Bruner su Head Start

1,489 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,489
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bruner su Head Start

  1. 1. ffilfirlii Testo 39 JEROME BRUNER: successi e insuccessi del programma Head Start I Con queslo fl concetto di deprivazionel deve aver avuto una straordinaria presa sullimmagi- espressione nazione degli americani; come ha osservato Harrington in quello stesso periodo, si intende lessere privi allinizio degli anni sessanta, gli americani "scoprivano" Iesistenza in mezzo a loro di quolcoso considerqlo della povertà. I. . .l normolmente Ma, intenzionalmente o meno, la nuova deprivazione veniva giudicata a fronte di uno necessorio standard di "cultura" che era implicitamente derilato da unidealizzazione della cultura Pef uno sviluppo della classe media americana. In questa versione della vita familiare, leducazione dei sereno e ormonioso. bambini consisteva nellinterazione armoniosa di una madre casalinga a tempo pieno con il suo bambino ben nutrito, a cui venivano offerte ampie opportunità di prendere iniziative proprie. Non essere allaltezza di questo modello idealizzato era "depriva- zione culturale". Comparvero presto progetti che si proponevano di insegnare alle madri povere a parlare di più e a giocare di più con i loro bambini, ad affidare loro compiti che richiedessero iniziativa autonoma e così via - in breve ad adeguarsi nel 258
  2. 2. usffidiúersità ia, rfu gk ,uJl*i,iu- T F , or,, t-uuq aL iu*rn .t"^#"f comportamento nei confronti dei figli al modello delle madri idealizzate della classe t .: media. Furono progetti che produssero qualche risultato reale. Perché è vero, e non ,{t {::E -! !. ! -,- --- sorprende, che Ieducazione infantile condotta secondo lo stile della classe media pro- ît- : !,af lÀ r+= duce bambini simili a quelli della classe -..9j?. -- I ;f É1,{ * 1?_.j-€ i!È é Non stupisce che, quando venne creato;!!ffiff$tàft, i centrali fossero rl|-- :"lg:"gî_:*i l.Í; i modelari ry qe_esre_igs-?19*{_i-xn9r*+_9}f9_-4iig*SSr:&;9.lJig-FT"r .__qfé: ,. i:: ,:o,"f:"1::- d,;i.:.ie:ie::rd.u-q:rgsaiÍ!m.Er3;;i1(.vt;";;ii;;;- i.4- úiòsse rvazione inquietante. La ild.gptiyLiql,. .y1!.--."fql9ll.l1..-.?9:.g,tu..,g1e1."1i.1_h. t"" se solo indirettamente,._q.yl!?,vitt!m_4,.I9c...91p3.1a=*-+!1", -q !?.,I_!rtry-..1 g. 3l11,g3.gJ.1 E YT "dù*ii;ifiÉ-;ffi;;ìn,{,...1.u le madri in questione étà"" pt"uiièntemente nere o i | :-.i;.ii-i-,* i) ì i ispano-americane,qp$*o.-S*SÉyg!gye,a*gftIgig5g.igplt_-c;-t?Igg-q_!-î-=.-htg.Pll"-99 _9=_{3p i ! ; Y I Per quanto non fosse privo di compassione e di simpatia, il programma Head ! .,., :.-4J.g1..!i. l4-!-È-ry Start non sfuggiva a quella sorta di implicita condiscendenza che accompagna i moú- é menti di riforma. [...] <.,i-+.. -. ) t È--j- i- 4lll44e.és&rl*?tls-*-**4rra-hr.is*e-{s"4,€el4*s.sy.?cià3..".q:î:-:*lT:.:Jl"1:-g:{:q:i !- ^E ,i-tJ<. n_e! glro di q9al.c.h.-_e=-=aq19. I bap_ltni.p,lgl. 9:gf.99y"!i9=H,9,?9.-S*teftj.,cpr4ps-{i-1aro -t t . .-?-!:aai !:É:t!-*:: - _1. Eollq4e1e.!a gp-inllinizjale di Head Start "l-.I1li"913"î-g..l.ttg5pFtA.y?Ia-ir-19,4p--4!,1.d12 Arthur qgggdq 4"".y.14a1to-p.qqegui-re.gli.llud|jgqsen e Flerrnstein2 si iecerò avàniipér-ri-af-Jensen eRichord fermare la vecchia concezione di súluppo "dallinterno allesterno", centrata sul ql:Hennslein i bambini poveri, in particolar modo i bambini neri, non avevano semplicemente lasono duepsicologi st:hr dotazione genetica - il qr - che consentisse loro di trarre vantaggio da Head Start onitensi noti da qualsiasi altra cosa. E cerano politici pronti a sfruttare queste "scoperte" facendoper oversoslenub che appello a una classe media sempre più oppressa che, a ogni buon conto, era fuggitaIintelligenzoè lromondotn verso le periferie per lasciarsi alle spalle le grandi città, le tasse troppo alte e i pro.per vio gene blemi della povertà. Le grandi città, che stavano perdendo le industrie e la base deitico e chele differenze loro introiti fiscali, costituita dalla classe media, si trovavano a dover gestire ghettidi quozienle sempre più poveri e costi assistenziali sempre più alti, e di conseguenza avevano menointellefiivo sonolo conse possibilità di dare supporto ai progetti di Head So" It_::"1.:lggig_1y_f,t::i1."9_-.*..:1:guenzo diunineluttobilìÈ i=s.e,s,.4*qiH,?g l.tl*s.4ieltre.{9ryt9-{i,{uq g.*-9llq*&rlute.qi-se*gp-l413s9*q-q-,s!-f,1q!àlibiologico. .l_.-+i.-l**3",i:.,",,if5""re di vita della cultura,maggioritaria_*della classe medja. In quesro ,r.,ouà p..ioa"àìà;Siéiii5ùTÈ-fià uè=tri.."é.ro in dubbio perfino ffiriànrla- menlo lederale di Head Start. Il programma soqrlvis,lg-. T3-lgg;lg]bg-9uan1o avreb!e-.po-,!11!o. Soprawisse, credo, perché aveva creato g-44ruova*eo*upv,SJ€zza (o aveva dato sfogo a una fede latente appena sotto la superficie della coscienza) che, intervenendo ?bb?sr3.l-tg-p.J9tt9*!--e-ll-q.l-99-13.:yg$tl.-l: si.p,.9.!9r1.9a,1,ula,. r.-iifi-Juil$iiíàèi l.a-pp,.gi li.;;[;;;" una "fede " pe rché durante que gli ..tni to Ji,fl Ífif6-iidfi 61Ìé prove dirette che Head Start avesse degli effetti "permanenti" (o che non ne avesse). Quandg cominciarono a essere disponibili_i.frrulE!1.4!.y99!iqigqfig .a-,19i di llgad Sta1t, emeqsg. che lVeva fatto differe nza in una misura s_orprendente,.a1rthe-sq non ayev-4-B-r.q.!..gt1q_q1 ml11cofo di m.a1s_a, I bambini che avevano usufruito del programma, a confronto di quelli che non ne avevano usufruito, avevano maggiori probabilità ;Fl di frequentare più a lungo e con migliori risultati la scuola, di ottenere e mantenere più a lungo un lavoro, di non andare in prigione, di commettere meno delitti e via dicendo. I,q-qggllsa-!l:p_r9s"!-apm-?.lp_qg-ey.111,.i1..,.,91r".9j_g-.3.9,F_lgl.! (. di programmi analoghi ma più elaborati) era molto inferiore alle perdite economiche derivanti 259
  3. 3. Unità 3 Educazione e progetto sociale dalla disoccupazíone, dai costi carcerari e dai costi assistenziari. Era ..buono per Ia strettamente socioeconomici, anche se non funzionava per ogni :r""t;:fl r}Trmini rmd. it. di L. cor:narba,$;iffiÌ,?,tí, fk {r{i|,:;Zf#; Guida alla lettura ll programma "Head start" è nato con Iobiettivo di compensare la ,,deprivazione culturale,, di alcuni strati deila società.statunitense- su qrari parametri, ,""ono-Ji,urtore, si giunti e a riconoscere è ir concetro or ,oeprivazione curturare,,, :j.o,rjll|,"* e càn quari conseguenze , l Iautore chiama anche *rede,)sta aila base deile stratesie der I oor:?ffiT:"tîJ::"1;r!:[e j r Nonostante gri ingenti costi fiscari che ,,Head Start" e artri programmi non vennero abbandonati oar governo. anaroghi compor- I lilrll?;i* Quari morivazióni a tar proposito "oiu.u { 1{ ,il d

×