Concorrenza e reputation

514 views

Published on

Web reputation e turismo on-line

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
514
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Concorrenza e reputation

  1. 1. Concorrenza ereputation onlineI profili giuridici
  2. 2. Nonostante sia l’era del Cloud, Internet non è sulle nuvole.
  3. 3. Le regole della concorrenza, dellapubblicità e delle pratichecommerciali scorrette.• Atti di concorrenza sleale (art. 2598 c.c.)• Codice del Consumo: pubblicità ingannevole e pratiche commerciali scorrette• Disciplina marchi e brevetti: Codice della proprietà intellettuale ed industriale• Legge sul diritto d’autore
  4. 4. Atti di concorrenza sleale Ferme le disposizioni che concernono la tutela dei segni distintivi e dei diritti di brevetto, compie atti di concorrenza sleale chiunque:- usa nomi o segni distintivi idonei a produrre confusione con i nomi ocon i segni distintivi legittimamente usati da altri, o imita servilmente i prodotti di un concorrente, o compie con qualsiasi altro mezzo atti idonei a creare confusione con i prodotti e con lattività di un concorrente; - diffonde notizie e apprezzamenti sui prodotti e sullattività di unconcorrente, idonei a determinare il discredito, o si appropria di pregi dei prodotti o dellimpresa di un concorrente; - si vale direttamente o indirettamente di ogni altro mezzo non conforme ai principi della correttezza professionale e idoneo a danneggiare laltrui azienda.
  5. 5. Le possibili conseguenzedi un atto di concorrenza sleale Art. 2599 SanzioniLa sentenza che accerta atti di concorrenza sleale ne inibiscela continuazione e dà gli opportuni provvedimenti affinché ne vengano eliminati gli effetti. Art. 2600 Risarcimento del dannoSe gli atti di concorrenza sleale sono compiuti con dolo o con colpa, lautore è tenuto al risarcimento dei danni. In tale ipotesi può essere ordinata la pubblicazione della sentenza. Accertati gli atti di concorrenza, la colpa si presume.
  6. 6. Le pratichecommerciali scorrette. Le regole nel Codice del Consumo e gli orientamenti dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.
  7. 7. Le pratiche commerciali scorrette.Art. 20 – Codice del Consumo - Divieto dellepratiche commerciali scorrette1. Le pratiche commerciali scorrette sono vietate.2. Una pratica commerciale è scorretta se ècontraria alla diligenza professionale, ed è falsa oidonea a falsare in misura apprezzabile ilcomportamento economico, in relazione alprodotto, del consumatore medio che essaraggiunge o al quale è diretta o del membro mediodi un gruppo qualora la pratica commerciale siadiretta a un determinato gruppo di consumatori.
  8. 8. Le pratiche commerciali scorrettepiù rilevanti nel settore. Azioni e omissioni ingannevoli e pratiche commerciali aggressive. Artt. 21-26 del Codice del Consumo
  9. 9. Il Caso Edreams
  10. 10. Il Caso Expedia, Tripadvisor e Hotels.com Tribunal de commerce de Paris 15ème chambre Jugement du 4 octobre 2011
  11. 11. Concorrenza sleale online
  12. 12. Metatag, contraffazionedi marchio,concorrenza e motori diricerca I description metatags (descrizione destinata a fungere da recensione del sito) ed i keyword metatags (letto solo dagli spider dei motori di ricerca).
  13. 13. <title>Opel Italia</title> <meta name="description"content="Opel: Astra, Corsa, Meriva, Zafira, Agila,Signum, Vectra, Speedster, Tigra, TwinTop, Van,Combo, Vivaro, Movano"/> <meta name="keywords"content="Opel, Astra, Corsa, Meriva, Zafira, Agila,Signum, Vectra, Speedster, Tigra, TwinTop, Van,Combo, Vivaro, Movano, Cars, Family, Economy,Car"/>
  14. 14. Description metatags econtraffazione delmarchio… Il caso Playboy enterprise Inc. vs. Terry Welles (playmate 1981) La Corte Federale ha respinto la domanda della Playboy enterprise volta ad inibire all’ex modella l’utilizzo nel proprio sito dei metatag <playboy> e <playmate> in quanto ha ritenuto l’utilizzo di detti metatag – pure corrispondenti al marchio della ricorrente – utile a descrivere la carriera della resistente.
  15. 15. Keywords metatagstra contraffazione dimarchio econcorrenza sleale Il caso Genertel c. Crow Italia – Trib. Roma, 18 gennaio 2001 (Concorrenza sleale per appropriazione di pregi, art. 2598 c.c., 3) Technoform Bautec Italia c. Alfasolare S.A. - Trib. Milano, 8 febbraio 2002 (Esclusione sussistenza contraffazione di marchio)
  16. 16. Concorrenza e reputation nelturismo onlineAlcuni casi
  17. 17. Il Caso RyanAir vs. Opodo Corte di Appello di Parigi, 23 marzo 2012
  18. 18. Il Caso TripadvisorRecensioni false e a pagamento.? Di chi Di chi è la responsabilità?
  19. 19. La responsabilità degli intermediari nellafornitura di servizi UGC
  20. 20. Art. 23. Pratiche commerciali considerate in ogni caso ingannevoli 1.Sono considerate in ogni caso ingannevoli le seguenti pratiche commerciali: (Omissis)aa) dichiarare o lasciare intendere, contrariamente al vero, che il professionista non agisce nel quadro della sua attivita commerciale, industriale, artigianale oprofessionale, o presentarsi, contrariamente al vero, come consumatore;
  21. 21. In Inghilterra lUK Advertising Standards Authority (ASA) (lautoritàsulla pubblicità) ha stabilito che sia illegittima la dizione "reviews youcan trust" dal momento che TA non è in condizione di assicurare laveridicità dei commenti. ora il nuovo slogan è “reviews from our Community”
  22. 22. La pubblicità occulta AGCM, PB186, 5 novembre 2008 Pubblicità redazionale Vodafone su Il Mondo
  23. 23. C’era una volta il codiceprivacy anche per le persone giuridiche…
  24. 24. Thank Youinfo@sr-partners.itParliamone ancora…

×