Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Aspetti e strategie efficaci per organizzare lo Smart Working in Azienda

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Loading in …3
×

Check these out next

1 of 35 Ad
Advertisement

More Related Content

Advertisement

Aspetti e strategie efficaci per organizzare lo Smart Working in Azienda

  1. 1. gma
  2. 2. gma Agenda 2  Introduzione  Smart Working, definizione e vantaggi  La normativa di riferimento e l'attivazione  Inserimento dello Smart Working in Azienda  Le fasi principali del progetto  Un caso di successo: l’esempio di una Multiutility  Domande e risposte
  3. 3. gma Come è andata in questi mesi 3
  4. 4. gma 4
  5. 5. gma Emergenza e Smart Working 5 Un modello provvisorio dalla durata limitata. E dopo? Quello esploso con l’emergenza Covid-19, nato quasi come dispositivo di protezione personale, non è Smart Working ma «lavoro da casa» Cosa manca all’attuale modello: L’organizzazione Le infrastrutture La cultura aziendale La digitalizzazione dei collaboratori
  6. 6. gma Lo Smart Working 6
  7. 7. gma Definizioni 7 Migliori risultati attraverso flessibilità ed autonomia Filosofia manageriale che si basa sulla flessibilità ed autonomia  nella scelta degli spazi  degli orari  degli strumenti di lavoro a fronte di un maggior focus sui risultati
  8. 8. gma 8
  9. 9. gma Azienda: i vantaggi 9 Più produttività Meno costi Produttività Riduzione del tasso di assenteismo e turnover Riduzione dei costi legati agli spazi fisici Riduzione di costi relativi al personale (straordinari) Maggior appeal per i «talenti»
  10. 10. gma Collaboratori: i vantaggi 10 Alcuni non si son rivelati tali durante il Lockdown Autonomia Work-life balance Risparmio dei tempi e dei costi degli spostamenti Minore stress da lavoro
  11. 11. gma I vantaggi per la Comunità 11 Una scelta ecologica e sostenibile Maggior tempo extra-lavorativo Minor traffico Minor inquinamento
  12. 12. gma Azienda e Collaboratori: i rischi 12 Attenzione al processo ed alla comunicazione Mancata adesione da parte dei lavoratori Incapacità dei manager di gestire a distanza i collaboratori Difficoltà di auto-gestirsi Obiettivi e/o comunicazione e/o cultura aziendale non chiari
  13. 13. gma 13 Smart working: una rivoluzione da non fermare - Fonte: Osservatori.net/Digital Innovation
  14. 14. gma La normativa di riferimento 14
  15. 15. gma Normativa attuale di riferimento 15 Un norma leggera per un fenomeno non inquadrabile Lo Smart Working, è inquadrato dalla Legge 81/2017  Si tratta di una norma «leggera», di principi generali  Impresa e lavoratore hanno ampio spazio per raggiungere accordi individuali o collettivi Capisaldi: volontarietà, diritto alla disconnessione, impianto sanzionatorio, libertà ma rispetto delle esigenze di coordinamento e di organizzazione, trattamento economico
  16. 16. gma Come lo definisce la Legge 16 Un nuovo approccio al modo di lavorare «Una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell’attività lavorativa» Definizione di Smart Working pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, LEGGE 22 maggio 2017 n. 81
  17. 17. gma Attivazione 17 Volontarietà - Serve un accordo tra azienda e lavoratore prima di partire Per l’adozione dello smart working è necessario un accordo scritto tra datore di lavoro e dipendente, che fissi alcuni parametri inderogabili relativi a:  Durata  Preavviso  Modalità  Tempi di riposo  Diritto alla disconnessione  Potere di controllo e disciplinare  Parità di trattamento.
  18. 18. gma Svolgimento 18 Massima libertà sui luoghi e sui tempi del lavoto La prestazione lavorativa viene eseguita  parte all’interno dei locali aziendali  parte all’esterno senza postazione fissa  entro i soli limiti di durata massima dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale, derivanti dalla legge e dalla contrattazione collettiva.
  19. 19. gma Deroghe emergenza Covid 19 Non serve accordo tra le parti Il Dpcm dell’8 marzo e le numerose disposizioni seguenti hanno introdotto lo smart working “agevolato” eliminando, per la fase di emergenza (ad oggi posticipata fino al 31 gennaio), il requisito dell'accordo scritto tra azienda e dipendente In questo periodo, in sintesi, vige un regime di deroga alle disposizioni di legge che rende lo Smart Working maggiormente fruibile anche se devono essere rispettati precisi parametri operativi.
  20. 20. gma Smart Working vs Tele lavoro 20 L’introduzione di forme semplificate di Smart Working ha portato a situazioni assimilabili al Tele lavoro Smart Working Tele lavoro Necessario accordo tra singoli lavoratori e datore di lavoro per definirne modalità, strumenti e durata. Con la forma semplificata, i lavoratori privati possono lavorare da casa anche in assenza di accordo individuale, sempre che ricorrano determinate circostanze definite dai vari decreti. Il lavoratore svolge un’attività in una postazione fissa che si trova in un luogo diverso dall’azienda in orari che normalmente ricalcano quelli stabiliti per il personale interno. Anche in questo caso è richiesto l’accordo azienda/lavoratore.
  21. 21. gma Introdurre lo Smart Working in Azienda 21
  22. 22. gma Elementi chiave 22 Una nuova filosofia e cultura aziendale Cosa cambia in Azienda? L’organizzazione La leadership Il rapporto di fiducia tra azienda e dipendente Gli spazi ed i luoghi di lavoro La tecnologia Il Modello Tripla A (Noema HR) Architettura degli spazi Asset tecnologici Aspetto umano
  23. 23. gma Le fasi 23 Analisi Progettazione Avvio Controllo Obiettivi, esigenze, processi, competenze interne, risorse umane, infrastrutture, leggi di riferimento, applicabilità, costi vs benefici Gruppo pilota (?), formazione Monitoraggio, Audit, correttivi
  24. 24. gma 24 Organizzazione Risorse Umane Normativa Contratti Strumenti Comunicazione Il processo Smart Working
  25. 25. gma Gli attori principali 25 Un progetto trasversale Direzione Organizzazione Risorse umane Affari Legali ICT
  26. 26. gma Organizzazione 26 Cambia il lavoro – cambiano le relazioni  Revisione del processo lavorativo  Livello di formalismo  Identificazione della strumentazione ICT  Comunicazione chiara e trasparente  Approccio dal basso (bottom up)  Sviluppo delle competenze  Politiche di Team Working
  27. 27. gma Risorse Umane 27 Grande attenzione alla Persona  Progetti pilota  Policy per la gestione delle risorse umane  Politiche e strumenti per la misurazione delle performance  Politiche e strumenti per stimolare il Team Working e l’interazione  Introduzione di Survey sistematiche  Piano formativo tecnico e sulle soft-skils
  28. 28. gma Affari legali 28 Proteggere l’azienda fuori dai suoi perimetri  Supporto a tutte le Aree aziendali coinvolte  Supporto nell’attivazione  Protezione del dato digitale  Protezione del segreto industriale  Protezione della Privacy  Digitalizzazione della contrattualistica
  29. 29. gma Gli strumenti ICT 29 Da una gestione analogica, o spuria, a quella digitale  Connessione con banda larga  Strumenti di comunicazione audio e video  Accesso e disponibilità dei dati fuori dal perimetro aziendale  Sicurezza del dato e della comunicazione  Strumenti collaborativi per il Team Working  Strumenti di controllo (il collaboratore deve essere avvisato)
  30. 30. gma 30 Un caso di successo: Etra Etra è una multiutility veneta che offre i servizi ambientali e idrici a circa 80 comuni nelle province di Padova, Vicenza e Treviso, che la “partecipano” al 100%. 900 dipendenti Ricavi 2019: circa 185 milioni di €
  31. 31. gma La soluzione al Lockdown 31 Per gli altri lavoratori, che si occupano materialmente dei servizi di smaltimento rifiuti, non è stato possibile adottare questa soluzione. Nel giro di 10 giorni dall’inizio del Lockdown circa 400 dei 900 dipendenti sono stati messi in Lavoro Agile e dotati di notebook, smartphone e linea web
  32. 32. gma I risultati 32 Produttività • dal 93,6% al 95% - anno 2019 vs primo quadrimestre 2020 Infortuni • -34,5% - primo quadrimestre 2020 vs primo quadrimestre 2019 Straordinari • -6,3% - primo quadrimestre 2020 vs primo quadrimestre 2019 Il calo per la chiusura del front office è stato compensato dai servizi online. L’accesso ai servizi digitali è aumentato del 25% con 35mila accessi via web.
  33. 33. gma Domande? 33
  34. 34. gma Grazie per l’attenzione! 34
  35. 35. gma I miei contatti Email giuseppe@marchesegiuseppe.com Skype giuseppem68 Cellulare +39 348 9022917 (Italia) +41 (0)79 4482695 (Svizzera) Blog www.marchesegiuseppe.com Giuseppe Marchese 35

×