Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Liberta di panorama e beni culturali

42 views

Published on

intervento al workshop su "Fotografia tra diritto e valore" organizzata presso Negri-Clementi Studio Legale Associato il 7 giugno 2018

Published in: Law
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Liberta di panorama e beni culturali

  1. 1. «Appassionati d’arte, esperti di diritto» Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana «Libertà di panorama e tutela dei beni culturali» Intervento al workshop su Fotografia tra diritto e valore 7 giugno 2018 NEGRI-CLEMENTI STUDIO LEGALE ASSOCIATO
  2. 2. LIBERTA’ DI PANORAMA E BENI CULTURALI • Beni culturali tutelati da codice (D. Lgs. n. 42/2002 e succ. mod.): le opere che presentano interesse culturale (artistico, storico, archeologico o etnoantropologico) e le altre cose individuate dalla legge o in base alla legge quali testimonianze aventi valore di civiltà, quale che sia la proprietà (pubblica o privata, sebbene a condizioni e con modalità diverse) che - di massima - non siano opera di autore vivente o la cui esecuzione non risalga ad oltre settanta anni.
  3. 3. LIBERTA’ DI PANORAMA E BENI CULTURALI Art. 107 del Codice: “Il Ministero, le regioni e gli altri enti pubblici territoriali possono consentire la riproduzione [...] dei beni culturali che abbiano in consegna...”, fatte salve le norma in materia di diritto d’autore. • solo beni culturali al chiuso (ad es. quelli custoditi all’interno di un museo) o anche quelli posti all’esterno (sottoposti di fatto ad un regime di commons)? • solo beni che sono nella disponibilità di enti pubblici (come indicato letteralmente) o anche quelli di proprietà di privati?
  4. 4. LIBERTA’ DI PANORAMA E BENI CULTURALI Art. 108 del Codice: «… i corrispettivi connessi alle riproduzioni di beni culturali sono determinati dall'autorità che ha in consegna i beni tenendo anche conto: a) del carattere delle attività cui si riferiscono le concessioni d’uso; b) dei mezzi e delle modalità di esecuzione delle riproduzioni; c) del tipo e del tempo di utilizzazione degli spazi e dei beni; d) dell'uso e della destinazione delle riproduzioni, nonché dei benefici economici che ne derivano al richiedente». […]
  5. 5. Art. 108 del Codice Nessun canone è dovuto per le riproduzioni richieste o eseguite da privati per uso personale o per motivi di studio, ovvero da soggetti pubblici o privati per finalità di valorizzazione, purché attuate senza scopo di lucro. «Sono in ogni caso libere le seguenti attività, svolte senza scopo di lucro, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale: la riproduzione di beni, nel rispetto del diritto di autore e con modalità che non comportino alcun contatto fisico con il bene, né l'esposizione a sorgenti luminose, …» LIBERTA’ DI PANORAMA E BENI CULTURALI
  6. 6. LIBERTA’ DI PANORAMA E BENI CULTURALI Il Codice lascia ampio margine di libertà ai singoli soggetti pubblici che hanno la disponibilità del bene, senza dare indicazioni uniformi e riferimenti di comportamento.
  7. 7. L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DEL 2007 ...e la risposta del Ministero dei Beni Culturali del 2008: • “In Italia, non essendo prevista una disciplina specifica, deve ritenersi lecito e quindi possibile fotografare liberamente tutte le opere visibili, dal nuovo edificio dell'Ara Pacis al Colosseo, per qualunque scopo anche commerciale salvo che, modificando o alterando il soggetto, non si arrivi ad offenderne il decoro ed i valori che esso esprime.”
  8. 8. ALCUNE RECENTI CONTESTAZIONI E PRONUNCE (i) sentenza del Tribunale di Palermo, 21 settembre 2017 – Teatro Massimo (ii) Ordinanza del Tribunale di Firenze, 26 ottobre 2017 – David di Michelangelo
  9. 9. Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana Partner – Responsabile del Dipartimento di diritto della proprietà intellettuale Via Bigli, 2 – 20121 Milano Tel. +39.02.303049 Fax +39.02.76281352 g.cavagna@negri-clementi.it www.negri-clementi.it Grazie per l’attenzione!

×