Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Digital Signage: dal merchandising tradizionale alla comunicazione digitale

664 views

Published on

Lia Guzzardi (Bellezza.it) interviene alla Beauty Web Conference 2010, organizzata da Bellezza.it

http://www.beautywebconference.it/index.html
http://www.bellezza.it/
http://www.gepcommunication.it/

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Digital Signage: dal merchandising tradizionale alla comunicazione digitale

  1. 1. DIGITAL SIGNAGE Dal merchandising tradizionale allacomunicazione digitale Lia Guzzardi - Bellezza.it
  2. 2. PUNTO VENDITA IERI E OGGI IERI OGGI preponderanti i bisogni luogo in cui secondari (distinzione, soddisfare bisogni esibizione, cura, primari prevenzione, seduzione) (fame, sete, freddo/caldo,salute/malattia, etc.) informazione esperienza cultura Gfk Eurisko
  3. 3. PUNTO VENDITA: il posto per comunicareACQUIRENTI PROFUMERIA: 18,8 milioni*ACQUIRENTI ERBORISTERIA: 1,5 milioni*FARMACIA: 7 minuti la permanenza mediaOLTRE IL 60% DELLE DECISIONI DI ACQUISTODEGLI ALIMENTARI AVVIENE NEL PUNTO VENDITA**dati Gfk Eurisko e Unipro
  4. 4. TENDENZE MARKETING E COMUNICAZIONE MAGGIORE ATTENZIONE AIMESSAGGI MULTIMEDIALI PROXIMITY MARKETING: leinformazioni che ci servono nel luogo enel momento più opportuno, leinformazioni sul palmo delle mani. SOCIAL MARKETING: condividere leproprie esperienze con gli altri, il canaledel “Passaparola” USER GENERATED CONTENT: dacliente “passivo” a cliente proattivo. Ilcliente genera contenuti informativi sulbrand e sul prodotto.
  5. 5. OGGI … COME COMUNICHIAMO NEL PUNTO VENDITA? Per marca Per categoria merceologica. Per singola promozione. Comunicazione tradizionale (cartacea): Rapida obsolescenza delle informazioni Elevati costi di gestione e logistica Non interagiscono con il cliente Riciclo materiali efficacia limitata!
  6. 6. DIGITAL SIGNAGE: comunicare in modalità digitale Ottenere maggiore attenzione da parte del cliente/ utente. Pianificare un Palinsesto programmabile per location, per tipologia di comunicazione, in base ad un calendario. Trasferire maggiore quantità e tipologie di informazioni. Un palinsesto condiviso per trasferire contenuti promozionali diversi, di diversi prodotti/promozioni, di diversi brand.
  7. 7. DIGITAL SIGNAGE: ridurre i costi e risparmiare tempo Risparmiare sui costi di produzione, diffusione e aggiornamento dei contenuti digitali Diffondere rapidamente messaggi multicanale Creare un sistema di comunicazione via web tv
  8. 8. DIGITAL SIGNAGE: integrazione e multimedialità Integrare la comunicazione con sms, mail, newsletter, bluetooth,.. Creare un canale di E - learning on-line Arricchire la comunicazione con sistemi di intrattenimento, test e giochi Interfacciare la comunicazione ai programmi personalizzati di fidelizzazione
  9. 9. DIGITAL SIGNAGE: postazione multimediale interattiva Facile ed intuitiva da usare. Basta un dito! Completa. Ha un motore di ricerca che aiuta il visitatore a trovare quello che cerca in poco tempo. Trova la soluzione migliore e la rende disponibile sul cellulare (bluetooth). Aggiornabile in tempo reale. I contenuti informativi sono aggiornabili via Web. Pubblica le informazioni commerciali e promozionali di tutti i punti vendita. Recupera tutti i contenuti digitali disponibili, ad esempio nei siti di prodotto punto di riferimento nel punto vendita
  10. 10. Infopoint MMN: risposta per la comunicazione multimediale Piattaforma Multilivello e Multiprofilo. Elevato livello dipersonalizzazione per ogni esigenza organizzativa e distributiva. Una sala regia unica. Una piattaforma Web permette il massimo livello dicontrollo, gestione ed aggiornamento contenuti.Postazione multimediale. display, totem, pannello, membrane interattive. * MMN: Piattaforma di PGDUE - MCOMM
  11. 11. ESEMPI DI POSTAZIONI MULTIMEDIALIDISPLAY WALL
  12. 12. ESEMPI DI POSTAZIONI MULTIMEDIALI TOTEM DA INTERNO O ESTERNO Molteni&Co. Sistema multimediale interattivo complesso, basato sull’impiego di una rete di touch screen di grande formato. Ferrari Store. Sistema interattivo formato da una rete di pannelli touch screen nei diversi negozi Ferrari che permette ai Clienti, attraverso liscrizione al Ferrari Store, di ordinare subito i propri prodotti preferiti, navigare su tutto il network Ferrari e approfittare di promozioni ed offerte personalizzate.
  13. 13. ESEMPI DI POSTAZIONI MULTIMEDIALI VETRINE INTERATTIVE Membrane olografiche retroilluminate
  14. 14. Beauty Web Conference 2010 MultiMediaNetwork …. Digital Signage………….
  15. 15. “Come acquirenti i nostri interessisi muovono sempre tra ragione ed emozione” (Joaquìn Lorente) GRAZIE! guzzardi@gepcommunication.it marketing@bellezza.it

×