Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Franchising

15 views

Published on

Incontro su "Il contratto di franchising" preso la Camera di Commercio di Genova

Published in: Law
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Franchising

  1. 1. IL CONTRATTO DI FRANCHISING NEGRI-CLEMENTI STUDIO LEGALE ASSOCIATO Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana 10 aprile 2019 Camera di Commercio, via Garibaldi 4 - Genova
  2. 2. Il franchising (o affiliazione commerciale) è il contratto fra due soggetti giuridici, economicamente e giuridicamente indipendenti, in base al quale una parte (franchisor o affiliante) concede all’altra (franchisee o affiliato), a fronte del pagamento di un corrispettivo, la disponibilità di un insieme di diritti di proprietà intellettuale, inserendola in un sistema costituito da una pluralità di affiliati distribuito sul territorio, allo scopo di commercializzare determinati beni o servizi. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  3. 3. Può essere utilizzato in ogni settore di attività economica. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  4. 4. Esistono sostanzialmente tre tipi di franchising: 1. di produzione: l’affiliante è un impresa industriale che produce i propri bene e li distribuisce attraverso la propria rete di affiliati (ad es. negozi di marca nel settore dell’abbigliamento); 2. di distribuzione: l’affiliante funge da centrale di acquisti (grandi stock da produttori diversi, acquisendo così un forte margine e potere di acquisto) e li ridistribuisce agli affiliati; l’affiliato ha vantaggio di avere unico interlocutore che ha selezionato per lui i prodotti (ad es. Oviesse, Coin, ecc.); 3. di servizi: non vengono distribuiti prodotti, ma servizi (ad es. settore della ristorazione, viaggi, servizi internet). IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  5. 5. Parti: franchisor (o affiliante) e franchisee (o affiliato), giuridicamente ed economicamente indipendenti l’una dall’altra. Scopo: commercializzare determinati beni e servizi tramite una rete di affiliati distribuiti sul territorio. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  6. 6. «Il contratto di affiliazione commerciale ha natura di contratto - almeno parzialmente - a comunità di scopo, nel senso che pur essendovi una corrispettività delle prestazioni, la caratteristica tipica del contratto è quella di regolare una attività commerciale, quella dell’affiliante, con partecipazione dell’affiliato. Vi è anche una funzione di scambio, ma presupposto di questo è la collaborazione per una attività commerciale, dalla quale derivano gli utili tanto dell’affiliato che dell’affiliante.» (Trib. Milano, 21 giugno 2018) IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  7. 7. Causa “La causa (…) di un simile contratto è ravvisabile nella possibilità per il franchisor di allargare il proprio giro commerciale e di aumentare le proprie capacità di penetrazione del mercato, creando una vera e propria rete autonoma di distribuzione del bene o servizio (…); per il franchisee, la possibilità di intraprendere un’attività commerciale dai rischi ridotti, facendo affidamento sul marchio del franchisor e, quindi, giovandosi della posizione di affidabilità e prestigio acquisita dallo stesso e, conseguentemente, di inserirsi sul mercato” (Cass. 15 gennaio 2007 n. 647). IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  8. 8. Presupposti del contratto di franchising: • sperimentazione sul mercato della formula commerciale; • sviluppo di un esperienza professionale; • proprietà o disponibilità dei diritti di proprietà intellettuale concesso; • organizzazione (o volontà di organizzare) una rete commerciale. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  9. 9. Analiticamente disciplinato dalla legge 6 maggio 2004 n. 129 «Norme per la disciplina dell’affiliazione commerciale» pubblicata nella gazzetta ufficiale n. 120 del 24 maggio 2004 IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  10. 10. Art. 3 Contenuti del contratto Elementi che il contratto di franchising deve espressamente indicare: 1. l’ammontare degli investimenti iniziali e delle eventuali spese di ingresso che l’affiliato deve sostenere prima dell’inizio delle attività;  in genere, più il marchio è noto più la fee d’ingresso è alta,  quando si entra in franchising ci sono costi che vengono meno (studio del layout del locale, avviamento marchio, formazione, ecc.). 2. le modalità di calcolo e di pagamento delle royalties e l’eventuale indicazione di un incasso minimo da realizzare da parte dell’affiliato;  canone fisso o percentuale (o nulla, se già trattenuto dall’affiliante nei prodotti o servizi distribuiti). (segue) IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  11. 11. 3. L’ambito dell’eventuale esclusiva territoriale in relazione ad altri affiliati, a canali ed unità di vendita direttamente gestiti dall’affiliante; 4. la descrizione del know-how fornito dall’affiliante all’affiliato (che deve essere segreto, sostanziale e individuato) e le eventuali modalità di riconoscimento dell’apporto di know-how da parte dell’affiliato; (segue) IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  12. 12. «… il requisito del know-how, ai fini della stipula del contratto di franchising, non costituisce elemento indefettibile del tipo [previsti dall’art. 1 della legge]… il contratto di affiliazione commerciale non deve riguardare cumulativamente tutti gli aspetti regolati dalla norma, solo rilevando la concessione all’affiliato della disponibilità di un insieme di diritti di proprietà industriale o intellettuale - ossia, la sperimentata formula commerciale, che può concernere uno o più profili elencati dalla norma stessa – nell’ottica dell’inserimento dell’impresa dello stesso affiliato in una articolata rete territoriale riferibile all’affiliante e composta da una pluralità di altri affiliati, con lo scopo di commercializzare determinati beni o servizi. Sussistendo tale insieme, ben può quindi configurarsi un contratto di franchising privo della clausola concernente la trasmissione del know-how dal franchisor al franchisee» (Cass. 10 maggio 2018 n. 11256) IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  13. 13. 5. l’indicazione dei servizi d’assistenza tecnica e commerciale, di progettazione e allestimento e formazione offerti dall’affiliante; 6. le condizioni di rinnovo, risoluzione o eventuale cessione del contratto; 7. la durata che, qualora sia convenuta a tempo determinato, non dovrà essere inferiore a 3 anni (salva la possibilità di risoluzione anticipata per inadempienza di una delle parti)  così da garantire all’affiliato una durata minima sufficiente all’ammortamento dell’investimento. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  14. 14. Deve essere stipulato in forma scritta a pena di nullità. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  15. 15. Spesso i contratti prevedono poi clausole di reciproca esclusiva  il franchisor si impegna a non stipulare altri contratti di affiliazione per il medesimo territorio;  il franchisee si obbliga a non commercializzare beni e/o servizi in concorrenza con quelli commercializzati dall’affiliante. e quali saranno i comportamenti in caso di cessazione del rapporto (per lo più non conflittuale).  come la possibilità di continuare a vendere i prodotti per un certo periodo di tempo (c.d. sell-off period). IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  16. 16. nonché obblighi di non concorrenza - il franchisor si impegna a non stipulare altri contratti di affiliazione per il medesimo territorio; - il franchisee si obbliga a non commercializzare beni e/o servizi in concorrenza con quelli commercializzati dall’affiliante. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  17. 17. Art. 4 Obblighi dell’affiliante Almeno 30 giorni prima di sottoscrivere il contratto il franchisor deve fornire (salvo sussistano obiettive e specifiche esigenze di riservatezza, ma comunque dovranno essere citati) i seguenti dati / informazioni, volte a garantire una sufficiente ed adeguata conoscenza del contratto al soggetto economicamente più debole. (i) copia completa del contratto; (ii) principali dati dell’affiliante; (iii) indicazione marchi utilizzati; (iv) sintetica illustrazione elementi caratterizzanti l’attività; (v) lista affiliati e punti vendita diretti del franchisor; (vi) indicazione variazione anno per anno (negli ultimi 3 anni) del numero di affiliati e loro ubicazione; (vii) descrizione sintetica eventuali procedimenti giudiziari o arbitrali relativi alla rete di affiliazione. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  18. 18. Art. 5 Obblighi dell’affiliato • Non può trasferire la sede qualora sia indicata nel contratto senza il preventivo consenso dell’affiliante (se non per causa di forza maggiore). • Osservare e far osservare ai propri collaboratori e dipendenti, anche dopo lo scioglimento del contratto, la massima riservatezza in ordine ai contenuti dell’attività oggetto dell’affiliazione commerciale. nonché • pagare il corrispettivo pattuito, • rispetto delle modalità operative stabilite dall’affiliante, • obbligo di non cedere il contratto, • obbligo di rispettare la prelazione eventualmente concessa all’affiliante. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  19. 19. Ulteriori obblighi dell’affiliato solitamente previsti IL CONTRATTO DI FRANCHISING • assunzione di personale qualificato, • adeguata manutenzione dei locali, • rispetto delle direttive marketing, • compiere ogni sforzo per promuovere ed espandere l’attività all’interno del territorio.
  20. 20. Ulteriori elementi importanti per entrambe le parti:  tenere un comportamento ispirato a lealtà, correttezza e buona fede. Se una parte ha fornito false informazioni, l’altra parte può chiedere l’annullamento del contratto nonché il risarcimento del danno, se dovuto. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  21. 21. L’inadempimento al contratto di franchising deve essere valutato secondo un principio di buonafede nell’esecuzione del contratto nel suo complesso IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  22. 22. «in tema di contratti il principio di buona fede oggettiva si concretizza nel dovere di ciascun contraente di cooperare alla realizzazione dell’interesse della controparte e ponendosi come limite di ogni realizzazione dell’interesse della controparte e come limite di ogni situazione attiva e passiva, determinando così integrativamente il contenuto e gli effetti del contratto: la buona fede pertanto si atteggia come impegno ed obbligo di solidarietà che impone a ciascuna parte di tenere quei comportamenti che, a prescindere da specifici obblighi contrattuali e dal dovere del neminem laedere, senza rappresentare un apprezzabile sacrificio a suo carico, siano idonei a preservare gli interessi dell’altra parte» (Cass. 7 giugno 2006, n. 13345; Cass. 18 ottobre 2004, n. 20399) IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  23. 23. Cessazione del contrato: - per decorso del termine pattuito (ove non sia prevista ipotesi di rinnovo tacito); - prima della scadenza del termine pattuito, qualora si verifichi una causa prevista dalla clausola risolutiva espressa. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  24. 24. CLAUSOLE PRINCIPALI - ESEMPIO IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  25. 25. Oggetto del contratto L’affiliante - che ha sperimentato la formula commerciale sul mercato - concede all’affiliato la disponibilità del complesso dei propri servizi costituenti diritti di proprietà intellettuale e know-how per l’attività di .... con esclusiva per il territorio di ... L’affiliato può utilizzare la formula commerciale dell’affiliante, con gli stessi segni distintivi e con le sue forme di assistenza. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  26. 26. Investimento dell’affiliato e spese di ingresso L’affiliato si impegna a (i) effettuare un investimento pari a euro ... per le seguenti voci di spesa ... ; (ii) corrispondere all’affiliante spese d’ingresso pari a euro … Royalties e minimi L’affiliato dovrà corrispondere all’affiliante una royalty pari a … (% fatturato); l’affiliato si impegna a realizzare un incasso minimo annuo pari ad euro… IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  27. 27. Obblighi dell’affiliante L’affiliante fornisce all’affiliato: (i) il patrimonio delle conoscenze tecnico-scientifiche, con le procedure tecnico-operative connesse ed i relativi manuali operativi; (ii) il know-how derivante da esperienze e da prove eseguite dall’affiliante, patrimonio che è segreto, sostanziale, individuato e specificamente consistente in …; (iii) assistenza tecnica, commerciale, amministrativa, pubblicitaria e di marketing, servizi in termini di progettazione, allestimento e formazione, garantendo corsi di formazione iniziale e di aggiornamento; (iv) modulistica (carta intestata, buste, ecc.), nonché stampati su richiesta dell’affiliato. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  28. 28. Diritto di esclusiva L’affiliante fornirà all’affiliato tutti i suoi prodotti in esclusiva, per il Territorio, e l’affiliante non potrà commercializzare prodotti di concorrenti. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  29. 29. Oneri e spese di gestione Gli oneri retributivi e contributivi sono a carico dell’affiliato, così come i contratti di somministrazione (acqua, energia elettrica, telefono ecc.). Controlli e verifiche L’affiliante può effettuare controlli per verificare se sono rispettate l’immagine e la politica commerciale della propria rete. Obbligo a non trasferire la sede L’affiliato si obbliga a non trasferire la propria sede, qualora indicata nel contratto, senza il preventivo consenso dell’affiliante, salvo forza maggiore. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  30. 30. Riservatezza L’affiliato si impegna ad osservare e a far osservare ai propri collaboratori e dipendenti la massima riservatezza in relazione al contenuto dell’attività di franchising per tutta la durata del contratto e dopo la sua scadenza. IL CONTRATTO DI FRANCHISING Durata Il presente contratto ha durata di anni ..., rinnovata per la stessa durata salvo disdetta di una delle parti con un preavviso di mesi ... prima della scadenza, tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno / pec.
  31. 31. Effetti della risoluzione o cessazione In caso di risoluzione o comunque cessazione a qualunque titolo del contratto, l’affiliato si impiega a: (i) cessare immediatamente l’uso del marchio e di ogni altro segno distintivo; (ii) cessare immediatamente l’attività affiliata; (iii) restituire il materiale pubblicitario; (iv) eliminare, nel minor tempo possibile, qualsiasi riferimento o segno alla sua qualifica di affiliato. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  32. 32. Allegati: A. principali dati relativi all’affiliante; B. indicazione dei marchi utilizzati nel sistema; C. sintesi degli elementi caratterizzanti l’attività oggetto dell’affiliazione commerciale; D. lista degli affiliati al momento operanti nel sistema e dei punti vendita diretti dell’affiliante; E. indicazione della variazione, anno per anno, del numero degli affiliati; F. sintesi degli eventuali procedimenti giudiziari o arbitrali. IL CONTRATTO DI FRANCHISING
  33. 33. GRAZIE PER L’ATTENZIONE ! Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana g.cavagna@negri-clementi.it www.negri-clementi.it Per news in tema di proprietà intellettuale è possibile iscriversi al gruppo su Linkedin “TIP TAP - Thoughts on Intellectual Property and Thoughts on Art Protection”: https://www.linkedin.com/groups/12120681/

×