Ragù a modo mio

962 views

Published on

Cucina italiana: ragù (

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
962
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ragù a modo mio

  1. 1. Ragù a modo mio con carne macinata, dibovino Avanzamento con clic del mouse
  2. 2. Ingredienti:300 grammi di carne magra di bovino, macinata200 grammi di polpa di pomodoro+ un cucchiaio di concentrato di pomodoroSedano, carota, cipollaSale, olio, un dado da brodoMezzo bicchiere di vino bianco.
  3. 3. Inoltre, facoltativo:Pepe in grani2 chiodi di garofano2 foglie di basilico
  4. 4. Laviamo gli odori;e raschiamo la carota;
  5. 5. riduciamo tutto a dadini.
  6. 6. Ora mettiamo un po’ d’olio di oliva nel tegame,giusto a coprire il fondo, e lo lasciamo scaldare a fuoco medio;
  7. 7. poi ci scottiamo gli odori, con un pizzico disale, i due chiodi di garofano e, se volete, qualche grano di pepe intero;
  8. 8. ora versiamo mezzo bicchiere di acquafredda, copriamo con un coperchio e, al bollo, abbassiamo la fiamma lasciando stufare a fuoco dolce, le verdure;
  9. 9. Gli odori dovranno appassire ma non colorirsi;bisogna fare attenzione e mescolare spesso, in questa fase.
  10. 10. Intanto predisponiamo gli altri ingredienti sul tavolo, per averli pronti: il mezzo bicchiere di vino bianco, apriamo il dado da brodoe mettiamo un cucchiaio di concentrato assieme alla polpa di pomodoro.
  11. 11. Mettiamo con gli odori anche la carnemacinata e saliamo leggermente, mescolando spesso;
  12. 12. In questa fase aumentiamo un po’ la fiamma;
  13. 13. Ora anche la carne comincia a rosolare;
  14. 14. a questo punto vi versiamo il mezzo bicchiere di vino e lo lasciamo sfumare.
  15. 15. Quando il vino sarà evaporato, versiamo nella pentola la polpa di pomodoro e il concentrato, il dado e un bicchiere e mezzo di acqua fredda;mescoliamo, mettiamo il coperchio e lasciamo che arrivi ad ebollizione, a fuoco vivace.
  16. 16. Non preoccupatevi dell’aspetto, in cottura migliorerà!
  17. 17. Quando bolle, abbassate la fiamma alminimo e lasciate ridurre mescolando ogni tanto.
  18. 18. Ed ecco il ragù dopo un’ora di cottura; aggiustiamo di sale, se occorre, e saràpronto per insaporire le lasagne, i cannelloni, le tagliatelle fresche ed ogni pasta “importante”! Realizzazione, testo e fotografie: zafulla1@yahoo.it

×