Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

12 Autonomia privata

1,152 views

Published on

  • Be the first to comment

12 Autonomia privata

  1. 1. Quest’opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported Autonomia privata e ordinamento giuridico pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 1
  2. 2. AUTONOMIA PRIVATA Potere di autodisciplina che l’ordinamento riserva al singolo per regolare i propri interessi Fondamento e limiti dell’AP derivano: per lo sviluppo della personalità umana, dall’art. 2 Cost. e, per la sfera dei rapporti patrimoniali, dall’art. 41 Cost.pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 2
  3. 3. MANIFESTAZIONI E LIMITI DELL’AUTONOMIA PRIVATApedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 3
  4. 4. LIBERTÀ DI NEGOZIARE Libertà di decidere se stipulare il negozio giuridico OBBLIGHI LEGALI A CONTRARREpedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 4
  5. 5. LIBERTÀ DI DETERMINARE IL CONTENUTO DEL NEGOZIO GIURIDICO Art. 1322 comma I Le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto, nei limiti imposti dalla leggeNORME IMPERATIVE: impediscono l’inclusione nel contratto di clausole illecite o ne fissano parzialmente il contenuto (inserzione di disciplina eteronoma)pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 5
  6. 6. LIBERTÀ DI CREARE SCHEMI NEGOZIALI ATIPICI Art. 1322 comma II Le parti possono anche concludere contratti che non appartengono ai tipi aventi una disciplina particolare purché siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico MERITEVOLEZZA Divieti in alcuni ambiti caratterizzati da tipicità ad es. famiglia e successionipedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 6
  7. 7. DISCIPLINA LEGISLATIVA DELL’AUTONOMIA PRIVATA LIBRO IV Delle obbligazioni TIT II TIT III Dei contratti in Dei singoli generale contrattipedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 7
  8. 8. CONTRATTO• Art. 1321 c.c.: il contratto è l’accordo di due o più parti per costituire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale• Strumento con cui i privati definiscono l’assetto dei loro interessi di natura patrimoniale• Contratto come1. Specie di negozio giuridico2. Accordo, nasce dall’incontro di due volontàpedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 8
  9. 9. ACCORDO ACCORDO Reciproco Reciproco consenso consenso in ordine in ordine al programma al programma contrattuale contrattuale FORMA FORMA Tecnica di Tecnica di ELEMENTI ELEMENTI comunicazione comunicazione OGGETTO OGGETTO ESSENZIALI sociale per Prestazione ESSENZIALI sociale per Prestazione DEL DEL manifestare manifestare Contenuto del Contenuto del CONTRATTO la volontà CONTRATTO la volontà regolamento regolamento (Art. 1325 c.c.) (Art. 1325 c.c.) contrattuale contrattuale Bene Bene CAUSA CAUSA Funzione Funzione economico economico individuale individuale (causa (causa in concreto) in concreto)pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 9
  10. 10. CARATTERISTICHE DEL CONTRATTO DUE O PIÙ PARTI PATRIMONIALITÀ accordo del rapporto oggetto del Bi o Plurilaterale contrattopedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 10
  11. 11. CONTRATTO E NEGOZIO GIURIDICO• Il Codice disciplina solo il contratto, manca una disciplinaspecifica per la categoria dei negozi giuridici•Ciò non sminuisce l’importanza del negozio giuridico•Art. 1324 c.c.: salvo diversa disposizione di legge, le normeche regolano i contratti si osservano, in quanto compatibili,per gli atti unilaterali tra vivi aventi contenuto patrimoniale•Il termine “atti” è da intendersi come sinonimo di “negozigiuridici” che pertanto non risultano del tutto privi di disciplinain sede codicistica pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 11
  12. 12. PRINCIPALI CLASSIFICAZIONI DEI CONTRATTIpedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 12
  13. 13. CONTRATTI TIPICI o ATIPICI o NOMINATI INNOMINATI previsti da una Non è prevista disciplina legislativa una disciplina specifica specificapedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 13
  14. 14. In relazione CONTRATTI alla causa A TITOLO A TITOLO ONEROSO GRATUITO L’acquisto La parte del diritto acquisisce presuppone un vantaggio un sacrificio senza alcun correlativo sacrificio pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 14
  15. 15. CONTRATTI DI SCAMBIO ASSOCIATIVI La prestazione La prestazione di ciascuno di ciascuno è diretta è a vantaggio al conseguimento della controparte di uno scopo comunepedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 15
  16. 16. CONTRATTI In relazione alla struttura BILATERALI PLURILATERALI Contratti stipulati Contratti stipulati tra due parti tra più partipedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 16
  17. 17. CONTRATTI COMMUTATIVI ALEATORI Contratti connotati Contratti in cui dalla certezza dei manca la certezza reciproci dei reciproci sacrifici sacrificipedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 17
  18. 18. CONTRATTISinallagmagenetico ofunzionale A PRESTAZIONI CORRISPETTIVE CON OBBLIGAZIONI Un sinallagma lega A CARICO le attribuzioni DEL SOLO patrimoniali a carico PROPONENTE e a vantaggio Manca il sinallagma o delle parti nesso di reciprocitàpedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 18
  19. 19. CONTRATTI A FORMA LIBERA A FORMA VINCOLATA Contratti che possono Contratti per i quali la legge essere conclusi prevede l’utilizzo nella forma prescelta di una forma determinata dalle parti ad substantiampedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 19
  20. 20. CONTRATTI In relazioneal perferzionamento CONSENSUALI REALI Si perfezionano con Richiedono, il semplice consenso oltre al consenso, o accordo delle parti la consegna del bene pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 20
  21. 21. In CONTRATTIrelazioneagli effetti A EFFICACIA A EFFICACIA REALE OBBLIGATORIA Realizzano il risultato Obbligano le parti voluto per effetto a realizzare il risultato del solo voluto consenso pedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 21
  22. 22. CONTRATTI In relazioneall’esecuzione A ESECUZIONE DI DURATA ISTANTANEA La prestazione La prestazione si ripete periodicamente è concentrata o è continua in un dato momento nel tempopedrazzi@jus.unibs.it v0.4/22 22

×