Presentazione b.e.

448 views

Published on

Presentazione di Banca Etica

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
448
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione b.e.

  1. 1. SOCI FONDATORI
  2. 2. <ul><li>L'Articolo 5 dello Statuto </li></ul><ul><li>Banca Popolare Etica, all'Art. 5 del proprio Statuto, così esplicita i propri valori di riferimento: </li></ul><ul><li>la finanza eticamente orientata è sensibile alle conseguenze non economiche delle azioni economiche; </li></ul><ul><li>il credito, in tutte le sue forme, è un diritto umano; </li></ul><ul><li>l'efficienza e la sobrietà sono componenti della responsabilità etica; </li></ul><ul><li>il profitto ottenuto dal possesso e scambio di denaro deve essere conseguenza di attività orientate al bene comune e deve essere equamente distribuito tra tutti i soggetti che concorrono alla sua realizzazione; </li></ul><ul><li>la massima trasparenza di tutte le operazioni è un requisito fondante di qualunque attività di finanza etica; </li></ul><ul><li>va favorita la partecipazione alle scelte dell'impresa, non solo da parte dei soci, ma anche dei risparmiatori; </li></ul><ul><li>l'istituzione che accetta i princìpi della finanza etica orienta con tali criteri l'intera sua attività. </li></ul><ul><li>Nell'ambito di questi valori di riferimento, Banca Etica opera con la seguente missione: </li></ul><ul><li>essere i pionieri di una nuova idea di banca, intesa come luogo di incontro, dove le persone e la banca manifestano trasparenza, solidarietà e partecipazione facendo della banca uno strumento anche culturale per la promozione di un'economia che ritiene fondamentale la valutazione sociale ed ambientale del proprio agire. </li></ul><ul><li>stimolare chi riceve il credito a sviluppare le competenze, le capacità e l'autonomia necessarie ad acquisire la responsabilità economica, sociale ed ambientale. </li></ul><ul><li>garantire il risparmiatore in ordine alla precisione, all'efficienza della gestione e all'uso degli affidamenti, all'attenzione all'uso delle risorse (sobrietà) ed alla ripartizione dei profitti, in modo coerente con le proprie attese. </li></ul><ul><li>agire nel rispetto dell'uomo e dell'ambiente e delle specificità culturali dei contesti territoriali in cui opera Banca Etica, per una migliore qualità della vita, orientando coerentemente le attività della banca stessa. </li></ul><ul><li>permettere l'accesso al credito ai soggetti dell'Economia Sociale: imprese, persone e progetti valutati principalmente per la loro capacità di produrre &quot;valore sociale&quot;. </li></ul>
  3. 3. Un socio, un voto, indipendentemente dal numero di azioni possedute DALLO STATUTO….. Art. 26 - Intervento in assemblea «Ciascuna persona presente in Assemblea in proprio o come rappresentante di altro ente non potrà comunque esercitare, in proprio e per delega, un numero di voti complessivi superiori ai 10 (dieci) oltre al suo e ai casi di rappresentanza legale». Si intende così salvaguardare uno dei pilastri su cui si fonda la partecipazione in Banca Etica, stimolando la partecipazione diretta dei soci e non la delega e limitando i rischi insiti nella concentrazione di un elevato numero di voti sul singolo socio.
  4. 4. I NUMERI DI BANCA ETICA Capitale Sociale € 25.348.000 Numero soci   Persone fisiche 27.305 Persone giuridiche 4.705 Totali 32.010 Raccolta risparmio € 593.239.000 Finanziamenti deliberati Importo € 496.315.000 Numero 3.872 Dati aggiornati al 31/08/2009
  5. 5. <ul><li>Valutazione socio-ambientale </li></ul><ul><li>Ogni prestito, mutuo, finanziamento deliberato da Banca Etica è accompagnato da una Valutazione Socio-Ambientale che misura l’impatto sociale del progetto da finanziare e il relativo rispetto dei principi etici della banca, richiamati nell’Art.5 dello Statuto. La valutazione sociale viene effettuata dai soci che esercitano in questo modo il diritto/dovere di controllo diretto su come viene gestito il denaro depositato in Banca Etica.  Il Modello VA.R.I. </li></ul><ul><li>E’ lo strumento che i soci di Banca Etica si son dati al fine di valutare le attività delle imprese, cooperative, associazioni da finanziare e il loro impatto etico sociale sulle comunità e sull’ambiente. I valori analizzati sono essenzialmente: </li></ul><ul><li>-partecipazione democratica </li></ul><ul><li>trasparenza </li></ul><ul><li>pari opportunità </li></ul><ul><li>rispetto dell’ambiente </li></ul><ul><li>qualità sociale prodotta </li></ul><ul><li>rispetto delle condizioni di lavoro </li></ul><ul><li>volontariato </li></ul><ul><li>solidarietà verso le fasce deboli </li></ul><ul><li>legami territoriali </li></ul><ul><li>Valutatori Sociali I Valutatori Sociali di Banca Etica sono alcuni soci, provenienti da diverse esperienze sociali, che all’interno dei GIT (Coordinamenti locali dei soci) si sono dati disponibili volontariamente per verificare e valutare le attività degli enti da finanziare. La forza di Banca Etica è principalmente nella rete, nei legami collaborativi tra i soci e le organizzazioni sul territorio in modo da conoscere preventivamente le organizzazioni da finanziare e le loro attività. </li></ul>
  6. 7. <ul><li>nel Maggio 2007, Banca Popolare Etica ed Energia Solidale srl hanno costituito Innesco SpA, una ESCO che opererà nel settore dell'efficienza energetica coinvolgendo le Imprese Sociali nella propria produzione di servizi. La mission di Innesco è la seguente: &quot;Effettuare interventi nel settore dell'efficienza energetica e dello sfruttamento dell'energia rinnovabile con un approccio socialmente ed ambientalmente responsabile e tramite un sistema di rete e partnership con soggetti dell'economia sociale, del mondo no-profit e profit responsabile in grado di favorire una gestione integrata e diffusa della tematica energetica e l'inserimento lavorativo di persone in stato di disagio&quot;. Innesco SpA fonda la gestione delle operazioni e basa tutta la strategia imprenditoriale su: </li></ul><ul><li>un'elevata capitalizzazione, per rendere forte la struttura dell'impresa e garantire con sicurezza il finanziatore; </li></ul><ul><li>l'utilizzo di competenze tecnologiche elevate, per ottenere delle prestazioni ottimali e garantire un funzionamento costante dell'impiantistica; </li></ul><ul><li>lo sviluppo di strategie di rete con soggetti del mondo della cooperazione sociale, dell'economia sociale e dell'imprenditoria responsabile, per avviare importanti sinergie nell'ottica di una sostenibilità non solo energetica ma anche etica, economica e sociale. </li></ul>

×