La presentazione di Lorenzo Guerra a Global Marketing Social Day

406 views

Published on

“Social Business” è il titolo dell’intervento di Lorenzo Guerra di Amigdalab - Communication and Social Business Agency, a Global Marketing Social Day, il 22 marzo 2011 al Centro Congressi Hotel Parchi del Garda di Lazise (VR). “Le dinamiche social cambiano il comportamento dell’azienda sui suoi mercati e internamente” ha dichiarato Guerra e, spiegando cosa significa Social Business, ha presentato la case history di Leroy Merlin.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
406
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • 20/12/10
  • 20/12/10
  • 20/12/10
  • 20/12/10
  • 20/12/10
  • La presentazione di Lorenzo Guerra a Global Marketing Social Day

    1. 1. Social BusinessLe dinamiche social cambiano ilcomportamento dell’azienda sui suoimercati e internamente
    2. 2. Le dinamiche d’interazione che si vivono tutti i giorni sui socialstanno cambiando i comportamenti e la mentalità dellepersone.Di conseguenza cambia anche la partecipazione delle aziende:tutto questo sta traghettando l’economia nel XXI secolo.Social Business: di cosa parliamo
    3. 3. Cos’è cambiato nei comportamenti dei consumatori?Nella società contemporanea, il consumatore non si può piùconsiderare come un elemento passivo, bensì come uningranaggio del sistema, della cultura ed economico.Ha il desiderio e la volontà d’ interagire e trasmettere i propribisogni. Questo si riflette anche sull’identità e i comportamentidelle aziende.Vuole partecipare! Il consum-autore
    4. 4. La permeabilità e la compartecipazione stanno mutandoanche le logiche interne all’azienda, creando un decisoslancio verso la condivisione della cultura, dei valori,delle scelte economiche. Nell’azienda
    5. 5. Co-creazione.La forza dell’intelligenza collettiva
    6. 6. Il miglior modo per anticipare il futuro ècrearlo. Ancora meglio, co-crearlo.
    7. 7. L’esperienza dei clienti è centrale nella creazione divalore nell’innovazione e nella strategia, nel businesscome nella società. E’ la pratica per svilupparesistemi, prodotti e servizi attraverso la collaborazionecon clienti, manager, personale interno e altri gruppi diriferimento Venkat RamaswamyCOS’E’ LA CO-CREAZIONE
    8. 8. La co-creazione, sotto diversi aspetti e in diversi modi, èsempre esistita.Oggi, grazie al Web 2.0 e ai Social Media, però, il suopotenziale di cambiamento dei processi è aumentatoenormemente.Tramite il web 2.0 le persone possono partecipare, sonospinte a farlo, quindi, sempre più spesso lo fanno.Co-creazione da dove viene?
    9. 9. Per l’azienda, il progetto di co-creazione, è da considerarsi come uno strumento per avvicinarsi al cliente, interagendo con lui e ascoltando i suoi bisogni, imparando così a conoscerlo e nello stesso tempo, facendosi conoscere.Cos’è la co-creazione per l’azienda?
    10. 10. Aprire alle persone processi che, una volta, erano solo aziendali. Aprire l’azienda al territorio. Ascoltare i bisogni del pubblico, facendolo partecipare alla scelta di nuovi prodotti e servizi. Individuare nuovi trend. Aiutare i capiprodotto a scegliere le nuove gamme, che poi abbiamo successo. Vivere la co-cocreazione come spinta aziendale nell’individuazione dei prodotti giusti. Prodotti voluti fortemente dal cliente = aumento vendite.Creo: obiettivi del progetto
    11. 11. L’apertura ha creato una sfida al management. Ora l’esito delle azioni diventa ancora più visibile e in qualche modo «spietato» La comunicazione che il progetto ha messo in moto rende l’azienda ancora più esposta alle critiche, ma anche agli elogi.Il tutto, comunque, in un’ottica di enorme spinta al cambiamento. In azienda?
    12. 12. Come la vede l’azienda
    13. 13. Progetto Vaso ecosostenibile Serra massimizzazione uso Innaffiatoio super compattabileIlluminazione led come complemento d’arredo Nuova gamma porte I progetti
    14. 14. Il progetto
    15. 15. THANK YOU. amigdalab.it mobile version

    ×