Valutati • Alcuni esempi di valutazione per la strutturazione del disciplinare… Elementi del Problematica Soluzione datacenter tecnologica Microprocessore Bassa efficienza Abbassare la frequenza energetica: di clock in fase di consumata molta più progettazione; energia di quella Utilizzare meno drive, necessaria ma più potenti; Algoritmi multitasking per il calcolo parallelo ad elevate prestazioni e bassi consumi. Sistema Bilanciamento dei Sistema di load- carichi di lavoro; balancing per spegnere Ottimizzazione del i server utilizzati; timing… Algoritmi di negoziazione orientati 11 all’efficienza.
  12. 12. Disciplinare GREEN-IT Stato dell’arte ed evoluzione Punti ancora da definire: Il disciplinare e la definizione del logo del marchio sono ancora in fase di elaborazione ma saranno pronti a breve. Il soggetto che elaborerà il Regolamento sulla base del quale verrà rilasciato il diritto d’uso del marchio, è in fase di individuazione Si è partiti dai datacenter in via sperimentale, l’idea è quella di proseguire anche con altri prodotti IT e di studiare percorsi analoghi 12
  13. 13. Riduzione delle emissioni di CO2 Progetti volontari Ulteriori sviluppi in fase di definizione… Successivamente alla certificazione GREEN-IT possibilità di certificare come VER (Verified Emission Reduction) i crediti di CO2 generati a fronte delle migliorie tecnologie apportate ai datacenter e derivanti dal risparmio energetico ottenuto. 13
  14. 14. Certificazione GREEN-IT GRAZIE PER L’ATTENZIONE Per ulteriori informazioni: Barbara.Cavanna@rina.org Roberto.Giuliano@eutelia.it 14

×