IPSIA Calatafimi Segesta               Economia ed              Organizzazione                aziendalemaggio 2012        ...
QUALITA’               e        CERTIFICAZIONEmaggio 2012   Gilda Enza Tobia   2
QualitàDefinizioni:• La Qualità è identificata con il livello di  gradimento che le caratteristiche del  prodotto presenta...
Controllo di qualità• Raccolta dati• Confronto dei risultati con gli obiettivi  prefissati• Azioni correttive e di prevenz...
Controllo di qualità• Controllare la Qualità:     – come operazione a posteriore;     – controllo sul prodotto finito;    ...
Qualità• La soddisfazione del cliente (Qualità positiva)• La qualità ottenuta dal controllo finale• La rispondenza alle no...
Applicazione Qualità• Aumentare la prevenzione stabilizzando il risultato  ottenuto, con comportamenti idonei a livello de...
Ottenere la certificazione del         Sistema di Qualità Aziendale• Statistica• Controllo statistico di Qualità (procedur...
Costo della QualitàMiglioramento prodotto     – organizzazione più accurata     – mezzi produttivi più costosi     – Maggi...
Norme sui sistemi di QualitàVision 2000 programma decennale di revisione e  miglioramento Norme IOS 9000 (entrato in vigor...
CERTIFICAZIONE     L’azione di attestazione, per mezzo di un  certificato di conformità, che un prodotto o un    servizio ...
Certificazione• Marcatura CE     – La marcatura è un’indicazione, apposta dal       costruttore o dal suo rappresentante, ...
Marcatura CE• Dichiarazione di conformità    – Descrizione del materiale    – Generalità del fabbricante o del suo rappres...
Certificazione  Il costruttore deve tenere i documenti per 10 anni      ed il testo deve essere redatto nella lingua del  ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Lezione di economia4

529 views

Published on

Qualità e Certificazione di un prodotto

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
529
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Lezione di economia4

  1. 1. IPSIA Calatafimi Segesta Economia ed Organizzazione aziendalemaggio 2012 Gilda Enza Tobia 1
  2. 2. QUALITA’ e CERTIFICAZIONEmaggio 2012 Gilda Enza Tobia 2
  3. 3. QualitàDefinizioni:• La Qualità è identificata con il livello di gradimento che le caratteristiche del prodotto presentano nei confronti delle esigenze del cliente al quale è destinato• Il controllo di Qualità è quel processo che si preoccupa di verificare il raggiungimento degli obiettivi di qualità prefissati dall’impresa nei confronti dei beni prodottimaggio 2012 Gilda Enza Tobia 3
  4. 4. Controllo di qualità• Raccolta dati• Confronto dei risultati con gli obiettivi prefissati• Azioni correttive e di prevenzione• Realizzazione del livello di qualità preventivato• Riduzione dei costi per il raggiungimento del livello di qualitàmaggio 2012 Gilda Enza Tobia 4
  5. 5. Controllo di qualità• Controllare la Qualità: – come operazione a posteriore; – controllo sul prodotto finito; – qualità come assenza di difetti• Fare Qualità: – Operazioni concorrenti a pianificare la Qualità, che agiscono prima e durante le fasi di produzione – Qualità come maggiore soddisfazione del clientemaggio 2012 Gilda Enza Tobia 5
  6. 6. Qualità• La soddisfazione del cliente (Qualità positiva)• La qualità ottenuta dal controllo finale• La rispondenza alle norme• L’operatività all’interno dell’azienda basata sul rapporto fornitore-cliente• La strategia di miglioramento continuo, eliminando dal prodotto o servizio la “difettosità” (Qualità negativa)• L’esstensione del controllo a tutti i settori, livelli e processi aziendali• Disponibilità del prodotto a prezzi competitivimaggio 2012 Gilda Enza Tobia 6
  7. 7. Applicazione Qualità• Aumentare la prevenzione stabilizzando il risultato ottenuto, con comportamenti idonei a livello delle fasi operative dell’azienda• Operazioni di controllo registrarle sulle “Carte di controllo” (UNI ISO 9004)• Carte di controllo: – strumenti che utilizzando indici statistici provvedono alle scelte decisionali relative al mantenimento nei limiti dei controllo i processi produttivi – Forniscono una rappresentazione grafica dei valori misurati sul campione rispetto ad un arco temporale di prelievo campionimaggio 2012 Gilda Enza Tobia 7
  8. 8. Ottenere la certificazione del Sistema di Qualità Aziendale• Statistica• Controllo statistico di Qualità (procedura per stabilire se intervenire o meno sul processo)• Autocontrollo (CSQ applicate dall’operatore)• Affidabilitàmaggio 2012 Gilda Enza Tobia 8
  9. 9. Costo della QualitàMiglioramento prodotto – organizzazione più accurata – mezzi produttivi più costosi – Maggiore cura nelle lavorazioni, immagazzinamento, trasporti• Costo totale della Qualità – Costi di prevenzione, mantenimento e miglioramento (stipendi, addestramento personale, raccolta ed analisi dati, contatti coi clienti) – Costi di ispezione e controllo – Costi dei difetti interni ed esternimaggio 2012 Gilda Enza Tobia 9
  10. 10. Norme sui sistemi di QualitàVision 2000 programma decennale di revisione e miglioramento Norme IOS 9000 (entrato in vigore il 31-12-2003)• ISO 9000 – “Sistemi di gestione per la qualità – Fondamenti e terminologia”• ISO 9001 – “Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti”• ISO 9004 – “Sistemi di gestione per la qualità – Linee guida per il miglioramento delle prestazioni “• ISO 19011 – “Linee guida sulla qualità e sulla valutazione ambientale”• ISO 19012 – “Linee guida sulla gestione delle apparecchiature e delle misurazioni”maggio 2012 Gilda Enza Tobia 10
  11. 11. CERTIFICAZIONE L’azione di attestazione, per mezzo di un certificato di conformità, che un prodotto o un servizio è conforme a norme particolari o a specifiche tecniche. L’azione compiuta da un Ente legalmente responsabile, attestante conformità ai requisiti di una norma e basata su azioni ispettivemaggio 2012 Gilda Enza Tobia 11
  12. 12. Certificazione• Marcatura CE – La marcatura è un’indicazione, apposta dal costruttore o dal suo rappresentante, del rispetto dei requisiti essenziali stabiliti dalle Direttive ed ha la funzione, come già affermato, di consentire la libera circolazione sui mercati• Marchi di Qualità – I marchi indicano la rispondenza alle norme di sicurezza e funzionali verificate da Enti terzi indipendenti, dopo l’effettuazione dei controlli e delle prove del casomaggio 2012 Gilda Enza Tobia 12
  13. 13. Marcatura CE• Dichiarazione di conformità – Descrizione del materiale – Generalità del fabbricante o del suo rappresentante – I riferimenti normativi – Le ultime due cifre dell’anno in cui è apposta la marcatura CE – L’identificazione del firmatario che ha il potere di impegnare il fabbricante o il suo rappresentante stabilito dalla Comunità• Documentazione tecnica – Disegni di progettazione e fabbricazione con componenti e schemi – Le note esplicative per la loro lettura – I risultati di calcoli di progetto e controlli svolti – I rapporti sulle prove effettuatemaggio 2012 Gilda Enza Tobia 13 – L’elenco delle norme di riferimento
  14. 14. Certificazione Il costruttore deve tenere i documenti per 10 anni ed il testo deve essere redatto nella lingua del paese di costruzione. Obblighi dell’utilizzatore: verificare l’apposizione della marcatura CE sul prodotto acquistato; nell’installazione elettrica controllare sulla base della L.46/90 – dichiarazione di conformitàmaggio 2012 Gilda Enza Tobia 14

×