Presentazione famiglia

3,642 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,642
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,215
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • Presentazione famiglia

    1. 1. Lezioni di... vita Liceo Socio-Psico-Pedagogico Anno Scolastico 2010 - 2011 Classi IV A e IV C
    2. 2. Lafamiglia
    3. 3. Senza Multipla Semplice Estesa Famiglia Famigliastruttura patriarcale coniugale intima Più unità Un’unità Altri Rapporti di potere e coniugali coniugale conviventi di autorità asimmetrici; Ruoli flessibili, rigida separazione dei ruoli rapporti di autorità in base all’età e al sesso. e potere simmetrici. Completa Incompleta (separazione, lutto) Economica Educazione, Identificazione Riproduzione socializzazione giuridica. in senso biologico, Unità di produzione e di consumo culturale, sociale.
    4. 4. FAMIGLIAUnità fondamentale dell’organizzazione sociale attraverso cui la società riproduce se stessa. Agenzia di socializzazione che trasmette le competenze sociali di base. STRUTTURA RELAZIONISenza Multipla Semplice Estesa Famiglia Famigliastruttura patriarcale coniugale intima Più unità Un’unità Altri Rapporti di potere e coniugali coniugale conviventi di autorità asimmetrici; Ruoli flessibili, rigida separazione dei ruoli rapporti di autorità in base all’età e al sesso. e potere simmetrici. Completa Incompleta FUNZIONI (separazione, lutto) Economica Educazione, Identificazione Riproduzione socializzazione giuridica. in senso biologico, Unità di produzione e di consumo culturale, sociale.
    5. 5. LA FAMIGLIA CHE CAMBIANel corso dei decenni a causa di mutamenti economici, culturali,demografici si è assistito al tramonto della famiglia patriarcale ed alla diffusione della famiglia coniugale intima. Si sono , inoltre, diffuse nuove strutture familiari rappresentate dalle famiglie RICOSTRUITE, composte da persone provenienti da un legame antecedente. Restringimento e specializzazione delle funzioni educative della famiglia CRISI : necessità di trovare nuovi equilibri Emergere di contesti educativi nuovi Consultorio La società predispone appositi strumenti a sostegno della famiglia. Tribunale dei minori
    6. 6. CICLO DI VITA DELLA FAMIGLIA Formazione della coppia Ogni FASE è contrassegnata da una Nascita dei figli CRISI (rottura momentanea degli Adolescenza dei figli equilibri e necessità di adattamento a nuove Uscita dei figli dal nucleo condizioni) e da nuovi familiare COMPITI DI Pensionamento, malattia e SVILUPPO. morte dei genitoriA questo proposito le famiglie possono caratterizzarsi come:-SISTEMA APERTO: flessibile, capace di adattarsi ai mutamenti interni ed esterni.- SISTEMA CHIUSO: rigido, incapace di adattamenti e apertura verso l’esterno.
    7. 7. Il rapporto genitori-f igli STILI EDUCATIVI •.AUTORITARIO : sistema rigido di norme • PERMISSIVO : elimina qualsiasi fonte di frustrazione • INCOERENTE : oscilla tra autoritarismo e permissività • AUTOREVOLE : norme flessibili SECONDO ALCUNI STUDIOSI centrate sui bisogni di tutti i E LA RELAZIONE TRA MADRE membriNEONATO COSTITUISCE IL PROTOTIPO DI TUTTE LE RELAZIONIINTERPERSONALI E SPESSO INFLUENZA IL COMPORTAMENTO RELAZIONALE DEL FIGLIO PER TUTTA LA VITA.
    8. 8. ADULTI E FAMIGLIE MALTRATTANTI VIOLENZE FISICHE VIOLENZE PSICOLOGICHE IL DRAMMA DELLA PEDOFILIA: L’INDIFFERENZA:ODIO NEI CONFRONTI DEI BAMBINI SITUAZIONI DI TRASCURATEZZA E DISPREZZO PER LA LORO E ABBANDONO NEI CONFRONTI INTEGRITÀ FISICA E PSICHICA. DEL BAMBINO E FORME DI L’ADULTO SI COLLOCA IN UNA COERCIZIONE FAMILIARE PIÙ POSIZIONE DI DOMINIO SUBDOLA COME I RICATTI PSICOLOGICO E DI PSICOLOGICI. STRUMENTALIZZAZIONE NEI CONFRONTI DEL BAMBINO. FREQUENTI SONO I PROBLEMI PSICOLOGICI CONSEGUENTI AI MALTRATTAMENTI E ALL’INCURIA, MA NON NECESSARIAMENTE SI EVIDENZIANO SUBITO: INFATTI LE CONSEGUENZE PIÙ SERIE SI MANIFESTANO NEL MEDIO E LUNGO PERIODO.
    9. 9. SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ Sistema
forma,vo
integrato 




Rete
di
servizi
che
aiutano
la
famiglia
in
momen5
di
difficoltà
    10. 10. INTERVENTI A FAVORE DI MINORI CHE VIVONO IN SITUAZIONI FAMILIARI DISAGIATE Affidamento Adozione Assegnazione
temporanea
di
minori
privi
di
 PermeAe
al
minore
di
diventare
figlioassistenza
o
in
condizioni
di
grave
difficoltà
in
 comunità
educa5ve
o
famiglie.
La
famiglia
 
legiCmo
di
una
famiglia.
 affidataria
è
intesa
come
una
“seconda
 Deve
essere
intesa
 famiglia”
che
non
sos5tuisce
ma
integra
 non
come
un
modo
per
dare
 quella
naturale. “un
bambino
ad
una
famiglia”,

    11. 11. IMPARARE …”VIVENDO”LA NOSTRA ESPERIENZA PRESSO LA COMUNITA’ EMMANUEL
    12. 12. Fine… 
    13. 13. Fine… 
    14. 14. Fine… 
    15. 15. Fine… 
    16. 16. Fine… 
    17. 17. 
Classi
IV
A
e




















IV
C
…
    18. 18. 



















IV
C
…

    ×